Vai al contenuto

ilbintar

Members2018
  • Conteggio contenuto

    477
  • Registrato

  • Ultima Visita

Contenuti inviati da ilbintar

  1. Ho acquistato i cerchi scomponibili della Pinasco e devo dire che sono una fig...ta, molto semplici da montare, il procedimento è uguale hai cerchi classici con camenra d'aria, l'unico accorgimento è di montare il tutto (gomme, cerchi e valvola e guarnizione) al caldo, in quanto la gomma si irrigidisce col freddo e rende difficoltoso il montaggio. Necessario sapone liquido per la gomme e olio (quello del motore va bene) per la valvolina e la guarnizione in dotazione. Buona gnespa a tutto
  2. Ho letto della difficoltà nel montare i pneumatici tubless sui cerchi tubless dovuto o dal reperire un gommista con macchina predisposta ad accogliete un cerchoi da 10" e dalla gola poco profonda. Una soluzione sarebbe nel montare le gomme sui cerchi scomponibili tubless della Pinasco; qualcino li ha utilizzati? come vanno, sono affidabili? Buona gnespa a tutti
  3. Carissimi Vespisti, quest'anno ho deciso di regalare alla mia Vespetta due treni di ruote con cerchi in lega leggera con altrettanti pneumatici tubless, due invernali e due estivi. Se per quanto riguarda i cerchi avevo le idee chiare, per i pneumatici mi sono perso tra modelli e marche chedendomi quale fossero i migliori tra quelli estivi e invernali con una buona tenuta in strada sia con asfalto asciutto che bagnato. Chiedo a tutti Voi del forum di dare ina vostra recensione/esperienza/parere sulle gomme in commercio sia del tipo invernale che estivi, in modo da dare un utile indicazione per un eventuale acquisto. Grazie per la collaborazione. Buona gnespa a tutti e Auguri di Buone Feste
  4. Ecco si avvicina l'inverno e come succede agli umani anche le Vespe devono cambiare....scarpe oltretutto consumate! Scherzi a parte, dovrei sostituire le gomme al mio PX125 (DR177) e ho deciso per quelle invernali, 3,50X10 girando per la rete mi sono imbattuto in alcune marche interessanti: Michelin City Grip Winter Kenda 701 (e altre) IRC Urban Heidenau K66 (e altre) ecc... Qualcune le ha provate, pareri e opinioni sarebbero interessanti per il forum. Buona gnespa
  5. No, è ancora in buoni condizioni, però mi è stato detto che potrebbe esssere un problema di ferrodi, ovvero, quelli attualmente montati potrebbero essere in pasta dura e non tenera... Buona gnespa
  6. Salve Vespisti..... Ho un piccolo problema che si trascina da anni, il freno anteriore frena per simpatia, ovvero è come se avessi messo olio nel tamburo! Ho sostituito le ganasce scrtavertandole e sgrassato con diluente nitro l'interno del tamburo e come tocco finale una ripassata di carta di vetro; ma sensa ottenere il risultato desiderato; mi ricordo che anni addietro il freno era efficente e le frenate erano buone. La cusa del problema potrebbe derivare dai ferrodi con un impasto troppo duro? Suggerimenti...... Buona gnespa
  7. Io ho un px125 (con un D177), ho tolto le puntine e passato all'elettronica, lo statore lo trovato su amazon a 25 euro (nuovo) i 5 fili sono collegati: tre alla centralina elettronica che devi sostituire a quella a puntine prezzo sempre su amazon 30 euro, e i restanti due vanno al resto dell'impianto, se cerchi trovi sul wed sia lo schema di collegamento che le oppurtune modifiche; per ultimo NON SERVE SOSTITUIRE IL VOLANO!!!! La piaggio quando ha incominciato la produzione dei PX aveva già predisposto i volani per l'elettronica, difatti nelle versioni seguenti montava sempre gli stessi ma con un angolo di fase diverso, in definitiva con il volavo.... a puntine devi solamente sfasare di 15° Per fare questo devi allungare le asole di fissaggio del piatto statore e il gioco è fatto. Sono circa due settimane che sto girando con la modifica e la Gnespa và che è una meraviglia! Buona gnespa
