Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'amicizia'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum Tematici
    • Le chiacchiere di Vespaonline
    • Tutti gli AperitiVOL
    • Consigli per gli acquisti
    • Scambi
    • Calendario raduni ed iniziative
    • Viaggi in Vespa
    • Le nostre soste
    • Fulminati Forum
  • Tecnica
    • Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Restauri: Nonne
    • Restauri: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    • Restauro Motori Telai Piccoli
    • Restauro Motori Telai Grandi
    • Restauro Motori Nonne
  • Burocrazia
    • Revisioni
    • Assicurazioni
    • Vespe & incartamenti

Categorie

  • Varie
  • Manuali
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
    • Nonne
  • Impianti Elettrici
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
  • L'Angolo di Frank
    • Attrezzature Particolari
    • Info Tecniche
    • Vespepungenti
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Prove
  • Cataloghi
    • Altre Ditte
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli

Product Groups

  • Gadget
  • Tessera VOL
  • Raid VOL
    • Raid Notturno 2016
    • Raid Col Turin├¼ 2016
    • 2°Raid Abruzzo 2016
    • Raid Ventennale 2017
    • Raid Istria 2017
    • Raid Sardegna 2017
    • Raid Brenta 2017
    • Raid del Carso 2017
    • Raid del Lupo 2018
    • Raid dei Grifoni 2018
    • Raid Guglielmo Tell 2018
    • Raid della Sibilla e del Gran Sasso 2018
    • Raid Alpi Apuane 2018
    • Raid Sardegna 2019
    • Raid Umbro 2019
    • Raid Giglio 2019
    • Raid del Sale 2019
    • Hopfen Raid 2019
  • Products

