Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 21/03/2018 in all areas

  1. 2 points
    Se avessi una Vespa che produce fumo, un po' lo terrei per me, l'altro lo venderei al parchetto Ciao
  2. 2 points
    Salve, sono Grazia ,moglie di Paolo53,spero di non crearvi problemi , non Guido, sono zavorra !
  3. 2 points
    Grazie ragazzi, mi fa piacere che abbiate passato due bei giorni, anzi quasi 3 per quelli del venerdi. Grazie ancora e arrivederci al Lupo
  4. 1 point
    A volte capita che un ragazzino di 16 anni voglia per qualche oscuro motivo una Vespa.... e capita che cercandola la trovi... e magari anche a un buon prezzo e postandola su un Forum ti faccia morire di invidia! Poi come se non bastasse te lo ritrovi anche su Via Salaria dietro casa e scopri che le pagine lontanissime del forum della sera prima scorrano ora al tuo fianco su una strada consolare! E gli anni passano.... poi un giorno quel ragazzino ti richiama e si è fatto uomo, il tempo e le sue nebbie si diradano su un rottame a cui decenni, incidenti e qualche atto vandalico (serbatoio= WC) hanno ormai tolto fascino, scintilla.... La bella TS Verde Jungla tanto rara e desiderata POETA!.... è questa l'occasione offri tanto, perlomeno provaci.... ma il denaro non può comprare un ricordo e il desiderio monta nel cuore più che nella mente di un Vespista, il ragazzino si è fatto uomo, ma vespista lo fu da sempre nel cuore! Ecco perchè comprò allora quella Vespa, ecco perchè oggi di ritorno nel tempo la rivuole! Ed aggiungo, la MERITA! Vespisti migliori di noi Francesco ce lo insegnarono, lì dove la passione non muore FOREVER ricordi? E dunque eccomi.... perchè se un Vespista cerca un altro risponde.... e "non siamo mai soli i soli in quel buio vecchio lontano garage!" Cavolo ancora li ricordi? Il primo dovere... SALVARE UNA VESPA! Il secondo.... AIUTARE UN VESPISTA SEMPRE ED OVUNQUE! Francesco.... è un DOVERE oltre che un Piacere! Dunque eccola, come fosse stata mia, un poco d'altronde lo sai... lo è... come scriveva quel vespista tanti anni fà? Ah, sì, ora ricordo.... "... in vero nessuna vespa mai ci appartiene del tutto, appartiene piuttosto a quei mille occhi che la osservano". aveva al solito maledettamente ragione.... Ora ti serve un CERTIFICATO FMI perchè tu possa circolare a Roma, una TESSERA, una ASSICURAZIONE, ma sono dettagli... solo dettagli....piccoli come un bullone da 6 marchiato LOBO o una fanale APRILIA....chi vuoi mai che li noti.... Chi? "...nel dettaglio il più piccolo, si cela sempre una grande differenza!" PDD
  5. 1 point
    Ciao, cerco di darti qualche dritta su come utilizzare il multimetro per la vespa: Allora questo è la tipologia di multimetro che ti serve per fare tutti i controlli importante è che abbia il capacimetro che ci aiuta a vedere se il condensatore va o no. Funzione continuità: freccia con 1 serve a vedere se un circuito è interrotto oppure no ma anche per verificare la tipologia degli interruttori di comando Normalmente Aperti per i circuiti Vespa a corrente alternata e Normalmente Chiusi per circuiti a corrente continua cioè assistiti dalla batteria. Si mettono i puntalini nelle prese a dx rosso - rosso nero - nero se il circuito non è interrotto fa un suono. Serve anche a vedere se le bobine sono integre nello statore: un puntalino al filo della bobina ed un altro sullo statore se suona le bobine sono integre. Voltaggio Freccia 3 sotto in corrente alternata ( quella che esce dallo statore ) sopra corrente