Vai al contenuto

GiPiRat

Members2018
  • Conteggio contenuto

    11434
  • Registrato

  • Giorni ottenuti

    10

GiPiRat ha vinto l'ultimo giorno in 17 Giugno

GiPiRat ha il contenuto che piace di più!

Reputazione comunità

25 Excellent

2 che ti seguono

Che riguarda GiPiRat

  • Rango
    Senior Member

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Quoto Roby e, comunque, per poter avere l'attestato di storicità per ciclomotori, sia ASI che FMI pretendono l'iscrizione personale, quindi è meglio se ti iscrivi ad un club,anche se, per FMI, potresti fare l'iscrizione diretta online. L'iscrizione per il 2021 puoi farla anche a dicembre prossimo. Ciao, Gino
  2. GiPiRat

    Visura numeri telaio

    Sì, come avevo già scritto, la ricerca cartacea si può fare solo in motorizzazione. Vediamo cosa ti rispondono, anche se, in queste vicende, per esperienza personale, è sempre meglio il contatto personale. In caso di esito negativo, per la ricerca potresti anche rivolgerti ad un'agenzia di pratiche automobilistiche ben introdotta e capace. Ciao, Gino
  3. GiPiRat

    Visura numeri telaio

    Tieni presente che il certificato d'origine della Piaggio non fornisce la provincia di prima immatricolazione ma solo a quale concessionaria è stata consegnata la vespa per la vendita, che poi questa sia stata effettuata in quella provincia o fuori, è tutto da verificare ma, trattandosi del 1975 è probabile che sia stata venduta nella provincia del concessionario (negli anni '70 c'erano moltissime concessionarie Piaggio, quindi è difficile che un acquirente si rivolgesse fuori provincia, ma non impossibile). Certo 150 euro non sono pochi (soprattutto in considerazione del fatto che, 20 an
  4. GiPiRat

    Visura numeri telaio

    Chiedere la visura tramite sigla e numero di telaio dà dei risultati solo se il veicolo è stato inserito nel database telematico del PRA, cioé se per qualche motivo vi è transitato dopo il 1992. La prova si può fare, ma non conterei molto su un risultato positivo. In alternativa, puoi fare una ricerca tramite gli archivi cartacei della motorizzazione, ma questo presuppone di conoscere la sede provinciale d'immatricolazione, che può benissimo non essere quella in cui si trova la vespa. Comunque, puoi tentare, partendo dall'anno di costruzione (ci sono dei motori di ricerca che, con sigla e
  5. Sì, visto che non sono stati percepiti ecoincentivi. Ciao, Gino
  6. Ci sono 3 incongruità: la prima è quella scritta sul libretto, la seconda è che non sei riuscito a fare una visura visto che la vespa risulta radiata nel 2001 (se è vero) dovrebbe essere nel database del PRA e la terza è che non dovrebbe essere stata radiata, visto che nel 2001 aveva più di 30 anni e l'art. 63 della Legge 21 novembre 2000, n. 342, sul bollo dei veicoli storici e/o dai 30 anni in su era già in vigore. Fai pure l'estratto cronologico, magari tramite agenzia, e controlla come stanno le cose. Se è realmente radiata d'ufficio, l'intestatario può opporsi alla radiazione. C
  7. GiPiRat