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


About Me

Trovato 146 risultati

  1. Per veicoli demoliti si intendono quei veicoli di cui si conosce la targa ma che sono stati sicuramente demoliti dal proprietario con consegna di targa e documenti al PRA (anche se, raramente, conservano la targa ed anche i documenti!) o che, in qualsiasi modo, vengono identificate dal PRA in questo modo, mentre, per veicoli di origine sconosciuta si intendono quelli senza targa e documenti di cui si conosce solo la punzonatura (che dev’essere ben leggibile!) e nient’altro. Il nuovo Decreto ministeriale del 17/12/2009, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 55 della Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 65, il 19/03/2010, ha modificato le ultime disposizioni che impedivano, di fatto, la reimmatricolazione dei veicoli demoliti o di origine sconosciuta, per cui ora è possibile farlo, naturalmente seguendo le dovute modalità. Il decreto e l'ultima circolare esplicativa per le motorizzazioni, quella del 04-10-2010, potete scaricarli da qui: http://www.vesparesources.com/files/file/317-decreto-ministeriale-17122009-per-veicoli-storic/ e qui: http://www.vesparesources.com/files/file/318-circolare-n-79260-del-4-ottobre-2010/ Quindi bisognerà fare un'immatricolazione come veicolo d'interesse storico e collezionistico (solo se la Vespa ha 20 o più anni, altrimenti si deve aspettare questa scadenza minima) tramite ASI o FMI, come da art. 60 del CdS. L'FMI è più indicato per le moto e per la minor spesa e perdita di tempo e risorse ma, chi fosse già iscritto all'ASI, può seguire senz'altro quella strada, usufruendo dell'Attestato di Storicità e del Certificato di rilevanza storica e collezionistica (vedere qui: http://www.asifed.it/normative/certificati/certificato-di-rilevanza-storica/ ), rilasciato da loro, che hanno la stessa valenza. Per l'FMI vedere qui: http://www.federmoto.it/specialita/registro-storico/sezione/regolamenti/ Per prima cosa, se si conosce il presunto numero di targa, bisogna fare una visura o, meglio, un estratto cronologico al PRA (che è una visura in bollo, che servirà in motorizzazione), per verificare la corrispondenza dei numeri di telaio e lo stato amministrativo della Vespa, per verificare se sia realmente demolita dall'intestatario o altro per es.: radiata d'ufficio dal PRA per cui vale un'altra procedura che trovate qui: C'è il caso che un veicolo demolito abbia ancora la targa (raro ma non impossibile!), in questo caso è possibile reimmatricolarlo conservando la targa originale! La cosa è espressamente prevista dal decreto ministeriale che regola la materia al paragrafo: 2.2.1.2 Veicoli radiati e custoditi in aree private, radiati per demolizione c) rilascio dei documenti di circolazione Il competente UMC, sulla base degli esiti positivi della visita e prova dallo stesso effettuata ovvero sulla scorta del certificato di approvazione emesso dal CPA, rilascia i documenti di circolazione e le targhe secondo le modalità di cui all’art. 93 del Codice della strada, annotando nelle righe descrittive “veicolo di interesse storico e collezionistico, iscritto al n. …… del Registro…(specificare)”, acquisisce agli atti, in allegato alla domanda, le copie dei documenti sopra citati. Può accadere che il richiedente la riammissione alla circolazione sia in possesso dei documenti di circolazione originari e/o delle targhe. Nel caso di possesso delle targhe originarie, la riammissione alla circolazione può essere effettuata, a richiesta dell’interessato, con la riattivazione delle targhe originali. Il documento di circolazione originale, se presente, è aggiornato, oltre che in relazione ai dati dell’intestatario, con l’annotazione “veicolo di interesse storico collezionistico, iscritto al n. …… del Registro…, riammesso alla circolazione in data ……….” L’annotazione è apposta manualmente, ovvero, qualora disponibili le procedure meccanografiche, con la stampa di apposita etichetta. Nel caso di possesso dei soli documenti di circolazione, si procede alla reimmatricolazione con l’emissione di nuovi documenti di circolazione e nuove targhe. I documenti originali possono essere restituiti all’interessato, previa annotazione “non valido ai fini della circolazione”. Se, viceversa, NON si conosce il numero di targa e non ci si può risalire, si può procedere ugualmente, ma bisogna rendersi conto che si può andare incontro a spiacevoli sorprese, tipo che la vespa risulti rubata, oppure ancora in vita, oppure il precedente proprietario l'ha congelata con la perdita di possesso, o demolita per incentivi, ecc.. Insomma, tutte cose che rendono