Vai al contenuto

Starflex78

Members2018
  • Conteggio contenuto

    191
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    6

Contenuti inviati da Starflex78

  1. Si, non è economico ma non molto più costoso del SIP - che pare sia l’originale Piaggio. Lo hai provato o visto?
  2. Dart, se non erro i due tamburi montano due rondelle diverse. Una più sottile e una più spessa - questa prerogativa del tamburo da 27 (mi pare). immagino non siano intercambiabili - nel senso, il dado ha una dimensione diversa causa diametro del mozzo filettato diverso?
  3. Dart, che ricambi consigli? Purtroppo la qualita' ultimamente fa un po' pena,
  4. Secondo me, no. Se il paraolio ha un diametro interno da 30, il mozzo sul tamburo deve essere da 30. Se meno di 30, non fa tenuta e ti finisce l'olio sulle ganasce. A meno che non trovi un paraolio con diametro interno da 27 (47 x 27 x 6?) Se piu' di 30, si mangia il paraolio in un lampo. E ti appesta le ganasce di olio.
  5. Credo che i due tamburi siano diversi. Da quel che vedo, hanno codici diversi e parrebbe che il vecchio (con paraolio esterno) abbia diametro esterno del mozzo da 30mm, mentre il modello nuovo (con paraolio all'interno del carter) abbia diametro del mozzo da 31.5. Non vedo problemi a tornire il mozzo da 31.5 per portarlo a 30. Anche perche' non sono sicuro che la finitura del mozzo da 31.5 sia "paraolio-friendly" (ossia, se si mangi il paraolio in 500 metri perche' non sufficientemente liscio).
  6. Ottimo, grazie. Piu' piccolo smusso di ingresso per favorire l'ingresso della miscela con punta da 8, o fresetta cilindrica. Ultima (per ora). Hai fatto solo il canale in rosso, o anche quello in blu?
  7. Eri tu l’autore? 😬 perdono, ormai lo sapete che sono rinco… Il foro era stato fatto causa montaggio albero spalle “piene” o per mere considerazioni “più olio va al cuscinetto, meglio è”? Avevi fatto solo quel foro, o anche un altro che raggiunga il cuscinetto?
  8. Un saluto a tutti. Eccomi di ritorno con “le domande del ca**o”. Allora, premesso che è opinione comune che la gabbia a rullini del PX (lato volato) non sia un fenomeno di longevità o foriera di funzionamento silenzioso, ho letto che alcuni utenti lavorano il passaggio di lubrificazione in modo da migliorare le condizioni di lavoro del cuscinetto. Si allarga il passaggio, si asola il foro lato tasca, si asola il paraolio lato volano per evitare che, se spinto appena più del dovuto, vada a bloccare il passaggio. Foto prese da internet: (le avevo salvate sul cellulare, ringrazio l’utente che le fece ma davvero non riesco a ricordare la fonte. Gloria imperitura a costui, e internamento preventivo per me). Ora… a seconda del tipo di albero che si va a montare, in particolare modo con quelli con spalle più piene, c’è chi sostiene che si vada a penalizzare fortemente la lubrificazione di detto cuscinetto, causa difficoltoso riempimento della “tasca” che va poi ad alimentare il foro di lubrificazione gabbia a rullini. In soldoni: una spalla che non presenta soluzione di continuità come quella originale rende difficile l’ingresso della miscela sul canale lubrificazione cuscinetto lato volano. Eppure tanti alberi sono disponibili in configurazione “spalle semipiene o piene”. Uno dei suggerimenti che lèssi era quello di praticare un foro aggiuntivo (da travaso / carter) in modo da creare un passaggio aggiuntivo. Ci sarebbero quindi due strade: una (foro lungo, più complesso è forse non abbiamo abbastanza materiale sul carter) che arriva direttamente dal travaso alla prossimità del cuscinetto, e una seconda, più semplice, che parte dal travaso per arrivare alla asolatura della “tasca” sul carter, più secondo foro ( da asolatura a cuscinetto). (Nuovamente, queste foto furono prese da un altro forum mesi addietro e salvate sul telefono per futura memoria. Ringrazio l’utente che le prese, ma non riesco a ritrovare il thread originale e non posso quindi citarlo.) Voi, che alberi ne avete provati a migliaia, cosa avete fatto in caso di alberi con configurazione a spalle più piene?