  8. Ho da poco fatto il lavoro....con ottimo risultato e spendendo moooolto poco!!!! La modifica viene eseguita sostituendo: il statore con le puntine e sostituito con quello elettronico (vedi PX arcobaleno) costo da 30 a 50 euro sostituzone della centralina con quella elettronica (costo da 30 a 60 euro) Il volano rimane lo stesso se l'anticipo vene portato a 15° creando delle asole sul piatto statore, oppure nel caso non si voglia mapportare modifiche al piatto statore si deve sostituire il volano con quello idoneo costo da 70 a 90 euro. Le modifiche le puoi trovare in modo dettagliato nel forum. Buona gnespa
  9. Ho da poco fatto il lavoro....con ottimo risultato e spendendo moooolto poco!!!! La modifica viene eseguita sostituendo: il statore con le puntine e sostituito con quello elettronico (vedi PX arcobaleno) costo da 30 a 50 euro sostituzone della centralina con quella elettronica (costo da 30 a 60 euro) Il volano rimane lo stesso se l'anticipo vene portato a 15° creando delle asole sul piatto statore, oppure nel caso non si voglia mapportare modifiche al piatto statore si deve sostituire il volano con quello idoneo costo da 70 a 90 euro. Le modifiche le puoi trovare in modo dettagliato nel forum. Buona gnespa
  10. E' stato un parto lungo e difficile costellato di mille problemi, banali ma che rallentavano il tutto. Il motore gira come un orologio svizzero, la Megadella è incredibile, il sound è uguale alla padella originale, ma con le prestazioni di un'espansione. La modifica da puntine a elettronica mantenendo il volano puntina funziona alla grande (previo anticipo di 15°). L'unico cruccio è la frizione, sebbene faccia il suo dovere, quando tiro la leva, fa un rumore di sferragliamento....i suggerimenti sono graditi. Buona gnespa a tutti
  11. Salve al forum... Ho asolato lo statore e dopo aver lavorato di goniometro, ho segnato i fatidici 15° dopo il segno "IT". Direi che è il massimo dei gradi che si possono ottenere, questo è dovuto al fatto che l'asola è arrivata alla base in rame del pick-up; tenendo presente che devo evitare che la vite vada sopra la piastrina di rame altrimenti sporgendo va a sfregare il volano, di conseguenza perdo qualche grado ma almeno arrivo ai fatidici 15°. Qualcuno consigliava i 18° ma non so come si possa arrivare a ottenerli! Buona gnespa a tutti
  12. Bene Vespisti il motore è chiuso, ora sto lavorando a convertire da puntine a elettronica con volano puntine. Come GT ho riacquistato un DR177 (fedele compagno da parecchi anni ma danneggiato da un paraolio!), e come espansione una Megadella. Il carburo resterà il suo originale 20/20D (il motore era un 125), giusto per fare le cose per bene, che carburazione mi consigliate (min, max, emusionatore ecc...) e che candela montare? Buona gnespa a tutti
  13. Ottimo il video, ordino lo statore elettronico e procedo.... farò sapere i risultati. Buona gnespa a tutti
  14. Ok, un grado, di sfasamento dovuto alle tolleranze mi sta bene ma da 15° a 20° mi sembra un pò tanto. Dunque secondo te , per la messa a punto ottimale come devo procedere visto che sarebbe la mia prima esperienza?? (ho la strobo ha disposizione) Buona gnespa a tutti
  15. Non solo teoricamente ma anche praticamente! ed eviterebbe a molti di evitare di fare cavolate, oltre a mettere a dare un ottimo contributo ai Vespisti presenti e futuri..... Un altra questione è lo sfasamento, c'è un pò di confusione....15°, 17° 18° 20° qual'è quello corretto? Non ditemi dipende, perchè la meccanica è meccanica, se la Piaggio regolava l'anticipo in base ai singoli motori non metteva le tacche al carter e statore, ma tale taratura era uguale per ogni singola cilidrata 125/150e 200! Buona gnespa