inutilizzabile la Vespa e che possono procurare, addirittura, qualche guaio con la giustizia. Quindi il mio consiglio è di NON cercare di immatricolare veicoli di cui non si ha conoscenza diretta della provenienza, perché si conosce bene il proprietario o perché lo si è visto nello stesso luogo per molti anni o, meglio ancora, se si riesce a risalire al numero di targa o, almeno, se si verifica presso le FdO che non risulti rubato. (Per risalire al numero di targa, se il veicolo non è inserito nel database telematico, è necessario conoscere la sede d'immatricolazione e almeno l'anno di costruzione, per poter consultare gli archivi cartacei della motorizzazione tramite le sole sigla e numero di telaio). Ricordate che, se un veicolo è stato demolito con incentivi, o di cui è documentata la distruzione fisica da parte di un demolitore autorizzato, per il solo fatto di possederlo si commette un reato penale, quindi fate tutti gli accertamenti del caso prima di acquistare un veicolo di origine sconosciuta! E' comunque molto semplice verificare se c'è la possibilità che un veicolo abbia preso incentivi, in quanto questi non sono stati distribuiti per le moto prima del 11/08/1997 (Art. 22 della Legge 7 agosto 1997, n. 266, "Interventi urgenti per l'economia", pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 186 dell'11 agosto 1997), quindi, qualunque moto demolita prima di quella data, automaticamente, non può aver percepito incentivi per la rottamazione. Naturalmente, bisogna almeno conoscere la targa del veicolo per sapere quando è stato demolito. La verifica per sapere se sono stati erogati incentivi non è facile, purtroppo, in quanto gli elenchi dei veicoli demoliti per incentivi sono reperibili solo presso gli enti che li hanno erogati (Stato, regioni, provincie, comuni), e solo raramente l'informazione appare nella visura al PRA. La verifica per sapere se esiste un certificato di distruzione è più semplice, in quanto dovrebbe essercene una copia nel fascicolo del veicolo conservato al PRA. Poi bisogna fare una scrittura privata di vendita in bollo da 16,00 euro (che dovete portare voi!) con firma autenticata del venditore, indispensabile per l'iscrizione al PRA, e di cui segue uno schema (ricordate che la scrittura privata di vendita è LA PRIMA COSA DA FARE, appena si acquista il veicolo! E, comunque, prima di ristrutturare il veicolo e prima di chiedere l'immatricolazione in motorizzazione! Perchè il mezzo deve risultare vostro prima di tutto anche per ragioni di sicurezza del diritto sul veicolo! Questo è valido anche se il veicolo non è stato acquistato direttamente ma è pervenuto in vostro possesso per vie traverse (regalato, ereditato o semplicemente trovato). E ricordate anche che la scrittura privata NON HA SCADENZA, a maggior ragione se il veicolo non è regolarmente iscritto al PRA e, anche se la presentate dopo anni dall'autentica, nessuno vi può dire nulla e non dovete pagare nessuna penale! Naturalmente, se non è possibile fare la scrittura privata con chi l'ha venduta o regalata, la si può fare, fittizia, con un parente o un amico, purché si sia assolutamente sicuri della lecita provenienza! Anche perché, per i veicoli di origine sconosciuta, è previsto che, dopo il collaudo, l’esaminatore della motorizzazione faccia scattare, a campione, una procedura di verifica della provenienza del veicolo da parte della Pubblica Sicurezza, per cui sarà esaminato il veicolo e verificata la vericidità della vendita! Quindi, occhio a quel che fate e dichiarate!): SCRITTURA PRIVATA Il sig. XY nato a ___ il ___ e residente in ___ alla Via ___ n. __, Codice Fiscale ___ V E N D E al sig. WJ nato a ____ il ___ e residente a ___ alla Via ___ n. ___, Codice Fiscale ___, il motociclo PIAGGIO Vespa 150/VBB2 (o quello che è), cilindrata 145,45 c.c., targa ____ (se la targa c'è fisicamente, altrimenti si scrive: "già targato _____" se si conosce solo il numero), telaio n. VBB2T *123456*, cavalli fiscali 3 – al prezzo di euro 100,00 (o il valore reale), usata nello stato in cui si trova, demolita dal PRA di ____ in data ___ (da specificare solo se si conosce la targa, altrimenti non si scrive) e comunque di pieno gradimento del sig WJ, per averla visionata in ogni sua parte. Resta inteso che il motociclo così com’è non è destinato alla circolazione stradale e il sig WJ ne prende atto. Ogni spesa per l’eventuale messa in circolazione del motoveicolo resta a carico del sig. WJ. Il sig. XY si dichiara completamente soddisfatto senza null’altro avere a pretendere dal sig. WJ. Letto, confermato e sottoscritto, in data odierna. Città, data In fede. firmaXY N.B. 1: