Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'px'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum Tematici
    • Le chiacchiere di Vespaonline
    • Tutti gli AperitiVOL
    • Consigli per gli acquisti
    • Scambi
    • Calendario raduni ed iniziative
    • Viaggi in Vespa
    • Le nostre soste
    • Fulminati Forum
  • Tecnica
    • Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Restauri: Nonne
    • Restauri: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    • Restauro Motori Telai Piccoli
    • Restauro Motori Telai Grandi
    • Restauro Motori Nonne
  • Burocrazia
    • Revisioni
    • Assicurazioni
    • Vespe & incartamenti

Categorie

  • Varie
  • Manuali
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
    • Nonne
  • Impianti Elettrici
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
  • L'Angolo di Frank
    • Attrezzature Particolari
    • Info Tecniche
    • Vespepungenti
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Prove
  • Cataloghi
    • Altre Ditte
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli

Calendari

  • Community Calendar

Categorie

  • Articles

Product Groups

  • Gadget
  • Tessera VOL
  • Raid VOL
    • Raid Notturno 2016
    • Raid Col Turin├¼ 2016
    • 2°Raid Abruzzo 2016
    • Raid Ventennale 2017
    • Raid Istria 2017
    • Raid Sardegna 2017
    • Raid Brenta 2017
    • Raid del Carso 2017
    • Raid del Lupo 2018
    • Raid dei Grifoni 2018
    • Raid Guglielmo Tell 2018
    • Raid della Sibilla e del Gran Sasso 2018
    • Raid Alpi Apuane 2018
    • Raid Sardegna 2019
    • Raid Umbro 2019
    • Raid Giglio 2019
    • Raid del Sale 2019
    • Hopfen Raid 2019
  • Products

