Vai al contenuto

Franzpero

Members
  • Numero messaggi

    602
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    6

Franzpero last won the day on May 21

Franzpero had the most liked content!

Reputazione comunità

26 Excellent

Che riguarda Franzpero

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

5888 lo hanno visualizzato
  1. Ciao, se il volano è dello stesso modello teoricamente non devi spostare lo statore perché è tarato con gli stessi gradi di anticipo. Ti consiglio di controllare per bene la messa in fase del motore e come giustamente dice Clafo di far rimagnetizzare il volano nuovo, perché se non lo si conserva assieme allo statore ma separati questo fa si che il campo magnetico si riduca. Altre cosa che possono portare a poca scintilla puntine e condensatore ( sono una dannazione i ricambi pessimi ) ed i cablaggi dei fili dello statore. Francesco
  2. Ciao, Luca ma hai anche tu la Sprint? Francesco
  3. Franzpero

    Richiesta di aiuto su VBA1T!!!

    Ciao, no non c'è quello che cerchi, ma è utile ugualmente. Ti ho passato la scheda sto perché è tutta in scala e dalle misure riportate puoi ricavarti tutte le quote che ti servono. Unica altra soluzione trovare un possessore di VBA. Purtroppo io non conosco nessuno che la possieda. In questi giorno sono molto impegnato, non appena mi libero un po' vedo di contattare il mio vespa club. Ffrancesco
  4. Franzpero

    Richiesta di aiuto su VBA1T!!!

    Ciao, dovrei avere anche una copia del libretto di uso è manutenzione ma sono via appena la trovo te lo mando. La sei è in scala quindi dovresti essere in grado di ricavarci le misure che ti occorrono. Francesco
  5. Franzpero

    Richiesta di aiuto su VBA1T!!!