i dati della Vespa devono essere scritti TUTTI: modello, cilindrata esatta, sigla e numero di telaio e cavalli fiscali o kW. N.B. 2: esibire i seguenti documenti al momento della firma: documento d'identità valida e codice fiscale venditore, documento d'identità e codice fiscale acquirente, libretto di circolazione (se c’è), foglio complementare (se c’è) ed estratto cronologico del PRA (se è possibile) (la presenza dell'acquirente non è necessaria in quanto firma il solo venditore che, naturalmente, deve avere con sé anche la copia dei documenti dell'acquirente). N.B. 3: è possibile (anzi, è "consigliabile"!) effettuare la scrittura privata di vendita utilizzando il Mod. NP-2B, in distribuzione presso gli uffici di ACI-PRA, in copia singola in bollo. L'autentica può essere fatta direttamente in comune (al costo di 0,52 euro per diritti di segreteria) o presso gli sportelli STA privati (agenzie autorizzate, con prezzi liberi, quindi mettetevi d'accordo PRIMA), ricordando di portarsi appresso la marca da bollo da 16,00 euro. Vedere: http://www.vesparesources.com/files/file/320-mod-np-2b-compilazione-come-atto-di-vendita/ IMPORTANTE: La scrittura privata di compravendita con firma autenticata serve anche a sincerarsi (e, in caso serva, per dimostrare la vostra buona fede nell'acquisto!) che la Vespa non sia rubata o un demolito per cui è stata percepita l'incentivazione per la rottamazione, perciò non acquistate MAI un veicolo senza targa e documenti per cui il venditore non sia disposto a firmarvi un atto di vendita con firma autenticata. Infatti, un veicolo non più regolarmente iscritto al PRA può essere di chiunque, come si evince anche da questo estratto: “… tenuto conto che il veicolo può essere o meno presente nell’Archivio Nazionale dei Veicoli, che successivamente alla radiazione d’ufficio il veicolo stesso può essere rimasto in disponibilità del medesimo proprietario ovvero può essere stato trasferito a terzi e che l’interessato può o meno essere in possesso delle targhe e dei documenti di circolazione originari …” (estratto da: Circolare prot. n. 4437/M360 del 26 novembre 2003). Quindi non è necessario che sia l'intestatario che risulta al PRA (se si conosce la targa) a firmare l'atto di vendita, ma colui che se ne dichiara proprietario e la vende, e questi, se si prende il denaro della vendita, DEVE essere disposto a firmare la scrittura privata di vendita! Può servire chiedere alla Piaggio il certificato d'origine: da gennaio 2006, documenti e pubblicazioni sono disponibili solo pagando anticipatamente (la consegna è prevista entro 2-4 settimane dalla comunicazione del pagamento). La richiesta si effettua tramite la pagina del sito Piaggio: Documentation's Request Form , compilando il modulo. Per chiarimenti, il numero verde della Piaggio è: 800-818298; rispondono dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 19,30. ATTENZIONE: il certificato d'origine non è obbligatorio, ma può servire, unitamente alla scheda tecnica d'omologazione, per acquisire l'anno di fabbricazione e i dati tecnici, soprattutto dei modelli di vespa più vecchi. Quindi, dato il costo, chiedeteli solo se vi servono realmente! La maggior parte delle schede tecniche potete scaricarle gratuitamente qui: http://www.vesparesources.com/files/category/15-schede-tecniche-di-omologazione/ Fatto questo e restaurata la vespa (se non è un'ottimo conservato), bisogna iscriverla al Registro Storico FMI o all'ASI(vedere i link all'inizio), naturalmente si deve già essere socio di un club federato FMI o ASI. E ricordate che i lavori fatti vanno certificati da un meccanico e/o un carrozziere abilitati ed iscritti alla Camera di commercio (anche solo come verifica, se ve li siete fatti da soli o non siete in grado di farli certificare da chi li ha fatti realmente!). Alla fine di tutto questo bisogna rivolgersi alla Motorizzazione (la sede dev'essere quella della provincia dove opera il meccanico autorizzato che ha firmato l'ultima certificazione dei lavori a regola d'arte!) e chiedere una visita di collaudo per l'immatricolazione di un veicolo d'interesse storico e collezionistico, portando con sé, in originale, il certificato di rilevanza storica e collezionistica e, se disponibile, l'estratto cronologico rilasciato dal PRA o il certificato di cancellazione con indicazione, per i veicoli cancellati a partire dal 30 giugno 1998, del centro di raccolta presso il quale il veicolo è stato consegnato, come da decreto. E' importante chiedere anche cosa è necessario per il superamento della visita e magari parlare direttamente con gli esaminatori. Le norme recenti prevedono che, per i