Vai al contenuto

Pandoso

Members2018
  • Conteggio contenuto

    118
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    1

Pandoso ha vinto l'ultimo giorno in 12 Aprile

Pandoso ha il contenuto che piace di più!

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

Pandoso's Achievements

Rookie

Rookie (2/14)

  • Dedicated Rare
  • Conversation Starter Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Week One Done Rare

Recent Badges

1

Reputazione comunità

  1. Beh a parte le botte che prende la crociera innestandosi una marcia all'improvviso senza la frizione staccata, può anche essere rischioso per chi guida il contraccolpo improvviso in scalata. Infine mi girano le balle avere un problema dopo tanti soldi e tempo spesi
  2. Beh diciamo che posso passare sopra una pedivella che non sta al suo posto, ma l'ansia di non ingranare la 4a in movimento non è facile da scacciare via
  3. Ragazzi ho pensato non è che c'entra qualcosa la leva di avviamento? La mia ha qualche problema, nel senso che sta giù (di poco sotto la pedana) e non bella alta come altri px che vedo girare. Può interferire nella cambiata tra 3a e 4a?
  4. Dart scusa, non avevo letto le tue risposte nel quote, purtroppo non posso verificare le mie speculazioni perché non posso aprire il motore (nè ho visto i ricambi montati nel mio cambio), stavo giusto provando ad indovinare. Volevo solo capire quali di queste cose potrebbero spiegare il problema.
  5. Ho fatto circa 1000 km da quando ho chiuso il motore, forse un po' meno vado a memoria. Se non regge la spiegazione del cambio con poca tolleranza, potrebbe essere uno dei punti che ho esposto? O forse sono troppo pessimista ed è qualcosa di più semplice... guaine, manopola...
  6. Parere di un famoso meccanico della mia città: cambio chiuso con troppa poca tolleranza (troppo stretto).
  7. Buongiorno come promesso eccomi con un nuovo post! Dopo il restauro della mia PX 125 E dell'81 mi sto accorgendo di qualche noia al cambio. Nello specifico accade, diciamo la metà delle volte, che passando da terza a quarta percepisco come "uno scalino", tanto che se mi ci metto di impegno riesco anche a non prendere la marcia e stare in folle. Se la cambiata è "vigorosa" tanto da superare lo scalino, la 4a entra sempre. Problema simile anche in scalata da 4a a 3a, a volte prende la folle, devo stare super attento per prendere bene la marcia. 1a, folle e 2a sono perfette. Nessuna marcia esce, il problema è solo l'innesto. La questione sembra identica ad un problema già risolto (grazie a voi), dove usavo un preselettore modello arcobaleno sul mio px con cambio pre-arcobaleno, ma non dovrebbe essere il caso ora. Premetto che al cambio sono stati fatti i seguenti lavori: - sostituzione albero (il vecchio era malandato) - sostituzione ingranaggio 3a - sostituzione crociera Ho già provato a giochicchiare con i registri cambio/frizione, senza risultato. Visti i precedenti, sto iniziando a sospettare che qualche lavoro non sia stato fatto bene ... interpellato "l'esperto" sostiene che sia normale avere questo scalino tra la 3a e la 4a. Va da sé che chiederò ad un altro meccanico. 1) Possibile mi sia stato montato uno/due ingranaggi al contrario? 2) Possibile mi sta stata montata una crociera piatta al posto della bombata ? 3) Possibile mi sia stato montato un ingranaggio della 3a per il cambio a crociera piatta? 4) Possibile che mi sia stato montato UN ALBERO per il cambio a crociera piatta ?