    Ciao, ti mando questo: STO-VBA1T.pdf Francesco
  6. Franzpero

    attrezzatura officina stazione di servizio PIAGGIO

    Ciao, penso che queste persone non scrivano più sul forum. Francesco
  7. Ciao, hai riesumato un vecchio post che con gli aggiornamenti del forum negli ultimi anni gli allegati sono andati perduti. La GS 160 come tutta la serie dei modelli precedenti ha la " rogna " che la batteria non serve solo a mantenere sempre in funzione luci di posizione stop e clacson anche a motore spento come prevedeva il codice della strada di allora ma anche la bobina di accensione della candela che era a spinterogeno. Quindi eliminando la batteria vai ad inficiare il corretto funzionamento del motore. Oltretutto monta anche uno statore particolare quindi dovresti sostituire anche quello. Tutto si può fare per carità ma è un lavoraccio e per riuscirci dovresti essere un elettrotecnico con i controcazzi. Su un sito inglese ci sono degli schemi della modifica che cerchi: http://www.scooterhelp.com/electrics/60.elec.html Personalmente ti consiglierei di mantenere l'impianto elettrico originale, ma intervenendo con la sostituzione dei due punti critici che sono: raddrizzatore che va sostituito con un ponte a diodi molto più costante ed efficace ed in contemporanea passare daall batteria a gel che ha un funzionamento ed una durata migliore. Dopo mio difetto è essere un talebano della conservazione delle caratteristiche originali della vespa ed considero apportabili le migliorie che ti ho detto. Francesco
  8. Ciao, certo la mia è stata una avventura, ho testardamente tirato avanti anche perché a giugno saranno 38 anni che la possiedo...... e decisamente ci sono affezionato. Oltre alla sprint ho posseduto anche un px 150 ganci bassi ma è stata demolita in un incidente con me sopra..... Certo hai ragione sul discorso affidabilità, oggigiorno è sempre più difficile trovare ricambi di buona qualità, nonostante questo comunque preferisco l'originalità del mezzo e ti posso garantire che la vespa è affidabile basta trattarla bene. Con la vespa ho percorso moltissimi km in questi anni e l'unica volta che mi ha lasciato a piedi lo ha fatto sotto casa... Francesco
  9. Ciao, pensa che la sola più grossa me l'ha rifilata un ricambista di Verona da cui mi servo da tantissimi anni. Mi serviva l'albero motore per la mia sprint e me ne ha venduto uno che era completamente sbagliato nella posizione della chiavetta volano ( troppo anticipato ) però messo nella scatola di quello corretto. Nella meccanica sono una schiappa mi salvo bene negli altri settori elettrico e manutenzione generale, dopo 38 anni qualcosina ho imparato.... Ma non ho mai aperto un motore, troppa paura di fare danni. Pensa che l'albero giusto l'ho trovato a Bologna tramite segnalazione di un amico toscano. Morale motore rifatto 2 volte e conseguenze del lungo fermo deterioramento cablaggio statore e condensatori che fanno schifo, ultimo guasto 15 giorni fa e spinta la vespa in salita per 3 km per arrivare a casa. Rifatto tutto il cablaggio dello statore scambiati 3 condensatori prima di trovarne uno buono e due kit di puntine, adesso pare che finalmente vada bene e mi tocco i m........ Hai mai pensato di rigenerare lo statore originale della tua vespa? Guarda che con un po' di pazienza non è assolutamente complicato. Francesco
  10. Ciao, dei rivenditori non ci si può fidare mai. Ne so qualcosa anche io che ci sono andato di persona e mi sono preso una buggerata di quelle colossali che tra frizzi e lazzi mi è costata un anno e mezzo di inutilizzo della mia vespa....... Unica cosa che posso consigliarti è di contattarlo e chiedere di sostituirti il pezzo sbagliato. Francescoi
  11. Non c'è di che ho cercato di mettere l'essenziale.
  12. Ciao, cerco di darti qualche dritta su come utilizzare il multimetro per la vespa: Allora questo è la tipologia di multimetro che ti serve per fare tutti i controlli importante è che abbia il capacimetro che ci aiuta a vedere se il condensatore va o no. Funzione continuità: freccia con 1 serve a vedere se un circuito è interrotto oppure no ma anche per verificare la tipologia degli interruttori di comando Normalmente Aperti per i circuiti Vespa a corrente alternata e Normalmente Chiusi per circuiti a corrente continua cioè assistiti dalla batteria. Si mettono i puntalini nelle prese a dx rosso - rosso nero - nero se il circuito non è interrotto fa un suono. Serve anche a vedere se le bobine sono integre nello statore: un puntalino al filo della bobina ed un altro sullo statore se suona le bobine sono integre. Voltaggio Freccia 3 sotto in corrente alternata ( quella che esce dallo statore ) sopra corrente continua ( quella che esce dalla batteria ) Capacimetro Freccia con 2: serve a verificare se il condensatore è buono o no. Non sto a farti una disquisizione ma cerco di darti dei parametri per farti capire: Posizionare il selettore nella sezione F al valore 2u che è il parametro necessario alla nostra necessità, poi nel punto Freccia con 4 che sono le finestre per misurate i condensatori, si infilano due faston a lama e con due cavetti con coccodrillo colleghiamo uno al filo che esce dal condensatore ed uno alla carcassa dove c'è la sede di fissaggio allo statore ( naturalmente condensatore nuovo e non montato ) Sul display appare quando l'accendi .000 il valore che ti deve apparire un volta collegato al condensatore deve essere compreso tra .310 - .340 se il valore è decisamente più alto il condensatore non va bene. La prova va fatta poi scambiando iì cavi al condensatore. Non è finita qui, il problema principale dei condensatori è che con il riscaldamento del motore perdono capacità dell'isolamento e quindi non funzionano. Con un normale phon possiamo verificare anche questo se dopo averlo riscaldato per qualche minuto vediamo salire velocemente i valori del display il condensatore è da buttare. Questa prova si può fare anche se il condensatore è montato sullo statore a patto che sia staccato dalle puntine. Dopo se vorrai imparare altre cose ci sono un mondo di post e filmati YouTube che esplicano l'argomento. Francesco
  13. Non è difficile ma è un po' rognoso e faticoso, ingrassa leggermente la punta del perno così scorre un po' meglio sotto la staffa mentre spingi. Se incontri problemi ti posso rispondere solo domani col cell faccio fatica e poi sono a fare dei lavori in una cantina in centro storico e non c'è molto segnale. Francesco
  14. Certamente quello inferiore va lasciato attaccato, una volta tolta la molla togli il sostegno superiore e lo monti sulla nuova. Ora monti la nuova sul mozzo la fai basculare e la appoggi al sostegno superiore dove aiutandoti con una leva la comprimi fino a che la vite entra nel foro serri per bene il dado e poi pensi all'ammortizzatore . Preparati a dire parolacce perchè sarà faticoso. Francesco
  15. Ciao, ma certamente che ti conviene recuperare il vecchio telaio della sella, Aquila ti ha perfettamente spiegato come fare. Anche la targa è perfettamente recuperabile ed aggiustabile senza manomissioni, mi raccomando nel pulirla non usare solventi aggressivi, ma solo acqua tiepida e sapone per piatti e spugnetta morbidissima il colore dei numeri è delicato. Poi prenderai una lamina di materiale plastico delle giuste dimensioni e ci incollerai sopra la targa ed il gioco è fatto. Ma che rompiballe semmai ti dirò apertamente rimproveri se fai cazzate. Francesco
×