Vai al contenuto

Max88_Vespone160Gs

Members2018
  • Conteggio contenuto

    31
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

10 Good

Che riguarda Max88_Vespone160Gs

  • Rango
    Junior Member
  • Compleanno 26/12/1988

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Grazie mille Francesco! Avevo scritto, 4 mesi fà questa discussione, per risolvere il problema della G.L del mio amico rimasta ahimè senza risposta...https://www.vespaonline.com/topic/96548-ammortizzatore-idraulico-che-frena-la-molla-in-estensione-vespa-gl/?tab=comments#comment-1290886 Alla fine ha comprato il Carbone HI-Tech, che però è stato una ciofeca come tutti gli altri, che aveva comprato prima. In 10 anni quasi 400 euro....compreso il Carbone. Questa tua discussione purtroppo l'ho trovata in ritardo, ma per il mio amico, è stata la luce in fondo al tunnel, perchè non gli credeva nessuno, riguardo al quel fastidioso TOC , che si sente quando trova delle buche o sulle strade sconnesse. Si era convinto che la sua Vespa era sfortunata, e dalle nostre parti (PN-TV-VE) non abbiamo troviamo Vespe, G.L SPRINT, RALLY, G.S con lo stesso problema...( e si che hanno lo stesso sistema di ammortizzatore!) Il suo problema, nasce dal fatto che circa 10 anni fà, era gli era stato suggerito di cambiare l'ammortizzatore, (che probabilmente ancora buono, di sicuro originale, e quindi di ottima fattura) con un ammortizzatore nuovo marcato CIF, o RMS, e da quella volta gli è iniziato questo problema. Grazie questa preziosa discussione, è stato possibile avere una conferma definitiva a quello che si pensava, e cioè della qualità pessima di certi ricambi, e che molti ricambisti, li continuano a vendere. Riguardo al Carbone, visto il prezzo, non si pensava di prendere un'altra fregatura. Avrà l'estetica leggermente diversa, ma come funzionamento è veramente pessimo. Tale e uguale a un CIF o RMS , che costano la metà è anche meno. Anzi, ha scoperto che solo col freddo e temperature intorno allo 0, l'olio all'interno dell'ammo diventando denso, lo fa funzionare a dovere, e frenando la molla il TOC sparisce! Ora ci serve ripristinare un ammortizzatore vecchio, e sapere come hai fatto, perchè non lo spieghi. Un grazie mille per le risposte da parte mia, e soprattutto dal mio amico!
  2. Ciao a tutti, vi scrivo per uscire dalla jungla di ammortizzatori idraulici anteriori x aiutare un mio amico, che ha una VESPA GL. Per 10 anni, ha usato quelli marcati RMS o CIF, ma sono sempre stati un disastro. Ne ha cambiati ben 5. La forcella, ha la molla originale, da 190 mm ma purtroppo l'amm. idraulico, dopo poco non ha più forza, e non frena la molla in estensione, e si sempre sempre TOC. E abbastanza disperato, perchè alla fine abbiamo capito che i ricambi in circolazione sono di qualità pessima, specialmente su quelli rifatti originali, ma ormai è stanco di spendere soldi per un ammo idraulico che poi sà che dura poco. Fa circa sui 10, 15 mila Km all'anno. Di ammortizzatori originali Piaggio da ripristinare sono introvabili... Ho letto chi consiglia pure l'amm. dell'APE...ma se mi trovo sempre la stessa marca...RMS, CIF, ecc..? Avremmo scelto di optare sul CARBONE HI-TECH, o PINASCO, o anche la ESCORTS, (quelli del mio Px) sperando che siano fatti meglio come qualità e facciano il loro lavoro... Il CARBONE HI-TECH, anche se ha la molla più corta, di 25 mm che non andrà montata come va con la molla originale? L'ammortizzatore PINASCO, che è venduto senza molla, ho sentito che in realtà e un Carbone, marchiato Pinasco....(potrebbe essere vera?) Per concludere, cosa ci consigliate? Grazie mille per le risposte.
  3. Certo che lo preso in considerazione...non pratico guida sportiva....ma turistica...:)
  4. Un Px con la forcella della Lambretta, l'avevo già visto....
  5. nelle mie ipotetiche soluzioni, perchè osservando le foto, non avrebbe senso abbassare l'anteriore solamente con il cambio di ammortizzatore per averlo poi affossato. Putroppo non ho una forcella della Pk 125 con albero porta ruota da 22 mm, e biscotto oscillante lungo, per avere delle misure....