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


About Me

Trovato 45 risultati

  1. Ciao a tutti, premetto di aver cercato non poco online ma non ho trovato nulla che facesse al mio caso. Se ci fosse un post noto vi prego di indirizzarmici! Partiamo con la configurazione del mio motore: GT : Parmakit TSV candela centrale no boost Albero: Jasil Racing Anticipato e cromato Marmitta: BGM Touring Carburatore: PWK 30mm con collettore a telaio Malossi Accensione: Parmakit Variabile 1kg Frizione: 7 molle con cuscinetto pinasco, bicchierini forati, pignone DRT Z?(non ricordo) Il mio problema è il seguente: per due volte di fila...prima domenica e poi lunedì, mentre andavo mi si è letteralmente aperta la frizione mentre andavo. E' saltato l'anello di tenuta in qualche modo e si è aperto tutto il pacco. Per fortuna nessun danno entrambe le volte. Ho appena finito di restaurare la vespa ed erano i primi giri di prova del motore...che è stato chiuso su banchetto con la dovuta calma e cura(dinamometrica sempre). La prima volta che è saltato ho attribuito il problema ad una mia mal chiusura del pacco frizione...avevo sostituito le molle rinforzate malossi con quello originali perchè inutilizzabili a meno di non avere una tenaglia idraulica al posto della mano sx... Cosi lunedì mattina ho comprato un altro anello di tenuta visto che il primo saltando si è piegato. Tempo 5 minuti di prova ed è saltato ancora di nuovo. Ora mi chiedo...è veramente possibile che con l'accensione così leggera il cestello si deformi a tal punto da far uscire l'anello di tenuta? Non ho mai avuto questo problema dal momento che l'accensione, la marmitta ed il carburatore sono stati montati in seguito a questo restauro del mezzo. E' dunque la prima volta che giro col motore configurato così. Ho controllato il cestello in seguito alle due esplosioni ma non presenta nessuna crepa alla base delle "alette"..il che farebbe pensare che non si deformi, se non altro non da far uscire l'anello... Una cosa che ho notato è che adesso con questa accensione sembra di avere un ducati sotto al sedere, solo a frizione tirata sembra di avere un motore vespa. Il rumore a frizione lasca è proprio un clock clock pieno che si sente. Cuscinetti di banco tutti nuovi, li avevo sostituiti un due anni fa, di cui 1 anno è rimasta ferma...avranno si e no 1 anno di vita...anche quelli montati bene con phon ecc. Ho chiamato Tonazzo per descrivere il problema e mi hanno detto di provare con un cestello rinforzato della piansco...quello della power clutch. Che mi dite? Esperienze al riguardo?
  2. Buona sera a tutti, Ho acquistato da poco una vespa PX150E del 1982. Tra le varie cose da sistemare c'è la ruota anteriore che ha un gioco non indifferente tanto da rendere pericoloso l'utilizzo. Ho ordinato subito un kit per la revisione ed ho sostituito cuscinetti e paraoli sia del portaganasce che del tamburo. Rimonto il tutto e scopro che il gioco, seppur diminuito è tuttora presente. Il perno (diametro 16) è in buone condizioni, non presenta segni d'usura. Due cose mi danno da pensare: 1) il cuscinetto a rullini mi sembra leggermente lasco provando ad inserirlo nel perno ( il perno misura 16mm e i dati sul cuscinetto riportano 16-16,8) 2) sia nello smontare che nel rimontare i cuscinetti sul tamburo non ho trovato molta resistenza senza comunque aver gioco una volta inseriti. Il paraolio sul tamburo, quello dal lato delle scanalature per il contachilometri, non resta in posizione: la sede risulta un po' troppo larga oppure il paraolio non è quello giusto. E' normale che la ruota balli un po'? Qualcuno ha già avuto problemi simili? Grazie in anticipo a chiunque vorrà darmi chiarimenti e/o suggerimenti