veicoli anteriori al 1960, il collaudo venga effettuato presso i CPA (centro prova autoveicoli) relativi alla zona in cui opera il meccanico che ha firmato l'ultima certificazione dei lavori eseguiti a regola d'arte. Il collaudo, in questo caso, potrà essere molto più puntiglioso di quello fatto in qualsiasi sede di motorizzazione (analizzano anche il numero dei decibel del clacson ed i gas di scarico! E verificano se i vetri dei fari hanno la sigla di omologazione!), quindi andate ad informarvi prima sulla severità del CPA di riferimento e, se è il caso, fatevi fare la certificazione da un meccanico che opera nell'ambito di un CPA più abbordabile! L’elenco delle sedi dei CPA la trovate qui: http://www.vesparesources.com/files/file/341-elenco-sedi-cpa-centro-prova-autoveicoli/ Al termine del collaudo (se positivo) verrà rilasciata la targa (oppure si conserverà quella precedente, se presente) ed un permesso provvisorio di circolazione con cui ci si può rivolgere alle assicurazioni per assicurare la Vespa con polizza agevolata come veicolo d'interesse storico e collezionistico. Entro 60 giorni dalla consegna della carta di circolazione, si deve procedere all'iscrizione della vespa al PRA. Si può fare tutto allo sportello STA del PRA (non si pagano le commissioni che chiederebbero le agenzie o gli sportelli ACI periferici), portando il libretto e la scrittura privata di vendita in bollo con la firma del venditore autenticata, oltre ad un documento personale ed il codice fiscale. Il bollo andrà pagato entro il mese di ricevimento del libretto di circolazione, se si vuole circolare, e dovrà essere pagato con le modalità previste dalla regione di residenza per le moto storiche e comunque in forma ridotta perché tassa di circolazione agevolata. Vedere: Spese indicative da sostenere: 1) iscrizione personale ad un motoclub federato FMI: 50-70 euro 2) n. 11 o 12 foto (a seconda dell'esaminatore) della Vespa formato 10x15 cm.: 3,50 euro 3) Estratto cronologico al PRA (solo se si dispone del numero di targa!): 25,00 euro 4) Certificato d'Origine e scheda tecnica dalla Piaggio: 150 euro solo il CdO (se serve!), quindi vi ricordo che la maggior parte delle schede tecniche le trovate qui: http://www.vesparesources.com/files/category/15-schede-tecniche-di-omologazione/ 5) atto di vendita in bollo con firma autenticata presso sportello STA o in comune: 16,00 euro marca da bollo + 0,52 euro di diritti se fatto in comune (per gli STA privati, concordare il prezzo PRIMA!) 6) iscrizione della Vespa al Registro Storico FMI e certificato di rilevanza storica e collezionistica: 100 euro (+1,30 euro) 7) 3 versamenti alla Motorizzazione per immatricolazione e collaudo: 98,87 euro (C/C 9001 = € 45,00 - C/C 4028 = € 32,00 - C/C 121012 = € 21,87), se c’è la targa, i versamenti da fare sono solo i primi due, per un totale di € 77,00. 8 ) versamenti al PRA: euro 75 circa (si può pagare direttamente in contanti o con bancomat allo sportello). 9) il PRA può chiedere il pagamento della tassa IPT, a quota fissa di circa euro 25 (dipende dalle regioni, informatevi!), per i motocicli storici in caso di proprietario diverso da quello intestatario (doppia in caso di vendita da proprietario NON intestatario), anche se, secondo me, l'IPT non è dovuta in quanto si tratta di veicoli NON iscritti al PRA e, comunque, MAI doppia! Per un totale approssimativo di circa 370 euro (più, eventualmente, l'IPT ed il certificato d’origine). I costi di ripristino o restauro del veicolo li lascio calcolare a voi! Ciao, Gino
  2. Ciao a tutti.....oggi ho finalmente coronato il mio sogno.sono riuscito a trovare una faro basso. è una vn2t del 1956 completa di tutte le sue parti.ha ruggine passante(come si vede nelle foto): -sulla pedana/inizio scudo con un buco di 5-6 centimetri -sotto la pancia sinistra -sullo sportellino del carburatore -dove,ahimè,era scritto il numero di telaio. -sul parafango ma in minima parte. naturalmente dopo la sabbiatura mi renderò conto dell'entità della ruggine che cmq ad un esame accurato nn mi sembra sia eccessiva.la mia gt del '68 era messa mooooolto peggio.naturalmente anche qui di lavoro da fare ce n'è... è stata riverniciata sopra al suo colore originale con questo verde... la vespa ha la targa(siena già restaurata),ma nn i documenti,e è radiata d'ufficio. che ne dite? una curiosità....è normale che il vetro del fanale sia marcato innocenti e non siem come credevo che fosse per i fanali vespa???che sia stato messo successivamente e non originale?
