Vai al contenuto

Conviene davvero iscriversi al FMI + registro storico?!


eaco
 Condividi

Messaggi raccomandati

Mi sono fatto 2 conti in tasca...

Assicurazione Federmoto: 82,50 Euro

Bollo regione Veneto: 11,30 Euro

Iscrizione al Club + FMI : 65,00 Euro (tessera Vespa Club Italia + Tessera FMI)

Totale: 158,80 euro annuali + 30 iscrizione vespa al registro storicosolo per una volta

Attualmente invece spendo:

Assicurazione Toro: 104,00 (volendo c'è la GAN assicurazioni a 90,00 € però lÔÇÖassicurato deve avere 26 anni quindi deo aspettare l'anno prossimo :D )

Bollo regione Veneto: 11,30 Euro

Iscrizione al Club: 35,00 Euro (tessera Vespa Club Italia)

Totale: 150,30 euro annuali (volendo 136,30 con GAN ass.)

Morale della favola... l'FMI mi sa di inc***ta...

I privilegi sono MINIMI considerando poi che se c'è il blocco delle Euro 0 non c'è iscrizione che tenga...

L'unica cosa figa è la targhetta FMI :D

....per quanto figa però la danno solo alle moto Storiche, d'Epoca e Classiche.... quandi alla mia Post-Classica NO!!!

Che ne pensate??? :wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

Spedizione a 5 € su tutti gli ordini. Acquista Subito Online!
 
 
 

Se guardi la cosa solo da un punto di vista utilitaristico e di risparmio, puoi certamente ricercare soluzioni alternative (ma il risparmio, se c'è, è questione di spiccioli, anche tenendo presente che ci sono moto club federati FMI con una quota associativa annua di 45 euro o meno).

Ci sono altri aspetti e vantaggi da tener presente. L'iscrizione ad un moto club federato FMI ti consente di farti ascoltare in qualità di socio, anche a livello nazionale, hai l'iscrizione alla rivista mensile MotItalia, puoi partecipare alle attività agonistiche e non, hai un'assicurazione personale ed hai diritto ad alcuni sconti nelle manifestazioni sportive o federali e con alcune società sponsor.

L'iscrizione della moto al R.S. ti consente di partecipare ai raduni riservati, di utilizzare la moto in molte città altrimenti con limitazioni di traffico, di avere uno sconto sul bollo se la moto ha tra i 20 ed i 30 anni e puoi richiedere la targhetta al compimento del trentesimo anno.

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

Anzitutto grazie per la risposta...

Ci sono altri aspetti e vantaggi da tener presente. L'iscrizione ad un moto club federato FMI ti consente di farti ascoltare in qualità di socio, anche a livello nazionale, hai l'iscrizione alla rivista mensile MotItalia, puoi partecipare alle attività agonistiche e non, hai un'assicurazione personale ed hai diritto ad alcuni sconti nelle manifestazioni sportive o federali e con alcune società sponsor.

Considerando che la vespa la uso soprattutto per muovermi ogni giorno, assicurazione scontata a perte il resto delel agevolazioni nonmi servirebbero molto, cioè non avrei occasione di "sfruttarle"...

L'iscrizione della moto al R.S. ti consente di partecipare ai raduni riservati, di utilizzare la moto in molte città altrimenti con limitazioni di traffico, di avere uno sconto sul bollo se la moto ha tra i 20 ed i 30 anni e puoi richiedere la targhetta al compimento del trentesimo anno.

Ma con la legge nuova il blocco delle Euro 0 che io sappia vale anche per moto iscritte al registro storico... e quindi il privilegio non sussiste...

Poi in quanto a bollo dal 2007 tutte le regioni pagano 11,30 Euro (credo)

Link al commento
Condividi su altri siti

Considerando che la Vespa la uso soprattutto per muovermi ogni giorno, assicurazione scontata a perte il resto delel agevolazioni nonmi servirebbero molto, cioè non avrei occasione di "sfruttarle"...

