Vai al contenuto
paccus

PASSAGGIO DI PROPRIETA' CON INTESTARIO DEFUNTO COME FARE?

Messaggi consigliati

:? Domanda a GiPiRat; sto per acquistare un P 125 x del 81", che era di proprieta' ed intestato ad un anziano poi deceduto, la vespa dispone sia di CdP che di libretto originale dell'epoca, io sono interessato all'acquisto della vespa in questione, ma pero' prima volevo sapere come mi devo comportare per il passaggio di prorpieta', tengo a precisare che il defunto ha un suo figlio che vende la vespa per sbarazzarsene, cosa dovrei fare per un corretto passaggio di proprieta' senza intoppare nei cavilli della nostra legge?....Ciao e grazie GiPi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Vendita tramite l'art. 2688 del C.C., da proprietario NON intestatario. Potete farla direttamente presso lo sportello STA del PRA, anche l'autentica della firma del venditore. Anzi, meglio farla lì che sanno cos'è, perchè bisogna citare l'articolo nell'atto di vendita

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao GiPi, grazie di tutto, faro' come mi hai detto tu, ti voglio ulteriormente chiedere; sempre se sei al corrente, circa delle spese da sostenere nel mio caso come acquirente, e nel caso del figlio come venditore NON intestatario, per il tipo di incartamenti riguardanti la vendita tramite l'art. 2688 del C.C. , da proprietario NON intestatario. Grazie ancora, alla prossima...Ciao!...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dovete portare i vostri documenti personali e i codici fiscali e i documenti della vespa. Il costo è di circa 105 euro. Il venditore si deve dichiarare proprietario NON intestatario (mi raccomando, non è un erede, ma il proprietario non intestatario! Altrimenti vi chiedono il doppio passaggio, che non è necessario.)

Potrebbero chiedervi il pagamento dell'IPT doppia (circa 50 euro), ma non è assolutamente dovuto, in quanto la vespa ha meno di 30 anni e non è un veicolo d'interesse storico e collezionistico!

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok! GiPi & grazie!, come al solito sei sempre esaudiente, ma correggimi se ho capito male; il figlio del defunto non si deve dichiarare erede ma ben si' un prorpieterio NON intestario, citando sempre l'art. 2688 del C.C. , altra domanda: se al PRA gli viene chiesto come mai è in possesso della vespa che vuole vendere senza essere il legittimo proprietario come ci si deve comportare?. per tua conoscenza GiPi; basta una sola marca da bollo da € 14,62 per l'autentica della firma, o bisogna averne piu' di una?, per il resto tutti i vari bollettini sono da pagare alla posta o si fa tutto al PRA direttamente?...Ciao! & grazie ancora, alla prossima volta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

al pra della proprietà del mezzo non deve fregare nulla...il passaggio tramite 2688 serve proprio a quello, il proprietario NON intestatario autocertifica di non aver rubato il mezzo, nel caso in cui lo avesse fatto, per la legge ci andrebbe di mezzo lui...tutto qui

essendo ovviamente parente del vecchio proprietario intestatario, la vespa ovviamente NON è rubata, lui lo sa, quidi non rischia nulla....

ma come dice Gino, non deve dichiararsi erede proprio per NON incappare nel doppio passaggio di proprietà........

è solo una differenza per risparmiare parecchi soldi, ma ovviamente tutta la pratica è legale, prorpio per via dell'art 2688

ciao, Marco

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' molto semplice, se si dichiara erede la procedura è una (e prevede il doppio passaggio di proprietà, oltre ad una dichiarazione di essere l'unico erede del mezzo, altrimenti bisogna intestarlo prima a tutti gli eredi), se si dichiara proprietario NON intestatario la procedura è un'altra (che prevede il pagamento della doppia IPT che, però, in questo caso non è dovuta neanche singola), per cui si risparmia.

