Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'dopo'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum Tematici
    • Le chiacchiere di Vespaonline
    • Tutti gli AperitiVOL
    • Consigli per gli acquisti
    • Scambi
    • Calendario raduni ed iniziative
    • Viaggi in Vespa
    • Le nostre soste
    • Vespe Automatiche
    • Fulminati Forum
  • Tecnica
    • Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Restauri: Nonne
    • Restauri: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    • Restauro Motori Telai Piccoli
    • Restauro Motori Telai Grandi
    • Restauro Motori Nonne
  • Burocrazia
    • Revisioni
    • Assicurazioni
    • Vespe & incartamenti

Categorie

  • Varie
  • Manuali
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
    • Nonne
  • Impianti Elettrici
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
  • L'Angolo di Frank
    • Attrezzature Particolari
    • Info Tecniche
    • Vespepungenti
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Prove
  • Cataloghi
    • Altre Ditte
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli

Product Groups

  • Gadget
  • Tessera VOL
  • Raid VOL
    • Raid Notturno 2016
    • Raid Col Turin├¼ 2016
    • 2°Raid Abruzzo 2016
    • Raid Ventennale 2017
    • Raid Istria 2017
    • Raid Sardegna 2017
    • Raid Brenta 2017
    • Raid del Carso 2017
    • Raid del Lupo 2018
    • Raid dei Grifoni 2018
    • Raid Guglielmo Tell 2018
    • Raid della Sibilla e del Gran Sasso 2018
    • Raid Alpi Apuane 2018
    • Raid Sardegna 2019
    • Raid Umbro 2019
    • Raid Giglio 2019
    • Raid del Sale 2019
    • Hopfen Raid 2019
    • Raid Prosecco 2020
    • Raid Carnia 2020
  • Products

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


About Me

  1. Buonasera a tutti, ho appena richiuso il blocco della mia vespa V dopo avere sostituito solo la campana della frizione con una 22/63 con parastrappi. Attuando la frizione ha la giusta resistenza ma non stacca minimamente mentre prima funzionava tutto correttamente. Avete idea di cosa potrei avere montato male? Grazie
  2. Ciao a tutti, purtroppo dopo tanti viaggi anche io ho sperimentato la grippatura della vespa anche se un pò anomala. Vi racconto un po: sono partito da casa e tutto tranquillo, ho fatto circa 5 km in piano a circa 60 km/h, dopo ho affrontato una salita di 2/3km che ho fatto praticamente tutto al massimo a circa 70 km/h dopo di che un altro altro pò percorso pianeggiante ma ho ripreso ad andare piano a circa 60 km/h quindi a minimo di acceleratore e poi ho continuato a passeggiare cosi molto tranquillo per altri circa 5 km, ad un certo punto una leggera discesa ho mollato del tutto il gas... dopo circa 300m di discesa sento un rumore strano e un freno motore molto molto potente che non avevo mai sentito insieme al motore che faceva uuuuuuuu... tiro la frizione e il motore si spegne subito. provo a rimettere in moto ma nulla, motore bloccato... aspetto circa 2 minuti e il motore rimette in moto ma nel giro di 500m fatti a minimo in seconda si inchioda di nuovo... aspetto che sfreddi circa 1 oretta e in una bella discesa ( con l'accensione elettrica non ne ha voluto sapere di ripartire forse perchè lo ho anche un pò ingolfato ) riesco a rimetterlo in moto... non fa nessun rumore anomalo e le prestazioni sono le stesse. In ogni caso decido di aprire il gruppo termico e trovo una bella sorpresa... la grippattina e la seconda fascia inchiodata ma penso a causa della grippata. Non mi spiego questo perche tutto il gruppo termico ha circa 20 mila km, fatti di lunghi viaggi anche in 2 e non è mai stato risparmiato ( anche se mai tirato a freddo ne nulla) ma quando c'è