Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag ' sensore'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum Tematici
    • Le chiacchiere di Vespaonline
    • Tutti gli AperitiVOL
    • Consigli per gli acquisti
    • Scambi
    • Calendario raduni ed iniziative
    • Viaggi in Vespa
    • Le nostre soste
    • Fulminati Forum
  • Tecnica
    • Tecnica Generale: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Tecnica Generale: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Elaborazioni: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, Ecc.ecc.)
    • Restauri: Nonne
    • Restauri: Telai Piccoli (ET3, PK, Special, ecc.ecc.)
    • Restauri: Telai Grandi (PX, PE, Rally, TS, Sprint, SS, GS Ecc.ecc.)
    • Restauro Motori Telai Piccoli
    • Restauro Motori Telai Grandi
    • Restauro Motori Nonne
  • Burocrazia
    • Revisioni
    • Assicurazioni
    • Vespe & incartamenti

Categorie

  • Varie
  • Manuali
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
    • Nonne
  • Impianti Elettrici
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli
  • L'Angolo di Frank
    • Attrezzature Particolari
    • Info Tecniche
    • Vespepungenti
  • Tecnica
  • Viaggi
  • Prove
  • Cataloghi
    • Altre Ditte
    • Nonne
    • Telai Grandi
    • Telai Piccoli

Product Groups

  • Gadget
  • Tessera VOL
  • Raid VOL
    • Raid Notturno 2016
    • Raid Col Turin├¼ 2016
    • 2°Raid Abruzzo 2016
    • Raid Ventennale 2017
    • Raid Istria 2017
    • Raid Sardegna 2017
    • Raid Brenta 2017
    • Raid del Carso 2017
    • Raid del Lupo 2018
    • Raid dei Grifoni 2018
    • Raid Guglielmo Tell 2018
    • Raid della Sibilla e del Gran Sasso 2018
    • Raid Alpi Apuane 2018
    • Raid Sardegna 2019
    • Raid Umbro 2019
    • Raid Giglio 2019
    • Raid del Sale 2019
    • Hopfen Raid 2019
  • Products

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data di creazione

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


About Me

Trovato 185 risultati

  1. salve a tutti....oggi girando per internet leggevo di questo cilindro di quattrini lamellare al cilindro.....ma non capisco se è in vendita o no visto che in giro non si trova.....qualcuno ne ha notizie....sa dirci qualcosa di +?io devo rifare il motore della mia sprint e sinceramente potrebbe essere interessante questo gingillino
  2. Ciao mi consigliate un ottimo olio per poter miscelare la benzina..non bado a spese.. Premetto cho un px220e con il miscelatore...grazie
  3. salve a tutti, dal sito dell'officina tonazzo ho trovato questo articolo: Sensore di temperatura cilindro per strumento 'KOSO' ├ÿ 14mm 0-150┬░C, incl. anelli di ricambio. ..ma a cosa serve e come si monta? qualcuno sa come unziona?