Gli sconti non sono solo sulla partecipazione agli eventi, ma anche sui biglietti, e il fatto di essere ascoltato nell'unica rappresentanza di categoria dei motociclisti, fa sì che tu possa far sentire la tua voce anche per quel che riguarda i blocchi del traffico, se lo credi.

Ma con la legge nuova il blocco delle Euro 0 che io sappia vale anche per moto iscritte al registro storico... e quindi il privilegio non sussiste...

Poi in quanto a bollo dal 2007 tutte le regioni pagano 11,30 Euro (credo)

Quasi tutte le città che attuano i blocchi del traffico, consentono la circolazione ai veicoli Euro0 iscritti al R.S. FMI o omologati ASI.

Solo un paio di regioni accettano che i veicoli tra i 20 ed i 29 anni pagnino il bollo ridotto (o NON lo paghino se stanno fermi) se non sono iscritte al R.S. FMI o omologati ASI. Altrimenti bisogna pagare il bollo per intero (cioè molto di più, adesso).

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao eaco, sono anch'io in cerca di un assicurazione, e facendo quattro conti ho capito che la fmi piu che un vantaggio è una rottura. (non so se è vero ma ce chi dice che se si è iscritti al registro storico si fa la revisione tutti gli anni). potresti dirmi che assicurazione hai tu visto che parli di regione veneto?? grazie anticipatamente.

Link al commento
Condividi su altri siti

La targa viene rilasciata ad insindacabile giudizio della commissione e solo alle moto con più di 30 anni. Se non te l'hanno data un motivo ci sarà, ma lo devi chiedere a loro.

Ciao, Gino

grazie!!! ancora una cosa....io ho fatto liscrizione 2 anni fa......dici che gli posso ancora chiedere spiegazioni???

grazie ciao fre

Link al commento
Condividi su altri siti

Frederik61 ha scritto:

grazie!!! ancora una cosa....io ho fatto liscrizione 2 anni fa......dici che gli posso ancora chiedere spiegazioni???

grazie ciao fre

Certamente, se sei ancora socio di un moto club federato FMI.

ok...grazie....ma più o meno quali sono i criteri per cui la danno??? perchè la mia era praticamente perfetta!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

....e già che parlate di fmi...... quali sono le principali differenze e vantaggi tra l'essere solo TESSERATO ed essere TESSERATO + ISCRITTO AL R.S.??? Inoltre da quel che ho capito se io sono solo ed esclusivamente associato ad un motoclub ( niente tessera FMI niente RS niente ASI......) il bollo me lo devo pagare per intero????

Link al commento
Condividi su altri siti

Gli sconti non sono solo sulla partecipazione agli eventi, ma anche sui biglietti, e il fatto di essere ascoltato nell'unica rappresentanza di categoria dei motociclisti, fa sì che tu possa far sentire la tua voce anche per quel che riguarda i blocchi del traffico, se lo credi.

Beh ok per gli sconti, ma per il discorso di "essere ascoltato" ci credo ben poco... anche xkè se ci ascoltassero tutti a quest'ora il bollo per le moto d'epoca non si pagherebbe!!!

Quasi tutte le città che attuano i blocchi del traffico, consentono la circolazione ai veicoli Euro0 iscritti al R.S. FMI o omologati ASI.

Solo un paio di regioni accettano che i veicoli tra i 20 ed i 29 anni pagnino il bollo ridotto (o NON lo paghino se stanno fermi) se non sono iscritte al R.S. FMI o omologati ASI. Altrimenti bisogna pagare il bollo per intero (cioè molto di più, adesso).

Si infatti... o sei nell'FMI e paghi il bollo ridotto o niente....

Però, nel mio caso, spenderei 35 euro l'anno in più per spenderne 11 in meno di bollo...

ripeto....mi pare tutta una presa per il c**o...!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

eaco, se fai l'iscrizione della moto al registro storico, la paghi solo una volta e poi non la paghi più, e puoi anche non reiscriverti al moto club federato FMI per tutta la vita.

