Vai al contenuto

Recommended Posts

Uno dei princìpi base delle meccanica afferma quanto segue :
"Quello che non c'è non si rompe"
Chi siamo noi per dargli torto ? :D

Scherzi a parte , il miscelatore della vespa è tanto rudimentale quanto pratico .
Ma come ogni componente in movimento necessita periodicamente di una controllatina , seppur con tempistiche mooolto diluite .

Molti sono convinti che il miscelatore lavori in eterno per grazia ricevuta ..e poi finiscono per grippare :/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se ben mantenuto, revisionato ed ingrassato a modo fa il suo dovere... il mio lavora da circa 120.000 km... senza problemi.

Ciao. Clafo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

GRAZIE

la mia preoccupazione nasceva dal fatto che ho una carburazione magrissima (ho il motore DR 177, marmitta sito,   getto del  massimo 108, con freno aria e diffusore originali della 125 - vite carburazione svitata di  2 giri e mezzo abbondanti - la candela appare pulitissima e quasi bianca sugli elettrodi) 

per prudenza ho aggiunto olio nel serbatoio in attesa di verificare se il miscelatore funzionava o meno

in effetti l'olio nel miscelatore è sceso, fino ad andare in riserva, ma mi è rimasto il dubbio che possa contribuire ad una miscela povera di olio (magari facendo una miscela inferiore al 2%)

 

adesso provo a aumentare il getto del massimo e a fare la miscela direttamente nel serbatoio, per vedere se il colore della candela diventa normale

grazie a tutti

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il miscelatore sopporta senza problemi modifiche lievi come può essere un Dr177 .
Ma la configurazione completa dei getti com'è ?
Perchè a parte il getto max da 108 non si capisce molto altro. Se hai scritto correttamente ed intendi come "Sito" la padella simil originale e non la Sito Plus (stile marmitta T5) allora il getto massimo potrebbe essere quasi eccessivo !

Ad ogni modo solitamente si consiglia questa configurazione per il Dr177 :

Minimo 48/ 160
Massimo 160/BE3/108
Ghigliottina : 001
Statore : IT
Candela : stessa gradazione dell'originale (mediamente grado 7 NGK )

La candela chiara potrebbe essere anche un segnale di infiltrazioni d'aria ..chi lo sa .
Di certo una percentuale di olio maggiore non guarisce i sintomi di magrezza ne tantomeno salva da eventuali scaldate/grippate

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

la carburazione magra non dipende dall'olio. Se giri senza olio nella benzina te ne accorgi immediatamente!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la mia configurazione carburazione dovrebbe essere:

minimo 45/160

massimo 140/BE5/108

marmitta sito normale, tipo marmitta originale piaggio (ma ho già pronta l'espansione che vorrei montare appena riesco ad avere una carburazione più grassa)

mi mancano invece i dati di anticipo e ghigliottina

 

io volevo montare il minimo 48/160 ed il massimo 160/BE3/108 ma il negoziante (che è un vecchio vespista) mi ha consigliato di non farlo e di modificare solo il getto finale del massimo

ho cambiato la guarnizione del filtro aria (che era danneggiata) e quindi almeno da  lì non dovrebbe filtrare l'aria

ho fatto i due fori sul filtro aria in corrispondenza del getto max e min (dato che sul filtro delle catalizzate i fori non ci sono)

la vespa va bene e non ha vuoti di carburazione, ma rimane il colore della candela sospetto 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate mi aggiungo anch'io.......ma se non sbaglio tutto il sistema dell'alberino e é già lubrificato o sbaglio? Perché all'interno del motore prende olio del cambio mentre all'interno del gruppo pompante é in bagno d'olio di miscela......ripeto non ne sono sicuro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, jacklondon ha scritto:

la mia configurazione carburazione dovrebbe essere:

minimo 45/160

massimo 140/BE5/108

marmitta sito normale, tipo marmitta originale piaggio (ma ho già pronta l'espansione che vorrei montare appena riesco ad avere una carburazione più grassa)

mi mancano invece i dati di anticipo e ghigliottina

Minimo 48/ 160
Massimo 160/BE3/108
Ghigliottina : 001
Statore : IT
Candela : stessa gradazione dell'originale (mediamente grado 7 NGK )

