Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Allora ragazzi, scusate l'attesa, vi faccio un piccolo update

alla fine... dovevo cambiare le fasce... cambio il pistone e metto uno nuovo. veniva sulla 30ina... a 80 ho preso un gruppo termico completo nuovo, cambiato tutte le guarnizioni, i paraoli, la crociera, controllatato tutto il controllabile e sostituito tutto. Il carburatore aveva funzionato senza suo "bicchierino" in alluminio e quindi senza filtrino all'interno dello stesso. Messo tutto. Montata anche la sito nuova (che fa un rumore un po' diverso da quello al quale ero abituato).

 

Ho fatto 1100 km, i primissimi km in maniera veramente oculata, scaldando il tutto e lasciando raffreddare (cosa che faccio anche adesso), poi progressivamente aumentando sempre un pochino l'andatura. Adesso come massimo ho visto a pelo di gas i 70. Non ho ancora visto se quindi abbiamo risolto, alle aperture risponde molto bene anche se la carburazione è stata lasciata volutamente un po' grassa, abbiamo un 87 di massimo (prima avevo l'85). Non ho mai più avuto il problema di difficoltà di avviamento, né a freddo né a caldo, a freddo massimo alla seconda pedalata parte, a caldo subito, e la fumosità a freddo è scomparsa (anche con miscele grasse, primo pieno a 3, adesso invece se faccio 2.2 2.3 litri di benzina (Q8 100 ottani) calcolo olio (malossi full sintetico) come se fosse per 3 litri.

 

credo che a 1100 km il rodaggio possa considerarsi finito, mi aveva detto che se terminato il rodaggio il problema fosse rimasto avremmo sostituito il condensatore.

 

Adesso, con grande accortezza, proverò gradualmente a vedere se passa i 70 indicati o se si ferma ancora.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Inviata (modificato)
57 minuti fa, Alevespa ha scritto:

A 1100 ne hai fatti due di rodaggi 😅 ad ogni modo, se il difetto non si è ripresentato, penso tu possa dire di aver risolto

lo so Ale, ho letto tutto lo schiume sulla teoria del rodaggio 😂 ma stavolta (30 anni fa ero troppo piccolo e non me ne occupai io) volevo essere davvero sicuro che dall’incipit non ci fosse alcun problema, anzi proprio ieri le bestemmie perché non ho mai superato i suddetti 70 indicati (alla velocità massima che ho letto in precedenza, da gps, eravamo tantissimo oltre il fondo scala a 80) e mi è rimasta accelerata (è la seconda volta che mi succede, stamattina abbiamo regolato il cavo del gas nel vano risolvendo immediatamente anche stavolta) e quando ho fatto per accostare appena ho messo in folle mi è schizzata in fuorigiri che avevo paura di tritare tutto (ho premuto il tastino per spegnere ma non si è nemmeno spenta subito, tanto era su 🤦🏿‍♂️). Non lo so ancora se il difetto è scomparso perché murava proprio verso i 70 e aumentando di 5 km/h in 5 km/h non ho ancora provato a tirare seriamente.

abbiamo sostituito tutto, in questi giorni provo a stiracchiarla e vediamo

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

Abbiamo risolto, passa i 70 e anzi in allungo va come un missile, penso che oltre a termica nuova e montaggio di ogni cosa nuova marmitta inclusa (che è la sito omologata, nulla di che ma è uno scarico nuovo) con il getto max 87 ci sia pure un po’ di benzina in più. Non ho minimamente visto quanto faccia (e attenderò almeno un altro migliaio di km ma, andando incontro alle temperature estive, se ne riparla in autunno) ma abbiamo risolto

resta il rammarico per non aver capito a cosa fosse dovuto il problema

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao Ale grazie, non la cambio perché non mi interessa la prestazione massima (quando ho cambiato il gt avrei potuto optare per un cambio sul polini, invece ho ripreso lo stesso DR sia perché preferisco un motore con più coppia in basso sia perché ho i travasi non raccordati), ho avuto la tentazione della siluro che mi piace molto anche esteticamente ma alla fine ho preso il padellino omologato (ho pagato mi pare 40 spedito assieme ai collettori) per evitare problemi in caso di foratura 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 weeks later...
Inviata (modificato)

