Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'alimentazione'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum Tematici
    • Le chiacchiere di Vespaonline
    • Tutti gli AperitiVOL
    • Consigli per gli acquisti
    • Scambi
    • Calendario raduni ed iniziative
    • Viaggi in Vespa
    • Le nostre soste
    • Vespe Automatiche
    • Fulminati Forum
  • Tecnica
    • Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Restauri: Nonne
    • Restauri: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    • Restauro Motori Telai Piccoli
    • Restauro Motori Telai Grandi
    • Restauro Motori Nonne
  • Burocrazia
    • Revisioni
    • Assicurazioni
    • Vespe & incartamenti

Categorie

  • Varie
  • Manuali
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
    • Nonne
  • Impianti Elettrici
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
  • L'Angolo di Frank
    • Attrezzature Particolari
    • Info Tecniche
    • Vespepungenti
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Prove
  • Cataloghi
    • Altre Ditte
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli

Product Groups

  • Gadget
  • Tessera VOL
  • Raid VOL
    • Raid Notturno 2016
    • Raid Col Turin├¼ 2016
    • 2°Raid Abruzzo 2016
    • Raid Ventennale 2017
    • Raid Istria 2017
    • Raid Sardegna 2017
    • Raid Brenta 2017
    • Raid del Carso 2017
    • Raid del Lupo 2018
    • Raid dei Grifoni 2018
    • Raid Guglielmo Tell 2018
    • Raid della Sibilla e del Gran Sasso 2018
    • Raid Alpi Apuane 2018
    • Raid Sardegna 2019
    • Raid Umbro 2019
    • Raid Giglio 2019
    • Raid del Sale 2019
    • Hopfen Raid 2019
    • Raid Prosecco 2020
    • Raid Carnia 2020
  • Products

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


About Me

  1. Ciao a tutti Non va più il clacson nel px Ho provato a sostituirlo con uno nuovo ma non suona lo stesso. Quindi penso che il problema sia il pulsantino o l'alimentazione che non arriva Esistono guide o tutorial sull'argomento ? p.s. come si fa la ricerca sul sito ?quando scrivo quello che cerco mi escono fuori solo prodotti in vendita Grazie
  2. salve a tutti , posseggo una Gs 160 prima serie del 62 , avrei bisogno di sapere per cortesia l esatta posizione di ciascun scatto della chiave e le relative luci . Ps. La posizione della chiave 3 scatti a dx e 2 scatti a dx ( dalla posizione centrale ) , in teoria dovrebbe cambiare esclusivamente la luce abbagliante e posizione , ma cambia anche il tipo di alimentazione ??? Ossia in posizione 3 e posizione 2 ( sopra citate ) lavora sempre e solo la batteria , o in una lavora la batteria e nel altra lo statore , per dare elettricità ?? Grazie a tutti
  3. fabiot

    vb1 del 58 batteria ?

    ciao a tutti vorrei sapere se secondo voi esiste la vb1 del 58 che non ha la batteria ma solo una predispoasizione nella pancia per alloggio della batteria + raddrizzatore.Io a direil vero li ho viste tutte con la batteria grazie a tutti ciao
  4. Salve, sto restaurando la mia vecchia 50 special. Avrei bisogno di sapere da dove prendere l'alimentazione per installare lo stop (Sono incasinato con l'impianto elettrico). Grazie mille!
  5. .. ehehe scherzi a parte... Sto installando n°2 (dos) trombe sul mio mezzo (nel senso di veicolo, in realtà è un obbiettivo...) ma la durata con la solo super batteria si aggira intorno ai 20 secondi.... Ho cercato su questo forum qualcosa tipo "accumulatore, ricarica batteria, trombe" ma... nix! Secondo voi, dove posso trovare uno schema/impianto per tal Vespa che includa questo caspita di accumulatore/generatore che mi tenga carica la batteria? Grazie Bye
  6. Ho una vespa pk e sto passando da 102 a 130 e ho comprato un 130 polini doppia alimentazione da un amico. Secondo voi mi conviene chiudere l'aspirazione sul cilindro e montare un normale collettore lamellare o tenere il collettore doppio? E se tengo il collettore doppio con due fori si riesce a montare sui Carter del pk con 3 fori? Configurazione: 24 phbl Marmitta simonini racing 24/72 Frizione rinforzata Voglio fare un motore con coppia, non mi interessa avere una velocità massima esagerata
  7. Salve a tutti sono nuovo nel forum, prego volermi aiutare con il mio problema . sono possessore di una vespa vnb4t 125 del 63 ho ricevuto per sbaglio uno statore completo di tutto per modello vnb6 con bobina alta tensione esterna ora dando un occhiata ad entrambi gli impianti elettrici ho notato che la modifica e in vendita ho acquistato la bobina alta tensione ma niente nessuno scintilla sulla candela aiutooo..