  4. allora, eccomi quà. la vespa in questione è la mia gloriosa gt del 1968, fedele compagna di una vita, comprata nel lontano 1989 per la stratosferica cifra di lire 100.000!!! mi ha portato ovunque, mi ricordo un Vienna 1990, lago maggiore 91, più innumerevoli scorribande sulla via emilia meta Rimini nei primi 90, poi lasciata ferma per 13 anni causa vita all 'estero, per poi essere ripresa nell'estate 2007. la mia concezione vespistica è...km,km,e ancora km, in più sono un patito delle elaborazioni sia motoristiche che stilistiche, quindi questo sarà un RESTAURO TUNING!! per i puristi...non me ne vogliate, ma ne vedrete delle belle!! comunque questa era lei PRIMA:
  5. ragazzi nel mio px succede questa cosa: il rubinetto della benzina se lo lascio in posizione verticale (aperto) fa andare il mezzo per 2-300 metri e poi lo lascia a piedi.per girare devo stare costantemente su riserva (destra).da cosa può dipendere?cosi facendo se finisco la benzina dedicata alla riserva cosa succede? grazie
  6. OK, visto che ultimamente c'era troppo OT e poco sugo...ho cancellato la quarta serie e apro la quinta. La prossima volta che leggo qui di ormai scontate truffe rumene, gente che si fa pubblicità extra-mercatino per cose poi poco interessanti (oltretutto), gente che chiede di trovare Vespe in una determinata zona d'italia o qualsiasi altra cosa che non è di pertinenza, io cancello. Ricordo che ***REGALATEVELA*** DEVE essere un post in cui si portano all'attenzione degli altri le occasioni di Vespe a prezzo sostanzialmente equo, non importa la cilindrata o l'anno, che possono venire dal web o da sentito dire. Non sono quindi interessanti per questo post Vespe demolite o Vespe molto comuni radiate d'ufficio, Vespe 50 senza documenti e naturalmente Vespe dal prezzo "normale", ovvero il doppio più o meno del buon senso comune. OK? Ciao FC
  7. SALVE A TUTTI.... prima di postare le foto volevo fare dei ringraziamenti...sono in questa community di VOL ormai da tempo...ed ho trovato oltre ad una competenza pazzesca...anche tanti amici e sopratutto persone che come me "AMANO" le vespe...questa in questione è una delle mie preferite e la cercavo proprio "prima serie" perchè ha delle peculiarità che mi fanno impazzire...è vero le si possono adattare anche alla seconda serie...ma che dire...sono un pò "fissato" hihihi... Ho intitolato il post "FACCIAMOLA RINASCERE" perchè fondamentalmente sarà un pò merito di tutti se SELVAGGIA tornerà al suo splendore non trovate???beh che dire inizio col postare le foto di quando è arrivata a casa...da premettere che parte al 1-2 colpo...però ovvio andrà rifatto anche il motore...aveva 1 filo di cambio spezzato che io ho sostituito...ci ho girato anche e la vespa problemi non ne dava....nonostante tanta ruggine sui tamburi "frenava" anche hihihi...il contachilometri è da revisionare perchè bloccato!!! N.B.UN RINGRAZIAMENTO SPECIALE VA AL MIO CARO AMICO ANDREA...CHE ORMAI MI SOPPORTA COME FOSSI UN FIGLIO QUASI HIHIHI (CHI GLIELO FA FARE HIHIHI)...DOMATTINA DOVREBBE VENIR QUI A RITIRARLA ED INIZIEREMO QUESTO VIAGGIO INSIEME...SPERO NON TROPPO LUNGO ...GRAZIE DI CUORE ANDREA...DAVVERO...SEI UNA PERSONA SPECIALE... DETTAGLI DELLA VESPA: TELAIO: VSD1T 0015XX TARGA: AP 4XXXX COLORE: tipico giallo arancio SERBATOIO: quello piatto senza predisposizione MIX caratteristico delle primissime serie.. SPIA LUCE: quella piccola tipica delle primissime serie... FANALE POSTERIORE: quello in ZAMA tipico sempre delle primissime serie N.B. manca all'appello la tipica cuffia di ferro copricilindro...il vecchio proprietario dice che all'epoca la sostituì perchè dava problemi all'impianto elettrico..surriscaldava i fili...insomma roba del genere...vedremo di trovarne una insomma...anzi chiunque ne trovasse in giro è pregato di contattarmi... La vespa era unico proprietario...documenti in vita da passaggio...io sono attualmente il 2°proprietario....veniva usata quasi tutti i giorni ad ASCOLI PICENO in una zona di montagna mi è stato detto...tant'è il motore è un bel pò sporco e si nota dall'olio ecc il suo recente utilizzo...ecco le foto!!! SELVAGGIA appena scaricata a casa!!! particolarità del serbatoio piatto... spia luce piccola... targa AP...per gli amanti hihihi...ormai se ne vedon tante qui sul forum targate AP...e fanale posteriore in ZAMA!!! parapolvere... clacson col suo IGM...anche quella di Simo(KIWI) ce l'ha così... ancora 2 gomme CEAT M600 che però verranno sostituite per salvaguardarmi hihihi... bauletto con serratura NEIMAN beh che ne pensate???riusciremo a farla risplendere??? saluti a tutti...domani ci saranno probabilmente le foto dello smontaggio...grazie ancora a tutti!!!
