Vai al contenuto

Pisse

Members
  • Numero messaggi

    119
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    4

Pisse last won the day on July 3

Pisse had the most liked content!

Reputazione comunità

6 Neutral

Che riguarda Pisse

  • Rango
    Senior Member
  • Compleanno 29/12/1989

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

1342 lo hanno visualizzato
  1. Aspetta il tuo è un 24/24E non un 20/20E ! Un 20/20 su un motore 200 è sottodimensionato Verifica i getti , su un 24 difficilmente si trovano sbagliati ma sempre meglio verificare . Se i getti sono corretti resta da capire se quella vite di regolazione possa andare bene con quel carburatore ed in caso affermativo come vanno considerati ' i giri' di regolazione .Ci sarà da capire eventualmente anche come far stare quella vite nella scatola del carburo . Sulle differenze non sono tanto ferrato , so solo che : 24/24E di serie per Rally 200 e PE-Px 200 24/24G di serie per Vespa T5 24/24H di serie per Vespa Cosa 200 20/20D di serie per 180 Rally e qualche altro modello . Ci sarà qualche differenza costruttiva nel venturi e nei condotti , infatti non sono intercambiali facilmente questi carburatori
  2. Giusto giusto , la situazione di partenza è una vespa catalica
  3. Il tappetino non va usato mai ! fa più danni che altro
  4. Credo di aver capito . Quel carburatore è originale ma non della Rally e nemmeno dei primi PE , bensi un carburatore prodotto durante l'epoca della Cosa ,infatti ha delle caratteristiche che si trovano nei carburatori della serie H della Cosa .Insomma originale Dell'Orto ma molto più recente , vite posteriore a parte . Queste utili informazioni le ho lette in un altro forum a tema vespa . Il particolare principale che me l'ha fatto riconoscere è la disposizione del tirante dello starter ,inclinato a 45° e non orizzontale come nei Dell'Orto più vecchi (facci caso se hai altri carburatori in garage). A proposito , io ho un carburatore di scorta esattamente come il tuo ,con le medesime caratteristiche . Lo vado a prendere subito . Voilà La vite posteriore di regolazione è di questo tipo (esagonale ,esattamene come quelle del carburatore della Cosa e diverse dal primo tipo di cui ti misi la foto qualche post più sopra)
  5. Sito classica simili originale (0231) nessun adeguamento Se passi a semispansioni (megadella , sito plus , polini original etc) serve adeguare la carburazione
  6. Provato ad accendere con la pedalina di avviamento ? se in questa modalità parte bene e subito allora bisogna concentrarsi sulla parte elettrica del motorino di avviamento ( +eventualmente batteria) . Se non parte bene nemmeno con la pedalina potrebbe essere un problema di ingolfamento o altro
  7. Le ipotesi sono due : o han cambiato la vite o tutto il carburatore ! La marchiatura Dell'Orto sul tuo carburatore è riportata sia sul corpo che sulla torretta ? Sul cambio carburatore mai dire mai ;sono mezzi che hanno parecchi anni e chissà in quanti ci hanno messo le mani .. ad esempio il vecchio proprietario del mio px mi diede la fattura di un'officina per la sostituzione del carburatore (??) . Cento eurini Se impani o meno non ne sono sicuro (cerca sul web perchè non so aiutarti) , quello di cui sono sicuro è che il passo della filettatura è diverso . La vite di regolazione di un 20/20 ? Boh non saprei ..cerca qualche info in rete
  8. Su youtube ci sono molte comparative a livello di suono tra marmitte .. interessanti Come ti è stato già detto è l'accensione (elettronica) che montano gli ultimi modelli di Px al posto della classica accensione Ducati che ha montato il Px per decine e decine di anni . Si dice sia un po' "limitante" rispetto alla classica Ducati . Ricordarsi che questa accensione richiede candele schermate e non candele 'normali' La prima (Sito) è una riproduzione della marmitta originale , quindi non ti darà ne più ne meno che le prestazioni di una marmitta originale ben libera di sfogare . La Polini è una semispansione come la megadella (noterai infatti dei coni sul collettore che arriva alla padella) , quindi rende qualcosa (qualcosina) in più rispetto alla Sito , ma richiede una ricarburazione ed un adeguamento dei getti (come per tutte le semiespansioni del resto) . Una espansione vera e proprio su un motore originale è sconsigliata oltre che controproducente .