stato da tirare in salita anche in 2 non lo ho mai risparmiato anche in piena estate con 40 gradi. sempre usato olio motul 710 e mai nemmeno mezza scaldata o qualche problema al motore. il motore ha sempre funzionato perfettamente ed era tutto tranne che stanco infatti tirava e non avevo notato differenza di prestazioni rispetto all'inizio. inoltre nel momento che è successo questo il motore non era surriscaldato perche passeggiavo e quella era una strada che avevo fatto tante volte che quindi non richiedeva al motore strani forzi, ero ad una velocita bassa e ci stava anche freschetto. Adesso ovviamente il gruppo termico lo cambierò però volevo sapere secondo voi il motivo della grippattura visto che ha sempre funzionato benissimo e non mi ha mai dato nessun problema. è possibile che fosse arrivato a fine vita? oppure sia successo qualcosa? cosa ne pensate? i getti ovviamente del carburatore sono corretti visto i tanti km percorsi e nessun problema e il carburatore è stato pulito anche ad agosto quindi la benzina affluiva correttamente. La mia configurazione è la seguente: 130DR non raccordato e non modificato ( messo di scatola ), albero Jasil normale, rapporti 27/69, carburatore 19 con getto min 45 e max 92 ( se non mi sbaglio) , marmitta sito, accensione vespa HP. Allego qualche foto del cilindro e pistone. PS: se guardate attentamente sul cilindro poco sopra il travaso dove ci sono le 3 unghiate sono presenti dei solchi come se la fusione della ghisa non sia stata ottimale. è normale? Grazie a tutti quelli che mi aiuteranno.
  3. Salve a tutti i vespisti, sono nuovo del forum e avrei bisogno del vostro aiuto. Ho appena restaurato la mia "adolescenziale" vespa Pk50s del 1982 con colore originale (Rosso Cina 2/4) e ho quindi deciso di rifare anche il motore che prima partiva senza problemi ma aveva difficoltà di carburazione dovuti (forse) a troppa aria: la vespa a freddo carburava bene, ma a caldo si accelerava da sola anche a folle o quando scalava da 4a a 3a, ad esempio. Comunque dopo 25 anni, ho rifatto il motore: cuscinetti, paraoli, dischi frizione e sostituzione campana con una 18/67 per 75cc (è il gruppo termico montato, prima aveva ancora la campana originale piaggio del 50cc). Ho revisionato il carburatore: 16-10 con getto 58 che è quello che dovrebbe andar bene con un 75cc (ma ho tutti i getti possibili ed immaginabili dopo miliardi di prove...) Risultato: la vespa non vuole partire più... Ho verificato lo statore 4 poli e i valori sono in linea con quelli del manuale di servizio Piaggio (tra rosso e bianco 56+-5 ohm tra verde e bianco 430+-30 ohm), ho cambiato anche la bobina con un'altra presa dall'altra PK50s che ho (prossima restaurazione😞 ma niente! La corrente sembra arrivare sempre: fa la scintilla (provato con 3 candele), ma dopo 2/3 colpi di accensione è sempre bagnatissima come se fosse ingolfata a morte, quindi la benzina passa....... (ho rifatto la miscela con benzina "fresca", ovviamente, non si sa mai). Pistone montato nel verso giusto: freccia verso lo scarico. Non ci sono perdite da nessuna parte. Solo dopo numerosi tentativi di accensione ho notato un pò di miscela (nerissima) sul collettore delle marmitta... Insomma, ho fatto tantissime prove e tanti test (non sono un neofita...) ma la vespa non ne vuole sapere...Ho anche provato con un altro carburatore sempre 16-10. ma nulla! C'è qualche consiglio? Difficile a credersi, ma nella mia zona (prov. di Taranto, lato orientale) non ci sono più meccanici vespisti degni di nota....o almeno io finora ho trovato solo gente che mi ha spillato soldi senza avere alcun risultato(sarebbe capitolo a parte per un altro thread forse...) Vi ringrazio.....