  8. Salve cè qualcuno che puo aiutarmi ,ho un problemino elettrico sulla vespa 150 vba1t ,quando accendo i fanali di posizione tuto va bene,pero quando inserisco gli anabaglianti tende a morire,grazie
  9. Come da titolo...è possibile installare sulla px (quella con impianto elettrico a 12v) la presa accendisigari come quella delle automobili? Grazie!!
  10. ho montato il tubo polini per il gas rapido e gas rapido domino. tutto bene, leggermente piu' duro dell'orilginale ma apre tutta la ghigliottina e torna subito ( no grasso ecc ) MA la prima volta che ho messo la vespa sul cavalletto, il tubo si è "mollato", cioè si muove si muove perchè seppur "adattabile" è per telai piccoli e NOn per px. bisogna forare si sotto il manubrio.. così' giusto che lo sappiate prima di acquistarlo.
  11. ciao a tutti, sono nuovo, ho un problema e mi sono imbattuto nel vostro forum sperando di trovare una risposta! premetto che ho avuto diverse vespe, e altri scooter, poi preso dall'entusiasmo dell'ultimo modello, finalmente a marzo mi sono deciso e ho comprato l'ultimo modello di vespa la LX 125. Andava tutto bene, ma da un pò di tempo il motorino di accensione elettronica dava pochi colpli, lo sentivo un pò giù...comunque si è sempre accesa e quindi.... premetto che io uso la vesta tutti i giorni x andare in ufficio, ma anche la sera, nel week-end, sempre! ora mi fermo x pranzo, faccio x partire...nulla il motorino dà 2 colpi fievoli, e poi nulla più. morta!!!! e l'avevo usata 10 minuti fa!!! dico, vabbè pazienza, ero pronto anche a questo. per fotrtuna hanno lasciato l'accensione a pedale... sono stato 1 ora a provare ma nulla...secondo me la corsa è troppo breve e la cinghia nn riesce a dare la giusta carica x l'accensione...del motorino nulla più, morto del tutto! ora mi chiedo: cosa può essere? batteria completamnete scarica? mi stupisce, dal fatto che io la uso sempre.... l'accensione a pedale a voi riesce? o sono io handicappato? (può anche essere ma con la altre vespe mai avuto problemi, e allora forse è un problema comune ai nuovi modelli...) altra cosa: nn avevo molto tempo (dopo 1 ora di prove) ma ho alzato la sella, tolto il vano portacasco e cercavo la batteria per accendere dai cavi della macchina, magari chiamando un amico, ma nn la trovo! dove l'hanno messa? e infine: ma con l'avviamento a pedale non va tirato il freno come è invece necessario x quello elettrico? o si? dato che avrò dato cento colpi (e oltre ad avere la candela bagnata sicuramente) ma nn ha dato il minimo segno di mettersi in moto.... ora sono tornato a piedi in ufficio, dopo 2 km a piedi...stasera andrò sul luogo ma vorrei avere delle idee più chiare! un saluto a tutti!!
