Vai al contenuto

Tonyadv

Members
  • Numero messaggi

    14
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

10 Good

Che riguarda Tonyadv

  • Rango
    Junior Member
  • Compleanno 17/07/1977
  1. Il miscelatore della vespa generalmente è molto affidabile, sulla mia PX 150 32.000 km, mai toccato e funziona perfettamente. Poi è possibile che uno su 10000 si rompa o sia difettoso ma è davvero molto raro. Esiste in commercio anche un "kit revisione" per la pompa ma è una manutenzione che si esegue raramente. Per il fatto della candela bianca proverei, nonostante il parere contrario del tuo meccanico, a mettere il getto minimo 48/160 be3 (che è la configurazione da manuale) e provare per qualche km, a un caso, se dovesse andare peggio, ci vogliono 5 minuti a rimettere su il getto attuale.
  2. Ciao Anfiodo e benvenuto nel forum. Ho una PX 150 del 2013 anch'io e le marmitte che ti consiglio sono 4: 1 - Sito normale, non è rumorosa e guadagni qualcosa (poco) in coppia e allungo. Unica pecca: non è verniciata bene e dopo un po', soprattutto se usi la Vespa con la pioggia, tende ad arrugginire. Ti sconsiglio la Sito Plus che rende qualcosina in più ma è più rumorosa e il suono (secondo me) è brutto. 2 - Marmitta originale Piaggio per vespe pre-catalizzate, rumore e resa come la Sito ma è verniciata meglio e non arrugginisce subito. 3 - Polini Original, non è rumorosa, ha un bel sound corposo e ha una buona resa, soprattutto sui bassi e medi. Occorre aumentare il getto max di 2 punti (102 o 103). 4 - Megadella V1.2 (modello per motori originali). Io ce l'ho su da oltre 20.000 km e ti confermo che è un'ottima marmitta: poco rumorosa, sound cupo e corposo e un'ottima resa sui medi e alti. Occorre un getto max di 104 o 105.
  3. nuovo px euro4

    Ma figurati Francesco, hai fatto bene a precisare, tuttavia confermo quanto ho scritto perché (non so sulla gtr) ma sul mio PX euro 3 ho dovuto cambiare la guarnizione che sta tra la scatola del carburatore e il carter e presi una guarnizione per PX pre-cat credendo fosse uguale...Confrontandole invece ho notato che sulla guarnizione originale, l'asola sulla valvola di ammissione, è si 1 mm. più stretta rispetto ai vecchi PX ma è più lunga di 5 mm. tant'è che ho dovuto ritagliarla altrimenti mi tappava leggermente. Stessa cosa per i travasi base cilindro: confrontando la guarnizione di base con quella di un PX pre-cat le aperture laterali sul PX euro 3 sono circa 3 mm. più larghe. Per quanto riguarda invece l'albero non ho ancora avuto l'occasione di smontarlo ma (secondo il mio amico che lavora in Piaggio) la capienza di mandata miscela aria/benzina è leggermente superiore (ma questo non posso confermarlo personalmente). Per quanto riguarda il problema dei vuoti, della centralina e del tartagliamento ai medi regimi (escludendo alcuni casi risolti in cui i problemi erano carburazioni sbagliate, candele di grado non corretto o non resistive) concordo: ho letto in giro e parlato con molte persone (tra i quali anche un meccanico Piaggio) ed effettivamente questo problema esiste ed è risaputo...ma di contro ho letto e sentito anche tante persone che non hanno lo mai avuto, me compreso. Per la revisione, al centro Dekra Revisioni, mi hanno detto che la cosa importante è che il parametro di CO non superi 4,5 (a livello di emissioni guardano solo quello). La mia vespa è tutta originale tranne marmitta e getti e già così il CO è 5,4. Non devo quindi "tirare giù e rimettere su" ogni volta, basta smagrire appena rimettendo i getti originali e se proprio non fosse sufficiente basta rimontare la catalica (10 minuti). Con l'euro 4 non so proprio come faranno in Piaggio se non tirano fuori un 4t...
  4. nuovo px euro4