  8. raga,basta le solite vespa!! dopo la GS,la farobasso,l'et3,la sprint e la p200 senzafrecce ecco il momento di passare ad una vespa vera! mi sono comprato il t5!! adesso vorrei sapere qualche info da voi più esperti per quella che a me sembra già un ottima vespa. la mia è ridotta veramente male,la vado a prendere con la scopa e la paletta e vorrei sapere come faccio a riconscere oltre che dalla sigla,il suo motore. ho l'impressione sia stato cambiato ma non riesco a leggere la sigla. inoltre vorrei sapere come funziona il contagiri e dove va collegato perchè il mio non funziona più. grazie anticipatamente,saluti!!
  9. Ciao a tutti, oggi mi è arrivato da Sip, quest'oggetto: Rev counter/ Speedometer Vespa P80-150X/PX80-200 E/P200E, che spero di montare il prima possibile..... In anteprima alcune foto in dettaglio dello strumento, che devo dire completo di tutto il necessario per l'installazione e di manuale anche in lingua italiana!!
  10. Ciao a tutti questa estate come molti sanno sono partito per la Spagna con il 177 Pinasco in Ghisa molti erano incuriositi su che tipo di motore si trattasse, Io ed Andrea TC l'abbiamo testato per voi, ecco alcuni dati tecnici: Abbiamo fatto dai 31 ai 33Km/l il motore tira come un dannato nonostante i pesi dei bagagli, montato senza lavori su un motore originale px del 1980 mai aperto con primaria da 22 denti ho toccato i 104km/h di digitale, ha talmente tanta coppia che la 2^ e la 3^ la usavamo pochissimo la 4^ normalmente la ingranavamo a 28km/h di DGT,io sul mio motore ho avuto 0 scadate, 0 problemi, affidabilissimo, Andrea TC ha scaldato qualche volta all'inizio del viaggio perchè si è rotto il carburatore da 20/20, sostituito il carburatore non ci sono stati più problemi ed il suo motore andava esattamente come il mio... lungo il tragitto (a metà Francia) ad Andrea ha cominciato a saltare la 2^ e la 3^ marcia, carico come un mulo ha guidato praticamente facendo 1^ 4^ per gran parte del tragitto, anche Andrea era con un motore vecchissimo. La nostra scelta sull'utilizzare motori vecchi ed usurati è stata fatta proprio per dimostrare che il cilindro non deve necessariamente essere montato su base nuova ma anche su motori con Km e Km, alla fine abbiamo fatto circa 2500km (pochi per una vacanza ma abbastanza per 6gg di viaggio) i cilindri hanno retto benissimo senza nessun problema rilevante, abbiamo provato poi i motori con la testa originale e con quella abbassata da 1mm, con quella più bassa abbiamo recuperato una coppia ancora più marcata ma tale lavoro necessita anche una carburazione ad hok, le alte temperature spagnole non perdonano, abbiamo trovato termometri che segnavano i 39°quindi l'asfalto sarà stato anche 50┬░, i motori nonostante fossero poco raffreddati hanno retto tranquillamente il test infernale. Allego qui sotto alcune foto per mostrarvi la mole di carico al quale abbiamo sottoposto i cilindri Pinasco... Lascio a voi i commenti... ciao ciao Turbo
  11. Vespa prodotta dalla Piaggio con variatore di fase d'accensione di serie, in pratica il cosiddetto "anticipo variabile" dell'accensione della miscela aria benzina. E' MAI ESISTITO? e se si DI CHE MODELLO STIAMO PARLANDO?E come funziona? Chi lo sa .... tanto di cappello per la grande cultura Vespistica! Secondo me potrebbe andare a TELEMIKE! Stasera posto la soluzione!