continua ( quella che esce dalla batteria ) Capacimetro Freccia con 2: serve a verificare se il condensatore è buono o no. Non sto a farti una disquisizione ma cerco di darti dei parametri per farti capire: Posizionare il selettore nella sezione F al valore 2u che è il parametro necessario alla nostra necessità, poi nel punto Freccia con 4 che sono le finestre per misurate i condensatori, si infilano due faston a lama e con due cavetti con coccodrillo colleghiamo uno al filo che esce dal condensatore ed uno alla carcassa dove c'è la sede di fissaggio allo statore ( naturalmente condensatore nuovo e non montato ) Sul display appare quando l'accendi .000 il valore che ti deve apparire un volta collegato al condensatore deve essere compreso tra .310 - .340 se il valore è decisamente più alto il condensatore non va bene. La prova va fatta poi scambiando i ì cavi al condensatore. Non è finita qui, il problema principale dei condensatori è che con il riscaldamento del motore perdono capacità dell'isolamento e quindi non funzionano. Con un normale phon possiamo verificare anche questo se dopo averlo riscaldato per qualche minuto vediamo salire velocemente i valori del display il condensatore è da buttare. Questa prova si può fare anche se il condensatore è montato sullo statore a patto che sia staccato dalle puntine. Dopo se vorrai imparare altre cose ci sono un mondo di post e filmati YouTube che esplicano l'argomento. Francesco
  6. 1 point
  7. 1 point
    Ciao Ragazzi, in vista dell'imminente Raid del Lupo, come prassi apriamo la lista a tutti i raiders che arriveranno direttamente il venerdì sera (27 aprile) e che vogliono unirsi per una cenetta tipicamente "toscanaccia"! La cena si svolgerà presso La Nave sull'Arno, Via Villamagna, 77A, 50126 Firenze FI Vi allego anche il link di Google Maps con le coordinate precise https://www.google.it/maps/place/La+Nave+sull'Arno/@43.7617291,11.3092942,15z/data=!4m2!3m1!1s0x0:0xf78baf9754a0e93c?sa=X&ved=0ahUKEwiw-cTz-qzaAhXRAewKHV8bCB4Q_BIImAEwCg Il menù scelto per voi dai nostri super referenti fiorentini prevede: - crostini misti, polentine, bruschette e coccoli fiorentini (per chi non lo sapesse, pasta di pane fritta accompagnata generalmente da formaggi) - ravioloni di patate al ragù - peposo - trippa - patate, insalata - dolce Prezzo: 25 euro. Per chi volesse pernottare, vi consigliamo di prenotare in zona Impruneta/Galluzzo (Firenze). Le strutture sono buone e dovreste trovare senza difficoltà posti disponibili. Per qualsiasi problema, i nostri Raiders organizzatori fiorentini Tuttomio e Aquila Randagia sono disponibili a darvi tutti i consigli che richiederete! Apriamo le danze! E come fa il Lupo?! Lista: 1. Tuttomio 2. Aquila Randagia 3. Paolo53 4. ZioLeo 5. Piera 6. ZioBruno 7. Pina 8. CICCIOBELLO 9. Raffa66 10. Luigi68 11. Sciusco 12. ApeDeb 13. 338green 14. Brunaccio 15. pellicano 16. Dr.Lumbo
  8. 1 point
    vi sento poco tonici ci stiamo avvicinando alla parternza ................................curve e km
  9. 1 point
    Sono della provincia di Venezia, però per il motore mi sono fatto aiutare
  10. 1 point
    ciao. non è che hai il serbatoio sporco e la sporcizia va ad intasare passaggi e giglè del minimo? quando ti fa quel verso prova semplicemente a pulire il carburatore smontandolo e soffiando i vari getti e passaggi col compressore. Se risolvi allora devi pulire il serbatoio.
  11. 1 point
    Ciao . Raffa 66 . Luigi 68 .. e sciusco presenti per la cena. Grazie a presto.
