Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buonasera a tutti, dopo mesi e km di piacere, da maggio ho percorso quasi 7000 km, ho un problema con la vespa che mi sta facendo impazzire.

 

Da dicembre ho avuto dei problemi, ma è il primo inverno che uso la vespa e "ho preso per buono": la vespa, carburata perfettamente (regolare, parte subito a caldo e a freddo) aveva iniziato a metterci un po' per partire a freddo, a volte tantissime pedalate, sembrava ingolfarsi e, quando partiva, faceva tanto fumo bianco, cosa mai fatta. Ho fatto regolare la carburazione del minimo (a fine estate a ogni calo di temperatura la vespa aveva aumentato il numero di pedivellate necessarie per farla partire, ogni volta avevamo regolato la vite della carburazione del minimo e avevamo risolto) e, sebbene non fossimo al "parte alla prima pedivellata", andava un pochino meglio. A caldo nessun problema. Candele originali piaggio con pochissimi km (ps, elettrodo picchiettato un pochino dal meccanico, visto con i miei occhi a volte la candela nuova non la faceva partire se non veniva fatta questa operazione).

in una delle incursioni dal meccanico mi accorgo che la marmitta inizia a fare un pochino di rumore e "ballava un pochino da sotto", me la faccio stringere. Riparto... inizio a sentire rumore più presente come di marmitta bucata nella stessa mattinata, ritorno da lui, stavolta mi rifà l'attacco al collettore, la marmitta torna a essere perfettamente silenziosa.

Vado via. Il pomeriggio prendo la vespa, durante un sorpasso mi rendo conto che, lanciata full gas da bassa velocità nel rapporto più lungo (ho 3 rapporti) appena arriva ai 60 si irrigidisce l'erogazione e poi mura. Da premettere che quando ho provato a vedere le prestazioni e quindi quando va bene ho visto ben oltre il fondoscala degli 80 (non saprei... 90? 95?) e 76 di gps in posizione eretta, di solito viaggio a 70 e più di strumento con un filo di gas, avendo una buona riserva di potenza per i sorpassi.

Riducendo un po' il gas la velocità aumenta leggermente ma, soprattutto, se apro e mi mura come detto... tirando la leva dell'aria la vespa ritorna ad andare QUASI quanto va normalmente (quasi, un po' meno), altrimenti si ha l'effetto di andare full gas ma col pedale del freno premuto. 

Vado dal meccanico, dice che son le puntine un po' consumate (avevano 5000 km, assieme a tutta la parte elettrica sostituita in toto), le compro in piaggio, le montiamo, regoliamo... non cambia niente. La Candela non aveva nemmeno 1000 km, cambio comunque... niente. Il carburatore l'abbiamo smontato e ripulito 3 volte.

Abbiamo controllato spillo e galleggiante pare tutto ok. 

gliel'ho quindi lasciata... mi ha rifatto l'attaccatura del collettore di aspirazione al carter con guarnizione... niente

Ha stretto i bulloni della testa, niente.

Il foro serbatoio, che mi aveva fatto impazzire tempo fa... è pervio.

 

stamattina, guardandoci e non sapendo che pesci pigliare, pensando che l'ha fatto dopo aver fissato bene la marmitta al collettore e dopo averla controllata (non ha buchi visibili)... abbiamo pensato potesse essere la marmitta otturata, inserisce un lungo cacciavite nel terminale, prova a girare, accelera e esce poca roba. Provo... niente (solo che mi sembra tornata un pochino di rumorosità stile marmitta bucata)

 

la mia configurazione è 102 dr, carter di serie, 19.19 SHBC/E, padellino di serie (credo quello con il quale sia nata la vespa, nel '65), getto massimo... era 85 e ho usato la vespa in ogni condizione e così andava benissimo, adesso abbiamo provato un 87 ma il problema resta (e comunque iniziano a essere getti grandi), tirando l'aria inizia a spingere.

Potrebbe essere la marmitta tappata che smagrisce agli alti dando un effetto stile aspirazione d'aria?

quello che mi chiedo... fosse lei, sono processi lunghi (per carità, andava bene e ci sta che adesso sia ostruita dopo secoli), il mio problema l'ho avuto dal pomeriggio, al mattino tutto andava bene.

Oltretutto... adesso sto sempre con la paura di scaldare o grippare

dimenticavo, tutta la configurazione (GT) ha 9k scarsi (ma 30 anni), il padellino è quello del '65 (ma appunto, mai dato problemi) il carburatore 6000, la parte elettrica è tutta nuova

 

Suggerimenti? consigli?