  3. Salve a tutti, Ho una Cosa 200 Dopo aver rimontato la frizione ho spaccato il pistoncino spingidisco in ottone... 2 volte Ecco tutta la storia... Ho cambiato i dischi della frizione, tutto ok, i vecchi erano bruciati. Quando ho smontato la campana lo spingidisco in ottone non è venuto fuori da solo, ma siccome non mi interessava cambiarlo non ci ho perso tempo e l'ho lasciato com'era... Frizione perfetta, un po' dura ma perfetta. Dopo 20-30km perdo completamente la frizione; parcheggio a bordo strada e ritirno con gli attrezzi. Spanciata e tolta ruota e carter frizione orrore: La molletta e lo spingidisco in ottone non sono in sede!, Per fortuna recupero tutti i frammenti che non erano finiti dentro. Essendo un sabato mi sbatto x trovare il kit ricambio ma riesco solo a trovare una piattina con cuscinetto incorporato. Non è la sua ma in qualche modo riesco a tornare a casa. Ordino il kit FA Italia piattina molla e pistoncino in ottone. Riassemblaggio 1: Piattina con cuscinetto e nottolino nuovo. Risultato: Frizione sempre tirata, regolo il cavo al minimo e sembra andare ma dopo 100m: perso frizione completamente. Smontato: spingidisco in ottone spaccato da una parte! (Uno dei piedini) Riassemblaggio 2 Piattina e molletta FA e spingidisco monco ma ancora stabile in sede. Risultato: regolo cavo frizione, sembra tutto ok, di nuovo, 100m e perso frizione Smontaggio: Pistoncino in ottone esploso in 4 pezzi (tutto recuperato). In mezzo ho fatto altre prove/combinazioni ma non in strada xchè non andavano bene. Tra le altre cose ho verificato: cavi del selettore ok e ben registrati, e cambiofunzionante da ferma senza la frizione in sede. La causa immediata è la rottura del pistoncino, ma non capisco cosa possa indurla cos├¡ rapidamente. Tra l'altro, a posteriori posso dire che gi├í in principio, prima che cambiassi i dischi il pistoncino era già rotto Help please!
  4. Salve a tutti, mi chiamo Giovanni e mi sono appena iscritto a questo sito per cercare di capire il problema che ha la mia vespa PX 150 anno 2006 (con miscelatore e freno a disco) in questi giorni. Praticamente si accende a primo colpo (con pedivella), il rumore sembra buono resta accesa 1 minuto e dopo si spegne e non riparte più, chiudo la benzina e spengo tutto. Il giorno dopo fa la stessa storia, e anche il giorno dopo ancora. Ho provato a togliere la candela ed è risultata nera e bagnata, dopo averla pulita e asciugata ho riprovato a rimettere in moto ma niente. Il girono seguente dopo la prima accensione, e dopo essersi spenta se tolgo la candela è di nuovo nera e bagnata. Ho fatto la pulizia del carburatore prima dell'estate e la vespa è andata bene sempre, oltre a perdere qualche goccina d'olio che sembra venire dal coperchio del carburatore. Oggi vado a comprare guarnizioni e spillo nuovo per rifare la pulizia, qualcuno di voi sa cosa può essere??? si risolve con una uova pulizia??? grazie IMG_2288.HEIC IMG_2289.HEIC
  5. Salve a tutti qualcuno saprebbe dirmi un po' di più su questo padellino Faco? Si abbinerebbe bene ad un 177 DR?
  6. salve! spero di trovare suggerimenti, prima di una crisi di nervi dunque: motore px smontato e revisionato completamente per la seconda volta in alcuni anni. la prima volta tutto e' andato bene ma ora il tentativo di prima accensione e' fallito. situazione e sintomi: - scintilla presente e piena. - cilindro malossi 210, spessore 1,5 in testa, testa originale, albero anticipato corsa 60, collettore e carburatore modificati 30mm oko/koso non ricordo esattamente - valvola ricostruita (motivo della revisione) con epoxy. test di svuotamento olio circa 10 minuti a 25 gradi ambiente - dopo molti tentativi, smonto la candela (nuova) ed e' bagnata quindi carburatore ok. - smonto collettore aspirazione: il carter e' intasato di benzina che, girando il motore, viene nebulizzata fuori dalla valvola con una certa velocita', oltre a gocciolare sul blocco. giro e sfiato fino ad asciugatura. - monto un goniometro sul volano: zero sul pms e controllo le fasi della valvola: in senso orario, la valvola inizia ad aprire a 110 prima pms, chiude a 68 dopo pms. per ora e' tutta la diagnostica che ho fatto. notavo che dalla valvola, girando, c'e' un punto in cui anziche' aspirare, soffia fuori. inoltre, la compressione (alla pedivella) non e' cosi' marcata come la ricordavo. spero in qualche intervento illuminante ☺️ le fasi sono il mio unico dubbio..non vorrei aver ricostruito la valvola cappellando misure, anticipi ritardi etc. saluti! stefano
