Vai al contenuto
Dany8891

Elaborazione soft per guadagnare qualche km/h ma soprattutto avere un motore affidabile

Messaggi consigliati

ciao a tutti,

ho già detto tutto nel titolo😅

ho un primavera originale del 75, mi fa max 80 all'ora, vorrei qualcosina in più, un motore più affidabile possibile, ma non vorrei fare modifiche irreversibili

grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Spedizione a 5 € su tutti gli ordini. Acquista Subito Online!
 
 
 

senza modifiche irreversibili  in che senso..  se sei disposto a cambiare il cilindro metti il cilindro et3, altrimenti lavori il suo  a livello di luci e rapp compressione e altre cosette..

ma se non erro il primavera del 1975 monta la marmitta a padellino e da quella  non escono di sicuro prestazioni..  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per la risposta archimede

Non vorrei fare cose tipo raccordare i travasi o comunque modifiche delicate dal momento che non me la intendo troppo

Leggendo discussioni simili sul forum ho estrapolato 

130 dr + siluro, con getto max 82-84 e anticipo 18°-19°

Che dite può andare? Altre accortezze? Affidabilità? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

è la configurazione che grosso modo ti volevo suggerire.

per il getto max fai delle prove ma ci dovrebbe stare.

così avrai un notevole aumento dell'accelerazione e una decina di km in più orari, senza perdere in affidabilità ma solo con un aumento di consumi.

i carter, per una questione di originalità, non li lavorerei mai, essendo comunque un'operazione irreversibile, al limite trova un motore gemello dove fare i lavori, se proprio gli vuoi dare un po' di sprint in più o meglio prendi un 130 polini doppia alimentazione che non necessita obbligatoriamente di raccordare i travasi e 24/24.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Pelle,

l'idea del motore gemello è buona ma ora non ho molto da investire,

se dite che questa modifica va bene, la farei poi un domani prendo un altro motore e mi ci diverto

Pelle perchè dici grosso modo? avresti altre accortezze?

i consumi aumenterebbero molto? e il rumore? non vorrei facesse tanto casino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per Cilindro, marmitta e getti è la configurazione classica per chi non vuol spendere molto e perderci del tempo. Tutte le altre modifiche o sono invasive (raccordatura carter) o bisogna perderci un po’ di tempo (modifica rapporti, campana della frizione..). Ovviamente più si va forte più aumentano i consumi, questo è certo. Magari invece di 30km/litro ti farà 25 o 20. Per il rumore le espansioni fanno molto rumore generalmente, il siluro un pochino meno.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok ti ringrazio,

il tempo non è un problema tanto intendo farlo questo inverno che non la utilizzo

mi preoccupano solo i lavori troppo delicati per i quali se non si ha una buona conoscenza di motori si rischia di trascurare qualcosa

a proposito di frizione: non ho trovato molto a riguardo, tanto la dovrò rifare, quale conviene mettere sulla configurazione che voglio fare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mah altri accorgimenti non saprei in effetti, la frizione per iniziare priva con una rinforzata che la la molla più dura e un disco in più di sughero e di acciaio. Ce ne sono diecimila marche e tipi quindi fai un po' di ricerche perché è una selva oscura e ognuno ti dirà la sua. Diciamo che secondo me non hai bisogno di una frizione troppo resistente rispetto all'originale. Mi raccomando olio SAE30 minerale nel carter. Io spesso c'ho messo anche metà 30 e metà 90 che altrimenti mi slittava ma prima prova solo col 30 che se l'olio è più alto come gradazione, rischi che ti rimane sempre un po' agganciata la marcia quando tiri la frizione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per la frizione dipende anche dall’uso. Se sfrizioni tanto, come si dice la bruci, meglio una rinforzata. Per un uso turistico puoi lasciare anche una normale. Tutto dipende dall’uso e dalla elaborazione. Quando ero ragazzotto era un continuo sfrizionare a tutte le partenze, adesso che incominciano a mancare i capelli, stessa configurazione del motore ma frizione originale e funziona bene lo stesso..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Dodo, la tua saggezza è ciò che speravo di trovare qui nel forum

non ho bisogno di una configurazione racing

ho 30 anni è mi piace la vespa per quello che è, un minutissimo mezzo di trasporto che può portare due persone ovunque, grazioso ed affidabile

questo è il primo anno che la utilizzo insieme alla mia ragazza e ci  piace al punto da preferirla alla moto, il prossimo anno vogliamo spingerci un po' più lontano

ho bisogno di un motore stabile e affidabile

se dici che la frizione originale va bene ne metto una uguale a quella che ho adesso perchè la devo rifare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per i viaggi, specialmente in coppia il telaio piccolo è un po’ sacrificato. Poi dipende cosa vuol dire spingerci un po’ più lontano ovviamente. Generalmente per chi ama fare i viaggi passa ai telai grandi (tipo px, sprint, sprint veloce ecc) che danno una maggiore abitabilità a bordo, passami il termine. Se hai la moto immagino che tu possa guidare un mezzo superiore ai 125, quindi se ti piace le linee classiche old school vai di sprint, sprint veloce ecc, altrimenti Px che ha l’accensione elettronica e non a puntine e guadagni un pochino sulla affidabilità. Non che le altre siano bidoni per intenderci, io ciò un mezzo del 1965 a puntine e va che è una meraviglia! Però servono tanti euri per un telaio linee classiche, un po’ meno per i Px.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lo so Dodo, ma io preferisco stare in sella ad una small anche se un po' più scomodo, la vedo così: tra primavera e Px la differenza è minima se paragoni la vespa ad una moto moderna

le uniche cose che invidio alle fat sono il 150 e la seduta. La prima è il motivo per cui ho chiesto consiglio a voi, sulla seconda ci sto lavorando, ho valutato le selle Nisa, ed il resto dell'aftermarket, ma sono seriamente indeciso se modificare la mia, di carpenteria me la cavo e poi la farei reimbottire e ripellare. Se avete qualche coniglio valuto tutto

avete marche di frizioni da suggerire, che magari avete già montato?

grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La grande differenza sta nella comodità del passeggero, te lo dico per esperienza personale! Per la seduta prima di stravolgere tutta la sella prova ad inserire tra telaio e copertura un materassino di quelli di spugna che si comprano al decathlon per pochi euro (ovviamente lo devi tagliare e sagomare), poca spesa tanta resa. Per le frizioni vedi te, prova magari a sentire anche un negozio Piaggio e sentire che prezzi ti fa solo per i dischi, altrimenti vai su internet e cerca surflex, newfren, o ferodo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


×
×
  • Crea nuovo...