  12. 1 point
    Hai sbagliato forum, vai al forum elaborazioni ed apri un topic tuo sull'argomento: https://www.vespaonline.com/forum/33-elaborazioni-telai-piccoli-et3-pk-special-eccecc/ Ciao, Gino
  13. 1 point
  14. 1 point
    Ma il mio primo post sul tuo Polini p&p era per capire la motivazione per farlo p&p, non una presa per il culo nei tuoi confronti Comunque già 180€ è tantino per il Polini ghisa, queste ripeto sono le prime modifiche che faccio e non vorrei andare troppo su col prezzo
  15. 1 point
    Con ASI ho certificato la mia PX 125 del 1981 con lo stesso tuo colore. Demolita in area privata, purtroppo ho targa e libretto nuovi. Devi sostanzialmente recarti presso un club affiliato ASI, iscrizione al club 150€, iscrizione ASI 60€, quota apertura pratica 30€. Richiedono 1 foto 3/4 dx anteriore, 1 foto 3/4 sx posteriore , 1 foto del n telaio e 1 foto del n motore. La certificazione mi è arrivata in breve tempo (a memoria credo 1 mese circa). Con la certificazione dovresti recarti al PRA per la nuova iscrizione. Avendo targa e libretto originali, forse (ma non ne sono sicuro), non devi rifare il collaudo, ma ti basta la revisione. Se vuoi puoi anche appoggiarti ad una agenzia di pratiche automobilistiche , ma i costi lievitano leggermente. Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
  16. 1 point
    Ciao, leggi qui: Francesco
  17. 1 point
    Non capisco come si faccia a sconsigliare di usare il casco integrale, soprattutto a chi ha già espresso la sua scelta! Come è gia stato consigliato, esistono dei bei caschi integrali con una forma vintage, sono fighissimi secondo me è l'ideale. Però non dimentichiamo anche che il casco deve starci in testa continuamente durante le scorribande, quindi ok l' estetica perché ci deve piacere, ma occhio anche alla calzata, al peso, alle prese d'aria per l' estate (un colore scuro scalderà molto più di uno bianco), all' incavo per ospitare le cuffie se usiamo l' interfono, la possibilità di sganciare i rivestimenti per lavarli... Io personalmente uso un AGV AX-8 dual evo, leggero e comodissimo, ed ora ho affiancato uno SCORPION EXO 950 AT con visiera riscaldata. Ho anche un jet, il BELL 500 custom RSD ma credimi che quel jet è nero, non ha ovviamente prese d'aria, e mi fa sudare tantissimo, mentre con l'integrale chiaro con prese d'aria non ho mai avuto problemi, anzi! Inviato dal mio SM-N9005 utilizzando Tapatalk
  18. 1 point
    sei probabilmente lungo di rapporto e scarso di MARMITTA, quindi all'aumentare dei giri i gas non escono e il cilindro surriscalda, inoltre è importante che il pistone tipo Polini al PMI rimanga a filo inferiore del foro di scarico facilitando l'uscita dei gas, un foro non aperto e una marmitta ridicola sono la più frequente causa di grippaggi lato scarico, ed è quello il tuo principale cruccio. Soluzione: pignone 22 DRT Marmitta : questa NO tocca sotto con ruote basse questa è lamigliore e specifica VBB una Sip Road montala rigorosamente in RED c'è Black ma RED è meglio dai retta! economica ma pur sempre meglio per via del lungo collettore e delle paratie meno chiuse questa RMS per vespa Super 8" ma sia chiaro la RMs è una scelta molto volta al risparmio e le prestazioni saranno appena migliori delle attuali stimo le temperature prox a 100 una via di mezzo insomma, o in alternativa sui 90 questa replica Abhart... queste marmitte aumentano i giri, quindi devi accorciare il già lungo rapporto con pignone DRT da 22 per campana 65 orig. Articolo ip Vel PE200 z22.186/Ø107 z22-Ø42 su z65 ORIG. PE 200 Codice 8000000017451 PIGNONE ELICOIDALE Friz. 07 