    Ciao Luca_mi è benvenuto in VOL. La Vespa PX Euro 3 sta per uscire di produzione in quanto dal 2017 è entrata in vigore la normativa Euro 4 tuttavia (mi ha detto un amico che lavora in officina piaggio) per tutto il 2017 è possibile ancora ordinarla e acquistarla "fino a esaurimento scorte" in quanto (pare) che la legge consenta a tutti i produttori una proroga per immatricolare nel corso dell'anno un certo numero di moto Euro 3 al fine appunto di esaurire le scorte di produzione. Da possessore di PX 150 Euro 3 posso dirti che va molto bene e mi trovo benissimo: percorso dal 2014 ad oggi 27.000 km e zero problemi. So che alcuni (come giustamente spiega Francesco Gtr) hanno avuto problemi con la centralina tuttavia a molti, me compreso, non ha mai dato problemi. La cosa migliore da fare è togliere l'odiosa marmitta catalitica sostituendola con una originale pre-cat (o ancora meglio con una semi-espansione tipo Sip Road, Megadella o Piloni) adeguate la carburazione e basta. Già con queste 2 piccole e poco costose modifiche la Vespa va benissimo anzi...addirittura ha prestazioni anche leggermente migliori rispetto ai vecchi PX in quanto sulla Euro 3 i travasi e la valvola di aspirazione sono leggermente più grandi. Per quanto riguarda il PX Euro 4 per ora non ci sono ancora notizie dalla Piaggio.
  5. Secondo me è un problema di carburazione o carburatore sporco.Facendo una bella pulizia del carburatore, sostituzione spillo, guarnizioni e una ricarburata il problema dovrebbe scomparire. Controllerei anche la paratia del tunnel sotto il serbatoio, se è posizionata male o manca passa troppa aria e la vespa tende a spengersi, soprattutto in marcia quando si tira la frizione.
  6. Secondo me la vite a 1 giro e 3/4 è un po' poco, calcola che dalla casa esce regolata a 2 giri e scatalizzando il px euro3 esige il minimo un pochino grasso. Prova a 2 e 1/4 o 2e 1/2 Per quanto riguarda la pulizia del carburatore ogni 8000/10000 km va fatta, lo si capisce perché inizia a fare "capricci" saltuariamente. Lo spillo inteoria non andrebbe cambiato finché non si ingolfa ma ho notato (almeno sulla mia che ha 21000 km) che ogni 10000 è meglio cambiarlo perché così facendo ho visto che le piccole "sbavature" di carburazione che si presentano dopo 10000km circa scompaiono. A quel punto conviene cambiare anchetutto il kit di guarnizioni. Perconcludere io credo che con una bella pulizia/revisione del carburatore dovresti risolvere.
  7. Ciao cadlaga, è sicuramente un problema di carburazione. Anch'io ho ho un PX150 Euro3 e scatalizzandolo non è facile carburarla. Potrebbe dipendere da molti fattori. Prova intanto a controllare la vite della carburazione (quella che sta dietro) io ho trovato la carburazione ideale svitando la a 2 giri e 3/4 dal tutto chiuso, in questo modo i vuoti alla prima apertura diminuiscono. Altri controlli da fare potrebbero essere: spillo conico da cambiare (soprattutto se usi benzine 100 ottani o additivi lo spillo dura pochissimo) una bella pulita al carburatore e getti e sostituzione guarnizioni varie, controllare il serraggio delle viti a brugola del carburatore che si allentano facilmente (devono essere strette a 20nm max) Controllare se la testata sfiata (ma in quel caso sarebbe problemi anche agli alti) Controllare se la marmitta è inserita fino in fondo nel collettore di scarico e se il bullone è ben serrato.
  8. Ciao roky e benvenuto. Con la megadella le prestazioni aumentano sensibilmente anche se su motore originale non dovrai aspettarti miracoli. Sulla mia px 150 del 2013 la monto ormai da 5000 km e mi trovo bene. A livello di prestazioni con la sito standard toccavo i 105 scarsi di contachilometri (98-100 effettivi GPS) con la megadella arrivo a 110 (103-105 GPS). C'è da dire però che ho anche la testa sbassata di 0.3mm e le gomme Metzler (che essendo poco più alte delle classiche hanno una circonferenza maggiore). Te la consiglio non solo per i 5 km/h in più ma soprattutto per il sensibile aumento di coppia, l'aumento di giri/minuto e la scomparsa di quel fastidioso effetto "muro" sui medio-alti (il motore gira più libero e