Grazie a tutti!

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Boh, proverei come prima cosa con un altro carburatore, potrebbe essere intasato qualche passaggio.

Il collettore avete controllato che non abbia crepe anche piccolissime?

Paraolio lato volano? Quello lo cambierei a prescindere, son 10 minuti x 5 euro.

Link al commento
Condividi su altri siti

ciao, e grazie per i messaggi

il paraolio lato volano è stato sostituito a  circa 4000 km fa, ma non dovrebbe restare accelerata? a parte qualche scoppiettio non fa nulla.

Anche io avevo naturalmente pensato a aria che viene aspirata ma siamo andati per esclusione...

le puntine ora son nuove ma anche io escludo problema elettrico, aspirerà aria da qualche parte oppure c'è qualche problema al carburatore. 

Il carburatore è stato smontato e pulito con compressore, non si dovrebbe vedere, smontandolo e pulendolo, se c'è una ostruzione? il getto (intendo la porzione superiore graduata) massimo è stato portato a 87 (volevamo provare 86 ma non l'ho trovato) ma non cambia molto.

 

Ma quel che accade può essere compatibile con lo scarico tappato?

Link al commento
Condividi su altri siti

Con lo scarico tappato in genere, di solito, quando mura, al rilascio del gas, rimane leggermente su di giri per via della miscela incombusta rimasta nella camera di manovella. Per lo meno a me una volta è successo così.

In ogni caso, se dici che tirando l'aria migliora, è segno che manca benzina perché quando tiri l'aria non fai altro che attivare il giglè dell'aria.

Di solito rimane accelerata quando aspira aria ma potrebbe essere una lieve aspirazione che lo fa solo quando sei su di giri e le depressioni nella camera di manovella sono maggiori. Vedi se attorno al paraolio lato volano c'è olio.

Il carburatore, oltre ai getti, ha i passaggi di comunicazione tra vaschetta, getti e venturi. Se uno di questi è leggermente ostruito non lo puoi vedere e talvolta il compressore non basta. Ora mi pare di aver capito che il tuo carburatore è quasi nuovo, quindi è improbabile che ci sia un passaggio ostruito ma chi può dirlo? Il serbatoio ha ruggine? È ben pulito? Hai filtri carburante sul tubo benzina?

Link al commento
Condividi su altri siti

34 minuti fa, pelle ha scritto:

Con lo scarico tappato in genere, di solito, quando mura, al rilascio del gas, rimane leggermente su di giri per via della miscela incombusta rimasta nella camera di manovella. Per lo meno a me una volta è successo così.

In ogni caso, se dici che tirando l'aria migliora, è segno che manca benzina perché quando tiri l'aria non fai altro che attivare il giglè dell'aria.

Di solito rimane accelerata quando aspira aria ma potrebbe essere una lieve aspirazione che lo fa solo quando sei su di giri e le depressioni nella camera di manovella sono maggiori. Vedi se attorno al paraolio lato volano c'è olio.

Il carburatore, oltre ai getti, ha i passaggi di comunicazione tra vaschetta, getti e venturi. Se uno di questi è leggermente ostruito non lo puoi vedere e talvolta il compressore non basta. Ora mi pare di aver capito che il tuo carburatore è quasi nuovo, quindi è improbabile che ci sia un passaggio ostruito ma chi può dirlo? Il serbatoio ha ruggine? È ben pulito? Hai filtri carburante sul tubo benzina?

ciao e grazie ancora. Quando sono su di giri, e rilascio, fa un po' di scoppiettii (nulla di "teatrale") e poi, contemporaneamente però, scende di giri. si, il carburatore vecchio aveva 30 anni ma 2000 km, ma lo cambiammo a giugno prima di scoprire che si trattava del tappo serbatoio. Il serbatoio è stato pulito a fondo, l'ho controllato e a parte qualche piccola e trascurabile impurità non si vede corrosione o altro. Non ho filtri carburante sul tubo benzina. Si, se aprendo l'aria ricomincia a spingere vuol dire che prende aria da qualche parte, ma mi chiedevo se la marmitta, che ha iniziato a essere rumorosa, potesse darmi questo problema 

Link al commento
Condividi su altri siti

Non credo possa dipendere dalla marmitta, se è rumorosa su sarà allentata. Ma hai il padellino originale? Se si, questo ha due guarnizioni: una tra cilindro e collettore in alluminio a 90 gradi e una tra il collettore e la marmitta. Si potrebbe essere allentato un dado o potrebbe essere bruciata una guarnizione. Le vecchie avevano tutte un labbro di alluminio ma mi pare che ultimamente se ne trovano solo in fibra e se è così, son meno resistenti.

