Vai al contenuto

Procedura alternativa di reimm senza uno straccio di doc.


Uno

Messaggi raccomandati

Mi ritrovo per le mani un paio di vespe con solo il num di telaio e quindi per curiosità telefono alla motorizzazione di Siena e mi consigliano questa procedura.

Ci si reca dai vigili e si fa una denuncia di ritrovamento facendosi lasciare in custodia la vespa.. loro affiggono in bacheca un annuncio e se nessuno la reclama dopo un anno la vespa diventa automaticamente di propietà con tanto di certificato.

Con quel certificato, l'iscrizione Fmi ( o altro registro) e la scheda tecnica rilasciata dal suddetto registro alla motorizz concedono la reimmatricolazione.

Certo è una cosa lunga ma si risparmiano un bel po di beghe..

Non conosco però nessuno che abbia seguito fino in fondo una simile trafila quindi prendete queste info con le molle.

Link al commento
Condividi su altri siti

Spedizione a 5 € su tutti gli ordini. Acquista Subito Online!
 
 
 

E' una cosa che funziona solo con i ciclomotori (almeno con quelli non targati dal 14/07/06), perchè le forze dell'ordine possono risalire, con il solo numero di telaio, ai numeri di targa di tutti i veicoli iscritti al PRA, e quindi informano l'ultimo intestatario del ritrovamento, se rintracciabile.

Comunque, molti comuni hanno accordi (fatti con gare d'appalto) con ditte specializzate per la gestione dei veicoli sequestrati (depositerie comunali, ecc.), quindi non è certo che l'assegnazione del ricovero del veicolo venga data a chi li "trova".

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

l'ho postato perchè un mio amico ha iniziato la trafila per 2 targati ( una vnb e una lambretta) facendo la denuncia e ottenendo di tenerli a casa sua..

tutto ciò un anno fa.. senza intoppi.

Quindi si può fare.. almeno qui.

quoto lo ha fatto un mio amico con delle moto, ma dipende da caso a caso

Link al commento
Condividi su altri siti

ma se la moto è radiata / demolita allora non è più un bene mobile registrato e quindi è una res derelicta.

Ci si ritrova, pertanto, in un caso identico a quello di un ciclomotore e la procedura è appunto quella della denuncia di ritrovamento.

Link al commento
Condividi su altri siti

La cancellazione dal pubblico registro, per qualsiasi motivo, declassa il bene mobile registrato a semplice bene mobile, pertanto il passaggio di proprietà avviene semplicemente con la consegna e il pagamento del prezzo (come acquistare una matita).

La res derelicta, cioè la cosa abbandonata è rappresentata da quei beni (solo mobili, per gli immmobili l'ipotesi non si configura) che il proprietario ha volutamente abbandonato, perchè, sempre per l'ordinamento giuridico, non meritevoli di valutazione economica. Per esempio un Rolex d'oro non potrà mai essere una res derelicta. Tornando a noi, relativamente ad un ciclomotore, sarebbe da valuatare il caso specifico.Un telaio rugginoso in un fosso potrebbe assurgere a res derelicta, una faro basso senza targa in una piazza certamente no....in ogni caso, per quanto riguarda gli auto/motoveicoli, ognuno è dotato del proprio DNA, quindi in ogni caso teniamo ben presenti la varie ipotesi in cui lo stesso possa essere stato oggetto di furto o altre ipotesi sanzionate dal codice penale.

Dai ragazzi un po'di diritto facile facile...la vespa è anche questo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Ottima spiegazione. Anche tu lavori nel settore legale?

Ad integrazione di quanto hai scritto, specifico quanto segue.

Res derelicta è quella volutamente abbandonata dal legittimo proprietario.

Diverso è il concetto di cosa smarrita.

Ora, una Farobasso perfettamente tenuta seppur non più iscritta nei pubblici registri è ovviamente un bene smarrito (salvo che il proprietario non l'abbia abbondata consapevolmente ...)

Ovviamente per un cinquantino non in perfette condizioni è già più facile parlare di abbandono.

