Vai al contenuto

clark78

Members2018
  • Numero messaggi

    37
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    1

clark78 last won the day on February 15

clark78 had the most liked content!

Reputazione comunità

12 Good

Che riguarda clark78

  • Rango
    Junior Member
  • Compleanno 25/02/1978

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Ciao scusami, potresti pubblicare Delle foto del lavoro fatto alla valvola prima di montare il pacco lamellare? E qualcuna del collettore montato? Grazie.
  2. Si, mi riferisco al getto massimo, per evitare smagrimenti dovuti alla mancanza del filtro ( la rete interna ).
  3. Perdonami Simone, i filtri a cono penso che facciano solo più baccano su di un cilindro px125, se proprio vuoi provare " l'ebbrezza" del sound aperto dell'aspirazione, smonta il filtro dalla scatola ( lasciando scatola e soffietto ) dai 5/6 punti in più alla carburazione, e fai un giro. Vedrai che la miglioria sarà relativamente percettibile. Otterrebbe di più, se non vuol intervenire sul cilindro, sostituendo la sito plus con una Polini originale, od altra padella a coni piu indicata per un motore originale.
  4. Come già suggerito da Pisse, sarai corto di rapporti. e non tralasciare assolutamente la carburazione. Visto il periodo di fermo, meglio optare per una revisione generale, così puoi verificare cosa hai già montato e capire come conviene intervenire. Per gli scarichi, se mi posso permettere, evita "baccanose" simil espansioni, riesci a far altrettanto e con un sound più da vespa con le padelle a coni ( come suggerito da Simone), sta diventando, a buon merito ( per l'ottimo compromesso resa-spesa- rumorosità) un classico la Polini original, o puoi rivolgerti ad uno dei artigiani che frequentano i forum per una realizzazione un po' più personale.
  5. Ad interpretazione: La curva drt è quella spostata più in alto. Consigliano di portare l'anticipo max a 24°, cioè quello che dai regolando lo statore ( dovrebbe esser una posizione leggermente più a sinistra della A, ma, a mio parere,la stroboscopica è d'obbligo) La centralina darà un anticipo al minimo sui 20° circa, che sale fino a 22, nel.primo quarto della curva ( ha un'anamnesi a campana) , per poi calare fino a 20 sugli 8000rpm ( grossomodo per i giri max che dovrebbe prender il tuo motore si dovrebbe fermar sui 21 a manetta). Io ti direi di far qualche prova prima di smontare il volano. Procurati una stroboscopica, verifica il.tuo attuale anticipo ( in genere la posizione A equivale a 22/23° ed IT a 18), ed il suo andamento, poi cintrolli i valori che fa' la nuova centralina. Provi il motore e decidi se variare l'anticipo di partenza. ( Le centraline variabili non fanno altro che ritardare lo scoccar della scintilla rispetto al momento che viene " generato" il suo segnale dal gruppo volano/magnete).
  6. Procurati una stroboscopica, e monta secondo le istruzioni. Nel caso di danneggiasse la nuova centralina, e dovessi montare nuovamente la vecchia per urgenza, saresti "troppo" anticipato da far girar il motore in alto. Ma con una guida più rilassata, ed un occhio alle temperature riesci a rientrare. Se rimanesse solo ritardata ( in base ad i gradi che riportano nel link) avrebbe solo "meno tiro" sotto, con un calo medio di efficienza del motore. Un ritardo troppo elevato, farebbe girar male il motore ( poca efficienza), od addirittura non farlo affatto partire.
  7. Ciai, com'è andata a finire? Perdonami se mi permetto: misura! Perdi meno tempo ad investire più tempo. Verifica realmente quanto devi alzare per scoprire tutti i travasi, ma lascia cmnq lo scarico leggermente più basso del pistone al PMI. Poi verifichi quanto devi togliere da sopra. Mi ripeto ottima l'idea di una testa mmw dedicata, o cmnq di una testa rivista da chi ne sa di più ( io ho adeguato una testa Polini, ma alla fine mi è costata quanto una mmw).
  8. Ciao, vorrei suggerirti un'alternativa: perchè non consideri una padella a coni ( Dornax, megadella, od la stessa Polini originale)? Riguardo la tua domanda non saprei, io ho provata una sito plus, ma aveva un sound che non mi piaceva affatto.
  9. Non è così complicata la misura delle fasi. Col cilindro originale dovresti rilevare 115/160 Se ha un po' più di canna, ha meno compressione come giustamente fai notare. Te ne accorgi anche dalla pedivella della messa in moto più leggera. Ti direi di spessorare sotto al cilindro quel poco per far scoprire tutte le luci, e lasciando comunque lo scarico un filino più basso del cielo del pistone al PMI. Verifica che il terzo travaso sulla base del cilindro ben combaci con quello sul carter ( nel mio erano leggermente disallineati e di dimensioni differenti). Poi ti dedichi alla testata, io ho lasciato lo squish sui 2mm, ottima anche l'idea della testa mmw. Se te la senti potresti anche lavorare verso l'alto le finestre grandi sul pistone ( ti consiglio di guardare un tutorial, un'immagine dice più di tante parole).
  10. Un modo più diretto, sarebbe comparare a vista i due cilindri da vicino. Penso che la differenza possa proprio esser sulla conformazione del nuovo data la perdita di performances che hai lamentato. Nulla vieta che possa esser anche solo un po' più alto di canna, o che scopra male i travasi, nel caso avesse una base di appoggio più bassa. Differenza tra carter e cilindri che, per la mia misera esperienza, può variare tanto: ho montato sul mio 200, un albero in c60, operazione che avrebbe, confrontandomi con esperienze lette su un'altra discussione, dovuto scoprire pienamente le luci originali, ma nel mio caso è occorso aggiungere un ulteriore basetta di 8decimi. Dai un occhiata all'insieme, per meglio veder il dafarsi.
  11. Il filtro t5 della SIP ha le maglie troppo chiuse, e non fa respirare bene il motore. Più di un utente l'ha dovuto modificare cambiandone la retina.
  12. Misura fasi e squish, potresti aver acquistato un cilindro nella versione 10cv.
  13. Il Polini è rognosetto di suo per le scaldate, senza voler aprire polemiche. Il minimo è importante, perchè è l'unico getto che lavora a ghigliottina chiusa e coadiuva il getto principale per circa il primo quarto di apertura.
  14. Bravo ragazzo, lodevole l'impegno ( un po' di meticolosità nell'isolare i carter non avrebbe guastato ), potevi smussare qualche spigolo vivo, ma, data la natura del montaggio, è già un gran lavoro. Per la marmitta, penso che sbatti meno a sostituirla, se molto piena può sfiammare e rischi di farti/far male. Per la carburazione il tuo discorso non è scorretto, ma neanche una regola. Non trascurare la fase di rilascio ( dove il minimo riprende a "guidare" la carburazione ), in questa non è difficile prendere delle scaldate.
×