Prova con questa configurazione , è considerata quasi universale per i Dr177
Considera che il getto del minimo 48/160 è  quello del Px150
Il massimo è sempre mutuato dal Px150 ad eccezione del puntale del max ( in origine 102 per versioni senza miscelatore e 100 versioni miscelatore).
La tua configurazione sembra un po' un fritto misto tra 125 e 177 .
Per vedere la ghigliottina di che numero è puoi anche non svitare il carburatore , smonti la scatola filtro ed il filtro e attraverso i fori con una torcia cerchi di leggere cosa c'è scritto sulla parte superiore della ghigliottina (muovendola con la manopola dell'acceleratore) .
Per l'anticipo basta smontare il volano (serve estrattore)e  guardare il piatto statore . La tacca IT sullo statore deve essere allineata alla medesima tacca che si trova sul carter .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tornando al discorso mix io sulla mia 150 del 2011 ci ho corso per 15000km con su 24 col mix e finora toccando ferro zero problemi, e monto un cilindro 177 bgm in alluminio con tutto quello che gli va attorno. Ogni tanto controllo che sia tutto ok e tengo sempre il livello olio alto. Mi sembra addirittura che ne entri troppo perché ho sempre il tamburo unto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Uso il miscelatore dal 1985, tra le mie varie PX ne ho una del 2001 che ha percorso decine di migliaia di km, forse più di 70.000 (ho cambiato contakm e per un lungo periodo non funzionava), e il mix funziona sempre.

Anche su motore 221 Polini il mix va benissimo e non dà problemi, tutto ok.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

aumentare il freno aria da 140 a  160 rende la miscela più grassa o più magra? 

(il passaggio da BE3 a BE5 dovrebbe riferirsi al diffusore e credo che dovrebbe aumentare la quantità di carburante e quindi ad ingrassare la miscela)

 

non so perchè ma il negozio dove vado io si è impuntato nel dirmi di non cambiare freno aria e diffusore..........

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Be3 -Be5 sono emulsionatori , ovvero emulsionano (mischiano) l'aria proveniente dal freno aria (posto superiormente nel getto) con la benzina in arrivo dal getto max (posto inferiormente nel getto) .
Guardando diversi emulsionatori si noterà che cambiano le dimensioni dei fori . Fori più grandi posti in alto tendono ad aumentare la portata d'aria (per quanto detto sopra) , fori più grandi posti in basso tendono ad aumentare la portata di benzina .
Ripeto ,prova la configurazione riportata sopra , viene usata da migliaia di utilizzatori di Dr177 e salvo imprevisti nessuno ha avuto problemi .
Anzi , dato che hai il miscelatore ed una marmitta quasi simile all'originale , il getto max da 108 potrebbe risultare quasi eccessivo .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Be3 -Be5 sono emulsionatori , ovvero emulsionano (mischiano) l'aria proveniente dal freno aria (posto superiormente nel getto) con la benzina in arrivo dal getto max (posto inferiormente nel getto) .
Guardando diversi emulsionatori si noterà che cambiano le dimensioni dei fori . Fori più grandi posti in alto tendono ad aumentare la portata d'aria (per quanto detto sopra) , fori più grandi posti in basso tendono ad aumentare la portata di benzina .
Ripeto ,prova la configurazione riportata sopra , viene usata da migliaia di utilizzatori di Dr177 e salvo imprevisti nessuno ha avuto problemi .
Anzi , dato che hai il miscelatore ed una marmitta quasi simile all'originale , il getto max da 108 potrebbe risultare quasi eccessivo .
Io nel mio ex pe200 del 1982 o sempre usato il mix 0 problemi x 27 anni, nemmeno con il malossi 210 ha avuto problemi , il suo attuale proprietario lo ha disattivato...vallo a capire, x lui farla nel serbatoio vecchio stile e più sicuro, ora o una vespa t5 del 1985 elestart con miscelatore e monta un malossi 172 cc..anche qua 0 problemi 9000 giri in terza..

