Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 15
  1. #1

    raddrizzatore batteria VNB1T

    Ciao a tutti, finalmente sto iniziando il restauro della mia VNB1 e tra i vari problemi che si stanno presentando uno è che sulla vespa è stato eliminato sia il raddrizzatore che la batteria ed è stato modificato l'impianto elettrico. Dato che dopo il restauro vorrei ripristinare il vecchio impianto con la batteria, ho visto che il raddrizzatore originale è quasi impossibile trovarlo, volevo sapere se era possiblile adattarne uno differente, qualc' uno mi può aiutare.

    Ciao Gianluca


  2. http://www.officinatonazzo.it/

  3. #2
    Senior Member VOL's Maniac
    Registrato dal
    Oct 2004
    residenza
    la mia stanza una finestra sul mondo
    Messaggi
    1,022
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Questo parte da 3€! Impossibol is natihg!


    http://cgi.ebay.it/RADDRIZZATORE-per...QQcmdZViewItem



  4. #3
    Grazie ma purtroppo me lo sono fatto scappare



  5. #4
    Il raddrizzatore alimenta la ricarica della batteria e questa alimenta lo stop a motore spento.
    All'interno dello scatolotto puo mettreci un normalissimo raddrizzatore ponte diodi moderno da 10A, sicuramente più affidabile di quelli d'epoca, eviteresti lampade bruciate sullo stop e danneggiamenti alla batteria e non si vede nulla. Quelli d'epoca hano il loro fascino ma come funzionamento fanno quello che possono.
    Ciao



  6. #5
    ciao!
    quindi se si mette un raddrizatore da 12V e una batteria a sua volta da 12...cambiando anche le lampade da 12...non ci dovrebbero essere problemi per l'impianto elettrico? Oppure ne risente la bobina???



  7. #6
    grazie peppe per il consiglio, anche io avevo pensato di sostituirlo con uno moderno, anche perchè se è stato eliminato sicuramente aveva dei problemi, ma non so se quelli moderni vanno bene, dato che sono costruiti per funzionare con una tensione di 12 V e non 6 V.



  8. #7
    I raddrizzatori a ponte non hanno tensione di riferimento se non per il massimo in ingresso, e l'amperaggio che non deve essere superato. Vale a dire se prendo un raddrizzatore da 220 volt 10Ampere e lo alimento a 6 volt della Vespa, funziona lo stesso, la corrente è comunque raddrizzata e va ad alimentare la batteria caricandola; idem se ne metti uno con tensione max in ingresso di 12 volt. Ok?
    Se superi la tensine massima in ingresso lo bruci
    Nella foto è quello in alto a sinistra grosso, gli altri sono da circuito stampato:
    due piedini portano il simbolo "alternata" e vanno collegati alla bobina, poi c'è + & - e vanno alla batteria. Tutto molto semplice si trovano dovunque dai frigoriferi ai televisori, costo 2 euro nuovo
    Non puoi mettere una batteria da 12 volt perchè la bobina non ce la farebbe ad erogare tensione e corrente per caricarla e la fonderesti (la bobina).
    Il problema dei raddrizzatori al selenio è dato proprio dall'invecchiamento del materiale conduttore, che si modifica nella struttura fisica con gli anni, l'umido, il calore ecc. e non fa più il suo dovere. Ne ho cambiati a decine nelle radio a valvole.
    Tutto chiaroooo??
    Icone allegate Icone allegate 180px_bridge_rectifiers_138.jpg  



  9. #8
    Peppe scusa un attimo...ma metti in ricarica la batteria direttamente a valle del ponte a diodi??
    Non serve anche un regolatore di carica? Che so...a batteria completamente carica taglia in automatico
    la tensione in ingresso... Io sto restaurando una vnb3 e mi piacerebbe montargli sia la batteria che la
    bobina AT esterna al carter. Hai idea di come si possa fare?



