Vai al contenuto

Marcoblu

Members2018
  • Conteggio contenuto

    73
  • Registrato

  • Ultima Visita

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

178 lo hanno visualizzato

Marcoblu's Achievements

Contributor

Contributor (5/14)

  • Conversation Starter Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare
  • Week One Done Rare
  • One Month Later Rare

Recent Badges

0

Reputazione comunità

  1. ..ovviamente manca il punto interrogativo…
  2. ..ecco lo statore smontato e pulito. L’impianto elettrico funzionava prima del restauro e la moto si accendeva oltre ai fili spellati e la spazzolina è consigliabile cambiare anche le puntine e il condensatore.
  3. ..dopo aver ritirato dall'officina pistone nuovo cilindro e testa rettificati, giusto il tuo consiglio in questo senso, ieri sera ho chiuso il motore. Serrato i dadi con la dinamometrica e ancorchè puerile, ho provato una bellissima emozione. Alcune brevi annotazioni: mi sono scordato di chiederti se tra cilindro e testa era necessario aggiungere del sigillante (leggo sul forum che molti lo consigliano anche se nello smontaggio io non l'ho trovato); ora che è chiuso il motore la pedivella è molto difficile da muovere a mano (brivido di paura!!). Ora dovrei procedere con il restauro dello statore. Anche se funzionante è consigliabile cambiare puntine e condensatore? Alcuni fili (in particolare quello di colore nero che va alla bobina sono spellati) posso sostituirli con fili elettrici comuni?. Ciao e grazie. Marco
  4. Ciao Dart, oggi ho ripreso il lavoro…chiuso i carter, montato la frizione e chiuso il carterino della stessa…nel muovere la pedivella mi sembra funzioni tutto bene. Ho poi rimesso il disco parapolvere gli oring e le ganasce del freno posteriore. Mi è però venuto un un dubbio rimontando gli organi del freno cioè non ricordo se le piastrine sono posizionate correttamente come le vedi e se la copiglia deve essere messa tra la molla e il braccio come da foto…Marco
  5. Dart, forse qualcosa in più ho capito guardando il disegno quotato dell’albero motore, parlo del lato frizione. Dando per scontato che l’albero appoggi sulla faccia del cuscinetto, lo spazio tra questo e l’albero stesso è di 0,5 m/m. Sempre secondo il disegno la somma di L1 e L2 è di 19,5 m/m ( alloggio cuscinetto + alloggio paraolio). Le dimensioni del cuscinetto e paraolio sono in tutto di 18,5 m/m (altezza cuscinetto 12 m/m + altezza paraolio 6,5 m/m), ecco motivo per il quale il rasamento è distanziato di circa 1 m/m dal paraolio. Se il ragionamento è corretto è spiegato il motivo per cui sul lato frizione l’albero motore è così vicino al carter.
  6. No Dart la foto inganna, la distanza tra paraolio e filo superiore del rasamento è di 3 mm (misurato).Quindi c’è un gioco, considerando lo spessore del rasamento di circa 1 mm, di 1,5 mm tra paraolio e rasamento… Ma forse hai ragione tu mi faccio troppe pippe..
  7. Ecco le foto..se ho capito bene. Anche quelle lato volato per capire come si comporta il cono ccon il paraolio e lato frizione. La distanza tra paraolio e filo superiore rasamento (per cui tenendo conto del suo spessore) è di 3 mm. L'albero si muove libero..
  8. Dart, ho provato a chiudere i due carter senza guarnizione e adesivo e muovendo la pedivella entra benissimo semplicemente spingendo dolcemente con le mani. Questa la nota lieta, anzi di più. Però poi ho notato, come si vede dalle foto, che l’albero motore e la biella non mi sembrano perfettamente centrati rispetto al vuoto dove s’innesterà il cilindro, risultano infatti maggiormente spostati verso il lato frizione. Cosa ne pensi? Può compromettere il funzionamento del pistone?
  9. ..per i bulloni ritieni utile sempre la chiave dinamometrica per rispettare le coppie di serraggio?
  10. ..era per condividere una certa preoccupazione..quindi meglio l’Arexons..
  11. Volevo dire che spero di aver fatto bene il lavoro di restauro degli organi interni…in questo senso sarebbe bellissimo eseguire una sorta di collaudo (anche solo per capire se i movimenti tra di loro sono corretti). Mentre tra i due carter oltre alla guarnizione devo mettere qualche sigillante particolare?
  12. ..ho seguito il tuo consiglio ho portato il cilindro per la rettifica. Mi hanno detto che non era male ma conveniva farla. Visto il lavoro che sto facendo meglio così. Ora però devo chiudere i carter. Chissà perché temo questa operazione, ( se ho sbagliato qualcosa va tutto a rotoli) mi puoi dare qualche consiglio operativo? Marco
  13. ..con pazienza ci sono riuscito e l’albero ruota benissimo. Ora però non mi è chiaro sino a quanto deve entrare. Una cosa è certa più di così il dado non tira. Dal mio punto di vista la risposta è connessa alla posizione della rondella verso la frizione: se questa si deve appoggiare sul paraolio allora devo spingere leggermente l’albero verso il lato volano; se invece deve essere staccato dal paraolio e andare in battuta sullo smusso sull’albero (come in foto) allora va bene così com’è…
  14. ..perdonami ma non ho capito molto bene..non hai una foto o qualcosa per rendermi chiaro il passaggio dello spessoramento?…in appoggio riesco a posizionare l’albero in modo tale che nel ruotare non tocchi i bordi laterali ma tirandolo con l’attrezzo non mantiene la posizione e si storta…forse sarebbe stato meglio montare prima il cuscinetto sull’albero?
  15. ..questa sera ho provato a montare l’albero motore ma non ci sono riuscito: ieri ho messo l’albero nel congelatore ho unto il cuscinetto cercando di centrarlo il più possibile, ho poi spessorato con rondelle dal lato frizione tirandolo con il bullone m12 ma per diverse volte mi è entrato storto.. ora ho persino timore di spannare il filetto dell’albero…Accidenti davvero difficile
×
×
  • Crea nuovo...