  12. In queste ferie natalizie,preso dalla noia ho messo insieme un pò di ferraglie vecchie in garage e ne è venuto fuori questo: Cilindro polini 57x51 doppia alimentazione con scarico allargato 2.5 mm per lato ed alzato non so quanto in tempi remoti;mi son anche dimenticato di misurare ma non importa. Travasi allargati alla base del cilindro(forse anche troppo) Finestra ammissione al cilindro allargata di 4mm per lato all'interno del cilindro,2mm sopra e 2mm sotto;la parte esterna al cilindro è stata raccordata al collettore Basetta da 1mm autocostruita con 2 guarnizioni da 0.3mm raccordata ai travasi Collettore polini rivisto internamente e con lamella in carbonio da 0.6mm Basetta da 2mm autocostruita in alluminio con 2 guarnizioni per lato da mettere tra collettore di aspirazione e carter Carter v5a4m con valvola lavorata lasciando 1.5mm di tenuta su ogni lato e condotto allargato a 26 mm fin dove possibile con raccordatura alla nuova travaseria del cilindro Cambio 4 marce con crociera piaggio Rapporti 22/63 de con parastrappi Albero motore mazzucchelli anticipato lavorato nell'inclinazione,nella profondità dello scavo aspirazione e nella fasatura portandola a 133* in anticipo e 65*di ritardo ribilanciato alla buona Fasature cilindro:scarico 186*,travasi principali 126*,frontescarico 126*,aspirazione al cilindro apre 90*prima del pms e chiude 90* dopo il pms Testa polini spianata al pari della banda di squish montata senza guarnizione con squish di 1,4mm Dell'orto phbh26mm getto min 50,getto starter60,getto max 128,polv aq264,spillo d22 terza tacca dall'alto e vite carburazione minimo svitata 3 giri(base di partenza da rivedere in seguito) Frizione piaggio 3 dischi e 1/2 con molla malossi Statore a puntine e volano piaggio special 1.250kg con anticipo a 17* Candela bosch w4ac Proma Che mi dite?Aspetto vostri pareri.
  13. Salve dovrei mettere un regolato re della tensione sulla mia vespa per fare si che rimanga costante a 6-7v... cercando un po ho trovato questo schema... http://www.-.net/regolato.htm vorrei sapere se potrebbe funzionare oppure se avete un'altro schema di un regolatore funzionante! grazie ciao
  14. Ciao ragazzi, a breve sulla mia vespetta dovrei montare un blocco 130, premetto che ho già tutti i pezzi, mi manca solo il gruppo termico e il carburatore. Gruppo termico: 130 malossi 7 travasi ( credo sia meglio del polini, o no??) Albero motore: Pinasco anticipato ( quello in teflon, non so se sia quello il materiale) Campana: 27/69 denti dritti Carburatore: 24 Polini o Dell'orto con collettore lamellare Marmitta: GF Project Race Speed Pro Cambio 4 marce Travasi raccordati Volano: Hp 1kg Può andare bene come configurazione? I 130 km/h dite riuscirà a prenderli?
  15. Ciao a tutti, ho appena montato un motore px a puntine (12v almeno credo), su un telaio di Gtr e con relativo impianto elettrico del Gtr. Ieri sera al 3°calcio è andata in moto, spenta per montare coprivolano e cuffia cilindro, arriva il momento di provarla, non parte...controllo la candela, è nuova e perfetta....i cavi elettrici li ho collegati (un po a caso un pò ragionandoci) ma le luci e clacson in quei 10 secondi che era accesa funzionavano! Ora non da + segni di vita, e la candela non fa nemmeno + la scintilla! Qualcuno ha già fatto qualcosa di simile? Ho letto qualche post a riguardo, ma sono + confuso di prima....chiedo aiuto a chi ne sa + di me!!! Grazie dell'attenzione!
  16. Non è il mio campo preferito l'elaborazione, nonostante il Pinasco 225, ma leggendo di questo software tedesco freeware ne sono rimasto impressionato per quello che riesce a fare. Comprendendo che l'inglese (per non parlare del tedesco) non è sicuramente alla portata di tutti, ne ho fatto una traduzione, riportando tutte le foto. Buona lettura. GSF Dyno ÔÇô Il Software Dinamometrico per il Tuning perfetto Il software GSF Dyno in combinazione con un registratore commerciale permette il tracciamento della curva di potenza/coppia di un motociclo (o di un' auto). I dati per l'elaborazione nel software GSF Dyno vengono raccolti direttamente su strada (registrati) e analizzati sul PC, comodamente a casa. Potrete così settare al meglio il vostro tuning e la carburazione. GSF Dyno è il banco dinamometrico col costo minore possibile. Tutto quello che vi serve è scaricarvi il software GSF Dyno, un registratore