molle- Ø flangia mm107.00 Ratio PE200:22-65=2.95 MADE in ITALY (Nordest) chiaramente hai rapporto 200 come hai detto e quindi suppongo frizione sette molle, aggiungi anche questi componenti: notare anello chiusura su ultimo discoe dado speciale rinforzato inoltre se devi alzare il cilindro per allineare cielo pistone al PMI e bordo foro scarico vendono le basette per due travasi, ma dovrai abbassare la testata, se hai la testata POLINi da sostituire alla PINASCO standart copri il gap essendo la Polini più bassa di squish (basetta sotto però fino 0.5/0,8mm non oltre) se hai testata polini già sotto e nessun spessore sotto hai squish bassissimo e non và bene devi stare su 1,8 anche 2 di squish. La marmitta inoltre necessita di ricarburata, direi 108 di puntale dato che sei anti e posti cipato di albero e valvola , (più sei rifasato più il getto entro certi limiti può scendere 108 è in vero piccolo per una Sip Road e giusto per la Abhart replica Bicasbia e RMS economica) La tua ghigliottina n° 1 dovrebbe essere priva di scassi e quindi la più grassa...và bene buchino sotto al filtro mm 5 in corrispondenza presa aria getto max TUTTO VANO PERò SE.... monta le sole fasce nel cilindro se rimane in chiusura spazio sufficiente per spessimetro da 1,5 vanno bene, se meno... è stretto di rettifica e nemmeno il raffreddamento ad acqua te lo STIEPIDISCE altro che marmitta! hai testa 177cc .... vero che la hai? Ora sai procedi... se segna ancora 115°.... si può fare meglio puntando decisi ai 118 GPS! Devo aver fatto confusione forse... ma no! Ma No! 118 meglio di 115 ovvio! (uccidetemi)
  19. 1 point
    Ciao, per le guaine motore, il metodo della sonda da elettricista va benissimo; unico accorgimento è questo: guaine marce Comando 1° è la guaina che passa dal lato del faro e passa verso il lato interno tra selettore e motore. Comando 2°3°4°è la guaina che passa dal lato dello scudo e passa al lato esterno del selettore. Cosa molto importante è quella che entrambe le guaine vanno unite a circa 20 cm sotto al comando del manubrio con una apposita fascetta di rame, questo serve a far si che in caso di sostituzione di un cavo la relativa guaina non cada dentro lo scudo (son cazzi...). Altra cosa le guaine vanno ricoperte da 20 cm prima della loro uscita dal telaio, e fino a 10 cm dai loro lalloggiamenti sul selettore con del termoretraibile che le renda rigide tra loro e devono uscire perfettamente parallele tra loro. Francesco
  20. 1 point
  21. 1 point
    Gianka Grazie per tutto quello che hai fatto per noi,è. ....Per il nostro stomaco....Sei una garanzia fantastico il pranzo di domenica in quel meraviglioso castello .......che dire poi ....Non ho parole sono nei deliziosi vini che abbiamo degustato al prossimo
  22. 1 point
    Un ringraziamento doveroso agli organizzatori che si sono sbattuti per non farci mancare niente, mangiare, bere, sole e fresco... tutto moooolto oookk!!!! La cantina con i free drinks direttamente dalla botte è stato il 🔝🔝🔝🔝, anche se poi da lì in poi è stato un RAID in salita...
  23. 1 point
    con 40° all'ombra (de bianco!) quel delizioso musetto gustato a Caneva non sarebbe andato giù così bene! bene quindi anche il freschino meteorologico! Grazie di tutto al Grande Vecio di Vespaonline! p.s.: io la butto lì... Gianka: un bel Raid del Raboso no?!?
  24. 1 point
  25. 1 point
    ci siamo anche noi sperando che la schiena di mia moglie regga
  26. 1 point
    Bravi a tutti.... tuttomoltosupermegaextremOK Grazie, grazie, grazie. È sempre un piacere fare un raid del prosecco, ma tutte le volte il livello sale! Spettacolari!