  3. Benchè non usi una Vespa mi permetto di segnalare questi libri scritti da Italo Barazzutti (questo il suo sito: www.italobarazzutti.it) che ha usato una Honda Goldwing 1200 anche sulle strade disastrate dell'Asia. Autore:Italo Barazzutti Titolo: ...verso la Mongolia! Sottotitolo:Emozioni ed avventure di un navigatore di terra. Titolo: Sulla via della seta. Sottotitolo: Un avventuriero romantico a caccia di emozioni. Per avere i libri dovete contattare direttamente Italo Barazzutti : ibarazz@tin.it Italo spedirà i libri a casa con le istruzioni su come pagarli: vi consiglio anche il suo CD fotografico. Io li ho trovati avvincenti ed appassionanti e sono sicuro che anche voi ne sarete soddisfatti! Riporto una pagina significativa del suo sito: Sponsor? BèÔǪ ci avete creduto??? Effettivamente in questi anni ho avuto parecchia visibilità e, considerando che è quello che viene richiesto, ora avrei le carte in regola per propormi. Perchè no? Potrei viaggiare spesato, od unirmi a qualche ben più nota spedizione! Ma, sopporterei di vedere la mia splendida Thelma lordata da adesivi? O peggio, e qui inorridisco, avrei mai il coraggio di tradirla con unÔÇÖaltra moto? No, sto andando troppo bene così! Con una moto ÔÇ£poco adattaÔÇØ ed un budget limitato, mi piace sentirmi ÔÇ£un motociclista come voiÔÇØ, spinto solo da entusiasmo, fede, fiducia; in una parola sola: amore! Tutto quello che serve, e nulla piùÔǪ Innamorato della mia moto, mi piace abbracciare quello spirito on the road sinonimo di avventura e libertà. Solitario ma amante della compagnia, mi piace farmi forte della consapevolezza di essere sospinto solo da sani sentimenti: desiderio di conoscenza, amicizia, fratellanza universaleÔǪ E così, girovagare in questo mondo che seppur sempre più galvanizzato dal ÔÇ£dio denaroÔÇØ e travagliato da mille conflitti, resta ancora molto, ma molto, affascinante. Con rispetto per culture differenti e libero da pregiudizi, mi piace confrontarmi con realtà differenti, condividere attimi di vita, cogliere sfumatureÔǪ E di ciò che i miei occhi vedono, e il mio cuore ÔÇ£senteÔÇØ, mi piace rendere partecipi anche altre persone. Senza filtri ideologici, politici, o mercantili, raccontare i miei chilometri, ma ancor più gli incontri, le sensazioni, le paure. Le gioie, le sfighe, gli amori; e con autoironia, sorridere delle mie umane debolezze. Nel mio percorso sempre proteso a diventare ÔÇ£un uomo miglioreÔÇØ, cÔÇÖè stata una persona che ha avuto più peso delle altre: un monaco buddista che durante il mio primo viaggio intercontinentale, mi ha fatto comprendere una cosa molto importante. Poichè si esprimeva solo in lingua tibetana non si è trattata di una conversazione convenzionale, tuttavia sono riuscito a capire ciò che voleva trasmettermi. Si trattava del segreto del loro benessere interiore: la SEMPLICITAÔÇÖ. La famiglia, lÔÇÖamicizia, lÔÇÖamoreÔǪ valori atavici che nella mia società, contorta e scalmanata, sono ormai stati soppiantati da un freddo e cinico egocentrismo. Rientrato nella mia routine avrei avuto mille alibi per dimenticare, o ricondurre lÔÇÖincontro ad uno dei tanti ricordi di viaggio; fortunatamente non lÔÇÖho fatto ed in quel concetto ho trovato la mia stradaÔǪ Per concludere questo spazio dedicato agli sponsor, con una punta di umanissimo orgoglio, mi rallegro allÔÇÖidea di non dover nulla a nessuno; se non a mia madre che mi ha sempre sostenuto; e a Dio, che nonostante mi abbia dispensato grandi sconfitte e frustrazioni, non mi ha mai lesinato la voglia di guardare avantiÔǪ Ringrazio Milena, che durante il mio ultimo viaggio ha virtualmente condiviso con me fatiche e successi, dando vita ad un forum a dir poco avvincente. PoiÔǪ un amaro destinoÔǪ ed ora ÔÇ£da lassùÔÇØ, sarà il mio angelo custode nelle prossime avventure. Ringrazio infine quanti mi hanno dato voce, leggendo i miei libri e diventando in seguito i miei più fervidi sostenitori. Accordandomi il loro consenso hanno alimentato la mia fiducia, dandomi la certezza di aver imboccato la ÔÇ£strada giustaÔÇØÔǪ Italo Barazzutti navigatore di terra
  4. Come al solito siamo all'avanguardia, abbiamo installato un'applicazione (visibile in alto al centro, alla destra del "f-connect") che ci aggiornerà in tempo reale degli interventi ricevuti nelle discussioni a cui abbiamo risposto o di cui siamo autori. Molto comodo, per chi frequenta facebook e per chi sta molto su VOL! Ciao 50celeste
  5. Buongiorno, da vero vecchietto ho fatto un account su FB ma non so come accidente si fa a vedere le foto dell'Eroica .... Chi mi dice come cavolo si fa ad accedervi? A proposito i sette (5 aretini e gli altri due ) che devono avere le polo mi mandino una email od un messaggio con l'indirizzo di spedizione e le taglie . Ciao
  6. Alfatopo