La differenza è che se si è in presenza di una res derelicta, chi la ritrova ne acquisisce automaticamente la proprietà. Chi, invece, rinviene un bene smarrito, acquista la proprietà solo se nessuno la reclama dopo un anno dal ritrovamento (meglio, dall'ultimo giorno della pubblicazione dell'annuncio di ritrovamento nell'albo pretorio del Comune). Riferimento normativo: art. 927 e ss. cod. civ.

In poche parole, teoricamente se ritrovi uno special malmesso / px radiato et simila ne diventeresti ipso facto proprietario.

Evidenti ragioni di prudenza (non ultimo, evitare il rischio di una denuncia per appropriazione indebita), consigliano di effettuare la denuncia di ritrovamento ed attendere pazientemente il trascorrere dell'anno sperando che il padrone non la reclami (in tal caso, spetterebbe comunque al ritrovatore un premio pari ad un ventesimo del suo valore - art. 930 cod. civ.)

Link al commento
Condividi su altri siti

Considerate anche questo: un veicolo potenzialmente già iscritto al PRA è comunque rintracciabile e si può conoscerne l'ultimo proprietario intestatario ed anche se vi sono denunce in corso quindi, se si trova un veicolo (od anche un semplice telaio) abbandonato in un fosso o di fianco ad un cassonetto, ne va comunque denunciato il rinvenimento alla forza pubblica, specialmente se si volesse tentare di reimmatricolarlo.

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

CIAO A TUTTI.......

HO CAPITO POCO DEL DISCORSO FATTO DA VOI PRIMA........PROBABILEMNTE SONO IO KE NON SN UN GENIO.........CMQ CHIEDO QUESTO...

IO HO UNA VNB CON SOLO IL NUMERO DI TARGA CHE ERA SCRITTO A MATITA SULLA VESPA.......HO FATTO LA VISURA E L'ESTRATTO CRONOLOGICO....RISULTA RADIATA IN UN PAESE DI CIRCA 200 KM DAL MIO....LA STORIA DI RECARSI DEI VIGILI E DELLA DENUNCIA DI RITROVAMENTO...SI PUò FARE?????????????

IO SONO DI BERGAMO E DALLE MIE PARTI è STRADIFFICILE IMMATRICOLARE QUESTI MEZZI PER VIE "GIUSTE" ...SPECIFICO GIUSTE PERCHè SENTO PARLARE DI GENTE CHE CON 600€ IN 3 GIORNI METTE IN STRADA LA VESPA AVENDO I MIEI STESSI DOCUMENTI MA PASSANDO IN MANO GIUSTE!!!!!!!!!!!

BO IO SONO 1 ANNO KE STò TENTANDO TRAMITE FMI E UNA SERIE DI AGENZIE MA PER IL MOMENTO NULA..........

HELPPPPPPPPPPPPPP

Link al commento
Condividi su altri siti

Si legale, anche se la burocrazia vespistica non mi interessa molto, giusto per regolarizzarmi la radiata...punto. Concorderai con me che per fortuna il diritto è un'altra cosa....

Ammiro Gipirat, vero e proprio docente di burocrazia....sarebbe un collega eccellente.

Link al commento
Condividi su altri siti

concordo in pieno con te, samaghi.

Gipirat è un pozzo di scienza in materia!

Il problema, appunto, sta nel fatto che accanto alle norme di diritto si stratificano diverse prassi burocratiche che variano da sede a sede dello stesso ente!

Conoscerle tutte, a meno di essere Gipirat, è impossibile!

Link al commento
Condividi su altri siti

samaghi, gillu, troppo buoni, comunque tenete d'occhio sempre il forum, così potrete darmi una mano nel campo legale, che non è proprio il mio (per formazione sarei un architetto!).

Per mirkosalv: se è radiata d'ufficio dal PRA e l'hai anche iscritta al registro storico FMI (cosa non necessaria in questo caso), non devi far altro che richiedere un estratto cronologico al PRA e poi, in motorizzazione, una visita di collaudo per reimmatricolazione con nuova targa e documenti di una vespa radiata d'ufficio dal PRA. Trovi tutto qui: http://www.vespaonline.com/MDForum-viewtopic-t-5610.htm

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

tiro su il post perchè ieri ho parlato con chi è effettivamente riuscito a portare a termine una simile pratica.

