Vai al contenuto

Tutte le attività

Aggiornamento automatico di questo flusso     

  1. Ieri
  2. Ho pulito l'interruttore con un panno senza acqua e non aveva niente di rovinato
  3. Se la miscela è vecchia di due anni sostituiscila, poi una bella pulita al carburatore in particolare il getto del minimo e dei condotti del circuito del minimo,dato che si tratta di una primavera. Controlla anche l'apertura delle puntine.. Se sono bucherellate o presentano segni di sfiammature sostituire anche il condensatore con un ricambio originale piaggio, se non vuoi fare l'esperienza con quelli cinesati Il fatto che spedalando si accendono le luci non indica che ci sia scintilla alla candela, sono circuiti diversi e indipendenti
  4. Di che vespa si tratta?? Comunque il regolatore. Vespatronic. Ha anche una parte 12v cc stabilizzata che può ricaricare una batteria, se è presente il blocchetto Accensione a chiave si possono utilizzare i contatti liberi per spegnere tutto l'impianto sottochiave, con gli schemi vespatronic e contachilometri sip sottomano non è.complicato certo che un minimo di conoscenza di elettrotecnica ci vuole
  5. Salve a tutti, ho risolto cambiando candela e facendola partire in discesa... noon so cosa sia successo... boh In compenso ho un altro problema... Poiché non mi tiene il minimo, accelero un po' da fermo ai semafori... talvolta, specialmente se cerco di tenere il minimo con l'acceleratore (aprendo pochissimo), quando poi riparto la marmitta inizia a fare scoppi e un rumore (perdonatemi se non riesco a descriverlo in altro modo) tipo "ciuff" molto forte, dopodiché si ingolfa e non c'è verso di farla ripartire... Ho controllato la candela e non è "bagnata" anzi è nocciola... L'ho portata da un meccanico che sostiene che si debba aprire il motore e controllare i cortechi... io vorrei evitare perché la spesa potrebbe essere troppo elevata. Secondo voi da cosa può dipendere questo problema? Spero di esser stato chiaro... e grazie in anticipo a chi mi darà qualche informazione... PS: aggiungo che penso che regolare il minimo sul carburatore dalla vite dell'acceleratore possa farmi incappare più spesso in questo problema. Ho notato che se "sgaso" molto senza lasciar scendere i giri il problema non salta fuori...
  6. Potrebbe essere un'aspirazione d'aria. Se hai già controllato di non aver il minimo altissimo, controlla : Collettore (crepe o rotture ), bocchettone e alette carburatore (alette rotte o carburatore lasco), paraolio lato volano, base cilindro, tenuta testa oppure come ultima spiaggia (spero di no per te) paraolio lato frizione. Se è quest'ultimo purtroppo tocca aprire il blocco.
  7. che vespa è? controlla che non si sia allentato il carburatore o il collettore o che quest'ultimo non sia crepato
  8. Devi provare la vespa, verificare se sei grasso, o magro in base a quello lavori sul carb
  9. Aiuto qualcuno sa come collegare il km sip alla mia vespa con accensionevespatronic e vorrei mettere la batteria per alimentarlo in attesa vi ringrazio tutti
  10. Giuseppe Vozzolo