Quindi, se fai l'iscrizione della vespa al 20°anno, spendi, diciamo 75 euro in totale, e risparmi circa euro 72 in totale nei 10 anni successivi, se la usi, e 175 euro se NON la usi.

Poi, ognuno si fa i propri conti e fa come gli pare.

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

eaco, se fai l'iscrizione della moto al registro storico, la paghi solo una volta e poi non la paghi più, e puoi anche non reiscriverti al moto club federato FMI per tutta la vita.

mmh ok, ma devo sentire il mio club xkè se uno fa la tessera FMI teoricamente paga 65 euro anzichè 35... (+30euro di iscrizione della moto al RS)

...e se è come dici tu questo lo pagherei una volta sola...

Ma non vorrei che i 65euro (35 di VC +30 di iscrizione personale all'FMI) rimangano sempre...

Link al commento
Condividi su altri siti

Gipi, siamo sicuri che una volta iscritta la vespa al FMI non sia più necessario tesserarsi?

Il presidente del motoclub a cui mi sono associato per presentare la domanda per il R.S. dice che se non ci associa più, vengono meno i vantaggi sui bolli, circolazione, ecc.

Tuttavia, ragionando sul fatto che le post-classiche, sino al 31/12 potevano essere iscritte al R.S. anche da persona diversa dal proprietario del mezzo, purchè tesserato FMI, mi sembra che il presidente si sbagli...

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora ragazzi, in poche parole.............

VALE la pena iscriversi ( per chi guarda solo ai vantaggi economici / di circolazione / etc......)

o

NON VALE la pena?????????????

sarò de coccio..........ma io più mi informo e più ne leggo.....e MENO NE CAPISCO!!!!!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi, ma è una cosa soggettiva! Io non voglio convincere nessuno. Ci sono persino soci che la moto non ce l'hanno, ma condividono lo spirito della federazione, o semplicemente gli piacciono le moto e così si sentono più vicini (e informati) al mondo delle due ruote e vengono alle manifestazioni in auto. E ce ne sono altri che di moto ne hanno un centinaio o più, magari tutte d'epoca! Che non solo partecipano ai raduni, ma fanno anche gare a livello internazionale.

Perchè non provate ad informarvi direttamente sul sito dell'FMI? http://www.federmoto.it

Se si guarda solo l'aspetto utilitaristico, fatevi i vostri bravi calcoli da ragionieri e prendete la decisione che vi indicano i numeri.

La passione è un'altra cosa.

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

Ho 26 anni, un lavoro abbastanza duro e una fidanzata che (come tutte!!!!!!!) mi prende molto tempo. Mi piace molto la vespa ed anche il club del mio paese al quale mi sono iscritto, vorrei fare molte più cose in nome della Vespa ma purtroppo mi devo accontentare di qualche raduno saltuario. Chiaro quindi che guardi la questione di convenienza, perchè anche se lo vorrei, tutto il resto non riuscirei proprio a sfruttarlo. Passione ne ho tanta! E non solo per la Vespa ma per tutti i motori, moto, auto che siano...................fosse per me vivrei in un mondo di pistoni!!!!!!!!!!

.......apparte gli scherzi, GiPi spero tu abbia capito perchè insistevo tanto sul punto di vista della convenienza........... SALUTI A TUTTI!................VESPAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Stavo guardado il regolamento del blocco traffico della mia città (TV) e ho trovato questo:

2. ai fini del presente provvedimento si definisce ÔÇ£Titolo Autorizzatorio" una dichiarazione.

sottoscritta dal conducente che dovrà contenere gli estremi dei veicolo, le indicazioni

dell'orario, dei luogo di partenza di destinazione, oltre alla motivazione del transito. Dovrà

essere esposta bene in vista ed esibita agli agenti di polizia stradale che ne facciano

richiesta. Tale titolo dovrà contenere la seguente formula: il/la sottoscritto/a è a conoscenza

delle conseguenze penali che derivano, ai sensi dell'art.76 del DPR 445/2000, qualora la

Ho cercato il modulo del Titolo Autorizzatorio e trovo:

è escluso dal provvedimento di limitazione del traffico (ordinanza del Dirigente del Settore

Ambiente e del Comandante la Polizia Locale n. 78679 del 31/10/2006 e successive

integrazioni) per la seguente motivazione;

a) ......

b).......

c)......

e in fine l'ultimo punto:

x) autoveicoli e motoveicoli dÔÇÖepoca e di interesse storico e collezionistico ai sensi dellÔÇÖart. 60 del C.d.S, limitatamente al percorso della manifestazione;

Quindi ho preso il Codice Della Strada all'articolo 60 e leggo:

Art. 60. Motoveicoli e autoveicoli d'epoca e di intresse storico e collezionistico

1. Sono considerati appartenenti alla categoria di veicoli con caratteristiche atipiche i motoveicoli e gli autoveicoli d'epoca, nonche' i motoveicoli e gli autoveicoli di interesse storico e collezionistico.

2. Rientrano nella categoria dei veicoli d'epoca i motoveicoli e gli autoveicoli cancellati dal PRA perche' destinati alla loro conservazione in musei o locali pubblici e privati, ai fini della salvaguardia delle originarie caratteristiche tecniche specifiche della casa costruttrice, e che non siano adeguati nei requisiti, nei dispositivi e negli equipaggiamenti alle vigenti prescrizioni stabilite per l'ammissione alla circolazione. Tali veicoli sono iscritti in apposito elenco presso il Centro storico della Direzione generale della M.C.T.C.

3. I veicoli d'epoca sono soggetti alle seguenti disposizioni:

1. la loro circolazione puo' essere consentita soltanto in occasione di apposite manifestazioni o raduni autorizzati, limitatamente all'ambito della localita' e degli itinerari di svolgimento delle manifestazioni o raduni. All'uopo i veicoli, per poter circolare, devono essere provvisti di una particolare autorizzazione rilasciata dal competente ufficio della Direzione generale della M.C.T.C. nella cui circoscrizione e' compresa la localita' sede della manifestazione o del raduno ed al quale sia stato preventivamente presentato, da parte dell'ente organizzatore, l'elenco particolareggiato dei veicoli partecipanti. Nella autorizzazione sono indicati la validita' della stessa, i percorsi stabiliti e la velocita' massima consentita in relazione alla garanzia di sicurezza offerta dal tipo di veicolo;

2. il trasferimento di proprieta' degli stessi deve essere comunicato alla Direzione generale della M.C.T.C., per l'aggiornamento dell'elenco di cui al comma 2.

4. Rientrano nella categoria dei motoveicoli e autoveicoli di interesse storico e collezionistico tutti quelli di cui risulti lÔÇÖiscrizione in uno dei seguenti registri: ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.

5. I veicoli di interesse storico o collezionistico possono circolare sulle strade purche' posseggano i requisiti previsti per questo tipo di veicoli determinati dal regolamento.

6. Chiunque circola con veicoli d'epoca senza l'autorizzazione prevista dal comma 3, ovvero con veicoli di cui al comma 5 sprovvisti dei requisiti previsti per questo tipo di veicoli dal regolamento, e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 74 a euro 296 se si tratta di autoveicoli, o da euro 36 a euro 148 se si tratta di motoveicoli.

Tutto ciò è solo una precisazione per chi non sa come funziona legalmente la cosa... (tipo io poco fa :) )

bye bye

Link al commento
Condividi su altri siti

aeco, i "veicoli d'epoca" propriamente detti sono solo quelli che, senza targa e documenti, riposano in collezioni e musei, tutti gli altri sono chiamati veicoli d'epoca a sproposito (grazie ad un errore fatto dai relatori della legge 342/2000) ma, in effetti, come da art. 60 del CdS, dovrebbero essere chiamati "veicoli d'interesse storico e collezionistico" (vedi comma 4 dello stesso articolo, che hai omesso in gran parte). E questi possono circolare tranquillamente (sempre che non ci siano particolari forme di blocco del traffico).

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Condividi

×
×
  • Crea Nuovo...