La pratica l'ha fatta a Lucca ed è riuscito a reimm una 180 ss senza nessun documento passando per l'omologazione ASI.

Quindi è una strada percorribile.. almeno a Siena e Lucca.

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...

La differenza è che se si è in presenza di una res derelicta, chi la ritrova ne acquisisce automaticamente la proprietà. Chi, invece, rinviene un bene smarrito, acquista la proprietà solo se nessuno la reclama dopo un anno dal ritrovamento (meglio, dall'ultimo giorno della pubblicazione dell'annuncio di ritrovamento nell'albo pretorio del Comune). Riferimento normativo: art. 927 e ss. cod. civ.

e chi stabilisce la cosa ? il codice non ne parla... faccio un esempio:

se io trovo un telaio di un chesso' ts in un fosso potrei considerarlo come res derelicta in quanto presumibilmente abbandonato e senza valore quindi dovrebbe diventare mio ipso facto, a sto punto io lo sistemo, lo vernicio e pian piano mi compro tuttti i pezzi per rifarmi il ts quando e' finito ovviamente ha un valore... e chi glielo spiega e come in motorizzazione che son partito da un telaio in quelle condizioni che e' diventato mio in base ad un articolo del c.c,???

non credo che basti fare una denuncia al momento del ritrovamento citando lo stato di res derelicta......

inoltre se io faccio denuncia di ritrovamento e chiedo la custodia possono impormi la consegna alla depositeria comunale ? un mio conoscente anni fa aveva trovato un guzzi v35 ha fatto denuncia e dopo un anno gliene hanno dato.... mezzo, si eran fregati serbatoio sella freni e altro... 8(

Link al commento
Condividi su altri siti

se la domanda è: come distinguere res derelicta e bene smarrito, per risponderti in modo esauriente dovrei fare una ricerca giurisprudenziale.

Tieni cmq presente che nei confronti dei beni mobili NON registrati vale il principio "possesso vale titolo". Ciò significa che se sei in possesso di un bene, si presume che tu ne sia il proprietario fino a prova contraria.

In altre parole, il terzo che ritiene di essere proprietario del bene da te posseduto DEVE POTER DIMOSTRARE di esserne effettivamente il proprietario.

Certo, se il terzo che afferma di essere proprietario ti mostra un atto di vendita, allora dovrai restituirglielo. Viceversa se non ha modo di provarlo tu puoi vivere sonni tranquilli

Link al commento
Condividi su altri siti

In altre parole, il terzo che ritiene di essere proprietario del bene da te posseduto DEVE POTER DIMOSTRARE di esserne effettivamente il proprietario.

non e' questo che metto in dubbio dico:chi glielo spiega in motorizzazione quando vado a chiedere la reimmatricolazione? non e' il possesso che mi da dubbi ma il come rimetterlo in strada...

Link al commento
Condividi su altri siti

In motorizzazione (ed al PRA), in questi casi, interessa solo una cosa, che tu gli presenti un documento che dimostra come sei diventato il proprietario del veicolo, in una di queste forme:

- sentenza

- atto pubblico

- scrittura privata con sottoscrizione autenticata o accertata giudizialmente

Se diventi proprietario di una vespa o di un telaio di vespa perchè hai denunciato il ritrovamento e nessuno l'ha reclamata per un anno, quello è un atto pubblico.

Ciao, Gino

P.S.: se il tuo conoscente avesse fatto delle foto del Guzzi davanti al custode giudiziario e alle forze dell'ordine, alla fine dell'anno l'avrebbe ritrovato intero.

Link al commento
Condividi su altri siti

sai com'e' sbagliando s'impara....

per il resto mi pare impossibile che con una situazione di res derelicta si possa immatricolare alcunche'...

Quello serve solo a certificare che e sei il proprietario, poi, se è un veicolo d'epoca, fai la solita trafila: http://www.vespaonline.com/MDForum-viewtopic-t-2245.htm

Ciao, Gino

Link al commento
Condividi su altri siti

scusate, ma per scrittura privata come si procede se è solu un telaio? senza targa?

se non c'è nessun documento l'unico modo è denunciarne il possesso e aspettare un anno?

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

×
×
  • Crea Nuovo...