raggiunge più velocemente il massimo dei giri). In oltre anche il rumore, che non è più alto rispetto all'originale, a mio avviso è molto accattivante. Leggo che la tua ha più di 30000 km, hai mai cambiato le fasce elastiche? In genere dai 20 ai 30000 (se vuoi sempre prestazioni al top) sarebbe consigliato cambiarle. Il mio consiglio quindi è: megadella (modello per motori originali), getto max 102 o 103, cambiare le fasce (se non le hai mai cambiate), controllate l'anticipo (che deve essere sulla tacca IT) e sbassare la testa di 0.3mm. Con queste piccole modifiche dovresti prendere qualcosa in velocità massima ma soprattutto miglioramenti in spunto, ripresa e coppia ma ti ripeto: non aspettarti miracoli, dal motore originale non si riesce ad ottenere più di tanto. Per la megadella puoi contattare l'utente mega, lui ti consiglierà la configurazione più adatta alle tue esigenze. Tienici informati, ciao.
  9. Per quanto riguarda le marmitte sito o padellino originale Piaggio non aumentano i cavalli, solo che essendo prive di catalizzatore sono più libere e il motore sale più velocemente di giri senza quel fastidioso effetto "muro" sui medi-alti. Altro discorso invece per la megadella o altre (semiespanse o espanse) con le quali si riesce ad avere qualcosina in più di potenza sui medio-alti (e cmq sempre nell'ordine di poco meno di 1 cv sui motori originali). Con queste la resa migliora soprattutto nell'erogazione e dell'aumento sensibile della coppia. Quindi o metti la sito normale o padellino originale Piaggio (e già con queste senti il miglioramento) o spendi qualcosina in più e metti una megadella che ti regala qualcosa in più in termini di coppia e giri al minuto. Per padellini originali sito o Piaggio puoi anche non cambiare il getto ma se monterai una semi espansa (megadella, sip performance ecc) in quel caso il getto va aumentato di 2-3 punti. In ogni caso, come giustamente ha scritto anche Francescogtr, sul 125 originale non aspettarti miracoli. Detto questo, visto che devi spendere qualcosa, personalmente ti consiglio la megadella, la monto ormai da 5000 km e mi trovo benissimo.
  10. Ciao vespa1206 e benvenuto. La prima cosa da fare è scatalizzare e vedrai che la Vespa migliorerà parecchio. Puoi scatalizzare mettendo su una marmitta sito normale o un padellino originale Piaggio, la resa è pressoché identica (quest'ultimo costa appena di più ma la verniciatura è più resistente e non arrugginisce subito come le sito). Sconsiglio la sito plus perché (a mio avviso) fa un brutto rumore. I getti consigliati per px 125 su queste marmitte sono: min 140/45/be5, ghigliottina 6823.09 e getto max 98 o 100 (devi fare qualche prova per capire quale lavora meglio sulla tua Vespa visto che il settaggio della carburazione non è identico per tutte le vespe). In alternativa (e te la consiglio) puoi mettere su una megadella versione per motori originali (acquistabile dall'utente Mega). Con questa la coppia aumenta e anche l'allungo, in oltre ha un sound molto bello. Se installi questa il getto max dovrebbe essere il 100 (ma anche qui dovrai fare delle prove). Se poi hai modo controlla l'anticipo (va posizionato sulla tacca IT, i px my 2011 escono dalla casa un pochino anticipati, infatti troverai la tacca spostata di 1/2 mm verso A). Per quanto riguarda la candela va benissimo quella originale Piaggio rl86c. Se poi vuoi la "ciliegina sulla torta" quando tra un po' di km dovrai smontare la testa per pulirla, falla sbassare di 0.3 mm, avrai un pochino più di spunto e la coppia ancora più corposa. Prova intanto con questa configurazione e vedrai netti miglioramenti poi, come suggerisce Francescogtr, se persistono problemi di scoppiettii, puoi sostituire Statore e centralina. Io ho un px 150 my del 2013, gt originale con megadella e queste altre piccole modifiche che ti ho suggerito e mi trovo benissimo: ho 17000km, gite sullo Stelvio, lunghi viaggi, tiro 110 di strumento (104 GPS) e non ho mai avuto problemi di statore o centralina anche se ho letto che alcuni ne hanno avuti. Facci sapere, ciao