  4. Ciao, ultimamente la mia Vespa PX mi sta facendo tribolare più del dovuto tanto da maledirla e di minacciarla di venderla al migliore offerente. Ieri ,dopo essere partito da casa ed aver percorso circa 20km di strada perlopiù pianeggiante, improvvisamente si è spenta la Vespa mentre ero a circa 4/5 dell'acceleratore a circa 90km/h. Si è spenta come se avessi spento la Vespa girando la chiave di accensione, senza quindi alcun borbottìo. Porto sempre con me una candela di riserva ed anche una centralina di accensione che ho immediatamente cambiato dopo essermi accostato a bordo strada. Cambiate entrambe la Vespa non ne ha voluto sapere di ripartire. Appurato che il problema non era questo, ho rimontato quindi la vecchia candela e la vecchia centralina. Per i primi 45 minuti non mi sono dato per vinto ed ho provato a riaccendere la Vespa senza successo. Circa 2 ore dopo l'accaduto è arrivato un mio amico con un furgone per caricare la Vespa e portarla a casa; per scrupolo ho provato ad accenderla ed è ripartita alla prima pedalata! Ho colto la palla al balzo, sono salito in sella ed ho provato ad arrivare a casa ma circa 3km dopo si è spenta di nuovo. Ho atteso 2 minuti, ho provato ad accenderla e sono riuscito a fare ancora qualche centinaio di metri per poi spegnersi di nuovo. Ho compiuto questa operazione altre due o 3 volte per poi arrendermi definitivamente e caricare la Vespa sul furgone riportandola nel garage di casa mia. Durante questi mini-tratti, soprattutto in quello da 3km, ho provato ad tirarla un po' ed il motore sembrava essere in perfetta forma. Che caspita può essere successo? Faccio due premesse: la prima è che circa tre settimane ho cambiato lo statore perché non andavano più fari e frecce (nel frattempo ho percorso circa 100km); la seconda è che il giorno prima che la Vespa si fermasse, per motivi che non sto qua a spiegarvi, ho STUPIDAMENTE fatto una miscela tremendamente grassa. Non so quanto perché l'ho fatta a occhio. Nel dubbio, per non rischiare di farla troppo magra, penso di aver esagerato con l'olio (Motul 710 sintetico) e quindi di avere avuto una miscela almeno al 5%. Può questa miscela super-grassa essere stata la causa dello spegnimento? Come già scritto la Vespa si è sempre spenta come se mancasse la corrente, non ha mai fatto alcun borbottio come quando manca benzina. Grazie!
  5. Buongiorno come promesso eccomi con un nuovo post! Dopo il restauro della mia PX 125 E dell'81 mi sto accorgendo di qualche noia al cambio. Nello specifico accade, diciamo la metà delle volte, che passando da terza a quarta percepisco come "uno scalino", tanto che se mi ci metto di impegno riesco anche a non prendere la marcia e stare in folle. Se la cambiata è "vigorosa" tanto da superare lo scalino, la 4a entra sempre. Problema simile anche in scalata da 4a a 3a, a volte prende la folle, devo stare super attento per prendere bene la marcia. 1a, folle e 2a sono perfette. Nessuna marcia esce, il problema è solo l'innesto. La questione sembra identica ad un problema già risolto (grazie a voi), dove usavo un preselettore modello arcobaleno sul mio px con cambio pre-arcobaleno, ma non dovrebbe essere il caso ora. Premetto che al cambio sono stati fatti i seguenti lavori: - sostituzione albero (il vecchio era malandato) - sostituzione ingranaggio 3a - sostituzione crociera Ho già provato a giochicchiare con i registri cambio/frizione, senza risultato. Visti i precedenti, sto iniziando a sospettare che qualche lavoro non sia stato fatto bene ... interpellato "l'esperto" sostiene che sia normale avere questo scalino tra la 3a e la 4a. Va da sé che chiederò ad un altro meccanico. 1) Possibile mi sia stato montato uno/due ingranaggi al contrario? 2) Possibile mi sta stata montata una crociera piatta al posto della bombata ? 3) Possibile mi sia stato montato un ingranaggio della 3a per il cambio a crociera piatta? 4) Possibile che mi sia stato montato UN ALBERO per il cambio a crociera piatta ?