Rimetti per prova il vecchio carburatore. Così se c'è sempre male intanto escludi che possa dipendere da questo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora, tra cilindro e collettore e tra collettore e padellino ci va solo la guarnizione apposita, niente pasta ad alte temperature o brodaglie simili. Vanno a secco. Cambia quelle e vedrai che il rumore tornerà normale.

Anzi, mi sentirei di dirti di trovare un meccanico di vespe che la pasta in quelle marmitte un meccanico vespe non la metterebbe.

La prova del dito non l'ho mai fatta perché non so a cosa possa essere utile ma magari sono io che ignoro questa procedura.

Link al commento
Condividi su altri siti

17 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

 ma, soprattutto, se apro e mi mura come detto... tirando la leva dell'aria la vespa ritorna ad andare QUASI quanto va normalmente (quasi, un po' meno), altrimenti si ha l'effetto di andare full gas ma col pedale del freno premuto.

Bye bye paraolii

 

17 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

Potrebbe essere la marmitta tappata che smagrisce agli alti dando un effetto stile aspirazione d'aria?

La marmitta tappata crea il problema contrario, ovvero ingrassa la carburazione , non la smagrisce.

 

17 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

dimenticavo, tutta la configurazione (GT) ha 9k scarsi (ma 30 anni),

Appunto per quello ti dico paraolii. Avrà relativamente pochi chilometri , ma il tempo è deleterio per le parti in gomma.

Paraolio lato volano sicuro da cambiare. E se ti va male, pure quello lato pignone. Ma li tocca aprire tutto.

Link al commento
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

il paraolio lato volano è stato cambiato pochi km fa, ma non 30 anni fa, lo abbiamo cambiato a giugno

abbiamo poi aperto anche recentemente per cambiare un cuscinetto rumoroso e presumo sia stato cambiato anche l’altro paraolio in quella circostanza 

ma poi… possibile che tutto accada dalla mattina al pomeriggio?

 

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

Allora devi andare a tentativi. Se ti sei spiegato bene, i sintomi sono un grosso smagrimento da trafilaggio d'aria. Ti posso dare uno spunto. Avete guardato se il collettore ha qualche crepa? può capitare si rompa dove il tubo viene saldato sulla piastrina che poi si fissa al carter. Magari la crepa non si vede ma c'è.

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, 500turbo ha scritto:

Allora devi andare a tentativi. Se ti sei spiegato bene, i sintomi sono un grosso smagrimento da trafilaggio d'aria. Ti posso dare uno spunto. Avete guardato se il collettore ha qualche crepa? può capitare si rompa dove il tubo viene saldato sulla piastrina che poi si fissa al carter. Magari la crepa non si vede ma c'è.

ha messo la guarnizione nuova dove il collettore si fissa al carter, l'aveva trovata rovinata, e credo che quando l'ha fatto abbia controllato bene...

domattina riporto il vecchio carburatore e vediamo se montando quello cambia qualcosa, ma sto pensando di acquistare un padellino nuovo e vedere, da ieri la marmitta fa rumore e, stranamente, pur restando il difetto esattamente come prima, riesca ad allungare un pochino di più, fermo restando come se apri tutto da 60 indicati si sente impiccatissima e ruvidissima 

Link al commento
Condividi su altri siti

La marmitta non è mai stata cambiata o pulita dal ‘65 e leggendo praticamente tutto lo scibile ho visto che alcuni sintomi (scarsa progressione quando lanciata) sono sovrapponibili, in più il tutto è nato quando ho avuto il problema dell’attacco, per la prima volta (cosa che, naturalmente, potrebbe essere una coincidenza).

allora stavo pensando di acquistarne una nuova in modo da escludere a prescindere che sia quella.

È vero che i sintomi sono da aspirazione d’aria ma c’è da dire (ovviamente non sono assoluti perché un problema può manifestarsi in modi diversi e più o meno marcati) che quando le aspirazioni d’aria sono importanti da causare problemi rilevanti vi sono di solito cose che si manifestano sempre (esempio il salire di giri a minimo e le difficoltà a tornarci) mentre io avverto il problema solo in quelle particolari situazioni (e avevo pensato alla marmitta perché una eventuale ostruzione potrebbe costituire un impedimento allo scarico dei fluidi e se ai bassi con rapporti corti l’erogazione appare ‘accettabile’ in terza, quando si chiede il massimo della prestazione col massimo carico possibile, il problema diventa evidente).