analogico o digitale di suoni e come suggerito più sotto, di autocostruirvi un divisore di voltaggio come interfaccia tra il registratore e il motore da analizzare. Scaricate il TTT Bundle Ultima Versione: V0.1.18 del 06.10.2006 Introduzione L'idea alla base del software GSF Dyno era quella di misurare la curva di potenza di una motocicletta semplicemente registrando il suono del motore con un comune registratore commerciale, tipo il Mini-Disc o un registratore MP3. La rotazione del motore e il suo derivato temporale (accellerazione) poteva essere calcolata partendo dal suono registrato. Conoscendo anche la massa totale (veicolo + guidatore + carico benzina), il Cx (Coefficiente di resistenza aerodinamica) e i rapporti del cambio, questi dati sarebbero stati sufficenti per calcolare la potenza del motore rispetto ai giri sviluppati. Comunque, registrare il rumore (o il suono) di un motore non è molto semplice. Normalmente, un sacco di altri rumori vengono registrati rendendo difficile l'analisi. Inoltre, normalmente i microfoni commerciali sono inadatti a registrare frequenze inferiori a 50 Hz (3000 Giri/minuto in un motore 2T monocilindrico) e in più, spesso tendono a sovraccaricare il segnale in entrata e il risultato spesso è un suono distorto. Il software GSF Dyno può trattare le registrazioni fatte con il microfono, comunque il buon risultato non è assicurato. Un tool di cancellazione disturbi è implementato per permettere all'utilizzatore di eliminare il rumore dalle registrazioni. Risultati molto migliori possono essere ottenuti utilizzando un divisore di voltaggio. Utlizzando l'alternatore (e la sua frequenza variabile) si può registrare e così rimpiazzare il segnale audio. Il voltaggio CA prodotto sulle moto è direttamente proporzionale al numero di giri del motore. Questo software funziona altrettanto bene anche su Vespe e Lambrette e di sicuro anche su tanti altri tipi di veicoli. Recentemente ho provato il sistema al posto del passeggero di un'auto e ha funzionato. Ecco per esempio l'output di una sessione di test di carburazione del mio Pinasco 177 elaborato: Nel software dinamometrico è stato inclusa l'abilità di utilizzare anche l'uscita di segnale di un contachilometri digitale del tipo ciclocomputer. Sono possibili anche combinazioni di entrambi i metodi (p.es. Sul canale di sinistra il segnale del ciclocomputer e sul destro quello dell'alternatore). Questo permette di registrare i dati con rapporti variabili, per esempio durante una gara con uno scooter dotato di variatore automatico. Inoltre il software accetta segnali provenienti dal rullo di un banco dinamometrico classico. E'usato su almeno tre tipi di banchi dinamometrici commerciali eccone uno: Il software permette di usare differenti tipi di segnale ma per ognuno di questi avete bisogno di un dispositivo di registrazione ( Mini-Disc, MP3 recorder, DAT, PC ecc.). Il software accetta solo files WAV non compressi (PCM WAV), così se il tuo dispositivo non tratta questo tipo di files, dovrete convertirlo tramite un programma sul vostro PC prima di introdurlo nel software dinamometrico. Un buon programma di manipolazione audio è Audacity. Come collegare il registratore Misure fatte col microfono. Le misure prese con un microfono non sono accurate come quelle prese attraverso un divisore di voltaggio direttamente su dinamo/alternatore. Comunque, chi ci si vuole provare, dovrà considerare le note seguenti: Operare se possibile in un luogo silenzioso, per esempio all'interno dell'auto. Chiudete i finestrini e spegnete la radio. E se possibile non parlate ;-). Su una moto le cose diventano più difficili ÔÇô piazzate il microfono in un panno morbido e in un punto protetto dal vento (potrebbe andare bene anche nel filtro dell'aria. Leggete le sezioni La finestra 'Edit WAV File by Hand' e Esempi: Registrazioni col microfono per imparare il processo di registrazione. Registrare il Segnale della Dinamo/Alternatore. Consideriamo che vorreste usare questo software nella sua versione ÔÇ£stradaleÔÇØ. In questo modo otterrete i migliori risultati se collegherete il registratore al generatore elettrico. Per questo avrete bisogno del divisore di voltaggio che trasporti i nominali 12V di uscita agli 0,5 necessari per l'ingresso LINE-IN del vostro registratore. Se il vostro dispositivo di registrazione ha solo un ingresso