Aggiornamento… passa i 70… pare andare benissimo… ma a stentissimo (nemmeno pieni) vedo gli 80 indicati! Di gps 65. Sono più di 10 km/h in meno rispetto a quanto faceva prima di avere il problema, e adesso è praticamente tutto nuovo, marmitta inclusa. Ok che ho il getto massimo grande ma globalmente va bene, c’era da vedere il condensatore (che era stato cambiato l’estate scorsa ma la vespa per il resto è perfetta, mai avuto più difficoltà di accensione a caldo o freddo, mai spegnimenti. L’unico problema avuto è quello del restare accelerata ma era dovuto alla guaina. E resta il comportamento ‘a sensazione’, se si apre gradualmente pare quasi andare di più rispetto all’aprire tutto. Se si accelera gradualmente pare che agli alti vada fortissimo, ma… in pratica, se sono a 70 costanti indicati (e ho ancora molta ‘riserva’ di manopola gas), aprendo tutto non aumenta che di poco

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Aggiornamento 

allora, abbiamo regolato le puntine, da gps la velocità massima è 72 (posizione eretta), insomma rispetto a prima mancano 4 km/h

 

il comportamento è il seguente, la vespa (nonostante il getto 87) anche ai bassi riprende bene (forse un pelino meno di quando aveva l’85), se si apre il gas a 50/55 indicati si percepisce proprio una ‘spinta’ in avanti che pare stia per decollare, ma arrivati a 70 la spinta rallenta e si arriva molto lentamente a circa 85 scarsi indicati, che sono i 72 da gps

 

è sparito il comportamento ‘apro l’aria e va’, aprendo l’aria si imbroda.

 

la vespa è regolarissima, non ho più avuto difficoltà di avviamento a caldo e a freddo (seconda pedalata col freddo forte, adesso che fa caldo parte sempre alla prima anche dopo una notte in box).

 

insomma, manca solo un pelino in allungo massimo, se sei a 70 indicati e apri l’ultimo quarto di gas la velocità aumenta ma lo vedi dagli strumenti e dal rumore. Altrimenti ora ma va benissimo.
Direi che gli indiziati sono due (dubito che il motore abbia ancora da ‘slegarsi’):

o l’anticipo andrebbe ridotto come gradi (ma, chiedo, può dare tutta questa differenza? Non mi ha saputo dire a quanto sia regolato ma mi ha detto che è regolato ‘normale, solo un pelo anticipato’) oppure… prima avevo un padellino che sembra molto più leggero del sito omologato che c’è adesso, e quella toglie qualche giro.

 

il meccanico mi ha detto che vuole provare a mettere un secondo condensatore esterno ponticellando sul primo attualmente montato

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

L'anticipo mal regolato può dare codesto problema.

Francamente non capisco a cosa può servire il secondo condensatore. Se non funzionasse quello interno, le puntine sfiammerebbero e il motore scoppietterebbe.

Fai verificare l'anticipo con la strobo o col metodo della lampadina da qualcuno che lo sa fare. L'anticipo a occhiometro o a orecchiometro va bene fino ad un certo punto...poi ci vogliono gli strumenti.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Il 22/5/2022 in 09:17 , AzzurroChiaro ha scritto:

Quanto dovrebbe essere? 17?

Il marito della presidentessa del mio vespaclub è elettrauto, sarebbe in grado di regolarla alla perfezione?

Non so se il 102 DR va a 17 gradi.

Ma la vespa che era una Special? Che mi so perso...

Comunque l'elettrauto deve saperlo controllare/regolare con la strobo, maggiormente se è il marito della presidentessa del vespaclub!

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Domanda: i miei statore/carter hanno le due tacche di riferimento per le regolazioni? (A e IT se con lettere, oppure solo le due tacche con lo spazio al centro che dovrebbe essere l’anticipo di serie. Che poi, ‘A’ sta per Anticipato, ma ‘IT’?)

Modificato da AzzurroChiaro
Link al commento
Condividi su altri siti

2 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

Domanda: i miei statore/carter hanno le due tacche di riferimento per le regolazioni? (A e IT se con lettere, oppure solo le due tacche con lo spazio al centro che dovrebbe essere l’anticipo di serie. Che poi, ‘A’ sta per Anticipato, ma ‘IT’?)