Vedi: http://www.aci.it/index.php?id=456 e http://www.aci.it/index.php?id=646

Se l'atto di vendita è presentato con il mod. NP-2B, basta una marca da bollo.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao giant & GiPi & grazie 1000 per le importanti info che mi avete dato, segiro' alla lettera i vostri utili consigli, & grazie ancora, Gipi ti vorrei fare un ultima domanda che mi incuriosisce; se io invece di fare il mod NP-2B al PRA faccio un atto di ventita' con poi l'autentica della firma, per il PRA viene riconosciuto lo stesso l'atto di vendita' per fare il passaggio di prorpieta' senza fare il mod NP-2B?, grazie di tutto alla prossima volta Ciao!...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi trovo in una situazione analoga, con la differenza che gli eredi sono più di uno, se uno degli eredi mi fà la Vendita tramite l'art. 2688 del C.C., in futuro gli altri eredi posso eventualmente rivalersi su di me???

Ciao Grazie mille

Mao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Su di te e su quello che vende, ma massimo entro 3 anni, poi diventa legalmente tua sotto tutt i punti di vista.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao GiPi, leggo la peoccupazione lasciata da MaoSpecial, anche nel mio caso, facendo la vendita tramite l'art 2688 del C.C. , rischio che un giorno (sempre entro il limite dei tre anni come dici tu), che qualcuno una mattina si svegli, e faccia rivalsa su di me che acquisto, e al figlio maggiore che vende?. Domanda; Per rivalsa, cosa si intende? che un giorno dopo aver fatto il passaggio, potrei non essere piu' proprietario della Vespa ma bensi' che la stessa ritorni ad uno dei legittimi eredi?...Ciao! grazie mille....paccus...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Significa che, se qualcuno ha dei validi motivi per potersi ritenere il leggittimo proprietario di quel veicolo (e deve poterlo provare), deve intentare un'azione legale per entrarne in possesso. Insomma, non è una cosa così semplice.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao GiPi, & grazie mille, nel mio caso il venditore mi sembra che ha solo voglia di vendere la Vespa, e non di tirarmi in ballo dopo con azioni legali, grazie ancora & alla prossima volta, Ciao!....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Dovete portare i vostri documenti personali e i codici fiscali e i documenti della Vespa. Il costo è di circa 105 euro. Il venditore si deve dichiarare proprietario NON intestatario (mi raccomando, non è un erede, ma il proprietario non intestatario! Altrimenti vi chiedono il doppio passaggio, che non è necessario.)

Potrebbero chiedervi il pagamento dell'IPT doppia (circa 50 euro), ma non è assolutamente dovuto, in quanto la Vespa ha meno di 30 anni e non è un veicolo d'interesse storico e collezionistico!

Ciao, Gino

scusa Gino ma non ho ben capito ma i veicoli con piu' di 30 anni non pagano l'ipt ridotta?:

"Veicoli con IPT ridotta

Veicoli storici

La legge prevede, a partire dal 10 dicembre 2000, la riduzione dell'Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT) per i veicoli storici.

Occorre distinguere due tipi di veicoli storici: quelli ultratrentennali e quelli ultraventennali.

Veicoli ultratrentennali

Sono considerati veicoli storici ultratrentennali gli autoveicoli e i motoveicoli con le seguenti caratteristiche:

- costruiti da oltre trent'anni (salvo prova contraria, l'anno di costruzione coincide con l'anno di prima immatricolazione in Italia o in un altro Stato)

- non adibiti ad uso professionale o utilizzati nell'esercizio di attività di impresa, arti o professioni

L'imposta provinciale di trascrizione (IPT) è ridotta a 51,65 euro per gli autoveicoli storici e a 25,82 euro per i motoveicoli storici. "

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

genky, infatti è un modo gentile per metterlo in quel posto ai possessori di moto storiche.

L'IPT non è dovuta per le moto in genere sin dal 1998. Il legislatore deficiente l'ha reintrodotta nel 2001 per le moto con più di 30 anni e per quelle con più di 20 se d'interesse storico e collezionistico, insieme a quella agevolata per le auto di pari caratteristiche (e per le auto è agevolata sì, visto che normalmente si paga in base alla potenza!).

