Vai al contenuto

pelle

Moderators
  • Conteggio contenuto

    3093
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    26

pelle ha vinto l'ultimo giorno in 15 Gennaio

pelle ha il contenuto che piace di più!

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

pelle's Achievements

Rising Star

Rising Star (9/14)

  • Reacting Well Rare
  • Conversation Starter Rare
  • Dedicated Rare
  • First Post Rare
  • Collaborator Rare

Recent Badges

69

Reputazione comunità

  1. Bene il ghiaino ma se poi l'hai fatto sabbiare, penso che bastava la sabbiatura. L'unico mio timore della sabbiatura è che se rimane rugosa la superficie, poi c'è il rischio che ore da più facilmente la ruggine.
  2. Io non lo cambierei. Su una ET3 ho creato una apertura nella curvatura del telaio, dove si formano le classiche pieghe, lunga circa 20 25 cm per tutta la larghezza dello scatolare. Poi ho addrizzato il telaio ed ho creato una lamiera delle dimensioni del foro praticato ma dello spessore di 2 mm e l'ho saldata, facendo in modo che ogni 3 cm la saldatura arrivasse fino al tubolare. La vespa va ancora benone e non si è verificata alcuna crepa o lesione. I carrozzieri tendono tipicamente a mettere pezzi nuovi perché tribolano meno e perdono meno tempo per fare il lavoro e dove non arrivano col martello arrivano con lo stucco.
  3. Non mi risulta che ci siano marchi specifici. Di fatto quelli per le 50 in genere non sono fatti molto bene, nel senso che non ritorna la lunghezza e o rimane alto al manubrio o gira male nella curvatura e i fori per il pedale del freno. Per lo meno questa è la mia piccola esperienza con 4 scudi di marche differenti. È proprio da cambiare lo scudo? Non è sufficiente sostituire la sola pedana. Consiglio mio è di visionare personalmente lo scudo in modo da vederne la qualità. Spesso sono stampate male le nervature sulla pedana che hanno una sezione differente, anche se si vedono poco che son coperti col bordo scudo e con i listelli della pedana, è comunque un dettaglio da guardare.
  4. Sul 19 che getto max avevi? Sul 24 dovresti avere forse un 95 o 98. Se è così (ma lascio la parola ai più esperti) potresti avvicinarti ad un gesto corretto con un 87 o 86.
  5. Si, @Kevin2847, per carburazione si intende sia la vite che tu dici di aver regolato in tutti i modi, sia i getti. Togli il bullone in ottone sotto la vaschetta del 24 e dicci che getti monti sennò non se ne viene a capo.
  6. Se quest'estate metti il 130, non starei a perdere tempo a carburare il 24 col 102. Io rimetterei il 19. Che 130 hai intenzione di montare?
  7. Straquoto Dart, quei forellini sono stati fatti di fabbrica per bilanciare il volano e lì devono stare. Gli sgrassatori da motori credo contengano trielina o dielina. Se usi l'idropulitrice, meglio se a caldo, una volta lavato smonta subito il motore per evitare che l'acqua che probabilmente entrerà dentro possa fare danni ossidando. Personalmente preferisco smontare tutto e al limite, se non ho voglia di fare l'aerosol con la benzina, porto i carter a lavare in rettifica e con 10 euro me li ridanno bellini sgrassati.
  8. Se con il 19 andava bene, come presupposto, il problema è nella carburazione. Premesso che non credo che col 24 troverai aumenti di potenza da giustificarne l'acquisto, vediamo di venirne a capo e dargli almeno una parvenza di carburazione. Ci devi dare però i dati richiesti da me e Dart, sennò non si può dire nulla di certo. Ah, benvenuto nel forum!
  9. Dicci innanzitutto tutto la tua configurazione: albero anticipato? Carter lavorati? Espansione??? In ogni caso secondo me un 24 su un 102 DR è eccessivo. Il tuo problema sembra dovuto ad una carburazione scorretta. Dicci che getti hai montato e di quanti giri è svitata la vite della carburazione. P.s. prima che carburatore montava? E andava bene?
  10. pelle

    Targa oro ASI

    Chiederei la targa oro ASI unicamente per avere migliori esborsi in vasi di sinistro stradale e per garantire un maggior valore del mezzo in caso di vendita. L'ho fatto una volta su una Citroen 2cv, son passati quindici anni ormai ma mi risulta che le procedure non siano cambiate di molto. Avevo fatto un buon restauro ma ovviamente non tutto era originale, c'erano diversi ricambi rifatti e non originali come le parabole dei fari, i rivestimenti dei sedili e la vernice era modernissima bicomponente. Le uniche osservazioni che mi hanno fatto è che era stato colorato a pennello il vano motore e che avevo utilizzato un'inisonorizzazione incongruente nel cofano, oltre all'utilizzo di carta catramata non insonorizzata sotto i pedali (quella col feltro bagnandosi faceva infradiciare la lamiera). Mi dettero comunque la targa ORO. Obbligatori i campioni di vernice, della stoffa dei sedili e della capote.
  11. Di nulla, vediamo se scappa fuori qualche Cosista che possa dirci la sua.
  12. Li hai fatti controllare in rettifica col comparatore? Che "a occhio" possono sembrare buoni ma poi in frenata "zoppicano". Posto che il tamburo sia buono, l'incriminato potrebbe essere il ripartitore di frenata.
  13. Non conosco la Cosa ma, ha il solo pedale che comanda anteriore e posteriore? Potrebbe essere il tamburo ovalizzato.
  14. pelle

    Restauro vespa FMI o ASI

    Per avere il CRS ASI è necessaria la tua dichiarazione di conservazione del mezzo e una certificazione di un'officina iscritta alla Camera di Commercio che ne attesta il corretto funzionamento. Fattura non ci vuole Foto, se la restauri, si, di prima durante e a restauro finito.
  15. Ciao. Io quella di sotto non la tolgo mai perché non è necessario e basta incartarla con il nastro adesivo in fase di verniciatura. Ad ogni modo, se è a battuta lo capisci dal rumore che fa quando batti con il cacciaspine. Se senti il rumore pieno, come se battessi ferro su ferro, vuol dire che è arrivata.
×
×
  • Crea nuovo...