  12. Vespa 180 SS con batteria 6 volts, esiste un elevatore che da 6 mi porti corrente a 12 per poter attaccare un antifurbo? Se no ci sono altre soluzioni? Francesco
  13. Non è il mio campo preferito l'elaborazione, nonostante il Pinasco 225, ma leggendo di questo software tedesco freeware ne sono rimasto impressionato per quello che riesce a fare. Comprendendo che l'inglese (per non parlare del tedesco) non è sicuramente alla portata di tutti, ne ho fatto una traduzione, riportando tutte le foto. Buona lettura. GSF Dyno ÔÇô Il Software Dinamometrico per il Tuning perfetto Il software GSF Dyno in combinazione con un registratore commerciale permette il tracciamento della curva di potenza/coppia di un motociclo (o di un' auto). I dati per l'elaborazione nel software GSF Dyno vengono raccolti direttamente su strada (registrati) e analizzati sul PC, comodamente a casa. Potrete così settare al meglio il vostro tuning e la carburazione. GSF Dyno è il banco dinamometrico col costo minore possibile. Tutto quello che vi serve è scaricarvi il software GSF Dyno, un registratore analogico o digitale di suoni e come suggerito più sotto, di autocostruirvi un divisore di voltaggio come interfaccia tra il registratore e il motore da analizzare. Scaricate il TTT Bundle Ultima Versione: V0.1.18 del 06.10.2006 Introduzione L'idea alla base del software GSF Dyno era quella di misurare la curva di potenza di una motocicletta semplicemente registrando il suono del motore con un comune registratore commerciale, tipo il Mini-Disc o un registratore MP3. La rotazione del motore e il suo derivato temporale (accellerazione) poteva essere calcolata partendo dal suono registrato. Conoscendo anche la massa totale (veicolo + guidatore + carico benzina), il Cx (Coefficiente di resistenza aerodinamica) e i rapporti del cambio, questi dati sarebbero stati sufficenti per calcolare la potenza del motore rispetto ai giri sviluppati. Comunque, registrare il rumore (o il suono) di un motore non è molto semplice. Normalmente, un sacco di altri rumori vengono registrati rendendo difficile l'analisi. Inoltre, normalmente i microfoni commerciali sono inadatti a registrare frequenze inferiori a 50 Hz (3000 Giri/minuto in un motore 2T monocilindrico) e in più, spesso tendono a sovraccaricare il segnale in entrata e il risultato spesso è un suono distorto. Il software GSF Dyno può trattare le registrazioni fatte con il microfono, comunque il buon risultato non è assicurato. Un tool di cancellazione disturbi è implementato per permettere all'utilizzatore di eliminare il rumore dalle registrazioni. Risultati molto migliori possono essere ottenuti utilizzando un divisore di voltaggio. Utlizzando l'alternatore (e la sua frequenza variabile) si può registrare e così rimpiazzare il segnale audio. Il voltaggio CA prodotto sulle moto è direttamente proporzionale al numero di giri del motore. Questo software funziona altrettanto bene anche su Vespe e Lambrette e di sicuro anche su tanti altri tipi di veicoli. Recentemente ho provato il sistema al posto del passeggero di un'auto e ha funzionato. Ecco per esempio l'output di una sessione di test di carburazione del mio Pinasco 177 elaborato: Nel software dinamometrico è stato inclusa l'abilità di utilizzare anche l'uscita di segnale di un contachilometri digitale del tipo ciclocomputer. Sono possibili anche combinazioni di entrambi i metodi (p.es. Sul canale di sinistra il segnale del ciclocomputer e sul destro quello dell'alternatore). Questo permette di registrare i dati con rapporti variabili, per esempio durante una gara con uno scooter dotato di variatore automatico. Inoltre il software accetta segnali provenienti dal rullo di un banco dinamometrico classico. E'usato su almeno tre tipi di banchi dinamometrici commerciali eccone uno: Il software permette di usare differenti tipi di segnale ma per ognuno di questi avete bisogno di un dispositivo di registrazione ( Mini-Disc, MP3 recorder, DAT, PC ecc.). Il software accetta solo files WAV non compressi (PCM WAV), così se il tuo