All'inizio la maggior parte dei PRA non la faceva pagare, credendo, come tutti, che si fosse trattato di una svista e che sarebbe stata corretta, dato che si trattava di un'agevolazione (e che agevolazione sarebbe, pagare una tassa, anche se "ridotta", quando normalmente non è dovuta?), poi è arrivata una circolare esplicativa che con un doppio salto mortale e scivolamento su vetro, ha precisato che il legislatore intendeva proprio farla pagare, alla faccia dell'agevolazione!

Quindi, le moto normali, in caso di passaggio di proprietà, non la pagano, mentre quelle storiche sì e, se si fa la vendita con l'articolo 2688, si paga doppia! Per cui circa 25 euro per 2, fanno circa 50 euro!

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Già, sarebbe facile ma, come ho scritto, la cosa è automatica per tutte quelle dai 30 anni in su e per quelle dai 20 anni in su iscritte ai registri storici (e questo vale per tutte quelle che si vogliono reiscrivere al PRA o reimmatricolare).

Nei casi come quello di paccus l'IPT non è dovuta, ma per moltissime vespe non è così.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao GiPiRat,

sono nuovo del forum ma spero di essere nella sezione giusta! credo di avere capito abbastanza bene la dinamica da seguire leggendo tutte le domande che ti sono state fatte, ma magari negli anni sono cambiate le cose e quindi non so se sia ancora tutto valido! La mia situazione è la seguente: io e mio padre abbiamo a casa una Lambretta del '60 intestata a mio nonno che è ormai deceduto; per effettuare la revisione, e poi procedere con l'assicurazione, sembra necessaria una delega del proprietario (che è deceduto). Per evitare il passaggio di proprietà tra mio nonno e mio padre ( che ha due fratelli cointestatari sparsi per il mondo) è possibile usare la stessa procedura da te descritta e far intestare il mezzo da mio padre ( che si dichiara proprietario NON intestatario) direttamente a me?

Non mi intendo per niente di queste cose spero di aver descritto decentemente la situazione!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao GiPiRat,

sono nuovo del forum ma spero di essere nella sezione giusta! credo di avere capito abbastanza bene la dinamica da seguire leggendo tutte le domande che ti sono state fatte, ma magari negli anni sono cambiate le cose e quindi non so se sia ancora tutto valido! La mia situazione è la seguente: io e mio padre abbiamo a casa una Lambretta del '60 intestata a mio nonno che è ormai deceduto; per effettuare la revisione, e poi procedere con l'assicurazione, sembra necessaria una delega del proprietario (che è deceduto). Per evitare il passaggio di proprietà tra mio nonno e mio padre ( che ha due fratelli cointestatari sparsi per il mondo) è possibile usare la stessa procedura da te descritta e far intestare il mezzo da mio padre ( che si dichiara proprietario NON intestatario) direttamente a me?

Non mi intendo per niente di queste cose spero di aver descritto decentemente la situazione!

Se avete il documento di proprietà (foglio complementare CdP) allora tuo padre può venderti il veicolo tramite l'art. 2688 (che va citato nell'atto di vendita! Quindi specificate in comune, agenzia o PRA che la vendita avviene ai sensi dell'art. 2688 del C.C.).

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Già, sarebbe facile ma, come ho scritto, la cosa è automatica per tutte quelle dai 30 anni in su e per quelle dai 20 anni in su iscritte ai registri storici (e questo vale per tutte quelle che si vogliono reiscrivere al PRA o reimmatricolare).

Nei casi come quello di paccus l'IPT non è dovuta, ma per moltissime vespe non è così.