    Vernici

    Buongiorno a tutti, sapete dirmi con precisione il codice del colore della vespa che ho cerchiato nella foto? Grazie mille a tutti
  11. Sto tornando al pc e ri spiego. Allora, la necessità del filo guida per passare le diramazioni serve a non impazzire ( cosa che è capitata me tanti anni fa ). Il filo del clacson si nasconde nell'intercapedine della copertura del cannotto dello sterzo e non lo trovi più.... Quello dello stop fai fatica a far fare la curva alla sonda che però è ottima per portare la treccia al manubrio, oltretutto passa bene dalla strozzatura sotto al manubrio, mano a mano che avanzi col nuovo impianto tiri i fili guida che ti faranno uscire le derivazioni in un attimo dalle loro sedi e te le ritrovi belle e pronte senza impazzire ( fidati ). Il tuo impianto elettrico dovrebbe essere come quello della mia quindi ecco il necessario: Di più non so cosa dire. Francesco
  12. Buongiorno La mia vespa resta accellerata premendo la frizione ma a prendo l'aria non lo fa più cosa potrebbe essere?
  13. ok penso di aver capito, mi sono anche documentato un pò in rete e direi di potercela fare. unica mia perplessità sono i cavi guida... se ho capito bene faccio delle prolunghe ai fili dello stop e del clacson quello del clason in teoria dovrebbe essere abbastanza vicino al buco del clacson qllo del pedale del freno ho visto che una volta messo l'impianto posso far passare un sondino dentro il telaio dal foro del freno, vado a cercare il filo in fondo all'impianto, lo lego alla sonda e tiro fino al buco. che ne pesni? la maggior parte dei colegamenti ( pulsantiera - clacson - scatola su carter ) si fa coi faston qdi non ci sono problemi, il faro posteriore e il pulsante del freno posteriore non so, casomai saldo, ho un piccolo saldatore per fili elettrici. grazie ancora dell'aiuto
  14. Ciao, come ben sai per me forum e smartphone non vanno d'accordo, sono un vecchiotto che ama la tastiera.... Non vedendoci bene ho scritto un pateracchio intendevo si sfila e si infila dal vano serbatoio. Allora la lunghezza dei cavi guida deve essere abbondante in modo da essere certi che tu abbia abbastanza margine per tirarli e non scappino dentro il telaio minimo 20 /30 cm in più. Dato che il vecchio impianto lo butterai togli tutti i terminali e spelli i fili che intreccerai saldamente al cavo guida debitatamente spellato a sua volta, stringi bene e fa in modo che siano il più piatti possibile, un giro di nastro isolante lubrifica bene e vai. Il grosso problema che hai sarà mettere i vari terminali una volta montato l'impianto ma se trovi qualcuno che lo sappia fare e che ti dia una mano sei a posto risparmi un sacco di tempo, se sei capaci di usare il saldatore a stagno fammelo sapere. Francesco
  15. Ciao, non conosco la tua vespa, ma penso che a parte il circuito dell'avviamento elettrico il resto dei collegamenti dovrebbe essere uguale. Francesco
  16. io purtoppo faccio poco testo perchè vado piano,ma per me in questo momento il miglior compromesso è la "pirelli angel scooter"
  17. Ultima settimana
  18. Grazie del manuale, sicuramente mi è utilissimo anche per altro! Gli statori sembrerebbero davvero uguali e così stando io penso di non cambiare nulla perché anche i collegamenti statore e centralina sembrano uguali, probabilmente le differenze stanno nel circuito dell'impianto elettrico dopo la centralina
  19. Sono riuscito a misurare la tensione sulle bobine. Alla bobina delle luci di posizione più lo stop avevo quasi 9 volt mentre sulla anteriore mi trovavo con sbalzi tra gli 8 e i 10volt. Ho smontato il faro da accesa per andare a vedere se avevo tensione sui contatti e si è acceso il faro così dal nulla. I fili sono perfetti, ho pulito tutti i contatti anche se erano messi bene e pulito il generale il tutto. Rimonto tutto e noto che a faro spento il clacson funziona. Allora guardo bene il faro dandogli dei colpetti e noto scintille sul filamento. Mi viene un dubbio visto che la vespa funziona con tutti i contatti in cortocircuito di base e guardo lo schema dell'impianto. Alla fine era la lampadina bruciata che apriva il circuito del clacson😂. Chiedo perdono per la mia inesperienza e direi che il "problema" si può considerare risolto. L'importante è che la vespa sta bene.
  20. Sono in riunione col telefono vedo poco quello che scrivo.ti ho messo un post dove ti ho spiegato la procedura. Ora non posso domani te la scrivo di nuovo. Comunque le derivazi9ni clacson e freno devi mettere un filol guida ciascuna abbastanza lungo da arrivare al serbatoio. Comunque se non sei capace di usare il saldatore lascia perdere non riuscirai mai a fare le connessioni.
  21. scusa ma non capisco come si mettono i fili guida per freno e clacson. cosa intedi per "Si file dal serbatoio è si infila sempre da questo verso il manubrio." ? grazie ancora
  22. Ciao, il.problema è che il filo del pedale del freno e quello del clacson se non ci metti un filo guida non riesci più a passarli nella loro sede. Ti ho già spiegato come fare. Segui quanto ho scritto. Si file dal serbatoio è si infila sempre da questo verso il manubrio.
  23. ciao proverò a cambiare tutto l'impianto sperando di nn fare casini... se legassi il vecchio impianto al nuovo mi conviene farlo lato manubrio come dici tu giusto? qdi tiro dal lato motore finchè qllo nuovo non arriva dal motore giusto? i fili del clacson e del freno non fanno già parte del nuovo impianto ? i fili che vanno al faro dietro e allo stop passano sotto il serbatoio? se levo il serbatoio ci lavoro bene? grazie
  24. Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, possiedo da 3 anni un bel px 125 del 2000 e da qualche tempo mi sto informando per elaborarlo ed avere un po' più di potenza. Ho quindi scelto di acquistare un DR 177 da montare senza aprire il carter e senza fare ulteriori modifiche dato che non ho comunque intenzione di stravolgere il motore originale. Oltre al cilindro ho comprato un pignone da 22 per la frizione ad 8 molle (da quello che ho capito è quella del px my 2000) ed i getti necessari e come carburatore lascerei il si 20/20. Proprio sui getti ho però qualche perplessità perché il getto del minimo che ho acquistato è un 48/140 e non sono sicuro vada bene. Come emulsionatore ho preso un be3 e come getto del massimo un 105. Un ulteriore dubbio lo ho avuto sul freno aria, dato che ho letto che non è fondamentale cambiarlo ho deciso di lasciare (per ora) il 140. La mia domanda è dunque se la configurazione della carburazione coi suddetti getti possa essere buona. Grazie in anticpo
  25. Porto in alto la discussione, sono tornato in sella di ruote piccole da un anno circa, e con il PX200e Arcobaleno, ho montato le Wee Rubber VRM134 e devo dire che sono piccine, e che con la pressione giusta sono discrete, mi è capitato di usarle in strada umida e con attenzione si poteva guidare decentemente. Si sente che la spalla è morbida e quindi avrebbero bisogno di una maggior pressione di gonfiaggio, ma poi scivolano un po. Ho avuto modo di provare una vecchia DURO fuori misura, che anche se per poco sfiora il coperchio frizione e mi sarebbe piaciuto guidare con quella, le sensazioni erano davvero positive. Come consumo dopo 2.000Km al centro si sono consumate tanto, più della metà, ai lati molto molto meno. Non faccio sgommate ne in partenza ne in frenata (ormai non ho più l'età) tipo di percorso: misto veloce con curve (fino pedana-cavalletto), percorrenza veloce. Credo che prima dell'estate proverò le TL, chiaramente con camera aria, e mi sto facendo un'idea di cosa sia meglio. Ho capito che le S83 sono le più acclamate, ma vorrei prima testare qualcosa come Metzeler Me1 , Dunlop, Pirelli… senza andare su prodotti da gara e quindi spendere un patrimonio per fare 2.000Km e trovarsele spiattellate. Guida sportiva Veloce.
  1. Carica più attività
×
×
  • Crea nuovo...