Vai al contenuto

pelle

Moderators
  • Conteggio contenuto

    2953
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    21

Contenuti inviati da pelle

  1. Esatto, come ti avevo detto sopra, secondo me hai sfilettato il filetto sul manettino in alluminio. Controlla e facci sapere.
  2. Il dado fa da controdado. L'altro che ho chiamato dado è il filetto sul manettino in alluminio.
  3. Pare che non facciano devioluci con contatti normalmente aperti per Special. Si dovrebbe poter adattare uno da Ape non ricordo quale modello ma fai prima a modificarne uno NC. Se cerchi in rete trovi come fare con tanto di foto esplicative.
  4. Le viti che fanno adesso come ricambio, con le leve attualmente in commercio, se le stringi troppo bloccano la leva, avvitala quanto basta e serra il controdado, metti un po'di grasso nel foro della leva e nelle rondelle e vedrai che non si svita più. Mai ribattuta la vite sennò poi per levarla sono bestemmie.
  5. Ma i fori sono in corrispondenza delle viti dello statore? Che se così, se nel senso il foro è sul fondo della vite dello statore, potresti provare con del frena filetti di tipo leggero che dovrebbe sigillarti bene ed evitare aspirazioni. Cerca in ogni caso se ci sono altre aspirazioni, pulisci il carburatore, controlla collettore di aspirazione.
  6. Allora devi sapere che l'impianto elettrico della vespa Special ed in generale le vespe prima del PX, hanno gli interruttori di tipo NC che vuol dire Normale Chiuso, il che significa che per spengere una lampadina, l'interruttore, anziché staccare il contatto, cortocircuita positivo e negativo. Questo sistema non è utilizzabile con un regolatore di tensione e quindi gli interruttori vanno trasformati da normalmente chiusi a normalmente aperti. Anche lo schema elettrico in taluni casi va rivisto con l'aggiunta di un filo, come ad esempio in caso dello stop posteriore che tu però non hai.
  7. Ripeto, le accensioni sono tutte AC, è proprio il generatore di corrente che non può essere DC. Ci vorrebbe una dinamo per avere direttamente la DC dal generatore. Invece nelle vespe c'è un gruppo bobine con un volano magnete che inevitabilmente producono AC. Poi ai fili che escono dal generatore (statore), generalmente una massa ed un positivo, ci puoi collegare un regolatore che può essere o solo con uscita AC oppure con doppia uscita, una AC e una DC. Pinasco so per certo che ha un regolatore che ha uscita sia AC che DC. Vedi se nelle foto degli articoli c'è il regolatorino in questione.
  8. Allora, le accensioni elettroniche aftermarket, vedi pinasco, parmakit, ecc...ecc... sono grosso modo tutte simili come linea di principio ed escono tutte in AC. Poi a corredo viene dato un regolatore di corrente che oltre a stabilizzare la tensione a 12v AC, ha generalmente anche un'uscita a 12v in DC. Premesso questo, per l'uso che ne devi fare te, puoi tranquillamente collegare l'impianto all'uscita AC del regolatore, salvo effettuare le dovute modifiche al devio luci e sostituire le lampadine con altre a 12v. Vedi di trovare una lampadina più potente per il faro anteriore visto che queste accensioni elettroniche hanno circa 80w di corrente, quindi ti puoi sbizzarrire. Se cerchi in rete trovo di sicuro uno schema per modificare il devioluci e come collegare il clacson, anch'esso da sostituire con uno a 12v. Ah, io una volta, ad un amico che non voleva sbattimenti, ho collegato l'impianto elettrico direttamente al filo in uscita dallo statore, senza regolatore e poi ho messo un salvalampadine a 12v di quelli autocostruiti con il noto schema che si trova in Internet. Funziona tutto benone, salvo il clacson che non ha sostituito e fa cilecca.
  9. Se è ancora circolante, come dice Gino, fai denuncia e vai in un'agenzia di pratiche auto e con il costo di un passaggio di proprietà nel giro di poco ti danno targa e libretto nuovi a tuo nome.
  10. Secondo me hai sfilettato il filetto sul manettino in alluminio. In genere si registra la vite al punto giusto e poi si accosta il dado autobloccante quanto basta per non farlo svitare.
  11. Azzarola! Eh codesto volano è stato rimaneggiato, la camma è sempre chiodata sul volano. Io a dirla tutta farei sostituire i bulloni con i chiodi ribattuti oppure ti prendi un volano nuovo che fai prima. Bene che hai risolto comunque.