  27. 1 point
    Presente stasera faccio bonifico e forum
  28. 1 point
  29. 1 point
    Grazie mille Gianka, alla tua truppa veneta e sopratutto a quella Santa Donna di Santina, vero pilastro di tutta l'organizzazione! Tutto fantastico, impeccabile, sei una garanzia!!! Un bacioneeeeeeee Gringo Deb
  30. 1 point
    Grande gringo! Grazie dell'organizzazione a tutto il gruppo sempre una garanzia! È sempre un piacere vedervi tutti!!
  31. 1 point
    Ma perché... Era un raid? A me è sembrato un battesimocomunionecresimamatrimonio. Grande Gianka... Ora vi saluto che vadio dal dietologo....uhuuhuuuuuhhhh
  32. 1 point
    sarà il primo anno in cui faccio tutti i raid!!!! lascio direttamente la vespa da Gianka e via
  33. 1 point
    Grandissimo raid Gianka sei il mio mito NOTIZIONA UFFICIALE IN ANTEPRIMA E' USCITO IL CALENDARIO RAID 2019 1MARZO RAID DEL PROSECCO 2APRILE RAID DEL PROSECCO 3MAGGIO RAID DEL PROSECCO 4GIUGNO RAID DEL PROSECCO 5LUGLIO RAID DEL PROSECCO 6SETTEMBRE RAID DEL PROSECCO
  34. 1 point
    Quoto 338 green doppio raid !! Grazie gianka santina max attilio e tutti quelli che hanno speso il loro tempo x farci passare tre giorni fantastici, non è la prima volta che salgo su ma pare che migliori di volta in volta ...TUTTO MOLTO OK !!!!!
  35. 1 point
    Grande Gianka....raid spettacolare.....non molti km ma direi che le soste della "via crucis" che abbiamo fatto sono state una meglio dell'altra. Un grazie a te, alla mitica e insostituibile Santina, a Max e a tutti gli altri della banda dei veneti..... Ci avete regalato 3 giorni indimenticabili. un organizzazione ed un livello così sono difficili da eguagliare. Ci vediamo in terra toscana..... Adios P.s. ma il kapo verrà sempre in ape?
  36. 1 point
    Ovviamente mi unisco anche io ai ringraziamenti, sinceri: un raid così non è facilissimo da organizzare (strade, cantine, tempi...), e anche per chi organizza tutto il resto avere uno come il Gianka è una garanzia di efficienza, qualità e tranquillità. Ovviamente oltre al Gianka devo ringraziare tutta la squadra veneta, nessuno escluso. Unica cosa che secondo me è mancata: una fetta di salame ed un bicchierino di prosecco non avrebbe fatto male! Gianka...TROPPO! Ottime le cene, ottime le sistemazioni. Tutto molto ok, grande Gringo!
  37. 1 point
    Mi unisco al coro assieme a Silvia; l'unico aspetto negativo del Raid è stato quello della ns partenza anticipata per Firenze, facendoci perdere la seconda (terza, per noi) giornata. La cura, il livello qualitativo e quantitativo (addiritttura "eccessivo") delle vettovaglie e delle libagioni, la simpatia e disponibilità di tutto la ghenga veneta, unita alla gran voglia di rivedere tutte le brutte faccie da Raid della nuova stagione 2018 ha reso il Prosecco indimenticabile!
  38. 1 point
  39. 1 point
    Mega Gianka, FANTASTICO, come ti ho detto più volte di persona al raid, organizzazione magnifica, e sei riusicito a fare i miracoli a farci avere tutto quel ben di Dio con la quota raid. Complimenti a tutto lo staff, tutto impeccabile!!!!
