Vai al contenuto

SpecialElite

Members2018
  • Conteggio contenuto

    168
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    3

SpecialElite ha vinto l'ultimo giorno in 14 Agosto

SpecialElite ha il contenuto che piace di più!

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

1362 lo hanno visualizzato

SpecialElite's Achievements

Enthusiast

Enthusiast (6/14)

  • Reacting Well Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Dedicated Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare

Recent Badges

16

Reputazione comunità

  1. Aggiornamento: RISOLTO problema della partenza a caldo sostituendo la bobina di alimentazione interna,ora parte con mezza pedalata in qualunque situazione,minimo perfetto e regolare,sempre con la stessa candela grado 7 della prova precedente, sia con vite miscela a 1,5 che 2,5..a 2,5 in rilascio il motore è muto a 1,5 fa qualche scoppietto,nel frattempo ho rimesso condensatore per Vespa sempre marca Effe,pignone z17,molla Polini, aumentato il getto max di 4 punti 66,agli alti però tartaglia e tira indietro per poi riprendere,se tiro l'aria si ingozza..tra l'altro sembra quasi non riesca a tirare del tutto il pignone da 17,che dite, potrebbe essere ancora un problema elettrico o è solo di carburazione?domani provo ad aumentare di altri 2 punti il max e a variare grado termico e distanza elettrodo..allego la nuova prova candela che risulta mezza bianca mezza nera bah!. Le ultime due foto sono a questo punto per presentarvi l'imputata..e un omaggio al mio territorio,sempre in forte contrasto con il passato e la spensieratezza di oggi e della Vespa!
  2. C'è da dire anche che la B8HS è una candela fredda,che configurazione hai? Che con il 50 originale ci andrebbe la B6HS o l'equivalente Champion L86C.
  3. Ecco altre foto con misure più precise,in pratica la piastrina di bloccaggio scorre nel canale in basso per regolare l'inclinazione del faro che è "imperniato" nella parte superiore con 2 alette a incastro,probabilmente sarà meglio abbondare leggermente e poi andare di fino con la lima e con la piastrina in mano fare delle prove prima della verniciatura,per qualsiasi cosa la vespetta è a disposizione!
  4. Eh sì hai proprio ragione,internamente c'è un canale! Metto le poche foto che ho fatto durante il rimontaggio🤦,dovrei riuscire a recuperare anche la misura del canale se riesco ad entrare con il calibro,vedo che misure riesco a prendere,porta pazienza Marmor50 e vedrai che quel manubrio lo recuperi!
  5. A proposito della ghiera,occhio che tra ghiera e vetro in origine c'era una specie di mastice/sigillante che nel mio caso era cotto e sbriciolato,trovi ottime guide in rete per il restauro del faro tondo,quel mezzo cm d'aria che ti ritrovi potrebbe creare problemi di infiltrazione a mio parere..a volte si trovano buone occasioni sulla baia,valuta il fatto di restaurare un faro originale a tempo avanzato,puoi farlo benissimo in autonomia..
  6. Ciao se può servirti ho preso 2 misure al volo con il metro da una 50n,se hai pazienza domani faccio le misure con calibro digitale,a metro quel pezzetto è circa 11x4 mm,secondo me comunque ti trovi già la misura mancante da i due mozziconi rimanenti..ammetto di avere un debole per la 50l🙄,buon restauro!
  7. Effettivamente in rete si trovano targhette da stampigliare per il mercato estero nello specifico per mercato tedesco,credo si riferiscano a questo tipo di targhette,ma dovresti informarti meglio se sono ancora necessarie per l'immatricolazione in Svizzera,non so quanto sia legale stampigliarle in proprio..
  8. Ciao,mettere la luce di Stop è effettivamente possibile anche su Special/R/L/N,utilizzando il pulsante che veniva installato nel pedale freno posteriore su altre vespe che lo prevedevano e il pedale è già predisposto per l'alloggiamento,ti metto link ad una guida che potresti prendere da esempio..è un discreto lavoro a dire il vero ma se in Svizzera è richiesto mi sa che ti tocca farlo,per esempio in alcuni depliant si vedono Special esclusivamente per mercato tedesco con tanto di frecce sulle chiappe. Per la targhetta sinceramente non saprei..che io sappia oltre ai numeri di telaio (essenziali ovviamente),esisteva l'adesivo di rodaggio dietro lo scudo,adesivo miscela 2% sul tappo serbatoio,adesivo di controllo verniciatura nel pozzetto,sulle N puoi trovare un altro codice utilizzato esclusivamente in fase di produzione Piaggio stampigliato lato pozzetto e comunque sia sono dettagli non necessari all'immatricolazione,almeno in Italia. Aspetta comunque altri utenti più esperti! https://lnx.vespaforever.net/forum/viewtopic.php?t=1379 https://www.sip-scootershop.com/it/product/interruttore-stop_73611100?cr=60e21013-96e4-4b2a-9251-097fb263bcba&gclid=CjwKCAjww8mWBhABEiwAl6-2RTFVpqyU4IEFiut4-HnKsg6ScwigF7OOdnkUxUD_x0rJzJh_0oeXqRoCc0QQAvD_BwE