  12. Boh, se togli il tappo immissione olio e provi a spedivellare, vedi spruzzare olio dal foro?
  13. No, intendevo se durante il montaggio hai messo olio nella camera di manovella o nel cilindro. Se metti troppo olio, specie in motori piccoli, lo spurga male e finisce per imbrattare la candela.
  14. Non è che hai inondato il motore di olio durante il montaggio? Anche se dopo varie prove di accensione l'olio dovrebbe spurgare... E il classico avviamento giù per una discesa???
  15. Magari passa anche da qualche ricambiata che se ha dei carter vergini MIX, puoi chiedergli se ti fa prendere le misure.
  16. Farei un nuovo post con oggetto "cercasi misure alberino miscelatore vespa 200". Magari salta all'attenzione si qualche duecentista che ha il motore smontato e ti fa la cortesia. Magari qualcuno ci sa dire se gli alberi sono uguali ai più recenti PX mix? Che a quel punto forse è più facile trovare un utente con il blocco smontato.
  17. Eccoeccoecco. Sicuramente è un pezzo che di norma dura quanto la vita del motore e per questo non è a catalogo. Il mio consiglio è di farti dare le misure da qualcuno che ha un motore 200 mix smontato e poi ti fai rifare l'albero in rettifica e glielo fai montare a loro con gli accorgimenti del caso che, come dice Dart, trovarsi un alberino staccato che ruzzola nel reparto frizione non è buona cosa!
  18. Ma poi anche togliendo il miscelatore non vedo che motivo c'è di tagliare quest'alberino. Boh, aspettiamo di capire come sta di preciso la questione e @Luca vbb, metti qualche foto.
  19. Cioè, hai un carter che sei sicuro sia con miscelatore ma senza quell'albero? Strana sta cosa... Ma cosa hai al suo posto? Un foro filettato? Un perno tagliato? Non so aiutarti sulla misura perché non ho vespe con miscelatore ma se hai l'ingranaggio, misurandone il diametro interno, dovresti arrivare a stabilire la misura giusta dell'albero che in ogni caso credo dovresti fare fare ad un tornitore, magari in una rettifica dove possono dirti tranquillamente la tolleranza da applicare
  20. Nota bene che la valvola di aspirazione della VNB1 è strettissima e non ha la "trapanata" tipica delle valvole dalla 150 Sprint (mi pare) in avanti. Per avere un effettivo miglioramento del motore, se apri i carter e non ti interessa l'originalità, dovresti per lo meno allungarla come quella della Sprint. Se hai il motore originale comunque, dal 125 originale ci cavi poco. Dovresti secondo me montare almeno un 150 magari rettificando un gruppo cilindro testata di una sprint o di una GL, oppure mettere il classico 177 pinasco 2 travasi. I gruppi termici 150 venduti come nuovi, mi risulta che nella maggior parte sono ciofeche mal lavorate. Vediamo se qualcuno ti sa consigliare una marca affidabile e dalle prestazioni almeno come un originale Piaggio.
  21. Ri OT: Nel '98 cho fatto il militare a torino, portavo a giro generali, tenenti, marescialli. In un anno un solo ingorgo due giorni prima di Natale davanti Porta Nuova. Città scorrevolissima. Ricordo bene che col rosso dovevano passare almeno 2 macchine sennò ti picchiavano.
  22. Ciao. Allora la candela semmai è un po' scura come se tu fossi grasso. Controlla che sia del grado termico specificato a libretto che mi pare un po'calda la 6 per il Polini ma potrei sbagliarmi. Miscela al 2% vero? La vespa ad alti giri come si comporta? La prova sfiaccolata delle puntine l'hai fatta al buio vero? Vedi se riesci a farti prestare una AT esterna per capire se magari da una scintilla un po' fiacca e alla fine fa imbrattare la candela.
  23. Ma il CRS direttamente con club federato ASI mi pare costa 20 per mezzi circolanti e 60 per mezzi da reimmateicolare. Tessera con club della mia zona 115€. Appena ho 10 minuti ricontrollo i prezzi che ti ho indicato.
  24. Eh senti, io ho fatto la modifica al serbatoio perché spesso vado a fare giri verso in zone dove c'è un benzinaio ogni molti km e qualcuno senza self service e anche se il motore e originale e consuma poco, quando arrivo agli sgoccioli entro in paranoia e la tanica tra i piedi mi dà fastidio. Poi avevo anche tempo da perdere e con pochi euro me la sono cavata. Diciamo che mettere il pieno prima di partire e dimenticarmi di pensare a quando fare rifornimento mi fa girare più tranquillo.
×
×
  • Crea nuovo...