    Emanuele

    Salve, sono qui per chiedere un aiuto (reale) qualora ne avessi bisogno per un fine umanitario. Emanuele era un ragazzo come Voi, come me, amante della meccanica, delle moto, delle Vespe. Se ne è andato il 1 di Ottobre 2010 a soli 18 anni, in moto. Sua mamma mi ha proposto di terminare la 125 che aveva iniziato a restaurare. Ancora non l'ho vista, ma sembra sia già stata verniciata, è solo da montare Io ho iniziato con la vespa solo qualche mese fa e con i PX. Mi aiutate, in quelle cose dove non arrivo??? Una volta terminata, sua mamma la metterà esposta in salotto, senza usare e tanto meno vendere. Aggiorno appena saprò qualcosa di piu concreto
  7. Anche quest'anno i piadinaboys parteciperanno al notevole evento degli amici fiorentini recandosi a consumare il beneaugurale lampredotto dell'anno nuovo...., quest'anno fra l'altro c'è la novità della benedizione del motociclista e, visto che in svezia mi si sono dissolti il kit di santini d'ordinanza, ho un motivo in più per recarmici. Ciò premesso, forse per la stretta concomitanza del capodanno, abbiamo incontrato qualche difficoltà a prenotare l'ostello villa camerata. Il sito dellìAIG non dà disponibilità, mentre il sito internazionale hihostel da ancora qualche buco libero. Segnalo agli interessati
  8. Lorenzo205

    Il primo viaggio...

    ... è come il primo bacio, non si scorda mai! Mi riferisco ovviamente al primo viaggio in Vespa. A quella volta in cui, anche se magari ci era già capitato di aver fatto qualche chilometro in Vespa, per la prima volta ci siamo sentiti veramente "in viaggio". A me è capitato nei lontani anni '80; avevo già il mio fido Charley (P125X) da qualche anno, che oltre al massacrante uso quotidiano mi aveva già portato a spasso per le vacanze estive, valicando gli Appennini alla volta dell'Elba per un paio di stagioni. Quell'anno invece la meta era la Sardegna, quindi la prospettiva era quella di un tragitto ancora più breve rispetto a quello che si affrontava per raggiungere la Toscana da casa mia, poco più di 200 km. Ma evidentemente il destino voleva che quella vacanza in un certo senso mi aprisse gli occhi. Ci presentammo in 4 su 3 PX al porto di Genova ai primi di agosto, senza alcuna prenotazione, convinti che 3 Vespa le avrebbero imbarcate senza problemi. Ci sbagliavamo. Ci venne assegnato un numero della lista d'attesa, un numero a tre cifre quando le chiamate dopo parecchio tempo non erano arrivate nemmeno al numero 20... Avevamo degli amici che ci attendevano ad Alghero, e vedendo il nostro sconforto qualcuno ci consigliò di provare ad andare a La Spezia, da dove ci dicevano ci sarebbero state altre possibilità di imbarcarsi. Un fuori programma che accogliemmo con entusiasmo, nonostante avessimo solo una vaga idea di quanta strada ci fosse da fare per arrivare a La Spezia. Infatti viaggiando sull'Aurelia, ci rendemmo conto ad un certo punto che cominciava a farsi sera, e così, una volta valicato il Passo del Bracco, ci infilammo in autostrada fregandocene del fatto che col 125 non si potesse farlo: che paura! Giunti a La Spezia un'amara sorpresa: si poteva imbarcarsi per la Sardegna... ma un traghetto era già partito e il prossimo sarebbe stato dopo oltre 24 ore. Rapido consulto e di nuovo ecco spuntare un consigliere: "Andate a Livorno, che lì vi imbarcate di sicuro!". Ormai eravamo lanciati. A quel tempo non esistevano i cellulari e non potevamo avvisare dell'imprevisto gli amici che ci stavano aspettando. Di chiamare a casa e dire che non eravamo dove pensavano che fossimo nemmeno parlarne, ma ormai eravamo lanciati. Di nuovo in corsa, di notte lungo l'Aurelia alla volta di Livorno, dove arriviamo all'alba. Un unico piccolo problema: quel giorno da Livorno non salpava nulla per la Sardegna... però era in partenza un traghetto che andava in Corsica... perchè starsene un giorno a perdere tempo a Livorno? In fondo la Corsica è più vicina dell'Italia alla Sardegna! Biglietti fatti e tutti a bordo! Traversata tranquilla. Sbarchiamo felici a Bastia e al primo distributore ci rendiamo conto, beata ingenuità, che non avevamo in tasca nemmeno un Franco (il benedetto Euro non era stato nemmeno pensato!). Domenica, banche chiuse e cambio truffaldino dal benzinaio, che poi per un sicuro imbarco per la Sardegna ci indirizza verso Bonifacio, al capo opposto dell'isola. A casa i parenti non avevano nostre notizie, augurandoci che quelli che ci aspettavano non avessero dato l'allarme sulla nostra latitanza. Bellissimo percorrere la costa est della Corsica, con sosta bagno su una spiaggia bellissima e indimenticabile pranzo a un chioschetto. A Bonifacio troviamo un imbarco per il tardo pomeriggio e sbarchiamo a Santa Teresa di Gallura nella magica luce di un indimenticabile tramonto che ci accompagna lungo la strada costiera a nord dell'isola fino a Sassari e finalmente Alghero! Di quella vacanza non ricordo nulla se non quel bellissimo indimenticabile avventuroso viaggio. Ci siamo messi in strada senza sapere bene dove e quando saremmo arrivati, ma non ci importava. Sapevamo che avevamo una Vespa sotto al culo che ci avrebbe portato avanti fino a quando avremmo avuto voglia di guidare, e tanto ci bastava. Un piccolo tarlo che da allora continua a rodere nella mia testa (non ha ancora smesso) e che mi ha portato a percorrere tantissimi chilometri, da solo o in compagnia, vicino a casa o dall'altra parte del mondo. Adesso tocca a voi. Raccontate di quando avete capito che la vostra Vespa non era soltanto un mezzo di trasporto, ma molto, molto di più. Lorenzo
  9. Ciao a tutti mi sono iscritto su questo sito ad ottobre, probabilmente per mettere su un annuncio per trovare un'ET3, poi per svariati motivi non sono più tornato a trovarvi tanto che non mi ricordavo neanche di aver eseguito l'iscrizione ed ho dovuto richiedere una nuova password Ho cmq continuato a cercare l'ET3 dei miei sogni, ma senza successo anche per altre fonti (soprattutto su subito e su ebay). Vabbè adesso cercherò di imparare ad usare questo valido strumento, ed a fare la vostra amicizia, e chissà, magari con un pò di fortuna diventerò pure io un vespista!
  10. adunataaaaaaaaaaaaaa!!!!!! non si puo mica festeggiare un natale senza prima farci gli auguri???? stesso posto stessa ora sono tutti benvenuti!!!
  11. come da titolo: AUGURISSIMI GUIDONE!!!!
  12. amici! oggi ne ho trentatrè.....
  13. navigando per il web ho trovato questa discussione http://www.vesparesources.com/forum/piazzetta/33512-oggi-nasce-il-vespa-club-grugliasco.html ;praticamente l'annuncio dell'arrivo dell'ennesimo vespa club nel circondario torinese (forse quello con più vespa club!).ci tengo a precisare che non ho nulla contro i vespa club (ne faccio parte anche io),però farne un'altro dove già si è pieni...mi lascia un pò perplesso o meglio mi da l'impressione che si cerchi di fare una sorta di "guerra" tra club. comunque...non che me ne importi qualcosa,la mia voleva essere solo una constatazione.
  14. Ciao ragazzi, come ogni anno ormai apriamo questo topic riguardante i raduni che si svolgeranno in regione, così raccogliamo tutte le date e le segnalazioni varie. Inizio col segnalare: E' un motoraduno, ma credo che molti di voi siano già andati. - Domenica 21 Febbraio > 37°Motoraduno dell'amicizia sul Monte Bernadia, Tarcento (UD). - Domenica 14 Marzo > Motoraduno a Percoto (UD), organizzato dal moto club Morena.
  15. michele80