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, tommiv ha scritto:

Io nel mio ex pe200 del 1982 o sempre usato il mix 0 problemi x 27 anni, nemmeno con il malossi 210 ha avuto problemi , il suo attuale proprietario lo ha disattivato...vallo a capireemoji848.pngemoji848.png, x lui farla nel serbatoio vecchio stile e più sicuro, ora o una vespa t5 del 1985 elestart con miscelatore e monta un malossi 172 cc..anche qua 0 problemi 9000 giri in terza..

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk
 

Nessuno ha demonizzato il miscelatore , per alcuni è una comodità e per altri non è considerato 'sacrificio' farsi la miscela da soli .

Molti dimenticano però che il miscelatore richiede manutenzione seppur minima e molto dilazionata .
Perchè se decide di abbandonarci (per incuria o altro) il danno è immediato e mediamente grave .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 7/11/2017 in 13:49 , Pisse ha scritto:

Nessuno ha demonizzato il miscelatore , per alcuni è una comodità e per altri non è considerato 'sacrificio' farsi la miscela da soli .

Molti dimenticano però che il miscelatore richiede manutenzione seppur minima e molto dilazionata .
Perchè se decide di abbandonarci (per incuria o altro) il danno è immediato e mediamente grave .

Quale manutenzione? Mai fatto nulla sulle mie PX, tutte con miscelatore dal 1985.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, kl01 ha scritto:

Quale manutenzione? Mai fatto nulla sulle mie PX, tutte con miscelatore dal 1985.

Il fattore fortuna non partecipa alla casistica .
Ogni componente meccanico sottoposto a movimento (quindi usura) necessita di periodica manutenzione ,a breve o lungo termine che sia .Nel caso del miscelatore sarà anche moolto dilazionata , ma non lo esula da questa regola generale .
Del resto nel meccanisco del miscelatore ci sono ruote dentate , ingranaggi ,guarnizioni,  o-ring ..tutte componenti usuranti .
Una revisione (verifica) può essere necessaria a 1000, 10'000 ,forse anche 100'000 km ..ma sarà necessaria .
Non è un componente che vive in eterno grazie a santi e santoni .
Esisto appunto anche i ricambi per il miscelatore , peraltro discretamente cari .

Ci sono poi accorgimenti che sicuramente aiutano , come non farlo pompare (girare) quasi a secco con il livello dell'olio nelll'apposito serbatoio molto basso.

Il succo è che prima o poi , ci si dovrà sporcare le mani .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Pisse ha scritto:

Il fattore fortuna non partecipa alla casistica .
Ogni componente meccanico sottoposto a movimento (quindi usura) necessita di periodica manutenzione ,a breve o lungo termine che sia .Nel caso del miscelatore sarà anche moolto dilazionata , ma non lo esula da questa regola generale .
Del resto nel meccanisco del miscelatore ci sono ruote dentate , ingranaggi ,guarnizioni,  o-ring ..tutte componenti usuranti .
Una revisione (verifica) può essere necessaria a 1000, 10'000 ,forse anche 100'000 km ..ma sarà necessaria .
Non è un componente che vive in eterno grazie a santi e santoni .
Esisto appunto anche i ricambi per il miscelatore , peraltro discretamente cari .

Ci sono poi accorgimenti che sicuramente aiutano , come non farlo pompare (girare) quasi a secco con il livello dell'olio nelll'apposito serbatoio molto basso.

Il succo è che prima o poi , ci si dovrà sporcare le mani .

Prima o poi tutto il motore andrà in revisione ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il fattore fortuna non partecipa alla casistica .
Ogni componente meccanico sottoposto a movimento (quindi usura) necessita di periodica manutenzione ,a breve o lungo termine che sia .Nel caso del miscelatore sarà anche moolto dilazionata , ma non lo esula da questa regola generale .
Del resto nel meccanisco del miscelatore ci sono ruote dentate , ingranaggi ,guarnizioni,  o-ring ..tutte componenti usuranti .
Una revisione (verifica) può essere necessaria a 1000, 10'000 ,forse anche 100'000 km ..ma sarà necessaria .
Non è un componente che vive in eterno grazie a santi e santoni .
Esisto appunto anche i ricambi per il miscelatore , peraltro discretamente cari .

Ci sono poi accorgimenti che sicuramente aiutano , come non farlo pompare (girare) quasi a secco con il livello dell'olio nelll'apposito serbatoio molto basso.

Il succo è che prima o poi , ci si dovrà sporcare le mani .
Il t5 lo comprato già restaurato si spera abbiano controllato il mix, il pe 200 a sempre usato il mix penso fin dal 1982..io la comprai nel 1988, e fino al 2015 funzionava con il miscelatore, mai svuotato il serbatoio ogni 2 pieni di benza riempio anche il miscelatore..olii castrol 100% sintetico... prima il tts ora l ultimo fatto da castrol..mai mescolato con altri oli.. e questo aiuta secondo me

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/11/2017 in 23:08 , kl01 ha scritto:

Prima o poi tutto il motore andrà in revisione ...

Il mancato funzionamento del mix può causare aperture del blocco molto anticipate :D

Il 12/11/2017 in 10:10 , tommiv ha scritto:

Il t5 lo comprato già restaurato si spera abbiano controllato il mix,
 

Un'occhiatina la darei proprio per il fatto che molte persone lo danno come "eternamente funzionante"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè vedo che sei un nomix sfegatato; a me ha sempre funzionato bene e senza problemi, se c'è chi vuole farne a meno, faccia pure, ma non c'è bisogno di mettere in giro voci su inesistenti malfunzionamenti.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, kl01 ha scritto:

Vabbè vedo che sei un nomix sfegatato; a me ha sempre funzionato bene e senza problemi, se c'è chi vuole farne a meno, faccia pure, ma non c'è bisogno di mettere in giro voci su inesistenti malfunzionamenti.

Sono d'accordo, anche perchè ultimamente c'è la tendenza del "smonta la Vespa al minimo rumorino....", certe cose richiedono interventi anche abbastanza frequenti, ma altre......... perlomeno finchè funzionano lasciatele stare.

Se proprio uno vuole fare un controllo del mix, basta verificare che tiri correttamente l'olio, senza smontare il mix, che se non rimontato a dovere sì che li crea i danni.

Cordialmente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, kl01 ha scritto:

Vabbè vedo che sei un nomix sfegatato; a me ha sempre funzionato bene e senza problemi, se c'è chi vuole farne a meno, faccia pure, ma non c'è bisogno di mettere in giro voci su inesistenti malfunzionamenti.

Ho cercato' di spiegare tutti i lati positivi e negativi del miscelatore all'utente che ha iniziato il topic . Da come ha posto la domanda , non sembrava capirne molto . Nel mio piccolo ho cercato di dargli una mano .
Ma ad una domanda del tipo

Il 24/10/2017 in 16:29 , jacklondon ha scritto:

MI SONO SEMPRE CHIESTO SE L'UTILIZZO DEL MISCELATORE E' SICURO OPPURE SE LO STESSO SIA SOGGETTO A MALFUNZIONAMENTI O GUASTI.

E' sbagliato e non didattico rispondere con generici " si non si rompe mai " , " so trent'anni senza un problema" e via discorrendo .

E' un meccanismo e come tale necessita di controllo e manutezione .
Che sia a 10km o a 100'000 il discorso non cambia

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il miscelatore della vespa generalmente è molto affidabile, sulla mia PX 150 32.000 km, mai toccato e funziona perfettamente. Poi è possibile che uno su 10000 si rompa o sia difettoso ma è davvero molto raro. Esiste in commercio anche un "kit revisione" per la pompa ma è una manutenzione che si esegue raramente. Per il fatto della candela bianca proverei, nonostante il parere contrario del tuo meccanico, a mettere il getto minimo 48/160 be3 (che è la configurazione da manuale) e provare per qualche km, a un caso, se dovesse andare peggio, ci vogliono 5 minuti a rimettere su il getto attuale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


×