  9. Sono marmitte artigianali costruite sulla base della marmitta a padella originale . Rientrano nella categoria 'semiespansioni' e richiedono dopo il montaggio una rivisitazione della carburazione ( basta chiedere al venditore e saprà aiutarti ) . Il venditore/ costruttore si chiama appunto @Mega ( è presente quasi ovunque con questo nickname) . In alternativa lo puoi trovare nella sua pagina faceboook "Marmitta megadella" . Il codice della Sito simil originale è 0231 (codice articolo Sito)
  10. Non mi fa modificare il mio ultimo messaggio a meno di dieci minuti dalla pubblicazione ..mhmh Comunque questa è una vite di regolazione 'vecchio tipo' Questa è una vite di regolazione di tipo 'nuovo' (foto presa da Ebaya )
  11. Sembra (ripeto sembra) la vite di regolazione dei carburatori più recenti di produzione Spaco . Ora non so se il tuo carburatore è un vecchio Dell'Orto , un Dell'Orto più 'recente' con alcuni componenti Spaco oppure direttamente un 'nuovo' Spaco di ricambio . Potrebbe essere stata sostituita solo la vita di regolazione posteriore ,chi lo sa . I casi sono molteplici . Le vecchie viti di regolazione hanno uno spacco sulla testa per permettere la regolazione tramite un lungo cacciavite a taglio (sono anche più corte in effetti) . Le nuove viti di regolazione (come sembra essere quella in foto) hanno perso l'intaglio e necessitano di una chiave da 7 a snodo per la regolazione . Se ricordo bene queste recenti sono lunghe perchè nella zona posteriore c'è da battagliare con il motorino di avviamento . Ah il passo delle viti 'vecchie' e 'nuove' è diverso tra loro (cambia il numero di giri , ad esempio tre giri su una vecchia vite di regolazione non coincidono come carburazione a tre giri su una vite nuova)
  12. Ho cercato' di spiegare tutti i lati positivi e negativi del miscelatore all'utente che ha iniziato il topic . Da come ha posto la domanda , non sembrava capirne molto . Nel mio piccolo ho cercato di dargli una mano . Ma ad una domanda del tipo E' sbagliato e non didattico rispondere con generici " si non si rompe mai " , " so trent'anni senza un problema" e via discorrendo . E' un meccanismo e come tale necessita di controllo e manutezione . Che sia a 10km o a 100'000 il discorso non cambia
  13. Come fa ad essere tappata la marmitta di una vespa del 2013 ??? Tra l'altro il modello di marmitta catalizzato ha delle cartucce interne , non si può eseguire la bruciatura standard come sulle marmitte 'old' La sito plus fa un baccano infernale , sconsigliatissima . Considerando anche che l'autore del topic vuole passare inosservato ..non credo la sito plus sia un buon consiglio Esatto Sito simil originale o padellino simil originale della RMS Poca spesa , buona resa Ovviamente adeguando la configurazione del carburatore con quanto previsto dalla medesima cilindrata non catalizzata Come scritto prima , fa un casino infernale , per di più metallico . In rete ci sono tanti video testimonianza
  14. Il mancato funzionamento del mix può causare aperture del blocco molto anticipate Un'occhiatina la darei proprio per il fatto che molte persone lo danno come "eternamente funzionante"
  15. Se la vite sia giusta o meno non saprei , di sicuro puoi ricevere più aiuto mettendo una foto . Comunque la scatola del filtro aria deve essere a tenuta stagna ( in linea teorica) per permettere un afflusso di aria al venturi regolare . Deve essere stagna anche perchè i 'tappi' di gomma fungono da tappo nel vero senso della parola bloccando il rigetto del carburatore ed evitando la classica colata di miscela sul carter ( più o meno abbondante a seconda della bontà della carburazione e allo stato delle guarnizioni)
×