dispositivo non tratta questo tipo di files, dovrete convertirlo tramite un programma sul vostro PC prima di introdurlo nel software dinamometrico. Un buon programma di manipolazione audio è Audacity. Come collegare il registratore Misure fatte col microfono. Le misure prese con un microfono non sono accurate come quelle prese attraverso un divisore di voltaggio direttamente su dinamo/alternatore. Comunque, chi ci si vuole provare, dovrà considerare le note seguenti: Operare se possibile in un luogo silenzioso, per esempio all'interno dell'auto. Chiudete i finestrini e spegnete la radio. E se possibile non parlate ;-). Su una moto le cose diventano più difficili ÔÇô piazzate il microfono in un panno morbido e in un punto protetto dal vento (potrebbe andare bene anche nel filtro dell'aria. Leggete le sezioni La finestra 'Edit WAV File by Hand' e Esempi: Registrazioni col microfono per imparare il processo di registrazione. Registrare il Segnale della Dinamo/Alternatore. Consideriamo che vorreste usare questo software nella sua versione ÔÇ£stradaleÔÇØ. In questo modo otterrete i migliori risultati se collegherete il registratore al generatore elettrico. Per questo avrete bisogno del divisore di voltaggio che trasporti i nominali 12V di uscita agli 0,5 necessari per l'ingresso LINE-IN del vostro registratore. Se il vostro dispositivo di registrazione ha solo un ingresso del tipo MIC-IN, dovrete cambiare anche le specifiche del vostro divisore di voltaggio, un esempio lo trovate nel secondo esempio di circuito: Collegate la massa sul telaio del mezzo e il polo positivo ad un qualsiasi utilizzatore ( p.es. una lampadina) acceso. Registrare il Segnale del Contakm Digitale. Generalmente il segnale proveniente dal contakm digitale non è accurato come il segnale dell'alternatore. Questo è causato dal singolo magnete montato sulla ruota e che produce appunto un singolo segnale per giro. Aumentando il numero di magneti sul cerchio, aumenterà di conseguenza la precisione. Nel mio caso collegare il contakm è stato molto semplice. Ho diviso il cavo proveniente dal sensore e ho risaldato i fili in parallelo per il jack del LINE-IN del registratore. Registrare il Segnale della Dinamo/Alternatore e del Contakm digitale assieme. Altrettanto facilmente si possono combinare i due metodi. P.es. tenendo l'alternatore sul canale sinistro e il contakm digitale sul destro. Se il tuo contakm digitale ha la sua pila di alimentazione, il collegamento di terra non sarà quello corretto, ma ci sono buone chances che il funzionamento sia assicurato comunque. Misurare la vostra Curva di Potenza Adesso che potete gestire un segnale di registrazione, potete partire a fare le vostre corse-test. Ciò di cui avete bisogno sono 100 metri di strada piana dove nessuno possa disturbarvi o vi metta in pericolo con la sua presenza mentre andrete avanti e indietro parecchie volte a tutta manetta. Io per esempio utilizzo sempre lo stesso posto e provo con condizioni di vento sempre simili. Scaldate il motore (molto importante). Collegate il vostro registratore al veicolo e partite. Stando in 4a con la mia Vespa, cambio in 3a mentre guido a bassa velocità e a pochi giri/minuto. Quindi spalanco improvvisamente il gas fino a raggiungere i massimi giri. Altri preferiscono aprire il gas lentamente e gradualmente per controllare il setting della carburazione su tutto l'arco della rotazione della manopola. Come preferite... Dopo aver raggiunto il massimo dei giri potete fermare la registrazione e spostarvi sul vostro PC per analizzare i risultati. Il software GSF Dyno Installazione Scaricate il TTT Bundle e eseguite il file di setup. Seguite le istruzioni a video. Il file di setup è stato generato con MSImaker, grazie! ;-) La Finestra Principale La finestra principale è composta di parecchi pulsanti che permettono all'utilizzatore di settare tutti i parametri richiesti dal programma per calcolare la curva corretta. Descriviamo i pulsanti, ognuno numerato nella figura qui sopra. 