del tipo MIC-IN, dovrete cambiare anche le specifiche del vostro divisore di voltaggio, un esempio lo trovate nel secondo esempio di circuito: Collegate la massa sul telaio del mezzo e il polo positivo ad un qualsiasi utilizzatore ( p.es. una lampadina) acceso. Registrare il Segnale del Contakm Digitale. Generalmente il segnale proveniente dal contakm digitale non è accurato come il segnale dell'alternatore. Questo è causato dal singolo magnete montato sulla ruota e che produce appunto un singolo segnale per giro. Aumentando il numero di magneti sul cerchio, aumenterà di conseguenza la precisione. Nel mio caso collegare il contakm è stato molto semplice. Ho diviso il cavo proveniente dal sensore e ho risaldato i fili in parallelo per il jack del LINE-IN del registratore. Registrare il Segnale della Dinamo/Alternatore e del Contakm digitale assieme. Altrettanto facilmente si possono combinare i due metodi. P.es. tenendo l'alternatore sul canale sinistro e il contakm digitale sul destro. Se il tuo contakm digitale ha la sua pila di alimentazione, il collegamento di terra non sarà quello corretto, ma ci sono buone chances che il funzionamento sia assicurato comunque. Misurare la vostra Curva di Potenza Adesso che potete gestire un segnale di registrazione, potete partire a fare le vostre corse-test. Ciò di cui avete bisogno sono 100 metri di strada piana dove nessuno possa disturbarvi o vi metta in pericolo con la sua presenza mentre andrete avanti e indietro parecchie volte a tutta manetta. Io per esempio utilizzo sempre lo stesso posto e provo con condizioni di vento sempre simili. Scaldate il motore (molto importante). Collegate il vostro registratore al veicolo e partite. Stando in 4a con la mia Vespa, cambio in 3a mentre guido a bassa velocità e a pochi giri/minuto. Quindi spalanco improvvisamente il gas fino a raggiungere i massimi giri. Altri preferiscono aprire il gas lentamente e gradualmente per controllare il setting della carburazione su tutto l'arco della rotazione della manopola. Come preferite... Dopo aver raggiunto il massimo dei giri potete fermare la registrazione e spostarvi sul vostro PC per analizzare i risultati. Il software GSF Dyno Installazione Scaricate il TTT Bundle e eseguite il file di setup. Seguite le istruzioni a video. Il file di setup è stato generato con MSImaker, grazie! ;-) La Finestra Principale La finestra principale è composta di parecchi pulsanti che permettono all'utilizzatore di settare tutti i parametri richiesti dal programma per calcolare la curva corretta. Descriviamo i pulsanti, ognuno numerato nella figura qui sopra. 1. Campo per digitare il nome del file .WAV registrato durante le prove su strada o 2. Naviga nelle directory per trovare il file .WAV richiesto per l'analisi. 3. Se questo checkbox è attivato allora sarà mostrato un'altra finestra pop-up durante i calcoli dove tu potrai selezionare il campo del file che dovrà essere usato per le analisi (leggi la prossima sezione). 4. Attivate questo pulsante per aggiungere il nome del file .WAV al commento. 5. Selezionate il tipo di segnale per il canale sinistro (Dynamo / Wheel Sensors / Inertia Drum / Ignition / Off). 6. Lo stesso per il canale destro (Dynamo / Wheel Sensors / Inertia Drum / Ignition / Off). 7. Qui trovate tutti i parametri fisici necessari per il calcolo richiesto: Total Weight [kg]: Questo è il peso del veicolo più qualsiasi cosa sia stata caricata su (guidatore, benzina, ecc.ecc.) Cd Value: Il fattore di penetrazione o Cx del vostro veicolo. Molti di voi dovrebbero conoscerlo, un valore compreso tra 0.3 e 1. Frontal Area: Il valore di Area Frontale è richiesto assieme alla ÔÇ£Cd ValueÔÇØ per calcolare il fattore di penetrazione. Gear ratio: La proporzione del rapporto tra la ruota e il motore. Se il motore compie 6 giri, mentre la ruota fa 1 solo giro, allora il valore di proporzione è 6. Premendo questo pulsante saranno mostrati parecchie combinazioni di cambi Vespa. Un click del mouse su un elemento della lista attiverà quella combinazione di rapporti e sarà quindi trasferita alla finestra principale del programma. Usate il pulsante "Remove" per eliminare un elemento dalla lista e quello "Add to list" per aggiungere un nuovo tipo di rapporto, digitato nei campi testo alla sinistra del pulsante "Add to list". Wheel Circumference: La circonferenza