Non mi ricordo che vespa hai. Che è una Special? O era una N?

Le tacche ce le hanno solo le accensioni elettroniche.

L'elettrauto deve usare o il metodo della lampadina o la strobo misurando i gradi col goniometro.

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 24/5/2022 in 11:41 , pelle ha scritto:

Non mi ricordo che vespa hai. Che è una Special? O era una N?

Le tacche ce le hanno solo le accensioni elettroniche.

L'elettrauto deve usare o il metodo della lampadina o la strobo misurando i gradi col goniometro.

Ho una Vespa 50 N unificata. Ma, quando presenti, cosa significano "A" (credo stia per... Anticipato?) e "IT"?

Ad ogni modo mi pare di ricordare che il mio meccanico quando molla il volano usa una semplice chiave e contemporaneamente usa un legno (o ferro) tra le ali della ventola per fare leva.

 

se fosse più semplice me le farei io tutte le prove. Tra l'altro... un cambio da "normale, anzi giusto lievemente anticipato" (quanto? 19 gradi? 20?)  a 17 potrebbe colmare quei 5 km orari di media che mancano all'appello? perderei molto della reattività che ha sotto adesso?

il fatto è che, anche con un getto più grande di quello che avevo (ho fatto 7k km con l'85, adesso c'è l'87), la vespa va praticamente benissimo in ogni circostanza, è regolare, riprende benissimo da bassi, quando la lanci pare veramente un siluro ma c'è solo questo muro agli alti, per poi proseguire moooooolto lenta dopo i 70 indicati. Tra l'altro, qui in questi giorni c'è tantissimo vento, con vento a favore ho letto i 75 di gps (prima i riferimenti erano 76/78). Insomma... sarei soddisfatto al 110% se non fosse per questa cosa... e mi resta da pensare o all'anticipo o, appunto, al fatto che monto il padellino sito omologato al posto del padellino che avevo prima (che mi sembra molto più leggero)

 

ps

quando sono a circa 70 indicati, gas costante, e magari incontro una discesa e la velocità e i regimi tendono ad aumentare, se cerco di diminuire leggermente il gas si sente un "zin zin" metallico. Rumore che scompare completamente e immediatamente sia se mollo completamente il gas, sia se ne do un po' di più.

Lo stesso rumore lo fa se tiro ad altissimi giri la seconda (cosa che non faccio mai) e mollo di colpo il gas.

non lo fa in nessun altra circostanza

 

ps2

monto candele originali piaggi p82m

se prendo una candela NUOVA e la monto la vespa non parte. 

Se do alcuni colpetti con la chiave degli accessori e avvicino gli elettrodi... parte subito alla prima pedalata.

Link al commento
Condividi su altri siti

Le tacche A e Ti indicano l'anticipo originale, A è per certi motori, IT per altri, non ricordo quali e comunque per la tua vespa non ha importanza.

Per togliere il volano è sufficiente bloccarlo e svitare il dado che fa da estrattore con il seeger.

Se l'anticipo non è corretto, il motore può mutare agli alti giri. Ma mura o si imballa???

Se ti vuoi cimentare a fare da solo l'anticipo guarda qualche tutorial su YouTube ma prima di fare danni, chiedi che ti si da una mano.

Link al commento
Condividi su altri siti

5 minuti fa, pelle ha scritto:

Le tacche A e Ti indicano l'anticipo originale, A è per certi motori, IT per altri, non ricordo quali e comunque per la tua vespa non ha importanza.

Per togliere il volano è sufficiente bloccarlo e svitare il dado che fa da estrattore con il seeger.

Se l'anticipo non è corretto, il motore può mutare agli alti giri. Ma mura o si imballa???

Se ti vuoi cimentare a fare da solo l'anticipo guarda qualche tutorial su YouTube ma prima di fare danni, chiedi che ti si da una mano.

A per PE 200, IT per tutti gli altri PX. Credo che il px sia l'unico ad usare le 2 tacche, che solo il 200 è a 23°

  • Thanks 1
Link al commento
Condividi su altri siti

7 ore fa, AzzurroChiaro ha scritto:

usa una semplice chiave e contemporaneamente usa un legno (o ferro) tra le ali della ventola per fare leva.