1. Campo per digitare il nome del file .WAV registrato durante le prove su strada o 2. Naviga nelle directory per trovare il file .WAV richiesto per l'analisi. 3. Se questo checkbox è attivato allora sarà mostrato un'altra finestra pop-up durante i calcoli dove tu potrai selezionare il campo del file che dovrà essere usato per le analisi (leggi la prossima sezione). 4. Attivate questo pulsante per aggiungere il nome del file .WAV al commento. 5. Selezionate il tipo di segnale per il canale sinistro (Dynamo / Wheel Sensors / Inertia Drum / Ignition / Off). 6. Lo stesso per il canale destro (Dynamo / Wheel Sensors / Inertia Drum / Ignition / Off). 7. Qui trovate tutti i parametri fisici necessari per il calcolo richiesto: Total Weight [kg]: Questo è il peso del veicolo più qualsiasi cosa sia stata caricata su (guidatore, benzina, ecc.ecc.) Cd Value: Il fattore di penetrazione o Cx del vostro veicolo. Molti di voi dovrebbero conoscerlo, un valore compreso tra 0.3 e 1. Frontal Area: Il valore di Area Frontale è richiesto assieme alla ÔÇ£Cd ValueÔÇØ per calcolare il fattore di penetrazione. Gear ratio: La proporzione del rapporto tra la ruota e il motore. Se il motore compie 6 giri, mentre la ruota fa 1 solo giro, allora il valore di proporzione è 6. Premendo questo pulsante saranno mostrati parecchie combinazioni di cambi Vespa. Un click del mouse su un elemento della lista attiverà quella combinazione di rapporti e sarà quindi trasferita alla finestra principale del programma. Usate il pulsante "Remove" per eliminare un elemento dalla lista e quello "Add to list" per aggiungere un nuovo tipo di rapporto, digitato nei campi testo alla sinistra del pulsante "Add to list". Wheel Circumference: La circonferenza della ruota. Premendo questo pulsante avrete a disposizione un Calcolatore di Circonferenza di Ruota. Digitate la specifica della vostra gomma per calcolarne la circonferenza. Premendo il pulsante 'Calculate' verrà calcolata la circonferenza e il valore sarà trasferito nel campo del pannello principale. Comunque le gomme spesso si differenziano dal valore di circonferenza teorica, peraltro avete a disposizione una lista di pneumatici commerciali con circonferenza certa premendo il pulsante "Tyre List". Questa lista è simile a quella dei rapporti del cambio 'Gearing Ratio List'. Filter length : Arrotonda la curva di uscita. Valori più alti rendono curve più arrotondate. L'arrotondamento è necessario a causa della risoluzione (grossolana) del calcolo numerico prodotto dal software. Scegliete un valore che produca una curva similare a quella prodotta da un dinamometro commerciale. Dynamo/Mic Signals per Rotation: Se avete registrato il segnale della dinamo/alternatore, digitate il valore di segnali prodotti per rotazione del motore. Se non conoscete questo dato, provate diversi numeri fino a che troverete il giusto range di giri al minuto. Per le registrazioni microfoniche: 2Stroke 1Cylinder: 1, 2Stroke 4Cylinder: 4, 4Stroke 4Cylinders: 2. Drum Sensors / Wheel Sensors: Questo pulsante introduce il valore di sensori collegati al tamburo di un dinamometro o di un contakm digitale. Se usate il segnale di un contakm digitale, questo varrà 1 per via della presenza del singolo magnete sulla ruota ÔÇô incrementare questo valore (ovvero montare più magneti sulla ruota) darà più accurati risultati. Air Temperature: Piccole variazioni di potenza possono occorrere a seconda della temperatura dell'aria esterna. Per tenere conto di questo, digitate la temperatura rilevata durante il test di registrazione. [DIN 70020] Air Pressure: Stesse caratteristiche come sopra. Momentum of Inertia: Utilizzato per i rulli dinamometrici.. Drum Circumference: Come sopra. Minimum RPM: Minimo numero di giri da usare nei calcoli. Maximum RPM: Massimo numero di giri da usare nei calcoli. 8. Premete qui quando ogni parametro è settato bene per calcolare la curva di potenza. 9. Premete questo pulsante per cambiare il colore della curva di potenza che deve essere tracciata a schermo. Comunque questi colori possono essere cambiati anche dopo la produzione del grafico. 