della ruota. Premendo questo pulsante avrete a disposizione un Calcolatore di Circonferenza di Ruota. Digitate la specifica della vostra gomma per calcolarne la circonferenza. Premendo il pulsante 'Calculate' verrà calcolata la circonferenza e il valore sarà trasferito nel campo del pannello principale. Comunque le gomme spesso si differenziano dal valore di circonferenza teorica, peraltro avete a disposizione una lista di pneumatici commerciali con circonferenza certa premendo il pulsante "Tyre List". Questa lista è simile a quella dei rapporti del cambio 'Gearing Ratio List'. Filter length : Arrotonda la curva di uscita. Valori più alti rendono curve più arrotondate. L'arrotondamento è necessario a causa della risoluzione (grossolana) del calcolo numerico prodotto dal software. Scegliete un valore che produca una curva similare a quella prodotta da un dinamometro commerciale. Dynamo/Mic Signals per Rotation: Se avete registrato il segnale della dinamo/alternatore, digitate il valore di segnali prodotti per rotazione del motore. Se non conoscete questo dato, provate diversi numeri fino a che troverete il giusto range di giri al minuto. Per le registrazioni microfoniche: 2Stroke 1Cylinder: 1, 2Stroke 4Cylinder: 4, 4Stroke 4Cylinders: 2. Drum Sensors / Wheel Sensors: Questo pulsante introduce il valore di sensori collegati al tamburo di un dinamometro o di un contakm digitale. Se usate il segnale di un contakm digitale, questo varrà 1 per via della presenza del singolo magnete sulla ruota ÔÇô incrementare questo valore (ovvero montare più magneti sulla ruota) darà più accurati risultati. Air Temperature: Piccole variazioni di potenza possono occorrere a seconda della temperatura dell'aria esterna. Per tenere conto di questo, digitate la temperatura rilevata durante il test di registrazione. [DIN 70020] Air Pressure: Stesse caratteristiche come sopra. Momentum of Inertia: Utilizzato per i rulli dinamometrici.. Drum Circumference: Come sopra. Minimum RPM: Minimo numero di giri da usare nei calcoli. Maximum RPM: Massimo numero di giri da usare nei calcoli. 8. Premete qui quando ogni parametro è settato bene per calcolare la curva di potenza. 9. Premete questo pulsante per cambiare il colore della curva di potenza che deve essere tracciata a schermo. Comunque questi colori possono essere cambiati anche dopo la produzione del grafico. 10. Se questo checkbox è spuntato, la curva sarà tagliata dopo il raggiungimento della massima velocità. 11. Premendo questo pulsante si cancella la memoria interna del software. 12. Scrivete un commento per la curva prodotta qui. 13. Il titolo del grafico di uscita. 14. Scegli quello che il software deve mostrare sull'asse X. 15. Scegli quello che il software dovrà mostrare sull'asse Y. Notare che il programma esprime la potenza in Kw o in Cavalli Vapore continentali (PS,CV non HP). 16. Attivate questo comando per aggiungere i parametri fisici ai commenti. 17. Carica i parametri da un file. 18. Salva i parametri su un file. Se li salvate con nome gsf_dyno_start.cfg essi saranno caricati automaticamente all'apertura del programma. La finestra ÔÇ£Edit WAV File by HandÔÇØ Se il checkbox 3 era attivato quando avete premuto il pulsante Calculate, allora un pop-up addizionale nominato Edit WAV File by Hand sarà mostrato dopo qualche secondo di tempo di calcolo. Quello che vedete è uno spettrogramma. Sull'asse X è indicato il tempo trascorso mentre sull'asse Y viene indicata la frequenza (qui in RPM). Il segnale è rappresentato da colori caldi (rosso e giallo) mentre i colori freddi significano nessun segnale. La linea nera che attraversa la curva colorata dovrebbe andare di pari passo con la curva stessa senza troppi sbalzi causati dal cambio di marcia. La frequenza (RPM) è proporzionale alla velocità del veicolo: Alte frequenze significano alte velocità. Lo spettrogramma è altresì un ottimo indicatore della qualità della registrazione. Se non vedete una linea continua in rosso o giallo sullo sfondo blu, significa che il rapporto segnale/rumore della vostra registrazione è troppo piccolo. Se la linea nera che li attraversa salta tra due linee gialle allora molto probabilmente l'amplificazione del segnale registrato era eccessiva. In questo caso potete provare a stringere il range di giri al minuto (RPM) tra il minimo e il massimo e/o utilizzare la