  9. Interessante. Quindi anche il BGM, se prodotto dalla stessa Jasil, avrebbe gli stessi difetti (poca interferenza sul piede di biella - immagino sia anche peggio su un C60 per P200). Mi hanno un po’ demolito anche il Polini,troppo leggero e scavato. Pareri? (sono OT perché faccio riferimento a large frame)
  10. Dart, che tu sappia Ci sono delle quote che si possono prendere (e come si possono prendere) in modo da riportarlo in condizioni originali? In particolare modo, se il telaio è storto dx/sx? Non credo che un carrozziere con car bench o done sia una opzione facilmente accessibile.
  11. In realtà sono dollari americani. Il cambio USD / AUD è 1.4 - quindi si tratterebbe di 1300 circa. Inizia ad essere un pelo impegnativo, soprattutto considerando gli spazi. Per il momento passo - però mi piace molto come sistema!
  12. Eh, a trovarlo qui.. se provo a farlo fare partono tranquilli 2-3000 dollari. Lo avevo visto da Carpenteria Vidue
  13. Avevo letto da qualche parte!! 😂😂 Comunque hai ragione; la base potrebbe essere troppo piccola con rischio caduta.
  14. Ciao a tutti, come vedete qualcosa del genere, considerando la vita derelita di un povero immigrato rinchiuso in appartamento, senza un garage vero e proprio? https://www.ebay.com.au/itm/VEVOR-Motorcycle-Scissor-Jack-Motorcycle-Jack-1100LBS-Motorcycle-Lift-Stand-Blue-/224340160524?mkcid=16&mkevt=1&_trksid=p2349624.m46890.l49286&mkrid=705-154756-20017-0 equivalente di 50 euro spedito.
  15. Grazie Pelle, Certo non poterla fare a pois blu e' un po' un cambio di programma... Per me la trafila e' un po' diversa. Non abito in Italia, qui siamo parecchio indietro ma, su certe cose, tendiamo a copiare parecchio da quel che si fa nel Vecchio continente. Quindi mi interessava avere qualche idea su come funziona in Italia. Non e' detto che qui sara' esattamente lo stesso, quando il mio momento verra' - ma un'idea volevo farmela. Grazie!
  16. Un saluto a tutti, buon anno e le solite cose... Domanda. Ho in programma di far riverniciare il mio PX: ruggine, vecchi ritocchi fatti a bomboletta... per certa gente ci vorrebbe la castrazione ...! Non mi dispiacerebbe cambiare colore, ma temo che, prima o poi, anche qui arrivi la morsa anti inquinamento, e l'unica strada sia quella dell'iscrizione come veicolo storico. AL momento e' solo una pippa mentale, ma mi domando come funzioni in Italia (tanto non credo che le cose saranno troppo diverse): devo necessariamente mantenere uno dei colori originali dell'anno di produzione per iscrizione ASI?
  17. Quoto (per esperienza diretta, non perche' ne abbia piu' di lui) quanto dice 500turbo. All'atto della sostituzione di cavo e guaina, consiglio vivamente di usare cavo con testa a T + barilotto separato. Il cavo frizione con "testa a barilotto" e' generalmente foriero di rotture a breve / medio. Generalmente la guaina autolubrificante ma meno "effetto molla" per via della diversa tecnica costruttiva (la guaina non e' un filo arrotolato ma una "piattina", chiamiamola cosi', che rimane piu' rigida.
  18. Confermo. Esempio provato in persona: ho due PX 200 dello stesso anno (2005), uno con 22,000 km, l'altra con 1,500. QUella con 1,500 km (tutto originalissimo) ha la 8 molle che sembra di burro: scorre in modo magnifico, funziona veramente bene. Direi di registrare la frizione come prima cosa (magari trascina un po'), verificare che quindi stacchi come si deve, verificare che la leva frizione non sia storta (ergo, non riesca a far fare tutta la corsa), varie ed evenuali. QUanti KM ha la vespa?
  19. No, mi riferivo alla BA20D postata Jabbahulk. Dubito che alla lunga tenga. @Jabbahulk: purtroppo le nozze con i fichi secchi... blah blah blah. Se mantieni lo zoccolo BA20D sei fortemente limitato nella scelta. Se passi al faro Millenium, la scelta cresce. Se poi decidi di passare ad un impianto in corrente continua, tu puoi sbizzarrire in millemila varianti.
×
×
  • Crea nuovo...