  9. Grazie per i preziosi consigli,sempre un piacere avere informazioni precise e dettagliate dettate anche dalle varie esperienze avute nel corso degli anni,non mi è molto chiaro ancora il discorso condensatore,essendo io a digiuno di elettronica e trovando pareri discordanti in rete,mi ero già informato sul funzionamento dello statore vespa e credo di aver capito che,sulla carta, andrebbe anche bene (meglio magari uno più robusto da 1000 e più volt) ma fisicamente nella pratica in ambito vespa ,meglio un condensatore specifico,puntando soprattutto sull'affidabilità. Farò un po' di prove con le informazioni che mi avete dato e vi aggiorno,vediamo se ne vengo a capo. Grazie per ora
  10. Ok,faccio una prova candela con 64 di max,Champion L86C elettrodo a 0,6 e vedo come và,quindi il minimo non c'entra nulla? La bobina è nera e anonima tra l'altro, che è andata a sostituire una vecchia Femsa sempre nera. Azz peccato,pare andare davvero bene,sapresti dirmi la differenza tra i due per farmi un'idea? Nemmeno uno assiale in poliestere andrebbe bene?ho visto svariate modifiche in rete con svariati tipi di condensatore su vespe,ciao ecc. Alle bruttissime,avrei un'accensione completa Pks ma non vorrei arrivare a tanto!
  11. Aggiornamento: ho fatto la prova candela nel seguente modo,da bella calda ho tirato la terza,a pieni giri ho tirato la frizione e spento con il tasto,smontato subito la candela e questo il risultato,dal vivo ha colore leggermente più intenso,a me pare magra,ma con il 65 spernacchia di brutto. Considerando che avrà 300/400 km,pare bella imbrattata comunque. Rimontato la candela la vespa non parte, montato una candela usata stesso grado termico con una spazzolatina perché era una di quelle che dava gli stessi sintomi,mezza pedivellata e in moto. Che dite, grassa al minimo e magra al max? Stranamente non va mai fuori giri a dire il vero,anche in terza piena.
  12. Ecco,l'anticipo non l'avevo preso in considerazione,le schede tecniche dei DR sono praticamente inesistenti,vedo se trovo qualcosa in rete,premetto che vado di disco graduato,led/lampadina e ammetto che ho sempre avuto un certo riguardo a modificarlo. Si,per "in corsa" intendo a strappo. Albero originale Piaggio Special 4m,ho preso riferimento per una carburazione iniziale da varie discussioni in rete e da tabelle Piaggio, tipo della Vespa 90 che ha da originale carburatore 16/16 min 45 max 74,non mi rimane che fare qualche prova candela,potrei essere grasso in generale e ingolfare di continuo. Miscela in rodaggio 2,5%,ora classici 2% con olio BGM ProStreet semisintetico. La sto stiracchiando per bene in questi giorni per vedere quanto regge e come và questo DR e pare bene a dire il vero. Provo nel frattempo a prendere una bobina di alimentazione nuova a questo punto,magari quei 40 anni sulle spalle iniziano a farsi sentire. Vi aggiorno sulle varie prove,grazie per ora.
  13. Hai ragione ho sbagliato, il getto minimo è di 42!! .Correggo. Non ho effettivamente ancora fatto la prova candela,ho praticamente finito il rodaggio in questi giorni lasciato in sospeso dall'estate scorsa,se sostituisco la candela quando non riparte,anche se usata,si accende,domani vedo di fare una prova,per ora posso dire che con il 65 che avevo in rodaggio sembrava super grassa e a malapena prendeva giri,con il 60 sembra a orecchio magra,con il 62 pare perfetta,dici potrebbe essere grassa al minimo?ho provato con vite miscela a 1,5 ma fatica addirittura a partire,idem con il 40 di minimo.
  14. Allora,lo statore l'ho smontato completamente,pulito e sgrassato le bobine e ricablato cercando di mantenere la sezione originale dei cavi,puntine e condensatore (sostituito poi con quello in polipropilene) hanno circa 2 anni,l'impianto elettrico è nuovo,le saldature sono bruttine a dire il vero ma non sembrano "fredde" a occhio,dici che potrebbe essere una saldatura fatta a caz? Le bobine,sia luce che alimentazione,hanno l'isolante laterale danneggiato, potrebbe essere questo?le luci funzionano benissimo.Bobina a.t. esterna sostituita subito con una economica perché la Femsa originale aveva la plastica crepata ed è stata la prima cosa che ho pensato e con la nuova la situazione non è cambiata. Questa la configurazione attuale: 75dr 6 travasi, 16/16, padellino originale. Getto Min: 42 Getto max: 62 Sarter: 50 Ghigliottina: 6231.1 Vite miscela: 2,5 giri da tutto chiuso Apertura Puntine: 0,4 mm Anticipo: 19° Candela: Champion L82C (che dovrebbe corrispondere a Ngk b7hs anche se alcune tabelle di riferimento sono poco chiare) I sintomi sono gli stessi di quando avevo 50 e 16/10, a freddo mezza pedivellata a caldo son bestemmie,in corsa parte sempre. Provo a prendere una bobina alimentazione interna? Non mi viene in mente altro sul lato corrente. A parte questo,in marcia la vespa va benissimo,con il condensatore in polipropilene per ora non perde un colpo. Grazie
×
×
  • Crea nuovo...