Ciao, Gino

Grazie delle info sono utilissime!!! stiamo affrontando privatamente un caso del tutto simile, solo che la vespa in questione ha più di 30 anni. Scusate se insisto sul tema. Si dice che la doppia IPT è dovuta automaticamente per vespe ultra trentennali e/o ventennali iscritte ai registri storici. Ma nel senso che passati 20 o 30 anni vengono automaticamente iscritte o qualcuno le deve iscrivere ai registri storici ? Nel nostro caso la vespa ha sì più di 30 anni ma non credo che qualcuno l'abbia iscritta, dato che non ha un attestato di storicità tra i suoi documenti ... e penso che una volta effettuato il passaggio il nuovo proprietario deciderà invece di iscriverla...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Grazie delle info sono utilissime!!! stiamo affrontando privatamente un caso del tutto simile, solo che la vespa in questione ha più di 30 anni. Scusate se insisto sul tema. Si dice che la doppia IPT è dovuta automaticamente per vespe ultra trentennali e/o ventennali iscritte ai registri storici. Ma nel senso che passati 20 o 30 anni vengono automaticamente iscritte o qualcuno le deve iscrivere ai registri storici ? Nel nostro caso la vespa ha sì più di 30 anni ma non credo che qualcuno l'abbia iscritta, dato che non ha un attestato di storicità tra i suoi documenti ... e penso che una volta effettuato il passaggio il nuovo proprietario deciderà invece di iscriverla...

Dopo i 30 anni, ai fini del bollo agevolato e dell'IPT, un veicolo viene considerato automaticamente storico, e lo stesso avviene per quelli dai 20 ai 29 anni se sono iscritti al registro storico FMI o ASI e l'iscrizione è a conoscenza del PRA.

L'IPT si paga doppia solo in caso di vendita tramite l'art. 2688, cioè nel caso ci sia discontinuità nelle trascrizioni (quando chi vende non è l'intestatario), altrimenti, se vende direttamente l'intestatario, si paga una volta sola, cioè circa 25 euro, a seconda delle province.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

salve ragazzi,

anche io sono nuovo del forum.. il mio problema con la vespa è un po' più complicato ma vorrei riuscire a venirne a capo e diventare proprietario a tutti gli effetti del veicolo.

Io sono in possesso di una vespa px 125 dell'87 il cui proprietario (mio nonno) è deceduto diversi anni fa.

A mio zio in seguito ad un incidente (nel 2005) è stato sequestrato il libretto in quanto la vespa era senza revisione. Adesso il libretto non si trova più neanche alla motorizzazione (sono già andato a cercarlo e mi hanno detto che probabilmente è stato smarrito)

Nel frattempo non sono stati pagati i bolli ed il mezzo è stato radiato.

L'unico documento di cui sono in possesso è il foglio complementare e la vespa ha ancora la targa originale (che vorrei mantenere)

Vorrei sapere qual'è la procedura più semplice ed economica da seguire.

Grazie

Antonio

Modificato da eastside985

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
salve ragazzi,

anche io sono nuovo del forum.. il mio problema con la vespa è un po' più complicato ma vorrei riuscire a venirne a capo e diventare proprietario a tutti gli effetti del veicolo.

Io sono in possesso di una vespa px 125 dell'87 il cui proprietario (mio nonno) è deceduto diversi anni fa.

A mio zio in seguito ad un incidente (nel 2005) è stato sequestrato il libretto in quanto la vespa era senza revisione. Adesso il libretto non si trova più neanche alla motorizzazione (sono già andato a cercarlo e mi hanno detto che probabilmente è stato smarrito)

Nel frattempo non sono stati pagati i bolli ed il mezzo è stato radiato.

L'unico documento di cui sono in possesso è il foglio complementare e la vespa ha ancora la targa originale (che vorrei mantenere)

Vorrei sapere qual'è la procedura più semplice ed economica da seguire.

Grazie

Antonio

Da quello che scrivi, non è possibile che la vespa sia stata radiata d'ufficio per il mancato pagamento dei bolli dopo il 2005. In che anno l'avrebbero radiata? Hai fatto una visura al PRA per controllare lo stato amministrativo attuale? Insomma, come sai che è radiata d'ufficio?

Fammi sapere.

Ciao e benvenuto, Gino

P.S.: il tuo problema non c'entra molto con questa discussione, la prossima volta apri un topic dedicato. ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


×
×
  • Crea nuovo...