10. Se questo checkbox è spuntato, la curva sarà tagliata dopo il raggiungimento della massima velocità. 11. Premendo questo pulsante si cancella la memoria interna del software. 12. Scrivete un commento per la curva prodotta qui. 13. Il titolo del grafico di uscita. 14. Scegli quello che il software deve mostrare sull'asse X. 15. Scegli quello che il software dovrà mostrare sull'asse Y. Notare che il programma esprime la potenza in Kw o in Cavalli Vapore continentali (PS,CV non HP). 16. Attivate questo comando per aggiungere i parametri fisici ai commenti. 17. Carica i parametri da un file. 18. Salva i parametri su un file. Se li salvate con nome gsf_dyno_start.cfg essi saranno caricati automaticamente all'apertura del programma. La finestra ÔÇ£Edit WAV File by HandÔÇØ Se il checkbox 3 era attivato quando avete premuto il pulsante Calculate, allora un pop-up addizionale nominato Edit WAV File by Hand sarà mostrato dopo qualche secondo di tempo di calcolo. Quello che vedete è uno spettrogramma. Sull'asse X è indicato il tempo trascorso mentre sull'asse Y viene indicata la frequenza (qui in RPM). Il segnale è rappresentato da colori caldi (rosso e giallo) mentre i colori freddi significano nessun segnale. La linea nera che attraversa la curva colorata dovrebbe andare di pari passo con la curva stessa senza troppi sbalzi causati dal cambio di marcia. La frequenza (RPM) è proporzionale alla velocità del veicolo: Alte frequenze significano alte velocità. Lo spettrogramma è altresì un ottimo indicatore della qualità della registrazione. Se non vedete una linea continua in rosso o giallo sullo sfondo blu, significa che il rapporto segnale/rumore della vostra registrazione è troppo piccolo. Se la linea nera che li attraversa salta tra due linee gialle allora molto probabilmente l'amplificazione del segnale registrato era eccessiva. In questo caso potete provare a stringere il range di giri al minuto (RPM) tra il minimo e il massimo e/o utilizzare la funzione di cancellazione disturbi per eliminare le linee gialle troppo disturbate e non corrette. La figura sopra mostra un tipico motore registrato in strada: All'inizio il motore è in folle (approssimativamente 2000 RPM; 0-7 secondi), quindi viene intrapresa una guida a bassa velocità sino alla seconda marcia (7-11 secondi). Quindi l'accelleratore è stato tenuto aperto sino al raggiungimento del massimo numero di giri (qui approssimativamente 10000 RPM; 7-19 secondi). Dopo di che la terza marcia è stata usata per rallentare il motore (20-26 secondi). Noi siamo interessati solo alla parte in cui lavorava la seconda marcia, così clicchiamo e riquadriamo una sezione rettangolare attorno alla regione di nostro interesse (12-21 secondi). Questo zoomerà la zona che ci servirà. Per ridurre lo zoom, cliccate il tasto destro del mouse. Salvate il file o scegliete un nome differente e salvatelo. Andate avanti premendo il pulsante ÔÇ£DoneÔÇØ. Il calcolo sarà finalizzato e potrete ottenere il grafico di uscita. Esempio: Registrare con il microfono: Ecco un esempio di registrazione microfonica. Come precedentemente menzionato, la qualità della registrazione può essere meglio vista sulla base dello spettrogramma. Simpatico vedere come la linea nera salta tra le linee gialle/rosse, il quale vuol dire non avere un corretto risultato. Ma qui abbiamo fortuna, settando il parametro ÔÇ£Maximal RPMÔÇØa 8500RPM, noi così possiamo escludere i segnali presi sopra questo limite dal calcolo finale: Adesso cambiamo dalla funzione ÔÇ£zoomÔÇØ a quella ÔÇ£eraserÔÇØ, premendo il pulsante ÔÇ£eraserÔÇØ. Cancellate le zone dove la linea nera non segue le linee rosse/gialle. La linea nera sarà ridisegnata. Cancellate sinchè non avrete la riga nera perfettamente a seguire le linee colorate. Se dovete restringere ancora la finestra ÔÇ£time windowÔÇØ, voi potete cambiare la funzione ÔÇ£zoomÔÇØ premendo sul pulsante ÔÇ£magnifierÔÇØ. Adesso noi abbiamo finalmente selezionato il range utile. Ciò nonostante: così facendo la linea nera mostra qualcosa che assomiglia ad una curva di potenza, la quale di