  6. Ciao ragazzi, ho una Bajaj 125 con Dr 177, albero Mazzucchelli, cilindro di scatola raccordato, scatola filtro e carburatore 20/20 raccordati, il resto originale; come carburazione è sempre andata bene la "classica" da Dr (Massimo da 110 d'inverno, 108 d'estate, freno aria 160 , BE3, filtro bianco con 1 foro, getto minimo 48 160). Due anni fa dopo 3000km da un restauro totale del blocco motore ha iniziato a tirare aria dal paraolio lato volano, io non me ne sono accorto (dato che era appena cambiata stagione pensavo fossero normali problemi di carburazione) e ho grippato. Sistemato tutto, ora sono passati altri 3500 km e di nuovo tira aria, però stavolta me ne sono accorto subito dato che di colpo ha cambiato sound in rilascio e quando mi fermo il minimo resta altissimo. Non ho ancora aperto, perciò non ne sono sicuro al 100%, però ho già controllato se fosse sporco il filtro benzina / carburatore o se si fosse allentato qualcosa, ma era tutto perfetto, quindi l'unico posto da cui può tirare aria è quel maledetto paraolio. Purtroppo la mia Bajaj ha il blocco come quello della sprint con paraolio lato volano che si monta dall'interno, quindi per cambiarlo devo aprire ogni volta tutto il blocco. Come è possibile che circa ogni 3000km mi faccia fuori il paraolio? L'altra volta avevo controllato la superficie dell'albero ed era perfettamente liscia, senza alcun segno,ecc.. , eppure è già la seconda volta che con cadenza "regolare" mi fa questo scherzo, e volevo cercare di capirne il motivo. Qualcuno di voi saprebbe aiutarmi? Grazie a tutti 🙂 P.s.: in qualsiasi caso avevo già comprato il kit di modifica di DRT per mettere il paraolio piccolo estraibile senza aprire i carter come nei px, quindi è la volta buona che lo monto. P.s.2: i paraoli li prendo sempre di qualità (in viton) e di marca, mai robaccia non ben identificata
  7. Ciao a tutti, aiuto/consiglio. Ho effettuato il collaudo sulla mia Vespa Pk “V”. Alla consegna del certificato ho notato che il tipo motore segnato su libretto è V5A1M. La mia vespa monta il V5N1M ( 3 marce solo accensione elettrica). In previsione d’iscrizione per lo storico, devo fare correggere il certificato? Qual è la differenza? Grazie!
  8. Ciao a tutti! Sono un membro nuovo del forum e devo confessare abbastanza nuovo ad elaborazioni 2tempi. Ho una PX125 del 2015 a cui ho da poco cambiato la marmitta originale (catalizzata) con una "Malossi Power Classic". Per ora ho ancora il carburatore originale 20/20 ed ho solamente sostituito il getto max del 96 con uno da 105 - dite che é sufficiente? Ora avrei i seguenti progetti all'orizzonte: Filtro aria nuovo (e.g. Polini) Carburatore SI 24/24 Upgrade delle pastiglie del freno a disco anteriore Quali sono le vostre opinioni? Son soldi ben spesi? Non escludo che l'anno prossimo potrei considerare mettere un corpo da 177cc ed ulteriori modifiche, ma per ora volevo limitarmi a qualcosa ancora "civile" abbastanza per potermi muovere in città senza destare troppe attenzioni ;) Grazie mille per i vostri consigli! Lore
  9. Salve a tutti e spero qualcuno mi possa indirizzare verso una soluzione. Ho quasi finito di restaurare la mia Cosa 1 200. Il motore va, l'ho fatto girare sul banco prima di montarlo e di nuovo una volta sul telaio. L'impianto elettrico e' l'unica cosa che ho semplicemente smontato e rimontato, ad una ispezione rapida non c'erano fili cotti o spellati nel loom, ma non ho usato un tester perche' prima di smontarlo funzionava quindi non avevo motivo di pensare che avrei avuto un problema in seguito... Gli spinotti del nasello sono tutti "a senso unico" quindi sono rimontati nel posto giusto. Gli unici due fili non collegati sono due fili che seguono i fili dello stop e del faro posteriore, leggermente piu' corti con spinotto bianco a sezione circolare, un maschio ed una femmina (che viaggiano insieme quindi presumo