funzione di cancellazione disturbi per eliminare le linee gialle troppo disturbate e non corrette. La figura sopra mostra un tipico motore registrato in strada: All'inizio il motore è in folle (approssimativamente 2000 RPM; 0-7 secondi), quindi viene intrapresa una guida a bassa velocità sino alla seconda marcia (7-11 secondi). Quindi l'accelleratore è stato tenuto aperto sino al raggiungimento del massimo numero di giri (qui approssimativamente 10000 RPM; 7-19 secondi). Dopo di che la terza marcia è stata usata per rallentare il motore (20-26 secondi). Noi siamo interessati solo alla parte in cui lavorava la seconda marcia, così clicchiamo e riquadriamo una sezione rettangolare attorno alla regione di nostro interesse (12-21 secondi). Questo zoomerà la zona che ci servirà. Per ridurre lo zoom, cliccate il tasto destro del mouse. Salvate il file o scegliete un nome differente e salvatelo. Andate avanti premendo il pulsante ÔÇ£DoneÔÇØ. Il calcolo sarà finalizzato e potrete ottenere il grafico di uscita. Esempio: Registrare con il microfono: Ecco un esempio di registrazione microfonica. Come precedentemente menzionato, la qualità della registrazione può essere meglio vista sulla base dello spettrogramma. Simpatico vedere come la linea nera salta tra le linee gialle/rosse, il quale vuol dire non avere un corretto risultato. Ma qui abbiamo fortuna, settando il parametro ÔÇ£Maximal RPMÔÇØa 8500RPM, noi così possiamo escludere i segnali presi sopra questo limite dal calcolo finale: Adesso cambiamo dalla funzione ÔÇ£zoomÔÇØ a quella ÔÇ£eraserÔÇØ, premendo il pulsante ÔÇ£eraserÔÇØ. Cancellate le zone dove la linea nera non segue le linee rosse/gialle. La linea nera sarà ridisegnata. Cancellate sinchè non avrete la riga nera perfettamente a seguire le linee colorate. Se dovete restringere ancora la finestra ÔÇ£time windowÔÇØ, voi potete cambiare la funzione ÔÇ£zoomÔÇØ premendo sul pulsante ÔÇ£magnifierÔÇØ. Adesso noi abbiamo finalmente selezionato il range utile. Ciò nonostante: così facendo la linea nera mostra qualcosa che assomiglia ad una curva di potenza, la quale di sicuro non contribuisce all'accuratezza della misurazione. Le registrazioni della dinamo/alternatore sono usualmente migliori e chiare. Ecco qui un altro esempio. Registrazione microfonica di un'auto: Parte sinistra prima della cancellazione, parte destra dopo la cancellazione. Il Grafico dei Risultati Nella finestra di output, sono tracciati i risultati della analisi. Le curve dello stesso tipo (p.es. la stessa quantità sull'asse XY) saranno tracciate nella stessa finestra. Ogni curva avrà una sua descrizione nella parte sinistra del grafico. Esse mostreranno i valori massimi, il fattore di correzione climatica e il commento. Il commento è editabile e anche i colori sono intercambiabili cliccando sul pulsante colorato a fianco: La visibilità di una curva particolare può essere alterata usando i checkbox. La funzione ÔÇ£ZoomÔÇØ è altresì funzionante lungo gli assi del grafico. Cliccate e tracciate un box di zoom per allargare una parte definita del grafico e cliccate con il tasto destro del mouse per tornare alla visualizzazione normale di nuovo. Premete il pulsante 'Screenshot' per salvare il grafico in un file immagine. I formati supportati sono png, bmp e jpg. Se vorrete salvare i dati mostrati nel grafico, premete il pulsante 'Export to ASCII'. Questo file può allora essere usato con altri programmi. A volte è consigliabile fare almeno due misurazioni distinte. P.es. se la strada utilizzata non fosse stata perfettamente piana ma leggermente in salita. Premendo il pulsante ÔÇ£MeanÔÇØ, sarà calcolata una media su tutte le linee visibili sui grafici. Comunque, è già stato detto, che grosse discrepanze tra le misurazioni sono principalmente causate da un trascurato preriscaldamento del motore. ------------------------------------ L'articolo originale lo trovate a questo indirizzo: GSF_Dyno - Street Dynamometer Software Ciao FC
  17. Ciao a tutti,mi succede una cosa strana.Ieri sera mentre giravo beato con il mio P200E 1980 ad un certo punto non hanno piu' funzionato ne fari ne frecce ma solo il clecson.Ho controllato i devio luci e frecce e tutti i collegamenti ed ho notato che il nero che sta sulla parabola se lo faccio toccare a massa scintilla il che è molto strano visto che è una massa.Vi prego aiutatemi!!
