Vai al contenuto

Recommended Posts

Ho appena messo a nuovo una vespa 50n del 67',  ha un manubrio et3 avendo messo il motore a 4 marce. 

Il motore è un et3 125 con 102 polini, marmitta proma, carburatore dell'orto 19-19,  campana frizione a denti dritti. 

È stata cambiata la frizione perché durissima,  e di fatti era molto usurata,  ora monta una frizione 4 dischi con molla rinforzata,  ma è ancora veramente dura anche provando varie regolazioni,  guaine e fili e tutto nuovo. 

Vorrei sapere,  è un problema dovuto a quel tipo di frizione? dovrei montare una 3 dischi originale per averla morbida? Oppure 4 dischi con molla originale? Oppure 3 dischi con molla rinforzata? 

Suggerimenti 

Grazie😁

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao.

per dura cosa intendi? Dura a tirare la leva oppure non stacca la frizione nel senso che tende a trascinare le marce come se fosse un po' rilasciata?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mmm...potrebbe essere la guaina che fa qualche giro strano e magari forza in qualche curva che non ci dovrebbe essere. Inoltre potresti provare a cambiare il rallino in ottone e la rondella spingidisco che forse sono un po' consumati e lavorano male. Verifica anche che la guaina non sia troppo lunga.

il tipo do frizione in linea di massima non comporta maggiore durezza. La molla rinforzata un po' si ma non troppo da doverla tirare con due mani!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

controlla la lunghezza della guaina, spesso le forniscono troppo lunghe. E verifica che nel percorso non faccia curve dove non ci devono essere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Andree33 , oltre alla guaina e al filo che devono essere della giusta lunghezza e ben oliati per montare frizioni con molle rinforzate nelle vespe con coperchio frizione leva corta montavamo coperchio frizione leva lunga , tipo et3 o special 4 marce ,leva lunga minor sforzo, devi anche controllare che la campana non sia troppo dentellata ,ti cosiglio la frizione completa surflex con molla rinforzata a 3 dischi,  lascia stare cif o rms .

provo a mettere le foto .image.jpg.948242bd47201aaa701889ba7d4c912b.jpgimage.jpg.260a74894c0922e5b121d3e013827ae2.jpg

image.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grande Raffa66. Non avevo mai notato sta cosa della leva lunga e della leva corta.

ne deriva però che con la leva lunga, a a parità di corsa della leva al manubrio, ci sarebbe una minore escursione del rallino di ottone. Sai mica se c'è ha differenza anche nella levetta interna che spinge appunto il rallino?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il leveraggio e' diverso , anche il rallino e' diverso , il coperchio al posto di 4 viti corte e 2 lunghe ha 5 viti corte e 1 lunga .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La durezza di una frizione è data anche da altri elementi:

 

la MOLLA devi misurare con il calibro lo spessore delle molle sopra 4mm è duretta a 4,5 un sasso, inoltre la molla ha anche una certa altezza ed un certo numero di spire, mezza spira in più potrebbe non farti comprimere il disco bombato fino a battere sulla parte bassa delle gole del mozzetto....e quindi a dischi infilati trascinerebbe inficiando l'innesto delle marce....

poi c'è GUAINA E CAVO, o meglio la lunghezza della guaina ed il corretto montaggio del cavo

come questi vedono la leva di tiro sul carterino ovvero l'angolazione del cavo in uscita dal registro sul fermaguaine al carter

e dal tipo di  fermaguaine e coperchio adottato ( leva lunga post 1979)

 

 

Servirebbe una guida esaustiva.... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in effetti sul blocco ET3 della mia vecchia special, quando ero gggiovane manca poco ci prendo na tendinite con la frizione 5 dischi acciaio blu della newfren!

Mi sa che c'era proprio la leva corta....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora


×