  7. Ciao a tutti, mi chiamo Gabriele, sono nuovo sul forum... anche perché è da pochi giorni che ho comprato una Vespa. Un Px125E dell’82. Il mezzo è stato restaurato recentemente. Il motore è completamente nuovo. Volevo chiedere se è normale che la vespa parta a freddo solo con l’aria aperta. Mi riferisco non tanto a quando rimane ferma per una nottata, ma a quando rimane spenta solo per 1/2 ore.. Sempre con riferimento all’accensione qual è il passaggio corretto? Io apro l’aria, pedivella e al primo colpo parte, poi do due colpetti di gas e chiudo l’aria. La cosa che avverto che è che appena parto, il motore perde leggermente potenza e giri quando do gas. Cosa che però si risolve dopo 200 metri percorsi. Grazie in anticipo per le risposte!! 😊
  8. Cosa potrebbe essere??? Allego due video. Uno in moto ed uno a scatola carburatore aperta dove si sente molto di più questo fischio 20190607_202809(2).mp4 20190623_110826(1).mp4
  9. Buongiorno a tutti, sto ancora lavorano sulla mia prima vespa e non son riuscito ancora a sistemarla completamente, ogni volta che sistemo qualcosa esce un nuovo problema.La vespa PX125 del 1998 andava in moto e ci ho viaggiato per un centinaio di km in un paio di settimane, aveva una piccola perdita di miscela dall'accoppiamento carburatore/carter. Ieri ho eseguito i seguenti lavori: 1 - cambiato volano con uno nuovo con ghiera per l'avviamento elettrico. era stata rimossa la ghiera dal precedente proprietario (o cambiato volano) perchè toccava un aletta del GT polini 177 2 - sostituito un prigioniero del carter che era rovinato, quello sotto allo statore che quindo ho dovuto smontare e rimontare 3 - stretto il carburatore per eliminare la perdita di miscela (si è spanato il filetto del carter, ho utilizzato heilcoil come suggerito in una discussione di questo forum, ora il carburatore sembra ben fissato al carter) La vespa appena messa in moto mantiene un numero di giri molto alto e la regolazione del minimo non ha nessun effetto sui giri. Leggendo anche le varie discussioni sul forum non son riuscito a identificare quale può essere il problema. Che tiri aria dal paraolio mi sembra difficile, visto che li ho sostituiti da pochissimo e che fino ai lavori di ieri il motore girava giusto. Potrebbe tirare aria dal carburatore perchè non ho stretto tantissimissimo, per paura di spanare nuovamente il filetto. Non sapendo bene come funziona l'anticipo dato dallo statore volevo chiedere se questi giri alti possono essere causati da qualcosa di diverso tra il vecchio volano e quello nuovo. Pomeriggio provo a ripristinare il vecchio in ogni caso, ma mi piacerebbe sapere se tecnicamente cambia qualcosa. Grazie a tutti
  10. Problema sorto oggi, sulla mia px 125 e. Sia a caldo che a freddo fa davvero fatica ad accendersi. Stamattina partiva come sempre alla prima spedalata. Da oggi pomeriggio non ne vuole sapere. Sia a caldo che a freddo non vuole partire. A freddo con l'aria tirata da segni di vita alla prima spedalata, e diminuisce man mano che ne do altre. Alla fine parte con l'aria chiusa e accelerando come un matto... A caldo (anche dopo solo 2 minuti) mi ci vogliono 10 spedalate buone con l'acceleratore aperto. Fino a stamattina partiva precisa come un'orologio con 2 spedalate a freddo e 1 a caldo, all'improvviso da problemi. Consigli? Non ho avuto tempo di controllare candela o altro, posso aggiornare domani pomeriggio.
  11. Ciao a tutti mi rivolgo a voi per avere delle proposte per un’ elaborazione a 177 p&p -177 Polini/DR -pignone da 22/23 denti -carburatore 20/20 o 24/24 -SIP road 2.0 o espansione (es. Sterling RH) Cosa è meglio per mantenere una buona affidabilità per girare a 80 km/h di crociera e avere comunque ottime prestazioni? grazie a chi risponderà e cercherà di schiarirmi le idee
  12. Ciao a tutti, Domani devo portare la vespa a verniciare, si tratta di un 125PX del 1979, senza frecce quindi a 6V. Il colore del telaio lo volevo fare Blue Marine RAL 275. Volevo chiedere il RAL del "grigio alluminio" dei cerchi, mozzi etc Inoltre devo verniciare anche il coperchio carburatore e il piatto del freno posteriore che dovrebbero essere uguali, giusto? Mi sapete dire il RAL? Grazie mille a tutti
