Vai al contenuto

Stewie

Members2018
  • Conteggio contenuto

    16
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Stewie

  • Rango
    Member

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Ciao a tutti, rispolvero questa discussione perché ho lo stesso problema. Ho ben due cornici, una riproduzione e poi la sua originale. Con la cornice riproduzione, che è meno robusta e quindi si adatta meglio al bordo del faro, riesco a fissarla bene e da fermo sembra bella stabile. Il problema è che dopo 200m in marcia con le vibrazioni la perdo (alcuni colleghi buon la 50 special mi avevano avvertito di questo problema sulle riproduzioni). La cornice originale invece non riesco proprio a fissarla. Stringendo la vite nella parte bassa tende a fuoriuscire. Ho provato anche
  2. Vero il commutatore (io intendo il primo interruttore da sinistra, quello a levetta) ha proprio tre posizioni, dove in effetti quella intermedia non ha nessuna funzione. Levetta bassa fari spenti, levetta a metà fari ancora spenti, levetta alta fari accesi. Poi il passaggio da posizioni ad anabbaglianti lo gestisce l'interruttore centrale, a due posizioni.
  3. Grazie mille ragazzi. Son riuscito solo oggi a rimetterci mano e seguendo le vostre dritte ho risolto. Quindi, se dovesse servire a qualcun altro che si troverà col mio problema: - i due cavi neri vanno collegati alle appendici del fanale anteriore. in questo modo il fanale fa ponte mandando a massa l'impianto - il cavo giallo non l'ho collegato. Così è tutto funzionante. Una piccola nota per chi dovesse fare, come me, questo lavoro dopo un restauro. Può essere che non funzioni il faro posteriore, anche se i collegamenti sono corretti e l'impianto è nuovo.
  4. Ciao a tutti, facendo gli ultimi collegamenti elettrici della mia 50 special in restauro non capisco due cose: ho un cavo in più e due in meno. Nello specifico ho un cavo di colore giallo che arriva dal devio-luci. In nessuno schema trovo questo cavo, quindi non saprei dove collegarlo. Invece dal fascio di cavi che arriva dal telaio ho un solo cavo nero, che ho collegato con il corrispettivo cavo nero proveniente dal devio-luci. Credo occorrano altri due cavi neri (o almeno uno?) da collegare al fanale come messa a terra. Premetto che sia l'impianto elettrico che il devio
  5. Ragazzi ringrazio tutti per il supporto. Riporto come ho risolto in caso venisse poi utile a qualcuno. Alla fine ho fatto due nuovi forellini nel tubo del gas con il trapano. Per trovare la posizione corretta ho montato il tubo del gaso con la puleggia e ho fatto passare la guaina del freno mettendola in posizione nell'apposito fermo. A questo punto provando a ruotare il tubo gas o sistemato la puleggia in modo che dalla battuta di acceleratore a riposo fino alla battuta di tutto accelerato la guaina non ostruisse il movimento. A questo punto con un pennarello ho segnato i punt
  6. Purtroppo non ho un fornitore, la produce un'officina specializzata in restauri vespa in zona Bergamo. Se non siete troppo lontani vi lascio il riferimento. Stavo pensando anche a riforare. Purtroppo non ho un altro tubo del gas di confronto. Al massimo faccio come dice pelle regolandomi io con la puleggia in battuta.
  7. Prima del restauro la vespa montava un manubrio non suo, quello di un ET3. Io quindi ho recuperato uno della special. Ho tenuto le due pulegge del vecchio manubrio, infatti il mio dubbio era che la puleggia acceleratore dello special fosse diversa e avendo dei finecorsa diversi il tubo gas dovesse fare meno rotazione. Però cercando online pulegge per la 50 special vedo che sono uguali alle mie. Gli altri due dubbi sono: che il tubo gas che ho non sia esattamente quello della special (anche se la lunghezza però combacia perfettamente) e che quindi le finestre non sia larghe abb
  8. Ah ok, dalla foto che allego si vede la guaina grigia che passa dietro al tubo gas. È molto lontana dalla puleggia. I punti in cui la guaina tocca il tubo gas sono i bordi delle asole, all’interno del tubo.
  9. Scusami non ho capito, preferiresti una foto con una vista della zona del faro? Perché l'unica inquadratura con cui riesco a far vedere il passaggio della guaina è da sotto il manubrio..
  10. Ecco una foto, non è chiarissima però si vede che la guaina esce dalla fessura del corpo manubrio e passa attraverso le due asole del tubo gas. Ho provato a mettere poi la puleggia in entrambe le posizioni (sfalsate di 180 gradi) che comporta la rotazione di queste asole ma non ho risolto.
  11. Ciao a tutti, sto ultimando il restauro della mia 50 special collegando le guaine e tirando i fili. Ho un problema con la guaina del freno anteriore, che per arrivare alla leva del freno passa nelle due finestre del tubo acceleratore. Il problema è che nelle posizioni di finecorsa acceleratore (o a riposo o tutto accelerato) la guaina ostacola il movimento dell'acceleratore. La posizione del tubo è dettata dall'accoppiamento con la puleggia dove collego il filo acceleratore. Ho provato entrambe le posizioni, ruotando il tubo di 180° ma il problema permane (in un caso ho il probl
  12. Sì credo, perchè mi diceva che non esistono più le vernici alla nitro come le Max Meyer di quando è uscita la mia vespa. Ho dato il codice per riprodurre il "giallo positano" e per questo colore non servirebbe dare poi il lucido finale.
  13. È che il rapporto 2:1 è l'unico dato certo che ho, mi è stato dato dal produttore della vernice. Per fare altre diluizioni dovrei improvvisare e preferivo evitare. Anche perché poi non avrei più vernice per rimediare (dato il costo preferivo evitare di comprarne altra ).
  14. Si sono d’accordo, se mi capiterà di restaurarne un’altra lascerò questa fase al carrozziere. Ho sottovalutato sia il costo dei singoli ingredienti che le difficoltà operative, soprattutto della fase di stuccatura. Mi rimarrà la soddisfazione di averla fatta io, a discapito di qualche imperfezione. 😊 Grazie dei consigli, proverò con meno pressione e più colore. Temo un po’ le colature data l’inesperienza. Confermo, la vernice è bicomponente. In ogni caso dovrei carteggiare prima della seconda mano, corretto? Posso usare una carta 1500?
  15. Grazie mille Marci97 😅 Ok, provo allora a carteggiare prima della seconda mano. Potrebbe andare una carta 1500 bagnata ad acqua? Per il diluente, io sto usando un diluente non alla nitro essendo che la vernice non è alla nitro. Può dar problemi? Calcola che stando al colorificio che mi ha creato la vernice non dovrei neanche metterlo, ma solo miscelare con catalizzatore. Credo che il mio principale problema sia come regolo la pistola: ho tenuto la pressione sui 6bar con rosa non troppo stretta e portata colore media per evitare colature.
×
×
  • Crea nuovo...