Domani proverò a montare il carburatore che ho a casa e vediamo (come spero!) se cambia qualcosa, se non accade provo lo ordino e provo con il padellino nuovo, infine proverò a cambiare meccanico 

Link al commento
Condividi su altri siti

Il tuo ragionamento non farebbe una piega se non fosse che quando tiri l'aria la situazione migliora. Il che ci fa escludere che dipenda dalla marmitta.

Ad ogni modo un padellino nuovo male non gli fa. Già che ci sei assicurati di avere il collettore di alluminio del tipo con foro grande ma sicuramente già è così.

Link al commento
Condividi su altri siti

lo so, comprendo e il tuo ragionamento non fa una piega. Potrebbe essere Fanta ingegneria, ma... magari l'ostruzione non è totale, si sarà smosso qualcosa quando lo scarico è stato smontato e girato sottosopra per vedere se fosse bucato, e magari il maggior apporto di carburante "carica" maggiormente la spinta del fluido. Fosse così non farebbe una piega, anche perché poi, correttamente, se l'aria la tengo aperta e scende di giri la vespa va per spegnersi (quindi lo fa solo agli alti). Poi è strano anche il fatto che alleggerendo rispetto a full gas di colpo dai bassi si blocchi, perché dovrebbe invece salire di giri e murare, mentre sale più o meno regolare fino ai 60 indicati e poi mura. 

La confusione è tanta, leggevo anche qui

come tu dici... uno scarico nuovo e pulito non farà sicuramente male ed escludo un'altra cosa, anche perché lo prendo completo di collettore e due guarnizioni (che non ho)

 

Link al commento
Condividi su altri siti

si, se domani non c'è il nubifragio vado, nel caso non dovesse cambiare nulla ordino il padellino. Toglietemi una curiosità, stavo dando un'occhiata al vecchio carburatore, ma il "corpo" del getto del massimo (non l'estremità superiore recante il numero), che a volte vedo smontato e in vendita come ricambio, come si estrae? non riesco a vedere come si possa estrarre. Inoltre vedevo che il piccolo cilindretto che serve per far ruotare il galleggiante ha una delle sue estremità che sembrano spaccate, infatti lo stesso scivola via anche senza dover inserire uno spillo per spingerlo. Ma è così di suo oppure ha preso un colpo e si è rotto?

Link al commento
Condividi su altri siti

Non ho capito a quale prezzo ti riferisci. Magari metti una foto.

Per quanto riguarda l'estremità che dici essere spaccata, dovrebbe essere un po' più stretta del perno in modo da non farlo uscire appena togli la vaschetta. Si sarà allentato a seguito dei vari smontaggi.

Puoi dargli una piccola stretta occhio che è fragile e si spezza. Specie se vai con le pinze rischi di stringere troppo e spaccarlo. Lascialo pure così tanto con la vaschetta montata non esce.

Link al commento
Condividi su altri siti

ieri abbiamo fatto altre prove, nulla, gliel'ho lasciata, la smonterà e vedrà cosa esce. Ho ordinato lo scarico, se non dovesse trovare nulla proverò quello (tanto male non fa). Già che mi trovo, visto che l'altra volta siamo impazziti ed era una sciocchezza (foro serbatoio), stavo pensando di cambiare il tubo benzina.

Mi sapreste dire quale tra questi sia il più adatto (ho letto diverse discussioni ma non ho trovato nulla di preciso) e se c'è una lunghezza alla quale tagliare (ho il 19.19)

https://www.quartocasadelmotore.com/categorie/tubo-benzina/

Link al commento
Condividi su altri siti

7 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

ieri abbiamo fatto altre prove, nulla, gliel'ho lasciata, la smonterà e vedrà cosa esce. Ho ordinato lo scarico, se non dovesse trovare nulla proverò quello (tanto male non fa). Già che mi trovo, visto che l'altra volta siamo impazziti ed era una sciocchezza (foro serbatoio), stavo pensando di cambiare il tubo benzina.

Mi sapreste dire quale tra questi sia il più adatto (ho letto diverse discussioni ma non ho trovato nulla di preciso) e se c'è una lunghezza alla quale tagliare (ho il 19.19)

https://www.quartocasadelmotore.com/categorie/tubo-benzina/

Quindi anche col vecchio 19 non cambia niente?

Sostituite il paraolio lato volano. Da 19mm mi raccomando.

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Share


×
×
  • Crea nuovo...