    immatricolazione

    Leggiti la procedura (nelle varie casistiche trovi la tua) al primo post di questo topic: La punzonatura, con sigla d'omologazione e sigla e numero di telaio, la trovi nel punto indicato dal disegno. Ciao, Gino
  8. Se quella che risulta demolita in Italia nel 1997 è stata demolita con incentivi, non potrai reimmatricolarla in Italia perché rischi una denuncia penale, quindi dovresti indagare sui motivi della demolizione. Per la seconda, quella su cui c'è il timbro "RADIATO", quello è il foglio complementare, cioé il foglio emesso dal PRA per certificare la proprietà ed i vari passaggi di proprietà e non viene più utilizzato dal 1992, anche se è ancora valido per i veicoli che, da quell'anno, non hanno subito passaggi. E, comunque, la visura si può fare sempre, che un veicolo sia radiato o demolito,
  9. Se c'è la targa si può conservarla sempre e, come ha scritto pelle, solo in caso di rottamazione con incentivi non si può reimmatricolare un veicolo storico. La visura puoi farla on line sul sito dell'ACI solo se la vespa è presente nel database telematico ma, se è stata radiata sino al 1992, dubito che ci sia. Vedi: https://iservizi.aci.it/VisureInternet/#/ Per la procedura di reiscrizione di una vespa radiata d'ufficio, leggi il primo post di questo topic: Ciao, Gino
  10. Meglio essere ancora più precisi: in Lombardia, se un veicolo trentennale Euro0 non è iscritto ad un registro storico come da art. 60 del CdS non può circolare proprio. Vedi: http://www.nuovocodicedellastrada.it/files/DGR-3606-del-28-settembre-2020-con-allegati-limitazioni-blocco-regionale.pdf E, comunque, in Lombardia: LE MOTO DI 30 O PIU' ANNI E QUELLE tra i 20 ed i 29 anni ISCRITTE AD UN REGISTRO STORICO come da art. 60 del CdS, NON PAGANO NULLA! Per i veicoli ultraventennali iscritti ai registri storici, per avere l'esenzione si deve presentare apposita domanda agli Uff
  11. Nel 2005 non potevano radiare una vespa del 1981 per merito dell'art. 63 della Legge 21 novembre 2000, n. 342 (Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 276 del 25 novembre 2000 - Suppl. Ord.), io farei opposizione alla radiazione per questi motivi: Ecco il testo dell'articolo: Art. 63. (Tasse automobilistiche per particolari categorie di veicoli) 1. Sono esentati dal pagamento delle tasse automobilistiche i veicoli ed i motoveicoli, esclusi quelli adibiti ad uso professionale, a decorrere dall'anno in cui si compie il trentesimo anno dalla loro costruzione. Salvo prova contra
  12. Aspetto una prova scritta ufficiale di quanto affermi. e non una considerazione personale. Io mi attengo alle disposizioni delle autorità in materia. Ciao, Gino
  13. E' evidente che abbiamo esperienze, ultradecennali, molto diverse ma, insisto, esplicita con testi, esempi, circolari, leggi, articoli questa tua affermazione: "la polizza per essere valida deve essere riportato sul libretto l'attestato di storicità, detta dicitura ne limita le modalità di uso" che, per me, non ha alcun senso. I veicoli storici, da art. 60 del CdS, non hanno alcuna limitazione alla circolazione, forse ti confondi con i veicoli d'epoca, tutt'altra cosa. Ciao, Gino
  14. Scusa, ti dispiace portarmi un esempio reale? E che cosa intendi con "Non lo prevede la polizza, è la certificazione di storicità"? Che il è certificato di storicità a non consentire la libera circolazione? Ma quando mai. Le mie polizze mi permettono di circolare liberamente come, quanto e dove voglio, ed il "presumere" deriva dagli studi di settore, che le assicurazioni fanno in abbondanza, ecco il perché di particolari restrizioni, come la guida inibita ai minori di 25 anni, la cilindrata, per le auto, non inferiore ai 1000cc., l'utilizzo in esclusiva a massimo 2 o 4 persone, ecc..
  15. In effetti le assicurazioni per veicoli storici costano di meno perché si presume che ad un veicolo storico si presti particolare attenzione affinché non gli succeda nulla e poi, anche, perché vengono utilizzati di meno ed anche perché, generalmente, hanno una limitazione sul numero delle persone autorizzate a guidare il mezzo, ma se la polizza non prevede specificatamente che venga usato solo per raduni et similia, non esiste alcuna restrizione all'uso. Poi, se la polizza "normale" prevede la sospensione per 4-6-8 mesi l'anno, ci sta che sia anche più economica, ma non certo di una poliz
×
×
  • Crea nuovo...