Aggiungo anche che questo è secondo me,il miglior modo per spezzare le alette del volano,meglio costruirsi un attrezzo tipo quello del Palli,anche più spartano va bene,io ho usato una tavoletta di legno bella spessa e un bullone ad esempio,ci sono altri svariati metodi per bloccare un volano senza forzare sulle alette.Tra l'altro AzzurroChiaro è un amico(ciao Vittorio) conosciuto grazie a VOL e tengo particolarmente alla sua amata vespina!

Comunque sia l'anticipo originale per la 50n è 19°+/-1° come riportato sul manuale U&M e come detto non ci sono tacche di riferimento,sarebbe da capire se e quali specifiche di anticipo richiede il 102dr,cosa che interessa anche a me.Buona serataIMG_20220526_202826.thumb.jpg.13ed76014501f3cb9db6223686fb368d.jpg

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

2 ore fa, pelle ha scritto:

Le tacche A e Ti indicano l'anticipo originale, A è per certi motori, IT per altri, non ricordo quali e comunque per la tua vespa non ha importanza.

Per togliere il volano è sufficiente bloccarlo e svitare il dado che fa da estrattore con il seeger.

Se l'anticipo non è corretto, il motore può mutare agli alti giri. Ma mura o si imballa???

Se ti vuoi cimentare a fare da solo l'anticipo guarda qualche tutorial su YouTube ma prima di fare danni, chiedi che ti si da una mano.

si, so che indicano dei valori di regolazione, chiedevo proprio cosa significassero, letteralmente (perché "A" ad esempio e non "B", perché "IT"? "A" quindi non sta per "anticipato"?). Ho usato come termine mura perché se apri a 50/55 indicati senti proprio lo scatto in avanti, ma poi a 70 indicati la spinta si ferma, e allunga da lì in poi a 75 in tempi ragionevoli ma poi per arrivare a 80 ci mette una vita, e per superarli quel tanto che li supera... un'infinità, senti il rumore crescere ma la velocità non varia. Mi ci ritrovo sia come gps che come tachimetro, quando sfiorava gli 80 effettivi arrivava praticamente in un lampo a 75 indicati, in tempi ragionevoli a 80 indicati e poi scendeva ben sotto lanciandola sul lungo. In pratica, gps o strumento che siano, si è spostato di "5" km/h prima il comportamento.

Anche quando in questi giorni ho visto i 75 effettivi (un piccolo allungo in discesa, poi piano ma ero con vento a favore) si sente che il motore in quell'ultima fase dei giri trova una grande resistenza.

Non è ovviamente per il discorso dei 5 Km/h (non faccio corse, non mi interessa fare il pazzo, altrimenti avrei scelto polini, travasi ecc, è solo che dopo aver rifatto tutto nuovo e per bene, e effettivamente adesso è un orologio, mi secca non avere lo stesso valore di prima sul lungo),  come detto ha dei medi veramente fenomenali con il rapporto più lungo, è che avere quella "riserva" mi tornava comoda quando magari si doveva fare un sorpasso. Non credo che il motore debba ancora "slegarsi"

 

Link al commento
Condividi su altri siti

2 minuti fa, SpecialElite ha scritto:

Aggiungo anche che questo è secondo me,il miglior modo per spezzare le alette del volano,meglio costruirsi un attrezzo tipo quello del Palli,anche più spartano va bene,io ho usato una tavoletta di legno bella spessa e un bullone ad esempio,ci sono altri svariati metodi per bloccare un volano senza forzare sulle alette.Tra l'altro AzzurroChiaro è un amico(ciao Vittorio) conosciuto grazie a VOL e tengo particolarmente alla sua amata vespina!

Comunque sia l'anticipo originale per la 50n è 19°+/-1° come riportato sul manuale U&M e come detto non ci sono tacche di riferimento,sarebbe da capire se e quali specifiche di anticipo richiede il 102dr,cosa che interessa anche a me.Buona serataIMG_20220526_202826.thumb.jpg.13ed76014501f3cb9db6223686fb368d.jpg

ciao Albi!