  40. 1 point
    Rinnovo i ringraziamenti al Gianka ed a tutto lo "staff" (SANTINA, Attilio, Max, staffette, DJ, Cele.....ecc ecc.) che collabora nella riuscita di questi eventi......Prosecco raid.......la mecca di ogni raider.......almeno una volta nella vita bisogna andarci! TUTTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO MOLTO OK!!!!!!!! (a breve le foto in gallery......) Saluti a tutti
  41. 1 point
    Prova a montare delle michelin s1, se non va ancora prova a sgonfiarle un po', con me ha funzionato
  42. 1 point
    Ho fatto questo breve video che mi piacerebbe condividere con il forum: spero possa essere utile
  43. 1 point
    Si legge molto male in rete di questa azienda . Ci penserei un paio di volte prima di affidare questo lavoro a loro . Per quanto riguarda Poeta .. se i motori già accusano rumori o prestazioni molto modeste non sarebbe il caso di tirargli il collo . Ma immagino che tu non l'abbia fatto ..
  44. 1 point
    Lascia perdere vespamagazine, non sono affidabili e non hanno nemmeno una sede vera e propria
  45. 1 point
    Sei una grande vespista, sarai anche un ottima admin!!
  46. 1 point
    Non sono solito scrivere dopo un Raid, ma stavolta devo proprio. Prima delle 03.00 di sabato: grandissimo Raid, formula azzeccatissima. La partenza alle 15 ci ha permesso di vedere le Dolomiti in ogni fase solare, dal sole pieno al tramonto, dal buio totale (stellatissimo!) all'alba. Il paesaggio è ovviamente sempre incredibile, quelle vette sembrano dipinte. Tantissimi 500 km, ma davvero fatti con moderata tranquillità e con una scorrevolezza tale da renderli relativamente leggeri. Favoloso, un raid veramente RAID! Ottima l'organizzazione, come sempre, ma stavolta la formula mi è proprio piaciuta e mi sono divertito pure guidando il furgone. Bravo Luca, nonostante tutto ( ) sei sempre una garanzia. Bravissime le due ragazze, hanno tenuto duro fino alla fine ed hanno fatto tutto il raid con grande padronanza del mezzo e con grande caparbietà. Ottimo il mio fido compagno Rob, senza di lui sarebbe davvero complicatissimo, ma anche questa non è una novità. Dopo le 03.00: dobbiamo vedere il bicchiere sempre mezzo pieno, e dire che finchè va così...va quasi bene. Purtroppo sono cose che succedono. Sapete quanto sono legato a Jaco e potete immaginare quanto sia dispiaciuto. Speriamo solo che faccia capire a tutti noi che spesso saliamo in vespa troppo sicuri che sono sempre necessari 1000 occhi e tutte le disposizioni minime di sicurezza per evitare le cadute, poichè anche in condizioni apparentemente tranquille (quali erano sabato notte) il pericolo è sempre dietro l'angolo. In bocca al lupo, Jaco! A presto ragazzi Cele
  47. 1 point
    Io per andare al lavoro uso un jet, quando esco per "diletto" uso uno Shoei Multitec, che è un casco modulare Se a chi mi guarda, non gli sta bene, può sempre girarsi e guardare dall'altra parte.
  48. 1 point
    Avete espresso entrambi delle buone motivazioni per tenere o no il casco jet,ma mi sento di concordare con 500turbo dato che non siamo soli per le strade e quindi dobbiamo proteggerci anche dalle c*****e che potrebbero fare altre persone.
  49. 1 point
    Infatti cadere di faccia con un 50 non è come cadere con un 125. Infatti col 125 ci potresti rimanere secco, col 50 magari solo deturpato o sfigurato per tutta la vita. MarcoG, la vita è una sola. Casco integrale e ben allacciato e via!
  50. 1 point
    secondo me il parastrappi è veramente utile...fino a quando non si rompe... anche a me è successo che il parastrappi si apre, e non è una bella cosa, perche la maggior parte delle volte il carter è da buttare.. quello di denis è un ottimo pezzo.. la vespa senza parastrappi va comunque molto bene...si sente il colpetto come cambi la marcia, la crociera è sfruttata abbastanza, però se uno fa un motore sperando che duri 25000 km, il parastrappi non conviene...tanto una crociera nuova(di quelle buone) se non metti il parastrappi, dura piu di 25000 km.... ricordo che alcuni eliminano proprio i parastrappi e saldano la campana....ci sarà un motivo....
×