  16. Interessante, ma non sarebbe più semplice per montare il statore elerronico al posto delle puntine con volano puntine che qualcuno che abbia gia apportato la modifica misuri la distanza tra tacca carter e statore con sfasamento di 18° (almeno dovrebbe essere questo). Buone gnespa a tutti
  17. Carissimi Vespisti... in merito al disastro del carter, finalmente ne ho trovato dei gusci in buone condizioni e dopo averli accuratamente puliti ho provveduto a montare tutti i cuscinetti nuovi, rifatto i parastrappi, la frizione, la crocera, i paraoli, e tutte le guarnizioni, insomma è completamente revisionato. Ora il carter vecchio (quello disastrato) presenta la seguente sigla: "VLN3M", mentre i carter recuperati hanno la sigla:" VNX1M" a parte l'asse della primaria dalla parte del ingranaggio della messa in moto di diametro maggiore, non ho trovato differenze, ma allora che carter sono....? Vorrei passare da puntine a elettronica, ma sui carter recuperati le uniche cose ancora montate erano una centralina/bobina, e il tamburo posteriore, quindi ne statore ne volano, e di conseguenza dovrei montare quello del vecchio motore (puntine), la tacca dei due carter sono allo stesso posto, il che fa pensare che anche quello recuperato era a puntina ma non si spiega la centralina... Ora il mio cruccio è se volessi montare il statore elettronico con il vecchio volano (a puntine) come procedo? Buona gnespa a tutti
  18. Bene, provvederò a chiudere il motore. Grasssie 🤝 😀
  19. Le ruote dentete sono in buone condizioni; per anello di tenuta se intendi il sezer anche quello è ok.
  20. Salve al forum... Sto riassemblando la secondaria e il gioco tra 1° marcia e anello di tenuta (con cambio in verticale) è di 0,30 (misura del spessimetro). Devo aggiungere un anello di spallamento? Buona gnespa a tutti
  21. Spiegati meglio, cosa intendi per cortocircuito in fase di lavaggio? Come funzione un 2 tempi lo so, almeno i principi di base, e che le bruciature sul pistone lato scarico sono dovute al olio inconbusto.... ma se c'è dell'altro illuminami, sono tutt'orecchi.... c'è sempre da imparare qualcosa. Buona gnespa
  22. Dunque.... il motore ha circa 35 anni e andava fatta sicuramente una revisione, ma di solito quando una cosa funziona alla perfezione si pensa che duri finchè madre meccanica decide che il mezzo è giunto al termine......hai me...non avevo considerato l'eta e di conseguenza ho pagato lo scotto; sebbene il motore sia vecchietto, il GT (DR177), avava tre annetti di vita... un pargolo... con circa 8000 Km. quindi escludendo il GT, il problema per forza è nel resto.... cosa intendi con: " un due tempi ha una combustione perfetta senza hc "
  23. Le lacche (penso che intendi patine), sono una cosa ma qui si tratta di bruciature dove non ci dovrebbero essere! Quelle bruciature di solito le si trova sul fianco del pistone dovute alla combustione della Mix, non si spiega che cosa abbia provocato la combustione dell'olio all'interno di un carter! Buona gnespa
  24. Diversi vespisti/meccanici hanno commentato quale causa abbia provocato quelle bruciature d'olio all'interno del caster. Tenendo in considerazione che la vespa girava come un orologio svizzero, un minimo regolare e basso di giri, e una candela nocciola indice di buona carburazione, insomma tutto OK! Spiegazione 1 - ritorno di fiamma.... ( monta un DR177) Spiegazione 2 - fessurazione del paraolio con relativo trafilamento d'olio (in seguito rottura dello stesso con danni....) Spiegazione 3 - troppo olio nella miscela....? Spiegazione 4 - temperature alte.... Secondo voi (e la vostra esperienza..) cosa ne pensate; avete qualche altra soluzione al dilemma? Buona gnespa
×
×
  • Crea nuovo...