    ciao a tutti

    ciao a tutti sono michele e spero di trovare le informazioni che cerco_salti
  16. :..costa..:

    VesporSica!

    Ciao a tutti,come promesso eccoci di ritorno(in realtà il viaggio è finito il 3 Agosto ma io sono tornato a Napoli in questi giorni) pronti a raccontarvi il NOSTRO viaggio in Corsica. partenza da Napoli il 21 Luglio ad ora di pranzo...come al solito io ero in ritardo,infatti Sonic era sotto casa e io ancora che sistemavo cose in valigia! verso le 3 ci mettiamo in cammino verso Roma per la Domiziana.. e poi l'Appia..sosta a Sperlonga e in serata siamo a Roma. Giretto per Roma(di rigore la foto con le Vespe sotto il Colosseo) mangiamo un boccone al volo e ci mettiamo di nuovo in cammino verso Ostia sperando di beccare un campeggio dove passare la notte! Finalmente alle 2 del mattino dopo aver girato tutta Ostia(che non ci è piaciuta molto) e aver fatto la Cristoforo Colombo(agghiacciante farla di notte in vespa) troviamo un campeggio!! L'indomani primi intoppi: avevamo la nave alle 2 da Civitavecchia e noi alle 11 eravamo ancora in campeggio cercando di chiudere quella maledetta "2 seconds" quechua...finalmente una coppia di tedeschi ci spiega come chiuderla e si fila verso Civitavecchia. Verso le 8 di Sera siamo in Sardegna,cerchiamo un campeggio e passiamo la notte. Finalmente dopo 2 giorni il 23 mattina siamo in Corsica.Sbarco a Bonifacio con la sua maledetta salita ripidissima che credo l'abbiamo fatta di 1┬░!!! Abbiamo girato tutta la Corsica in senso orario,quindi da Bonifacio al Dito e ritorno trovando campeggi di volta in volta e ammetto che qualche notte l'abbiamo passata anche in spiaggia perchè....così ci andava !! Non sto qui a raccontare tutti i giorni altrimenti non finirei più ma posso dire che è stata una vacanza indimenticabile e sicuramente la prima di tante altre in Vespa. Ci siamo tenuti in contatto con un altro utente del forum ma non ci siamo mai beccati perchè lui era dall'altra parte dell isole e la girava nel senso nostro! La città che più mi è piaicuta è stata Ile Rousse!! Ritorno: il 2 Mattina prendiamo la nave per la Sardegna sempre da Bonifacio..giretto turistico per la costa Smeralda poi io dritto a San Teodoro dove sono stato fino a qualche giorno fa..e Sonic è ritornato a Napoli!! Qualche foto: 2100 km in totale
  17. In attesa della 9caffè, si pensava di far un remake della 3Mari...la 3 monti Si toccano le tre cime più importanti della Sicilia: - Etna - Passo Miraglia (Portella Femmina Morta - Monte Soro, Nebrodi) 1840m slm - Piano Battaglia (Pizzo Carbonara, Madonie) 1570m slm Percorso da definire, da fare in un w-e (circa 350km)
  18. ciao ragazzi...sto malissimo da ieri notte ho il carburatore a pezzi il seme è a padova...e non può aiutarmi domani mattina dovrei andare al raid aquile 3.0 ...non so che fare...i meccanici della zona dicono di non avere tempo... in sintesi : ho un p150x del 1981...la moto ieri notte è andata a spegnersi (come se fosse in riserva) stamattina non si accendeva...poi dopo un'oretta è partita al primo colpo... ogni tanto va a spegnersi, o accelera gracchiando (non fa un bel suono pieno) per un meccanico (che ha fatto un sacco di regolazioni, senza chiedermi soldi, e che non ha il pezzo da vendermi, e quindi non vuole fregarmi) è probabile che il carburatore sia sminchiato, visto che era stato appena pulito e andava bene...in effetti ha sempre dato noie negli ultimi tempi... qualcuno può aiutarmi ?
  19. ragazzi adunata, pizza e birra fresca ci sono mancate solo voi e i vostri brutti musi!!!!!!!
  20. ... un ringraziamento sincero a tutti i partecipanti: persone simpatiche, bel giro, buon cibo, ottime bevande e fantasiosi imprevisti... Ringrazio di cuore tutti quelli che dovevano arrivare in anticipo e invece sono arrivati con 20 minuti di ritardo... i fili della frizione, le marmitte sfilate e gli shock anafilattici... le poiane viste dall'alto, la pioggia a metà percorso e il monumento alla 50N... i bigoli al ragù d'anatra e il baccalà alla vicentina, le bottiglie di brandy e grappa in libera circolazione sulla tavola e il giro di amari a un euro... i moscerini in piscina e chi si è "dimenticato" il costume... un'ode particolare a un bottiglione di Marzemino, e poi agli osti che hanno cucinato con gusto e alle birre artigianali... un bacio alle donne del gruppo, a Laura, Daniela, Angela, Maria Giovanna e la cugina ventunenne dell'imolese... A tutti un arrivederci a presto, magari già per fine Luglio... Mi son divertito a manetta... l'unico problema è stato cercare di decidermi nel fare la fottuta doccia prima di collassare a letto, questa mattina, alle 4... è stata dura, ho perso e mi sono buttato sulle coperte così com'ero...
  21. dopo un anno di lavori sto rimontando la mia vespa px e già organizzo il mio primo viaggio Verona-corsica... partenza venerdi 4 giugno e ritorno domenica 13 più o meno insieme alla mia morosa.. siccome ho solo amici motociclistici (lo ero anch io) cercavo compagnia vespistica,anche perchè' diventerei matto una settimana solo con la donna ... (adesso mi picchia aiuto). il viaggio più o meno ce l ho in mente poi si può variare senza problemi. allora c'e' qualcuno che si unisce?
  22. Buonasera a tutti, come potete notare dal mio nome possiedo da poco una vespa, una bellissima Px125e dell'84 che dopo tanto sono riuscito a comprare. Ci sono tante cose che devo ancora imparare e spero davvero di imparare da coloro che vorranno insegnarmi qualcosa. Presto già potreste vedere qualche mio post...
  23. Sto aspettando la conferma, ma da quanto ho appreso le toppe del Raid del Giglio sono già terminate, per un inconveniente tecnico non sarà possibile disporre di un numero sufficiente entro la data della manifestazione, probabilmente arriveranno dopo ... qualcuno può dare una mano a risolvere il problema?
  24. Salve a tutti, sono nuovo sul forum dopo qualche mese passato a guardare i vari post oggi ho deciso di fare qualche domanda per il mio px. domani dopo aver finito il cavalletto porta motore inzio con la tanto attesa operazione al motore vi elenco in breve i pezzi che vorrei montare cilindro malossi diametro 61 carburatore 28 phbh frizione 7 molle con pignone 22 denti (con modifica del carter) cosa ne dite?? ho scelto il malossi solo per motivi di amicizia ) forse è meglio il polini??? credo la prox sett di caricare qualche foto grazie P.S arrivano i raid iee vai.....
  25. Miki

    Ciao a tutti

    Ciao sono Michele di Lecco...per adesso non sono ancora vespa munito....però chissà se trovo l'occasione....
×
  • Crea nuovo...