non siano una coppia). Batteria nuova Fusibile ok Non ho segni di vita dell'impianto elettrico (chiave/quadro/luci). Me ne fregherebbe pure poco visto che il motore gira etc., ma dovendo fare la revisione... Vorrei evitare di rismontare tutto l'impianto elettrico visto che ripassare tutti i cavi, specie con i tubi freno gia' in situ e' una rottura. Potrebbe essere un problema di assemblaggio visto che prima funzionava o potrei aver stirato qualche cavo facendolo passare nel tunnel della morte... Ho provato a cercare una guida per investigare l'impianto in maniera sistematica, prendere un tester, iniziare da un filo e via via testare continuita' etc. Non ho trovato nulla. Qualcuno potrebbe aiutarmi? Grazie Luca
  10. Buonasera Secondo voi se rettifico il cilindro devo poi cambiate i getti o lascio quelli che ho che sono quelli previsti da tabella Piaggio? Il rettificatore ha detto che farà la terza " maggiorazione". Grazie
  11. Ciao a tutti, come state ? Faccio parte di quella razza di utenti che si sono iscritti al forum per apprendere i segreti di un buon restauro, ma....il restauro non l'han mai finito. Ho acquistato una Vb1 tanti, tanti anni fa...è stata verniciata, ricoperta con lenzuoli e coperte e messa a nanna; durante il periodo di lockdown, ho ricominciato ad aprire tutte le "scatoline" e i "sacchettini" con i pezzi per cominciare a restaurarli e finalmente montarli sulla vespa. Comincero' a riassillarvi con domande sui particolari per un restauro perfetto, nel frattempo....una foto della fanciulla mentre prende aria dopo circa 17 anni. 👋👋👋👋👋👋👋👋
  12. Ciao a tutti ,ho un problema con la mia vespa 125 lx 2011 ,dopo il lavaggio non parte più il trasponder non da errore di codifica anche con la chiave inserita.Premetto che durante il lavaggio sono stato attento a non mandare acqua sul trasponder ,comunque ho smontato le coperture ed è tutto asciutto sia centralina che anello antenna trasponder!!!! dopoi alcuni giorni riparte cone nella fosse!!!!!!!!!!!!!!qualcuno ha consigli? grazie anticipatamente.
  13. Buongiorno a tutti, spero possiate aiutarmi. La mia vespa era ferma da una quindicina di giorni. Qualche giorno dopo un acquazzone provo ad accenderla ma niente neanche a strappo. Cambio candela, niente Provo a vedere se arriva elettricità al cavo candela, ma niente. Cambio la bobina/centralina, ancora niente. Pensavo ad un problema allo statore ma quando provo ad accenderla a strappo le spie del quadro, il farò ed il clacson funzionano per cui qualcosa non mi torna. Cosa potrebbe essere? Nei prossimi giorni proverò con un tester per cercare di individuare il problema, ma è uno strumento che in generale nella mia vita avrò usato 2 volte, speriamo bene
  14. Salve a tutti, dopo aver rimontato completamente l'impianto elettrico della mia vespa hp 50, quest'ultima non da segni di vita. Privandola a mettere in moto e una volta avviata, abbiamo visto che le luci anteriore e posteriore funzionano, però a motore spento, non funziona nulla. Il motorino di avviamento non va, frecce e clacson stessa cosa. Mi sapreste dare qualche aiuto su come risolvere questa situazione? Indicazioni generali: Sto uscendo pazzo, fusibili cambiati, batteria nuova e prima dello smontaggio funzionava tutto
  15. Ciao a tutti, ho un px 125 del '83 originale. Ho fatto sostituire circa un anno e mezzo fa il paraolio interno più una revisionatina generale e rettifica del cilindro. Vespa che sto usando regolarmente tutti i giorni, si accende al primo/secondo colpo massimo ,tirata va a 80/90 e non mi dava nessun problema. Per curiosità l' altro giorno tiro giù la candela per dare un occhiata e tack, bella bianca. Allora ne approfitto per tirare giù il carburatore pulirlo bene e cambiare le opportune guarnizioni. Rimonto tutto e la candela è bella bagnata nera e con aria tirata non sta accesa, come l'abbasso parte e inizia a salire su di giri finché non devo girare la chiave se no continua a salire. Vite dell'aria girata a 1,5 giri poi a 2 .. provo a stringere la vite del minimo a regolarla in qualsiasi direzione ma niente i giri non si fermano come se aspirasse aria da non so dove ma ho solo tirato giù il carburatore com'è possibile che si sia danneggiato altro? Scusate la lunghezza ma almeno ho spiegato bene, non so cosa fare😭 grazie sono a disposizione per altri dettagli