  11. E' successo anche a me. Nel mio caso si trattava del rubinetto che si trova alla base del serbatoio dell'olio. Smontandolo ho scoperto che che il tubo di acciaio filettato che entra dentro il serbatoio era spezzato. Costo del rubinetto nuovo € 8,00, tempo impiegato poco più di un'ora. L'olio finito tra le lamiere delle pedane non danneggia il telaio, anzi previene la ruggine, ma rompe le scatole se devi verniciare, in oltre viaggiando capita che coli sulla marmitta facendo fumo e puzzo. L'unica soluzione è quella già suggerita nei post precedenti: alzare l'avantreno e lasciarla scolare, quando smette di gocciolare una passata di idropulitrice e acqua calda.
  12. Salve a tutti, utilizzo questa discussione visto che anch'io ho avuto lo stesso problema sul mio PX150 My 2011 di 10.000Km completamente originale. Anch'io, dopo la scatalizzazione, avevo problemi di fluidità a velocità costante di 50/60Km/h (scatalizzata come da manuale: Sito normale, getti Minimo 48/160 colonna max: 160/Be3/100, saracinesca 6823.1, Candela ngk br7HS). Alcuni dei miei tentativi di risolvere: 1-Smontata la testa, ripulita e spianata di circa 0.2 mm per togliere eventuali sfiati e irregolarità. 2-Regolato l'anticipo posizionando lo statore sulla tacca I.T. mantenendolo 1mm scarso verso A 3-Pulito carburatore/filtro aria e praticato un forellino di 3mm in corrispondenza del getto minimo. 4-Vite regolazione posteriore 2giri e1/2 La Vespa così configurata andava benissimo sugli alti: una bella coppia e un discreto allungo (103 Km/h segnati sul tachimetro) ma a velocità costante borbottava tantissimo, imbrattava la candela, la quale era di colore nero, ma facendo la prova della tirata con la terza marcia smontandola era invece bianca (come se risultasse grassa sui bassi e magra sugli alti). Addirittura, dopo lunghi tratti in discesa, aveva dei vuoti paurosi e molti scoppietii...si sentiva chiaramente che la candela era molto imbrattata, infatti bastava una piccola tirata per farla smettere. La situazione migliorava se chiudevo di 1/4 o di 1/2 giro la vite posteriore (a 2e1/4 o a 2 giri) ma con il risultato pericoloso di una carburazione troppo magra. La soluzione finale: Dopo aver controllato i vari cavi elettrici (tutti a posto) ho provato a montare la candela Champion rl82c originale e c'è stato un netto miglioramento. Il problema principale era quindi la candela ngk br7HS che, avendo un grado troppo freddo per un motore originale, non bruciava bene la miscela sui bassi e a freddo. Il borbottamento a velocità costante poi è quasi sparito del tutto quando ho regolato l'elettrodo della candela a 0.8mm invece che a 0.6mm. Sono arrivato alla fine a una carburazione perfetta utilizzando benzina Shell VPower o cmq benzine a 100 ottani come la Eni blu super. Quindi ricapitolando: Forellino da 3 mm in corrispondenza del getto minimo, Champion rl82c originale con elettrodo appena appena rialzato, 2giri e1/2 della vite posteriore e utilizzare benzine a 100 ottani. Per me ha funzionato! Ora la Vespa va benissimo a tutti i regimi e con la candela sempre color nocciola scuro. L'unica accortezza e regolare più o meno 1/4 di giro la vite posteriore a seconda della stagione (2 e1/2 inverno 2e3/4 estate) ma questo magari non sarà uguale per tutti, sarà sicuramente soggettivo da Vespa a Vespa. Spero di esservi stato utile
  13. Presentazione

    Salve a tutti, sono un nuovo iscritto e mi presento: mi chiamo Claudio, ho 37 anni, il mio nome di battaglia è Tonyadv. Sono Toscano, abito nei pressi di Pistoia e da sempre amo la Vespa. Fino ad oggi ne ho avute quattro: La prima è stata una PK 50S del 1984 acquistata usata nel 1991 in occasione dei miei 14 anni. La seconda è stata una Special del 1975 acquistata nel 1998 restaurata pian piano nel tempo libero e rivenduta nel 2006. La terza Vespa è stata un PX125E del 1982 acquistata nel 1998, rimessa a posto e ceduta dopo pochi mesi a mio cugino che la usa tutt'ora. Quest'anno,mi sono deciso e ho acquistato la mia quarta Vespa: Un PX150 My2011. Si trattava di un'occasione: Rossa, immatricolata nel Giugno 2013 con soli 9.500Km pari al nuovo... Per ora ho solo questa immagine, a presto nuove foto.
×