Link al commento
Condividi su altri siti

Allora, premesso che non sono a conoscenza delle prestazioni che può avere un 102, quando mura si ferma di giri e non sale più e anche in terza in seconda e in prima si ferma a quei giri lì.

Se hai notato che questo che chiami murare lo fa solo in quarta, io credo più che sia il motore, che con il rapporto un po' lungo, non c'è la fa ad andare oltre. Per farti un esempio, avevo un Monster 600 che alla velocità massima andava di più con il pignone di un dente più corto rispetto al pignone originale. Proprio perché il motore non era poi così potente (60cv) e col rapporto più lungo spingeva meno.

In poche parole dovresti prendere una quarta corta. Ma io fossi in te non mi metterei a rimontare tutto manco col mitra puntato.

Link al commento
Condividi su altri siti

35 minuti fa, SpecialElite ha scritto:

Aggiungo anche che questo è secondo me,il miglior modo per spezzare le alette del volano,meglio costruirsi un attrezzo tipo quello del Palli,anche più spartano va bene,io ho usato una tavoletta di legno bella spessa e un bullone ad esempio,ci sono altri svariati metodi per bloccare un volano senza forzare sulle alette.Tra l'altro AzzurroChiaro è un amico(ciao Vittorio) conosciuto grazie a VOL e tengo particolarmente alla sua amata vespina!

Comunque sia l'anticipo originale per la 50n è 19°+/-1° come riportato sul manuale U&M e come detto non ci sono tacche di riferimento,sarebbe da capire se e quali specifiche di anticipo richiede il 102dr,cosa che interessa anche a me.Buona serataIMG_20220526_202826.thumb.jpg.13ed76014501f3cb9db6223686fb368d.jpg

Giusta anzi, stragiusta osservazione.

Volendo va bene anche un ferro come quello in foto senza foro ed usato all'opposto facendolo incastrare nel foro a fagiolo.

Link al commento
Condividi su altri siti

56 minuti fa, pelle ha scritto:

Allora, premesso che non sono a conoscenza delle prestazioni che può avere un 102, quando mura si ferma di giri e non sale più e anche in terza in seconda e in prima si ferma a quei giri lì.

Se hai notato che questo che chiami murare lo fa solo in quarta, io credo più che sia il motore, che con il rapporto un po' lungo, non c'è la fa ad andare oltre. Per farti un esempio, avevo un Monster 600 che alla velocità massima andava di più con il pignone di un dente più corto rispetto al pignone originale. Proprio perché il motore non era poi così potente (60cv) e col rapporto più lungo spingeva meno.

In poche parole dovresti prendere una quarta corta. Ma io fossi in te non mi metterei a rimontare tutto manco col mitra puntato.

pelle ho 3 marce 🙂

il "problema" è che, con la stessa identica configurazione (anzi, prima avevo il carburatore fissato senza "bicchierino" di alluminio e senza filtrino, però avevo l'85 come Getto max adesso ho l'87), tranne la marmitta nuova (sito omologata), ero contentissimo anche prima, avevo lo stesso comportamento, che a me va BENISSIMO, ma con un pelo di allungo in più (a dire il vero, forse perché adesso tutto è nuovo e non tira più aria, se ricordate prima murava a 70 e se aprivo l'aria ripartiva a missile anche agli alti, a sensazione direi che i medi sono anche un pelo migliori di prima) che in marcia, magari a pieno carico, come detto su un sorpasso poteva tornare utile (che poi... 5 km/h su 75/80 sono comunque un valore basso in assoluto ma rilevante perché proprio in quell'ultimo range di giri, e proprio perché si spingeva così in avanti avevo una "riserva" maggiore sui 65/70. Prima i 70/75 indicati erano le velocità di crociera, il motore non sforzava e non era al limite).

Per questo chiedevo, visto che indubbiamente il motore è fresco, a punto e regolato bene, chiedevo se potesse essere l'anticipo da portare a 17 o la padellina sito omologata, che mi pare pesare più di quella che avevo prima 

il motore non lo apro nemmeno io, con o senza il mitra puntato 😆

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

 Share


×
×
  • Crea nuovo...