Vai al contenuto

Messaggi raccomandati

Ciao.

Sicuramente qualcuno starà già dicendo..."ma questo argomento c'è già, vai a vederlo!". Lo so, lo so...ma non ci ho ancora capito nulla.. :cry:

Solo una curiosità...per un cruccio che ho in testa... :roll:

Volendo mettere una (o 2) batterie supplementari nel bauletto portaoggetti dello scudo, si può pensare di attaccargli quel cavetto che serve per il cicalino delle frecce per tenerle cariche? Magari con un regolatore di carica? (esiste? Si chiama così?...boh).

Ho letto che da quel filo esce corrente ad intermittenza "sincronizzata" con le frecce ma ...non c'è modo di farla arrivare in modo continuo e regolare?

Inoltre, se tutto questo fosse fattibile (mah :?: ), posso far uscire da queste batterie una presa accendisigari? Ed un faro anteriore supplementare? Vi prego, fate conto di parlare con un analfabeta, spiegatemi passo passo (fate pure un elenco numerato se volete)...tanto l'eventuale impianto me lo fa un amico elettricista... :wink:

Vi ringrazio per la pazienza. Ho scelto questo forum di amanti della vespa perchè leggendo mi pare di capire che questo è un covo di meccanici, elettricisti e tecnici della NASA :wink: ...ah, dimenticavo, la mia vespa è una PX del 2004 (quasi 20.000 Km in 2 anni e ne sono molto soddisfatto).

Perdonate l'ignoranza ma...cosa pretendete da uno che porta la vespa in officina a fare i tagliandi... :?:?:?

Patato

Link al commento
Condividi su altri siti

Spedizione a 5 € su tutti gli ordini. Acquista Subito Online!
 
 
 

Solo una curiosità...per un cruccio che ho in testa... :roll:

Volendo mettere una (o 2) batterie supplementari nel bauletto portaoggetti dello scudo, si può pensare di attaccargli quel cavetto che serve per il cicalino delle frecce per tenerle cariche? Magari con un regolatore di carica? (esiste?

Patato

No, quei fili danno corrente alternata e intermittente.. a meno di pesanti modifiche all'impianto elettrico non se ne parla, a quel punto fai prima a mettere una batteria secondaria come tanti hanno già fatto con tanto di schemi. se fai dare un'occhiata al tuo amico elettricista agli schema capirà al volo come operare, altrimenti basta che gli spieghi che solo quello che sta a valle del regolatore di tensione nei fili Rosso B+ e bianco è corrente continua, il resto è tutta alternata, e che proprio la linea Rosso B+ in uscita dal regolatore è quella che carica la batteria. da lì può mettere una batteria in parallelo portando i fili nel cassetto, ma ovviamente con tutti i limiti relativi alla durata e alle potenze eragobili già discusse in altri due post dove si parlava di prese accendisigari e fari supplementari.

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Due batterie addirittura! A questo punto prendine una da auto e mettila in pedana :D

No dai, scherzi a parte ti rispondo per punti:

- come già datto, i cavetti del cicalino sono in corrente alternata quindi inadatti alla ricarica di una batteria. In più la corrente va ad intermittenza, quindi quei cavi tienili li solo per lo scopo per cui sono stati creati (cicalino).

- la corrente alternata si può raddrizzare, ossia trasformarla in continua, ma per la ricarica ci vuole una corrente regolare con una tensione altrettanto regolare. La corrente alternata raddrizzata in continua va bene per altri scopi insomma.

- La presa accendisigari è installabile anche senza batterie nel bauletto. C'è un post recente a riguardo (cerca "accendisigari").

- Sui fari è stato discusso a lungo. Il post si intitola "fendi nebbia".

- Non vuol dire niente fare i talgliandi in officina. Anche io li faccio li visto che la mia è ancora in garanzia e non ci capisco una mazza di meccanica salvo rarissime eccezioni :roll:

Link al commento
Condividi su altri siti

- la corrente alternata si può raddrizzare, ossia trasformarla in continua, ma per la ricarica ci vuole una corrente regolare con una tensione altrettanto regolare. La corrente alternata raddrizzata in continua va bene per altri scopi insomma.

per non brasarsi una batteria deve essere ricaricata con una corrente continua di amperaggio pari a circa il 15% max del valore nominale, e questo amperaggio deve essere costante. quindi devi necessariamente usare un regolatore con circuito di ricarica (un RMS costa circa 15 euro alla faccia dei 40 e rotti dell'originale) da collegare all'impianto elettrico di serie.

ovviamente giusto per la cronaca ricordo che la maggior aprte delle utenze supplementari devono funzionare con corrente continua (caricatori ecc ecc) perciò occhio a quali linee li collegate.e soprattutto un fusibile per ogni fase è il minimo per dormire sonni sereni

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...