Vai al contenuto

situazione poco chiara in toscana.......


 Condividi

Messaggi raccomandati

dopo aver esultato, leggendo i vari post sulla sentenza del t.a.r. in toscana, poco fà mi arriva una telefonata che mi avverte del fatto che alice notizie da una versione diametralmente opposta: ossia il ricorso al t.a.r. della toscana è stato rigettato....

Incollo di seguito il testo:

"Firenze, 23 gen. (Apcom) - Confermato lo stop ai veicoli Euro 0 a Firenze: il ricorso del 'Comitato euro zero' e di altri 27 cittadini contro i provvedimenti del Comune che vietano dal gennaio 2006 la circolazione ai mezzi Euro 0 è stato infatti giudicato 'improcedibile' dal Tar. "Il Tar ci ha dato ragione praticamente su tutto - ha detto l'assessore comunale all'ambiente Claudio Del Lungo - e questo ci incoraggia a continuare a credere ai provvedimenti che prendiamo contro lo smog". Il Tribunale ha estromesso dal giudizio il Comitato Euro 0, dichiarando improcedibile il ricorso introduttivo, e ha respinto la domanda di risarcimento danni per le auto fermate. "L'unica cosa che il Tar ci chiede - ha aggiunto Del Lungo - è di modificare l'ordinanza specificando maggiormente le motivazioni per cui si è deciso di fermare i veicoli euro zero e non i veicoli euro 3".

C'è qualcuno che sa darmi lumi???????

. Stampa Invia Aggiungi

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
Spedizione a 5 € su tutti gli ordini. Acquista Subito Online!
 
 
 

nada de nada..

Qui a siena il comitato aveva fatto volantinaggio esortando anche a chiedere danni al comune..

ma i pochi che hanno chiesto lumi sono stati gentilmente mandati al diavolo dagli impiegati..

il blocco qui rimane.. anche se meno pesante di Fi : 8 ore al gg per 2 gg la settimana per ciclomotori e auto euro 0

Link al commento
Condividi su altri siti

Non è stata rigettata completamente, ma il blocco è stato sospeso solo per i veicoli a benzina Euro0, che producono quantità di polveri inferiori ai veicoli diesel Euro3. Quindi, dato che questi veicoli non sono soggetti a blocco e che lo stesso blocco si era reso necessario per l'aumento del PM10, quella parte del provvedimento è stato annullato.

Una vittoria parziale, ma che la dice lunga sui metodi adottati e sui perchè.

La cosa importante, cioè l'incostituzionalità del provvedimento, l'abuso di potere, ecc., sono stati rigettati. Questo dovrà insegnare qualcosa agli avvocati che si troveranno ad affrontare gli stessi argomenti.

Comunque, diciamocela tutta: nessuno sta facendo nulla di veramente concreto per abbattere l'inquinamento, eppure gli esempi, in Europa, non mancano. Se mi dicessero che TUTTI i veicoli privati si devono fermare, almeno 3 giorni alla settimana, almeno sinchè non si esce dall'emergenza, potrei essere d'accordo (m'incazzerei, ma mi fermerei), ma che si obblighi una moto Euro0 a stare ferma (o a rottamarla!!!) mentre un SUV Euro5 può circolare, questa è una presa per i fondelli che combatterò con tutte le mie forze!

Forse questi pensano che siamo tutti dei pecoroni senza cervello ma, quelli che posso, li rimando a casa a calci nel sedere!

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

....e la cosa triste è il business che si sta facendo cercando di far leva sulla coscienza ecologista...ma le vedete le pubblicità delle auto: L'ultima della Renault per radio " eh, ma com'è che diluvia ad agosto??? compra la renault , te lo chiede l'ambiente..."!!!!!!!!!!!!!!!! Adesso fanno pure un bel pappone tra polveri sottili ( che nonnc'entrano un cazzo con l'effetto serra) ed anidride carbonica..ma perchè un euro 5 non produce co2???? e che cazzo dovrebbe produrre......

se vogliono limitare i danni bisogna SMETTERE di BRUCIARE qualunqe cosa; e invece no, il popolo coglione abbocca.........beeeeeeeeehhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

La sentenza del tar che rigettava il blocco euro zero per le auto mi faceva sperare. Non per avere libera circolazione per le vespette ma perchè pensavo mettesse paura alle amministrazioni comunali spingendole a prendere provvedimenti seri a tutela della salute dei cittadini. Come fanno TUTTI gli altri paesi europei.