  13. Buon Giorno, Ho evidenti problemi dopo aver installato sulla mia vespa PX 177 la marmitta espansione della Malossi in oggetto. Le prestazioni sono calate passando dal padellino originale alla Malossi, con problemi sopratutto agli alti (non va oltre i 60/70 km/h) e girando evidentemente male in accelerazione. Credendo di dover aumentare il getto del max sono passato dal 110 al 116 e poi 118, ma la situazione è addirittura peggiorata! Facendo il ragionamento opposto sono calato con il getto a 105 e ho trovato un pò di serenità in quanto da molti meno problemi e sale più di giri, tornando presumibilmente alle prestazioni che avevo con il padellino (90km/h, non così convincente agli alti). A questo punto però ho timore di essere magro, avendo evidentemente il getto sottodimensionato con il carburatore da 24 e l'espansione (sto monitorando il colore della candela che con la miscela un pò più grassa, non sembra essere di un brutto colore). Vi descrivo brevemente il setup: PX 177, carburatori SI 24/24E, Getto max 105-->118, minimo 55-160, calibratore aria 160, emulsionatore EB3. Ho timore che la marmitta svuoti troppo la camera di scoppio e non riesca ad avere i vantaggi che dovrei in termini di prestazioni. In altre parole, credo che la marmitta sia per motori più elaborati e non sia adatta nè sfruttabile dal mio mezzo (non ho travasi, nè fori al filtro). Potrebbe essere solo un problema di carburazione o la mia idea vi sembra fondata? Qualche idea per migliorare la situazione? Grazie
  14. Ciao a tutti, è un po' che non mi faccio sentire, quindi ne approfitto per salutare tutti, scrivo qui per chiedere aiuto a chi ha più esperienza di me nel campo lamierati. Devo sostituire il lamierato del tunnel zona attacco motore di una PX 125 che è completamente marcio come spesso capita, quindi sono in procinto di tagliare e saldare! Ho ordinato i due lamierati separati di ricambio da un noto sito, e mi sono arrivati (vedi foto), ma quando li ho visto mi è sorto il seguente dubbio: Il tunnel nuovo è fatto con lamiera di spessore 0,8 / 0,9 mm ( misurati con il calibro), ora mi sembra che la lamiera del telaio PX specie nella sono del supporto motore sia più spessa! Sono stato tratto in inganno da vernice e stucco oppure il lamierato che mi hanno venduto è troppo sottile? Perchè a vederlo così sembra parecchio esile. E non vorrei fare tutto il lavoro e avere soprese! Cosa mi consigliate? Grazie mille a tutti! VV
  15. Salve a tutti sono nuovo nel forum l. L altro giorno mi è venuta l idea di modificare l air box del mio px 125 del 1980. ho rimosso il soffietto ed ho costruito un filtro a cono con all' interno una ventola da collegare all' impianto elettrico così da avere l air box in pressione costante. ancora non l ho provato qualcuno saprebbe dirmi se potrebbe funzionare?o migliorare le prestazioni?
  16. Buongiorno a tutti, sono Lorenzo; purtroppo per voi questa é l'ennesima discussione sull'elaborazione di un PX125. Questo é il mio secondo PX, il primo, alquanto deludente, lo equipaggiai con DR177 P&P e adesso ho deciso di fare le cose in modo più serio. Penso di avere le idee abbastanza chiare quindi non penso (e spero) che la discussione scenderà sotto ad un livello educativo considerato accettabile. La mia idea di elaborazione non é estrema, vorrei usare la Vespa per andare in università (circa 15km) e per fare qualche scampagnata nei weekend, con il gusto di sentire il motore quando si apre il gas. Insomma, una vespa da turismo con un po' di brio, che non dia troppo nell'occhio e soprattutto affidabile. Gradirei un confronto circa errori madornali di valutazione, componenti fondamentali che posso aver tralasciato oppure componenti inutili che potrei anche non montare, ringrazio anticipatamente chiunque si prenderà la briga di aiutarmi. La configurazione che ho pensato é la seguente: - Gruppo termico Pinasco 177 in alluminio: penso che sia un buon compresso; in generale preferirei montare un GT in alluminio, ho letto molto bene anche del Polini, ma il fatto che sia in ghisa mi fa storcere un po' il naso. Ho valutato