  10. #9
    Ragazzi non vorrei sembrare "professore", ma forse di elettricità ne capisco mooolto di più che di Vespa:
    Dallo schema pare proprio così almeno per la VNB1 Unica protezione contro i picchi di corrente è un fusibile. I regolatori (limitatori) di carica comunque sono circuiti che hanno fatto la loro comparsa nel commerciale dalla metà degli anni '70 e usano tutti degli integrati. Non penso proprio che nel '59 ci fossero, e meno che mai sulla Vespa. Comunque la batteria anche se non usata si scarica in fretta e la ricarica è talmente lenta che e dovresti girare due giorni interi per ricaricarla a metà e questo è il motivo per cui l'hanno subito eliminata dalle VNB1, era sempre scarica e inutile. Infatti la montano fino ad un certo num. di telaio. Se proprio volete mettete su una batteria a gel tipo Yuasa Fiamm ecc.. che reggono molto meglio rispetto a quelle al piombo e costano meno.
    Perchè vuoi mettere la batteria a una vespa che non la prevede? e poi la bobina AT esterna cosa migliorerebbe?



  11. #10
    Grazie Peppe per la spiegazione, sei stato chiarissimo, proverò a montare il raddrizzatore con la batteria, anche se tu mi dici che la batteria si carica con difficoltà, perchè ora senza batteria, la lampada dello stop è molto fioca, sia al minimo che con le luci accese, penso perchè la bobina non riesce a fornire la corrente necessaria.



  12. #11
    Se hai collegato tutto come lo schema non dovresti avere problemi a meno che:
    1) controlla le lampadine nel fanale, dal certificato caratteristiche tecniche devono essere una 4 volt 3 watt e una 6 volt 10 watt
    2) La bobina può essere che sia stata sostituita con una non adatta
    3) Con il motore al minimo è normale che la luminosità si abbassi;
    4) Tieni presente però che tutta l'alimentazione elettrica della vespa è fornita dal volano magnete: può darsi che questo si sia un pò smagnetizzato per l'età e quindi nonostante parta, ci sarebbe un affievolimento delle luci, soprattutto al minimo.



  13. #12
    A proposito....cosa importante che davo per scontata e che un altro vespista mi ha chiesto riguardo ad eventuali surriscaldamenti della batteria e del diodo:
    usando un diodo a due ingressi alternata come quello indicato bisogna usarne solo uno (in pratica due soli dei quattro diodi contenuti all'interno), oppure usare un unico diodo tipo 1N007 o superiori di amperagggio adeguato; però quest'ultimo non potete fissarlo col bullone, resterà volante nello scatolotto e avrete una corrente continua "sporca". Scusate il lapsus....
    Se vi va di approfondire

    http://it.wikipedia.org/wiki/Raddrizzatore

    è spiegato tutto molto chiaro
    Posterò uno schema che usa il raddrizzatore a due ingressi appena possibile.



  14. #13
    Perciò se non ho capito male, bisogna utilizzare solamente un ingresso in alternata, ed un uscita in continua (+), mentre il negativo della batteria và collegato a massa.



  15. #14
    Esatto, Puoi collegare anche insieme i due ingressi alternata al filo proveniente dalla bobina così ottieni un raddrizzamento + pulito (doppio diodo) però con una lieve perdita in corrente.
    Non collegate il negativo del raddrizzatore a massa altrimenti mettete tutto in corto!
    Or ora ho finito di provare sulla mia VNB1 e funziona tutto
    Fammi sapere come va
    Ciao



  16. #15
    Senior Member VOL's Maniac
    Registrato dal
    Sep 2004
    residenza
    treviglio
    Messaggi
    1,655
    Downloads
    0
    Uploads
    0
    Ma perchè vuoi rimettere la batteria?? a che ti serve? E' solo un problema in più. E' una modifica abbastanza normale quella che ha la tua vespa, io ti consiglio di tenerla. La batteria non serve veramente a niente, a che ti serve accendere lo stop dietro se sei a motore spento?? Meglio così, tutto quello che non c'è, non può rompersi!
    ciao



Discussioni simili

  1. batteria e raddrizzatore vespa pk 50 s
    Da marmittaotturata nel forum Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 18th-August-2009, 17:21
  2. sostituzione raddrizzatore vnb1t a ponti diodi
    Da gpl50r nel forum Restauri: Nonne
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 2nd-May-2009, 21:37
  3. VNB1T del 59 - RADDRIZZATORE , BATTERIA...
    Da nikir nel forum Restauri: Nonne
    Risposte: 18
    Ultimo messaggio: 8th-January-2009, 16:42
  4. Batteria scarica e raddrizzatore
    Da moro35 nel forum Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 20th-November-2008, 12:09
  5. cicalino senza batteria..e il raddrizzatore?
    Da girandolafunesta nel forum Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 29th-March-2007, 15:01

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •