Vai al contenuto
Franzpero

Riflessioni di un vespista in crisi.

Messaggi consigliati

Buongiorno a tutti, scrivo queste righe con malincuore ma ho bisogno di sfogarmi, sto seriamente pensando di vendere la mia vespa.
La sofferta decisione è iniziata un anno fa quando un gentildonna mi tamponò in retromarcia e scappo via, rimasi talmente di stucco che non riuscii nemmeno a prendere il numero di targa... Fortunatamente i danni furono solo per il parafango anteriore senza ulteriori conseguenze per la vespa, ma da allora non mi sento più sicura alla guida del mezzo ed incerto, poi si sono ripresentati i postumi di un brutto incidente avvenuto 10 anni fa ( sempre in vespa non questa )e il polso sinistro fa fatica a sopportare il movimento del cambio e mi sento non più idoneo per la sicurezza mia e degli altri. Spero solo che mi accetterete ancora sul forum anche se sto per diventare un ex guidatore di vespa.
Francesco

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ma no, dai, non devi pensare a 'ste cose!

L'unico incidente stradale che mi sia mai capitato è successo in vespa.

Sono stato investito, nello stesso senso di marcia, da un altro motociclista su una Suzuki stradale a più di 180 all'ora... aveva perso il controllo della moto per l'alta velocità (sic!).

Mi son fatto 2 settimane d'ospedale, operazione di riduzione della frattura dell'omero del braccio destro con mezzo di sintesi (spezzato di netto dal braccetto dello specchietto retrovisore), avevo un'ecchimosi che partiva dalla spalla e finiva al ginocchio, vertebre cervicali e lombari schiacciate, più tutta una serie di abrasioni varie, dalla crapa alle chiappe (ho apprezzato in quei momenti gli antidolorifici, oppiacei in primis).

Ci sono voluti più di 6 mesi per ritornare più o meno alla normalità...

Nel frattempo, scherzi della sorte, l'unico mezzo che riuscivo a guidare era la vespa: con il braccio destro ancora convalescente facevo una fatica boia a cambiare le marce dell'auto.

Certo, da quella volta quanto prendo le ciospe guardo più spesso lo specchietto retrovisore, ma non ho mai pensato di smettere di andare in moto.

Lubrifica e registra per bene i cavi del cambio e recedi dall'insano proposito, suvvia!

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora girata la boa dei 60 anni mi sono messo a riflettere su tante cose soprattutto in seguito ad uno spauracchio di salute, naturalmente il primo momento passata la bufera è stato per mia moglie ed ai problemi che avrebbe dovuto affrontare in caso di una mia prematura dipartita.

Devi sapere che nella vita ho avuto tre passioni in ordine di tempo: la pesca, la caccia ( non inorridite ) e la vespa.

La pesca sono scomparsi i fiumi in cui pescavo e quindi stop, la caccia ancora prima mi ero stufato dei cacciatori, la vespa mi sono demoralizzato non mi sento a mio agio a girare per la città dove vivo dall'anno scorso compreso l'avrò mossa si e no 15 volte sinceramente ho un po' paura.

Partendo da questi presupposti e dopo lo spavento preso ho ragionato su come avrebbe potuto mia moglie arrangiarsi in caso di una mia scomparsa, questura che sarebbe venuta a sequestrare la collezione di fucili ( si ne ho diversi tra miei ed ereditati da altri cacciatori..) non ha i titoli per detenerli e non ama le armi, poi la vespa questa si avrebbe potuto intestarsela ma sarebbe diventata preda dei soliti opportunisti che si presentano in questi casi. Oltretutto figli non ne abbiamo e quindi a chi lasciarla?

Da qui è nata l'intenzione di alienare il tutto e di sistemare le cose e perché no monetizzare cose che non utilizzo o molto poco.

Con i fucili ho già iniziato e per la vespa sto per avere dei contatti.

Vedremo chi lo sa.

Intanto non ho nessuna intenzione di mollare il forum.

Francesco

Modificato da Franzpero

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Gentilissimo, i suoi interventi lasciano trasparire un certo disagio, ma non mi permetto di entrare in tali intimi ambiti.

Sottolineare che mezzi ultraventennali di derivazione progettuale ultracinquantennale siano poco idonei agli attuali standard di sicurezza è pleonastico.

Monetizzi il tutto senza indugi e remore di quasivoglia genere.

Borges sosteneva che il denaro è il più astratto degli oggetti.

Venda tutto al meglio e usi quei denari nel qui ed ora, in quello che al momento più la soddisfa o, per usare una brutta parola, la tranquillizza.