  16. Salve a tutti, è la prima volta che scrivo qui. Ho ereditato un px200 del 1983. Era grippato quindi ho sostituito testa e cilindro, il carburatore è un dell'orto 24/24 credo lo stesso uscito dalla fabbrica. Ho fatto un po' di giri brevi e la vespa andava bene anche se nella vaschetta del carburatore (c'è il miscelatore) si accumula a molta miscela e in garage trovavo sempre gocce per terra. Stamattina affronta il primo viaggetto lungo, faccio una quarantina di km senza problemi. Alla sera mi accingo a tornare a casa, parto ma dopo pochi km la vespa sembra affogare e si spegne. Mi fermo in una piazzola riprovo ad accenderla e va, ma dopo poco affoga di nuovo e muore. Ho provato a girare la vite della carburazione a togliere il tappino per far scolare la miscela in eccesso, il risultato era sempre lo stesso partiva ma dopo un po' moriva di nuovo. Ci ho messo 3 ore per fare 40km e più mi avvicinavo a casa più dovevo aspettare che si raffreddasse per riuscire ad accenderla. Ho già deciso di sostituire il carburatore sperando che sia quello la causa del problema, voi avete altre idee? La cosa che mi stupisce di più è che i 40 km all'andata li ha fatti senza problemi. Spero mi possiate aiutare, grazie.
  17. Buonasera, non capisco perché dopo che ho acceso la vespa dopo la prima accensione, dopo non ne vuole più sapere di partire? Cosa devo fareee aiutooo
  18. Buon giorno a tutti! Premetto che non ne so niente di vespe e motori in generale. 😰 Posseggo una Vespa 50 PK, la "N" (V5X5T), con cambio a tre rapporti del 1989. Tutti pezzi originali. nessuna modifica. Da qualche settimana il minimo è un po' troppo alto. Oggi mentre viaggiavo all'improvviso si è affogata. Sono stato fermo per ca. 10 min ed è ripartita. Sono andato avanti così per ca. 1 ora. Si accende, viaggia per quasi 1km e poi affoga. Non si riaccende. Spengo tutto, lascio che si raffreddi e dopo ca. 10 min riparte e viaggia di nuovo fino a che si affoga nuovamente. Vi sarei grato per suggerimenti su cosa posso fare senza dover andare dal concessionario.
  19. Buonasera, sono nuovo del forum, ho da poco finito un restauro completo di una vespa 50 special del ‘69. Beh...quasi finito in realtà ahah, perché dopo aver fatto un piccolo giro di prova la vespa si è spenta e non ne ha più voluto sapere di riaccendersi, dopo molti controlli ho visto che la candela seppur nuova si era bruciata, e non bagnata o seccata troppo, proprio rotta! Allora ne ho messa un’altra nuova uguale, ma dopo pochi minuti...stesso risultato. Ho provato allora a metterne una più calda, siccome uso una candela molto fredda per via del motore elaborato...ma come potete immaginare il risultato è rimasto invariato. Secondo voi cosa può essere? Vi dico che nel restauro ho cambiato la bobina esterna. Grazie
  20. Buongiorno, io monto un 80 pinasco e carburatore 16/12. Dopo circa 10 min che lo faccio girare diventa ustinante sapete quali potrebbero essere le cause e come risolverle? grazie in anticipo
