Vai al contenuto

Aragano

Members2018
  • Conteggio contenuto

    6
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Aragano

  • Rango
    Newbie

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. problema risolto era il filtro che non aveva il forellino nella zona getto del minimo, l'ho sostituito con uno che avevo montato su un DR 177 che aveva presente il forellino e la vespa tranquillamente parte e mantiene il minimo, olio dalla marmitta non ne esce piu' o perlomeno dei pochi schizzi (credo normale per un due tempi). Sono arrivato alla conclusione che la colpa di tutto era il carburatore che nonostante l'avessi revisionato presentava qualche problema strutturale che ho risolto mettendo un altro carburatore che avevo.. grazie a tutti per i consigli, spero che la mia "esperienza" possa servire a qualcun altro che si trova ad affrontare le sopradescritte problematiche....
  2. Ho sostituito il carburatore con un altro che avevo, ovviamente ho rimesso spillo conico nuovo che avevo nell'altro, l'ho sostituito perché mi sono accorto che la ghigliottina non scorreva bene si inceppava. Appena montato la vespa fa fatica a partire, si accende ma si spegne come se fosse soffocata e fuoriesce olio dalla marmitta. faccio alcune prove ed arrivo alla conclusione che se tolgo il filtro la vespa riparte e addirittura non esce olio dalla marmitta solo qualche schizzo accettabile per un 2 t... Il carburatore è un 20/20.Ora quale può essere il problema??
  3. Nel controllare i getti mi sono accorto che il getto minimo era svitato e pertanto l'ho avvitato, poi ho regolato lo statore su IT, ho messo in moto è la vespa rimane accelerata su di giri, ma fuoriesce molto meno olio dalla marmitta ovvero pochi schizzi di olio incombusto. Spengo la vespa, penso che sia lo statore che sia posizionato in modo errato lo riposizione nuovamente nella sua configurazione originale (ovvero la tacca tra le due tacche A e IT) accendo nuovamente ma rimane sempre accelerata provo a regolare la vite del minimo ma non la sente proprio regolo quella dietro neanche.... non so piu' cosa pensare.... chiedo consigli grazie
  4. Aggiungo che la configurazione del carburatore è getto minimo 160/48, getto max 160/BE3/105, ho svitato 2 giri e mezzo la vite della carburazione, ho odorato l'olio cambio che ho svuotato e non puzza di benzina. Preciso inoltre che lo spillo conico e galleggiante sono stati sostituiti perché ho revisionato il carburatore, la marmitta non è nuovissima ma comunque è nuova in quanto ha percorso pochissimi km, la candela è nuovo ed è del tipo filetto corto...non so più cosa provare...
  5. Buongiorno a tutti, dopo aver restaurato completamente il mio PX150E, dopo averlo accesso dalla marmitta esce a spruzzi una gran quantità di olio nero, la vespa fa un po di fumo molto leggero, smonto la candela ed è bagnata dello stesso olio che fuoriesce dalla marmitta. Mi sono accorto che lo scarico non era ben inserito nel cilindro e quindi l'olio fuoriusciva anche dal collettore. Leggendo i vari post ho cercato soluzioni che ho provato sulla vespa ma senza esito positivo. Il carburatore è stato completamente revisionato ho lasciato la configurazione originale. GT è un DR 177 nuovo, ho albero motore anticipato. Ho stretto i dati della testa con chiave dinamometrica 15n, o inserito bene la marmitta nella sua sede del collettore e serrato bene il dato, ho serrato bene il dado del carburatore, ho sostituito il regolatore di tensione, ho revisionato lo statore (attualmente è posizionato tra le due tacche), ho svuotato l'olio motore e rimesso la sua quantità prevista 250ml (sembra che non perde piu' ovvero la classica gocciolina sotto il carter). Paraolio lato carter montato correttamente, oring sostituiti (non credo che sia l'olio del cambio che risulta incombusto in quanto il fumo che fa è un bianco molto leggero non è eccessivo).. quando ho montato il cilindro è stato oleoato con un poi di olio per miscela, la miscela è al due percento, attualmente la vespa non ha fatto nessun chilometro dopo la revisione del motore (mi risulta difficile in queste condizione fare la revisione). Datemi un aiuto in quanto non riesco a capire quale possa essere il problema, ripeto l'unica cosa che ho lasciato originale è la configurazione del carburatore.... Help me... grazie
  6. Aragano

    Presentazione

    Buonasera a tutti, mi presento sono un felice possessore di un PX 150 E del 1982 da piu' di 15 anni, purtroppo a causa di un brutto incidente avuto nell'ottobre 2008 la vespa ha subito un pesante danneggiamento al motore ovvero, entrambi i carter si sono spezzati (braccio che va all'attacco del telaio e zona pedivella), ma fortunatamente non ha subito importanti danneggiamenti al telaio. Ho abbandonato un po le due ruote fino a quando mi decisi di acquistare un nuovo motore per poter riprendere nuovamente la mia amata vespa. Diedi l'incarico a mio fratello, in quanto io per lavoro non abitavo vicino dove lasciai la vespa, di cercare un nuovo motore anche con miscelatore, e cosi è stato e pertanto veniva montato un nuovo motore 150 cc con miscelatore facendo la c..ta di bucare il telaio per la famosa bolla dell'olio . Circa 3 anni fa decisi di portare la vespa dove vivo da ormai 10 anni (ovvero la regione Lombardia) e scopro con molto dispiacere le allora regole di restrizione per i motocicli 2T Euro 0 e pertanto iniziai ad adoperarmi per provvedere all'iscrizione al registro storico ma scopro con stupore che avevo su il motore VNX1M con gruppo termico 150 cc e per mancanza di tempo abbandonai il desiderio di circolare con la vespa. Quest'estate mi sono deciso a portare a termine il progetto "restauro" e pertanto da settembre ho iniziato a smontare la vespa, mi sono messo alla ricerca di un ormai introvabile motore vlx1m senza miscelatore, ne ho trovato uno sembrava in discrete condizioni e lo pagai 300 euro. A fine ottobre ho iniziato il restauro del motore e pertanto una volta aperto ho fatto l'amara scoperta ovvero cilindro arrugginito, pistone arrugginito e incastrato nel cilindro, albero motore arrugginito, per poter smontare il gruppo termico ho dovuto rimuovere i prigionieri ed aprire i carter. Non dico l'incaz..tura nello scoprire ciò ma ormai mi ero messo in ballo, e pertanto ho deciso di cambiare i pezzi a mio parere non recuperabili se non con operazioni da tornitori (ormai introvabili). Per non portarla alla lunga ho cambiato i cuscinetti ed un albero motore nuovo, ho preso un anticipato marca Jasil, e GT DR 177.
×
×
  • Crea nuovo...