  6. girando su internet, ho visto che all'estero lo hanno abbassato. Però da quanto vedo, tramite le sospensioni.
  7. Ciao a tutti! Sto cercando un pò di consigli utili sulla fattibilità della seguente modifica, così evito anche di sprecare soldi inutilmente. Abbassare l'assetto della mia Px, con freno a disco, per portarlo come i telai anni 60. Il baricentro è più basso, migliora la guida specialmente in montagna nei tornanti. Se per il posteriore, dovrebbe andare bene un ammortizzatore Px, senza la prolunga avvitata al silent-block, (che sul mio non c'è) l'anteriore come lo abbasso? Queste le mie soluzioni (?) ammortizzatore PK sulla forcella della PX forcella della PK, completa di ammortizzatore PK. (con perno da 22 mm. e biscotto oscillante lungo) Forse a molti sembrerà una stupidata, ma avendo una Vespa G.S 160, la differenza di guida si sente. Molto più turistica e rilassata, rispetto alla PX. Sicuramente il baricentro basso giova parecchio. La Piaggio avrà alzato l'assetto della PX, ma secondo me ha sbagliato. Il baricentro più basso è meglio è. Grazie a tutti per i consigli!
  8. Ho una domanda: so che il pignone da 20 del 125 e 21 denti del 150 hanno lo stesso diametro, ma come è possibile che vanno in coppia con la stessa corona da 68 denti? Stesso discorso, il 150 PX E che ha lo stesso ingranaggio della primaria da 21 del PX 125 E ma ha un dente in meno nella 4°marcia 35 contro 36. Hanno forse i denti più fini?
  9. Il motore lo ho aperto per revisionare il parastrappi, che aveva le molle rotte dopo quasi 60 mila km.
  10. Ciao a tutti! Alla fine per questioni economiche cambio la 4°marcia con quella a 35 denti del 150. Il pignone a 21 denti per la frizione a 8 molle costa un botto oltre 100 euro. Spero di riuscire ad abbassare i giri del motore lo stesso.....
  11. Per Luca Il Px 150 e 125 con accensione elettronica montano lo stesso cambio unificato a denti grossi, con la 4°marcia a 35 denti sul 150 e 36 denti sul 125. Per MADMAD Il pignone e corona sono sempre 20/68 Il motore lo aperto per revisionare il parastrappi, e ora vorrei ottimizzare il cambio. Cambiando la 4 marcia a 35 denti, (visto che la mia e del 125) posso avere qualche miglioramento, o cambia quasi niente? Cambiando il pignone scegliendo tra 21 e 22 denti avrò problemi di coppia conica con la corona?
  12. Ciao a tutti amici! Ho un Px 125 modificato a 150 del 2006, con frizione a 8 molle (tipo cosa) Nel 2012 ho messo la modifica e in montagna specialmente con passeggero e bagaglio, in spunto e ripresa mi sono trovato bene. In piano però mi trovo male specialmente da solo, perchè come velocità sono intorno ai 95, e i consumi sono un pò alti. Ho letto la discussione https://www.vespaonline.com/tecnica/elaborazioni-telai-grandi-px-pe-rally-ts-sprint-ecc-ecc/65215-info-su-pignone-z-22-z-23-per-px-125-a.html e ho scoperto che io ho il rapporto più corto pignone e corona 20 Z e 68 Z Si può allungare la 4 marcia (ora da 36 denti) per avere il motore più rilassato, tenendo sempre la corona da 68 denti, mantendendo invariati tutto il resto per l'uso in montagna? O devo cambiare la coppia pignone e corona? Grazie a tutti in anticipo!
  13. Se trovo il modo di caricare le foto, tutti ci capiscono di più..ma non riesco a caricarle... Comunque sull'albero dove va inserirsi nel cuscinetto, si vede che è raschiato.
  14. Salve a tutti. Come è possibile, che mi si usuri la cementazione dell'albero secondario del cambio, sul mio G.S dopo aver cambiato, tutta la gabbia a rulli. (carcassa esterna e rullini completi.) Quella vicino al selettore del cambio. Ho fatto circa 2000 km. C'e un rimedio? Io ho sempre usato olio Bardahl Gear Box 10W 30. Come faccio ora con questo problema? Questo albero lo comprato dal mio ricambista di fiducia l'anno scorso, perchè lo stesso albero, originale ha avuto lo stesso problema...ma dopo 47 anni e oltre 30 anni di sosta. Grazie mille a tutti!
×
×
  • Crea nuovo...