Cordialità.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve ragazzi, posso capire  Francesco ma attenzione non priviamoci anche di un solo giocattolo! Ho acquistato la mia prima vespa a 45 anni per recarmi al lavoro senza usare l'auto e l'ho poi rivenduta dopo 15 anni. Non l'avessi mai fatto! Dopo alcuni anni mi son reso conto di amare le vespe più di prima! Non sono più riuscito a riacquistarla anche se ho pregato in ginocchio il collezionista a cui l'avevo venduta. Mi consola solo il fatto che ogni tanto la vedo sfrecciare con in sella una gentile donzella, che è sua sorella. Ho quindi acquistato un px 150 arcobaleno e dopo un anno una bella rally 200. Sono sposato con un figlio e nessuno dei miei famigliari ama la motocicletta. Ma anch'io l'ho scoperta tardi e forse anche mio figlio, un giorno, proverà l'emozione di cavalcare un mito! Mi si scalda il cuore quando le metto in moto e mi accontento anche solo di questo. Se non si ha bisogno di denaro si può sempre lasciare in eredità ed è sempre un buon investimento.  Dimenticavo, girerò la boa dei 70 tra poco tempo, almeno spero di arrivarci!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, per me il possesso di un oggetto significa soprattutto il piacere dell'utilizzo. E' da questo presupposto che ho deciso di venderla ed infatti lo è da poco non posso più guidarla né farle la corretta manutenzione ormai faccio fatica anche ad utilizzare un semplice cacciavite. Ti chiedo che la tengo a fare?

Francesco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, da quello che mi è dato capire, tu la vespa la usavi molto e per giri abbastanza lunghi. Se ti rattrista vederla inutilizzata vendila, sperando che la persona che l'acquista ne abbia almeno cura. Ma se anche il solo vederla ti riporta a dei momenti felici e spensierati, tienila. Se ci pensiamo un pò, ad una certa età, non so la tua, non ci resterà che sfogliare un album di fotografie e che che altro sono se non ricordi? Comunque, qualsiasi sia la tua decisione, rimarrai sempre un vespista e quindi ben accetto nel forum! E chissà che non ci possa aiutare e consigliare ancora.

E poi, chi lo sa, potresti sempre cambiare idea e ricomprarne un'altra!

Buona giornata

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, Ravanel ha scritto:

Dimenticavo una curiosità, che vespa hai?

Ciao, di anni Lunedì ne faccio 61..... La vespa che possiedo è una Sprint prima serie immatricolata nel '65 a Verona presa nei primi anni '80 e praticamente sempre utilizzata fino a metà anno scorso. Ti garantisco che di strada ne ho fatta molta.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bella vespa! 

Dai, stai solo passando un momento di crisi, ai sessanta capita a tutti! Vedrai ai settanta!! 

Ridiamoci sopra!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, Ravanel ha scritto:

Bella vespa! 

Dai, stai solo passando un momento di crisi, ai sessanta capita a tutti! Vedrai ai settanta!! 

Ridiamoci sopra!

Ciao, purtroppo non posso riderci sopra i tendini di entrambi i polsi sono stati danneggiati in un incidente nel 2009 in cui mi demolirono il px che avevo. Purtroppo l'ortopedico un mesetto fa mi ha chiaramente detto che la vespa me la devo scordare.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace molto! E comunque non abbatterti più di tanto. Forse continuando con una ginnastica appropriata qualcosa riesci a recuperare. Non mollare. Te lo dico per esperienza purtroppo. Ho avuto parecchie rotture dovute a vari incidenti ed ora che pensavo di godermi in piena salute la vecchiaia, ho scoperto di avere dei grossi problemi alla colonna vertebrale. Quindi le cavalcate in vespa si ridurranno di parecchio! Pazienza caro vespista, sempre su col morale!

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, vorrei condividere con te il mio piccolo racconto su me e la mia Vespa. Possiedo una special dal 2000. Ero un ragazzino e la utilizzavo parecchio non dedicandosi mai troppa cura, facendogli prendere l acqua e la neve. La utilizzavo come mezzo quotidiano di trasporto in città, X andare all università o X muovermi X il centro. Dentro di me dicevo "anche se me la rubano, chissenefrega", e' una Vespa. Da allora sono passati 20 anni, recentemente ho fatto manutenzioni e ho re iniziato ad utilizzarla X piccoli Giretti. Ogni volta e' emozionante accenderla, tirare le marce, mi da un forte senso di libertà e pace. Mi ha lasciato diverse volte a piedi, candele bruciate, condensatori saltati, pippe varie tipiche da Vespa. Mille volte ho detto basta la vendo. Non ci sono mai riuscito. E' parte della mia vita. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ti capisco benissimo! Ma nella vita ci sono momenti in cui si prendono delle decisioni di cui poi, a volte,  ci si pente. Per fortuna finché si tratta di vespe si può sempre risolvere il problema comprandone un'altra. Anche se sarà difficile ritrovare la tua vecchia due ruote!

L'importante è che siamo ugualmente sempre VESPISTI!

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ti ringrazio per gli incoraggiamenti. Non credere che la decisone di venderla dopo circa 40 anni di utilizzo non sia stata sofferta anzi…. peggio. L'anno scorso avrò fatto si e no 600km ed a causa dei miei problemi nel traffico cittadino non mi sento più a mio agio ed il responso dell'ortopedico ( scoraggiante ) mi ha fatto prendere la scelta.

Francesco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vi anticipo che ho inserito una nuova discussione che riguarda il tamburo posteriore della mia rally. Forse uno di voi mi può aiutare.

Ciao a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


×
×
  • Crea nuovo...