  8. Finalmente... grandi notizie! Approfittando degli sconti su e**y, ho preso un nuovo Spaco ad ottimo prezzo (sì sono pazzo lo so) e ho atteso l'arrivo del getto minimo 48/160. Di buona leva stamane mi sono recato in garage e ho sostituito il carburatore montando stavolta il nuovo getto da 48, la giusta vite Spaco e lasciando il resto come da PX125E originale. Ho notato tra l'altro una discreta dose di miscela sparsa nella vaschetta, in prossimità del condotto principale (non abbastanza comunque da scendere lungo i carter). Non so se fosse un trafilaggio o un accumulo di spurghi, in ogni caso ho messo una nuova guarnizione (immergendola nell'olio per qualche minuto) e ho sporcato la base della vaschetta e del carburatore con la pasta nera motorsil. La nuova vite Spaco è stata messa a 3.5 giri per iniziare. Il risultato è stato eccellente: il nuovo getto ha del tutto trasformato l'erogazione della Vespa che ora sembra molto più fluida e pronta in ripresa ma soprattutto gli scoppi si sono trasformati in borbottii che non scalciano più e non infastidiscono la guida. Chi sa come mai questa vespa sembra digerire meglio il getto della 150... Forse il risultato della rettifica GT ? O di una marmitta diversa ? Adesso mi tocca girare un po' per testare la carburazione, ma credo di essere in grado di proseguire da solo grazie anche a tutti i consigli che mi avete dato. Ringrazio tutti, direi che possiamo chiudere qui questo topic che è diventato un mix di argomenti (mea culpa). Spero comunque sia utile a qualcuno in futuro. Ho un altro fastidio con il cambio ora,a ma credo che aprirò un nuovo topic ! PS: oramai ho accumulato una quantità di ricambi per carburatore considerevole, se qualcheduno ne ha bisogno può chiedere tranquillamente (in cambio chiedo solo una birra gelata!)
  9. Il 48 160 mi arriva domani, ci avevo già pensato e stendiamo un velo pietoso sul meccanico, ancora devo trovarne uno decente...
  10. Prima che mi lasciasse a piedi era un dell'orto, ma il problema c'era lo stesso. Ora è uno Spaco nuovo di pacca, configurazione getti/ghigliottina da fabbrica come riferimento px125e, tutto nuovo: 140/45 min 160/BE5/100 max valvola 09 Quell'animale del meccanico ha messo la vecchia vite sullo Spaco, spero non abbia fatto danni, ma immagino che la filettatura sia andata. Per ora sembra rispondere alle regolazioni e la tengo su 3 giri (ripeto 3 giri di vite dell'orto). Finalmente ho reperito una marmitta 417806 Piaggio (a prima vista) ben fatta, riferirò dopo il montaggio.
  11. Piccolo follow-up. Ho fatto una prova aprendo una puntina di starter (quindi ingrassando) e gli scoppi spariscono, deduco che ad un certo numero di giri la carburazione smagrisce. Per ora ho messo la vite a 3 giri e alzato il minimo di 1/4 di giro. Spero non tiri aria da qualche parte (e ad alti giri la decompressione aumenti la portata di questa), ma non credo, non vedo trafilaggi al cilindro, alla testa, o sotto il carburatore. Nei prossimi giorni monto un padellino originale (stavolta uno buono) per vedere se la marmitta ha qualche ruolo nello smagrimento.
  12. Certo che vorrei godermela... Il problema è che sono inesperto e ossessionato dall'idea che trascurando qualche problema possa sfasciare tutto! Quindi ogni scoppio, sussulto, rumorino o ticchettio mi manda ai matti.
  13. Quindi mi state dicendo che ogni vespa dovrebbe farlo bene o male? Le vostre lo fanno?
  14. Ciao pelle, Ho capito che non si tratta in realtà di rilascio il problema. Un modo semplice per produrre il problema è ingranare la seconda/terza e farsi una bella discesa senza dare gas. Dopo qualche secondo, superato un certo numero di giri, inizia a dare questi piccoli strattoni con scoppi, che scompaiono se freno un po' o metto la quarta, quindi abbasso i giri del motore.
  15. Allora ragazzi ho fatto qualche prova in più. - vite della miscela a 1.5 giri - vite della miscela a 2.5 giri - vite della miscela a 4 giri Sempre stesso problemino degli scoppi a giri alti e gas chiuso, posso dedurre che quindi il problema non è direttamente di carburazione, avendo tutto originale motore px125e. Poi ho impostato il minimo in modo che non tenesse, con la vite dell'aria a 2 giri (come riferimento giro con 2 o 2.5 di solito), e gli scoppi sono notevolmente diminuiti, anche se qualcuno lo fa sempre. Adesso, sinceramente mi sembra strano che un motore originale abbia bisogno di un tuning dell'anticipo per andare bene (escludendo cappellate di qualche meccanico), non saprei sono perplesso, sospetto ancora della marmitta che pur non sfiatando più è comunque una replica non originale.
×
×
  • Crea nuovo...