Vai al contenuto

baccio

Members2018
  • Conteggio contenuto

    133
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da baccio

  1. Devo darci qualche notizia in più, se c'è corrente, se la candela si bagna, altre notizie.
  2. Bentornato, i "vecchi" amori non si scordano mai....
  3. Se la vespa è stata molto ferma, ti è partita, poi girando, si sono rovinati i paraoli dell'albero motore, stando ferma si seccano complice un p'ò di sporco, dopo poco che il motore gira si rovinano e non parte più. Secondo me devi aprire il motore e cambiarli.
  4. Punti di vista diversi, sul fatto che non abbia senso, affermazione per fortuna personale ma molto avventata, mi spiace ma non sono io che mi sto confondendo, per favore non diamo consigli pericolosi. Grazie Salve.
  5. Su questo tema ne ho sentite talmente tante, che ormai non so quale scegliere, parlo solo per qualche decina di anni di esperienza vissuta in questo campo, con assicuratori, periti, liquidatori e infine giudici, per stipulare queste polizze si è detto di iscrizioni ai club, di tessere asi, fmi, e altre diavolerie che non servono a nulla, la polizza per essere valida deve essere riportato sul libretto l'attestato di storicità, detta dicitura ne limita le modalità di uso, ecco a cosa si riferiscono gli studi di settore, ho avuto esempi di persone che hanno avuto sinistri con veicoli iscrit
  6. Non lo prevede la polizza, è la certificazione di storicità. Leggere bene il contratto, si presume per le compagnie non ha valore. Non è proprio così.
  7. Lo sconto che viene applicato nelle polizze dei motocicli o altri mezzi d'epoca, hanno un costo minore per il motivo che quando un mezzo viene certificato di interesse storico e collezionistico in teoria andrebbe usato solo per manifestazioni, sfilate o mostre inerenti a questo genere di mezzi, meno rischio meno costo, in caso di sinistro, se la compagnia accerta che ne è stato fatto un uso diverso, a volte liquidano il sinistro e poi fanno la rivalsa sul proprietario, altre volte non liquidano per niente, è per questo che io consiglio polizza normale. L'assicurazione è sempre meglio q
  8. E' uno che sa fare il suo lavoro, non è assolutamente vero che lo specchietto è obbligatorio per il registro storico, se un mezzo è nato senza deve rimanere tale, altrimenti che storicità è, va garantità l'originalità del mezzo, non diciamo inesattezze, solo per la circolazione lo è su questo non ci sono discussioni, l'OMOLOGAZIONE deve essere rispettata. Gli esaminatori di cantonate ne prendono tante, me ne hanno fatti smontare diversi di specchi.
  9. Io l'ho fatto due volte e non mi hanno mai creato problemi, ripeto, è il mezzo che viene certificato, logicamente c'è un nominativo di chi fa la richiesta, ma quello che alla motorizzazione interessa è che il mezzo sia stato verificato e certificato da un esaminatore. Questo per mia esperienza personale.
  10. Perchè non ci deve essere, se trovi un esaminatore che sa fare il suo lavoro te lo fa togliere, quello che conta è il rispetto dell'omologazione, niente altro.
  11. Scusa, non vorrei ma devo dire la mia: per centrare un telaio, non serve montarci il motore, ma quando mai, cerchiamo di dare esempi più corretti, il telaio deve essere dritto in tutti i suoi punti al mm, e il motore con i silent block a posto deve tornare perfettamente.
  12. E' chiara se fai una polizza normale, ci sono delle polizze che puoi interrompere una volta nei dodici mesi praticamente le usi per sei mesi, la interrompi e la riattivi l'anno dopo, se in inverno la vespa non la usi.
  13. Per certificare un mezzo, di interesse storico e collezionistico deve essere perfettamente originale, non deve assolutamente avere accessori o parti che annullino la sua originalità, se nell'omologazione della vespa lo specchio non è presente non ci deve essere, deve essere presente (obbligatorio)solo per la circolazione.
  14. L'fmi certifica il mezzo, la regola sarebbe che l'iscrizione deve essere riportata sulla carta di circolazione, come avviene in caso di rimmatricolazione di un mezzo demolito Come ho già detto questo tipo di polizze vanno lette molto bene, perchè non hanno le stesse garanzie di una normale polizza, non vanno ascoltati solo gli assicuratori, se poi ci sommi il costo della tessera di un club, il risparmio alla fine è minimo.
  15. per evitare che la chiavetta ti cada dentro il carter la chiavetta la devi montare dopo avere messo la frizione, vedi che la sede è aperta, serve per quello. La gabbietta di solito ci va libera si sfila bene con le dita, è normale.
  16. Ho fatto il copia e incolla, solo per far vedere il disegno, quindi la misura sul sito si trova, mi sono "dimenticato" di scriverlo, se fascia bianca non piacciono, si ingiallivano anche quelle dei suoi tempi mi sembra una cosa normale, sono gusti personali, ce l'hanno anche senza, il disegno non credo che sia così bruttino, è uno dei più conformi all'epoca, forse ti sbagli con quelle sopra.
  17. Che dire, grazie e buon proseguimento anche a te.
  18. Copertone pneumatico MITAS SAVA fascia bianca 3.50-8" per VESPA APE e LAMBRETTA Il più vicino ALL'ORIGINALE DELL'EPOCA Alla vespadue.
  19. Quello ce l'hai ugualmente.
  20. Certo, viene certificato il mezzo, il proprietario può cambiare ma le caratteristiche del mezzo rimangono tali.
  21. La nebbia è umidità, quindi non fa per niente bene, anzi, per mantenerla bene in un luogo come hai detto gli dovresti sollevare le ruote da terra, poi prendi un lenzuolo, meglio se felpato e la copri tutta completamente, sopra al lenzuolo ci metti un altro telo va bene anche nailon fine, se hai il tappetino sulla pedana lo togli perchè fa condensa e rovina il pavimento. Per la carrozzeria prima di coprirla una passatina leggera di polish al teflon ti preserva la vernice e la protegge.
  22. Non ho video cerco di spiegartelo, il registro della frizione è vicino alla traversa del motore, se tiri la frizione con una mano e guardi sotto lo vedi bene, con una 8 devo svitare il registro fino a quando la leva raggiunge i 2 cm di gioco sulla punta, il gioco lo senti bene perchè cambia lo sforzo e con la mano lo senti, quando finisce il gioco la leva è più dura, una volta che hai raggiunto il giusto tiro devi stringere in controdado che è sul registro così rimane fisso. Se il tiro del registro non bastasse allora devi agire sul morsetto in fondo al filo dov'è il movimento della frizio
  23. Registra bene la frizione, la leva deve avere circa 2 cm di gioco a vuoto (sulla punta) Può essere anche il tipo di olio che hai nel cambio.
×
×
  • Crea nuovo...