La situazione è molto grave (anche se resa una farsa da giornalisti incompetenti e da alcuni gruppi che si definiscono ecologisti) e rischiamo di pagare più soldi in multe alla comunità europea di quelli che sarebbero serviti a fare le modifiche strutturali alle città (metrò, bus, modifiche alla viabilità, ecc) che avrebbero abbassato i livelli di inqunamento.

A Bologna nei primi 35 giorni dell'anno abbiamo sforato i limiti delle PM10 27 volte! La legge tollera 30 volte in un anno...

Link al commento
Condividi su altri siti

Quoto Gipirat in ogni sillaba! :evil: Questa mattina ho fatto chilometri in autostrada dietro un furgoncino Renaul recente che lasciava dietro di se una nube nera veramente impressionante. Il bollino blu da chi C@##o lo aveva ottenuto? Poi inquina la Vespa.

Quanto alla VERA lotta all'inquinamento: in un paese dove il premio Nobel per la fisica, lavorando ad un progetto per ricavare energia dalla luce solare, alternativo al fotovoltaico, è messo nelle condizioni di ritenere migliore fare la valigia ed andarsene in Spagna, dove lo accolgono con il tappeto rosso, che altro resta da aggiungere?

Link al commento
Condividi su altri siti

ma il blocco è stato sospeso solo per i veicoli a benzina Euro0, che producono quantità di polveri inferiori ai veicoli diesel Euro3. Quindi, dato che questi veicoli non sono soggetti a blocco e che lo stesso blocco si era reso necessario per l'aumento del PM10, quella parte del provvedimento è stato annullato.

Spero che questa sentenza possa essere utile anche a Roma dove a causa del PM10 sono stati adottati provvedimenti vessatori nei confronti delle auto prima ed ora delle moto non catalizzate.

Link al commento
Condividi su altri siti

A Firenze (e comuni limitrofi) le vespe possono circolare eccome!!!!!

L'ordinanza del Sindaco (Numero: 2006/01105 Del: 22/12/2006) limita la circolazione dei soli CICLOMOTORI euro 0.

Per i MOTOCICLI non sono previste restrizioni nella circolazione, quindi le vespe targate circolano liberamente!

E comunque i 50ini se iscritti in qualche registro storico (FMI, ASI, ecc) possono circolare liberamente in deroga perchè considerati mezi storici.

Vi allego (per l'ennesima volta) l'ordinanza:

http://www.comune.fi.it/servizi_pubblici/ambiente/parchi/testi/ordinanze/2006-01105.doc

QUINDI AL DILA' DEGLI ESITI DEL RICORSO AL TAR, L'ORDINANZA PENALIZZAVA SOLO LE VESPE 50 NON ISCRITTE IN NESSUN REGISTRO...

Link al commento
Condividi su altri siti

Bhè, penalizza(va) anche tutti i possessori di auto Euro0. Ed è proprio sull'annullamento del blocco di questi che la sentenza è importante.

Perchè, in sostanza, dice che le cose non vanno fatte a kazzo di kane, per come si sveglia la mattina l'assessore pseudoambientalista di turno, ma a ragion veduta e con un serio esame scientifico alle spalle. Cosa che non è stata fatta per pressochè nessuno dei blocchi in Italia o, dove è stato fatto, si è sorvolato bellamente sui risultati che non piacevano!

E questo è un bene, perchè fa giurisprudenza e può essere usato ad esempio per cause simili.

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...