  18. Ciao a tutti, stio cercando di mettere a punto la mia T5, configurata con polini abbastanza spompo, sito plus, phbh 28 e rapporto allungato (z22). La vespa tutto sommato va discretamente bene, il gt è vecchio e scaldato ma ancora va, non sarà al top ma di sicuro non mi molla a piedi e va ababstanza (in piana fa i 110). Devo settare meglio però la carburazione perche non è perfetta a tutti i regimi. Ma prima di tutti voglio metterci un filtro perche ora giro completamente senza, e viste anche le strade polverose che sono costretto a percorrere non è il caso. MI è stato consigliato di prendere uno tipo ram air, tutto in spugna e tutto aperto. Sennò io ho visto che ci sono anche dei tromboncini con una griglia metallica, al quale si potrebbe aggiungere magari una calza da donna, ma mi è stato detto che son rognosi da carburare. Consigli sul da farsi?
  19. configurazione GT DR 177cc carburatore SI20/20 getto max 108 espansione Leovince motore chiuso da 20 giorni da 5 giorni di colpo fa i capricci, sia da fredda che da calda, devo accelerare sennò muore, in marcia se lascio un attimo e riaccelero mi fa un piccolo vuoto. ho verificato il carburatore è pulito ma la scatola filtro è bagnata di benza ho sostituito il cavo candela..
  20. Ragas! sto in fase di restauro di un vnb 3 t, ma il nuovo impianto elettrico (bosatta) nell'uscita dei cavi alimentazione dell'interruttore stop non è conforme, mi trovo soltanto con un cavo azzurro e non due cavi (azzurro e nero) può essere sbagliato l'impianto e anche le istruzioni secondo voi? proprio mal cablato di fabbrica...l'originale ne ha ovviamente due come due sono i contatti sull'interruttore! grazie a tutti ed auguri di buona Pasqua a tutti!
  21. Eccoci qua,prima di tutto ringrazio Largo...Ciospe per la vespa,sei grande,mi dispiace perfino di essere venuto con il mio amico a prenderla perchè sarei stato ore a parlare con te. Torniamo a noi: Vi presento la nuova paziente,un po' malandata per avere solo una decina d'anni ma nulla mi spaventa. Pensavo di metterla in standbye fino a che non finivo la VNB3 ma.... Alla prima occhiata ho detto...quasi quasi una sfumatina di colore lì una lucidata la' e la vespa la uso così e invece mi sono lasciato prendere un po' la mano con lo smontaggio...
  22. In questi giorni sto revisionamdo il mix della mia p200e del 1981 1)Ho smontato la gli ingranaggi che si trivano nella scatola del carburatore e gli ho puliti con la benzina ho cambiato la guarnizione ed ho richiuso il tutto ma sennza mettere del grasso. 2) ho smontato il serbatoio olio e lo lavato sempre con benzina, anche se era pulito. Ho cambiato il filtrino e il tubo. volevo sapere da voi se puo' bastare cosi' o se devo controllare altri componenti. Cmq tutto questo è stato fatto per scrupolo visto che il mix non mi dava problemi.
  23. ciao posseggo un p200e 1ma serie(quindi con le 2 spie fuori dal conta km)senza mix ne batteria io vorrei mettegliela x aggiungere come gia fatto da alcuni di voi la presa a 12v.cosa mi consigliate di comprare x questa modifica?e che suggerimenti avete x i collegamenti?tenete in considerazione che NON voglio mettere l avviamento eletrico!io lo pensata cosi!dallo statore mi esce il cavo del alimentazione principale(blu) che va al pulsante clacson li si sdoppia una linea va al clacson e un altra torna giu(cavo giallo) e va al regolatore riesce e torna su (grigio) a dare corrente alle luci e freccie!se anzi che al regolatore lo mando alla batteria e poi da li al regolatore con un fusibile tra i 2 x sicurezza cosa ne dite?la batteria si carica?serve un qualche tipo di "sgancio" x quando e carica?naturalmente poi dalla batteria tiro la linea x la presa a 12v nel cassettino seguendo l ottimo consiglio del forare il telaio al interno x rendere il tutto invisibile(soprattutto a carab. e pula)
×
  • Crea nuovo...