anche il Parmakit TSV Classic, ma lo vedo un tantino oltre per l'idea di vespa che ho in mente. (Dovrei andare a lavorare anche sui carter?) - Albero motore adeguato, pensavo a qualcosa del catalogo Mazzucchelli in corsa 57; sinceramente non sono molto ferrato in materia di alberi motore, non so se esistano altre soluzioni ad un prezzo simile a Mazzucchelli (E130 circa se non ricordo male). - Accensione Pinasco Flytech. - Frizione rinforzata, devo ancora scegliere tra la Polini e la Pinasco. - Carburatore 24/24. Qua iniziano i dubbi seri. Una misura del genere la considero adeguata, ma forse potrei tenere un diametro inferiore? Oppure necessito addirittura di un diametro superiore? Per quanto riguarda i getti invece, naturalmente non esiste una configurazione standard che vada bene per ogni vespa, indicativamente, da quali misure dovrei partire per lavorare sulla carburazione? Ho sentito voci contrastanti in merito, chi monta il getto max da 105 e chi arriva a 140. (Dovrei lavorare anche sul filtro aria?) - Cambio, la mia idea é quella di lasciare i rapporti originali. Dovrei invece optare per marce accorciate? O per marce allungate? - Marmitta: Eccoci arrivati al tema più scottante (in tutti i sensi) di chi possiede un motore a 2T. Sulle marmitte si dice tutto e il contrario di tutto. Leggendo altre discussioni ho appurato che le varie Malossi, Polini e Pinasco non sono ben viste. L'unica che si salva é la Giannelli. Altre soluzioni potrebbero essere la Coyote, anche se non avendo omologazione non vorrei incorrere in guai con le forze dell'ordine. Oppure la sempre amata Megadella. Non riesco a trovare una marmitta che non tappi il motore e che non generi troppi problemi.
  17. Buona sera,vorrei chiedere quante misure esistono per il px riguardo il tamburo anteriore.......mi spiego: Avevo la ruota anteriore del px che ballava,vado dal meccanico di fiducia,mi dice che possono essere i cuscinetti. Li ordino e glie li porto,solo che smontando il tamburo vede che la parte elicoidale (penso quella che agisce sul piccolo ingranaggio del contachilometri) è rovinato. Va bene,pazienza,tamburo nuovo . lo ordino e faccio arrivare il pezzo direttamente da lui........sorpresa,non va bene,è troppo largo. Allora mi sono messo a cercare e ho trovato due misure differenti, Io quando l'ho ordinato ho letto px e via,pensando che un px 125 è un px 125, Io pensavo che le px prima serie sono quelle che per aprire i cofani ha la chiusura esternamente,e la seconda serie quelle che le ha internamente,quindi sono andato sul sicuro,ora Per questo vi chiedo di illuminarmi , onde evitare di buttare altri soldi...... Buona serata,mauro
  18. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandoci ho visto che al minimo scoppietta, specialmente all'accenzione, e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  19. Ciao a tutti! Ho deciso da qualche mese di restaurare il mio Px 125 del 1981 ma, come da titolo, il contachilometri non funziona. Ho provato a sostituire il filo e l'ingranaggio dentato che si trova nella ruota ma niente da fare, continua a non funzionare. Ho pensato che fosse rotto il contachilometri ma prima di comprarlo vorrei esserne certo (soprattutto per il costo). Suggerimenti? Cosa potrebbe essere? Grazie mille per l'aiuto
  20. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  21. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  22. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  23. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  24. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
  25. Salve, sono nuovo del gruppo, da alcuni mesi sono in possesso di un px 125 del 1980 completamente originale, per mia sfortuna circa due mesi fa ho dovuto fare rifare il motore facendogli inserire un gt 150 piaggio, non avendo seguito alla lettera le regole del rodaggio, mi sono giocato le fasce, che qualche giorno fa ho sostituito. Girandocci ha incominciato a scoppiettare al mino, specialmente all'accenzione e ho notato un eccessivo surriscaldamento del motore.. adesso mi chiedo cosa potrebbe essere?? Grazie in anticipo
×
  • Crea nuovo...