  21. Ciao a tutti, Avevo un Polini 130, phbl 24, albero pinasco anticipato, banana su primavera... ed una frizione 4 dischi, molla rinforzata che non slittava e staccava benissimo. Ho rifatto il motore allargando carter, travasi cilindro, valvola, spianto testa di 2 mm + basetta, testa polini racing (squish 1.15 mm), banana SIP road e accensione elettronica SIP vape sport. Il tutto nell'arco di ca. 8 mesi... e il pacco frizione era smontato e all'aria in garage. Dopo rimontaggio (tutto con chiavi dinamometriche) ho messo olio MOTUL sae 10W30 minerale (transoil) e la frizione slitta tantissimo! Slitta di più sopratutto in 3a e 4a. Nel motore ho messo ca. 220 ml di olio. Come mai se prima non slittava, adesso slitta tantissimo? Ok, la potenza è aumentata... ma cambia così tanto? Di solito quando si lascia una frizione fuori all'aria per un po' di tempo si inchioda e stacca troppo bruscamente no? Grazie per le info!! Deny
  22. Salve a tutti sono nuovo del forum e sono possessore di una nuova 125, poco tempo fa l'ho fatta restaurare ma sto combattendo con qualche problema. La vespa appena la metto in moto con l aria dopo pochi secondi sembra spegnersi e togliendo l aria il minimo sale fino a diventare alto e dopo qualche minuto si abbassa e si stabilizza alla normalità. Poi in discesa ha dei vuoti soprattutto a caldo es. sono in 3 la vespa ha un vuoto do gas ma non da segni di vita metto la 4 e va. Come se la vespa a un certo numero di giri fa fatica a salire di giri e sono costretto a cambiare marcia. Terzo problema rimane accelerata quando mi fermo e in queste occasioni non funziona neppure il tasto per spegnersi e sono costretto a inserire la marcia invece in altre occasioni quando non rimane accelerata la vespa si spegne con il tasto. Chi me l ha restaurata mi consiglia di cambiare lo statore che ha i fili troppo sottili in questo modello e che si riscaldano facilmente e non fanno funzionare la vespa come dovrebbe. Grazie a chiunque mi sia d aiuto
  23. Salve a tutti sono nuovo del forum e sono possessore di una nuova 125, poco tempo fa l'ho fatta restaurare ma sto combattendo con qualche problema. La vespa appena la metto in moto con l aria dopo pochi secondi sembra spegnersi e togliendo l aria il minimo sale fino a diventare alto e dopo qualche minuto si abbassa e si stabilizza alla normalità. Poi in discesa ha dei vuoti soprattutto a caldo es. sono in 3 la vespa ha un vuoto do gas ma non da segni di vita metto la 4 e va. Come se la vespa a un certo numero di giri fa fatica a salire di giri e sono costretto a cambiare marcia. Terzo problema rimane accelerata quando mi fermo e in queste occasioni non funziona neppure il tasto per spegnersi e sono costretto a inserire la marcia invece in altre occasioni quando non rimane accelerata la vespa si spegne con il tasto. Chi me l ha restaurata mi consiglia di cambiare lo statore che ha i fili troppo sottili in questo modello e che si riscaldano facilmente e non fanno funzionare la vespa come dovrebbe. Grazie a chiunque mi sia d aiuto
  24. Buongiorno, ho montato un 102 DR sulla mia vespa 50 special e dopo 2000 km ho subito una scaldata. Dopo una lunga salita dove avevo avvertito un rumore di ferraglia provenire dal lato volano, in un rettilineo in pari ai 60 km/h la vespa ha decelerato fino a spegnersi senza tuttavia bloccaggio della ruota posteriore. Da fermo ho appurato un forte riscaldamento del cilindro tuttavia dopo 5 minuti ho rimesso in moto e la vespa e' ripartita; da allora ho percorso altri 1000 km e la vespa funziona sebbene mi pare depotenziata; mi sembra comunque strano che con la mia configurazione fosse magra da subire una scaldata: 102 dr, shbc 19.19; getto max 82 e min 42, starter 60, candela ngk 8BH; vite miscela svitata a 2-2,5 giri e miscela fatta al 2,5% cosa può essere successo?? che problemi posso avere a continuare a girare con questo problema? Ora ho montato un getto max dell'85 e la miscela la sto facendo al 2,5-3%.. grazie a tutti!
  25. Ho riverniciato il PX 150 del 1978 a spruzzo, tutto bene. Vado a rimontare e le frecce non fanno più, non è che una fa e una no, nessuna, ne le frecce ne la spia. Fari, stop clakson e tutto, tutto OK Prima di smontare e riverniciare funzionavano perfettamente. Cosa può essere ? Grazie, e ciao
×
  • Crea nuovo...