sicuro non contribuisce all'accuratezza della misurazione. Le registrazioni della dinamo/alternatore sono usualmente migliori e chiare. Ecco qui un altro esempio. Registrazione microfonica di un'auto: Parte sinistra prima della cancellazione, parte destra dopo la cancellazione. Il Grafico dei Risultati Nella finestra di output, sono tracciati i risultati della analisi. Le curve dello stesso tipo (p.es. la stessa quantità sull'asse XY) saranno tracciate nella stessa finestra. Ogni curva avrà una sua descrizione nella parte sinistra del grafico. Esse mostreranno i valori massimi, il fattore di correzione climatica e il commento. Il commento è editabile e anche i colori sono intercambiabili cliccando sul pulsante colorato a fianco: La visibilità di una curva particolare può essere alterata usando i checkbox. La funzione ÔÇ£ZoomÔÇØ è altresì funzionante lungo gli assi del grafico. Cliccate e tracciate un box di zoom per allargare una parte definita del grafico e cliccate con il tasto destro del mouse per tornare alla visualizzazione normale di nuovo. Premete il pulsante 'Screenshot' per salvare il grafico in un file immagine. I formati supportati sono png, bmp e jpg. Se vorrete salvare i dati mostrati nel grafico, premete il pulsante 'Export to ASCII'. Questo file può allora essere usato con altri programmi. A volte è consigliabile fare almeno due misurazioni distinte. P.es. se la strada utilizzata non fosse stata perfettamente piana ma leggermente in salita. Premendo il pulsante ÔÇ£MeanÔÇØ, sarà calcolata una media su tutte le linee visibili sui grafici. Comunque, è già stato detto, che grosse discrepanze tra le misurazioni sono principalmente causate da un trascurato preriscaldamento del motore. ------------------------------------ L'articolo originale lo trovate a questo indirizzo: GSF_Dyno - Street Dynamometer Software Ciao FC
  14. Ieri ho smontato la candela del 225 Pinasco ed ho visto che lo spessore(quello da mettere tra candela e testa) fornito insieme alla testa VHR si è assottigliato e deformato(attaccandosi alla filettatura della candela) e siccome quello di scorta l'ho perso, non so lo spessore originale. Ho guardato se per caso lo vendono come ricambio ma non l'ho trovato,cosi' se qualcuno mi dice quanto è spesso vado in ferramenta a cercare una rondella...
  15. ragazzi... domandina veloce veloce... c'è modo di migliorare il raffreddamento della mia vespotta senza spendere grosse cifre??? ci sono ventole di tutti i tipi e tutti i costi... Fan MMW PARMAKIT for Vespa | SIP-Scootershop.com Fan MMW ignition, VESPATRONIC | SIP-Scootershop.com oppure il volano x 200... Flywheel PIAGGIO for Vespa | SIP-Scootershop.com ma questa??? Fan ignition, PARMAKIT for | SIP-Scootershop.com farà qualcosa o sono soldi buttati??? Grazie!!!
  16. Ciao a tutti , visto il crescente numero di furti e dato anche il forte increnìmento di valore delle nostre CARISSIME amate vespa io avrei pensato di nascondere sulla mia GL un localizzatore satellitare.Ne ho trovati diversi modelli a batteria con gli attacchi magnetici con un prezzo variabile dai 60 ai 100 euro. Voi che ne pensate? Potrebbe essere efficace se non per impedire il furto almeno per cercare di ritrovarla.
  17. Oggi non sapevo cosa fare... magari a qualcuno può servire una miniguida... avevo x casa un ciclocomputer comprato tempo fa... tipo quello in foto... Speedometer SIGMA BC 1009 dopo averlo sezionato con in taglierino, un cacciavite piatto e un bel po' di pazienza... ho recuperato il cs... da dove ho saldato in corrispondenza dei 3 tasti 3 coppie di cavi (ho usato dei cavetti recuperati da un vecchio pc), un altra coppia per la bateria e in ultimo una coppia per il segnale verificato che il tutto funzionava ho aperto il contakm originale (uno rotto x' costa la bellezza di 100€), eliminata la meccanica del contakm e nel fondino ho praticato un foro rettangolare dove inserire il display del ciclocomputer...dopodichè tutto annegato con colla a caldo x isolare il cs e x fissarlo al fondino rimonto il contakm e i cavi li faccio passare dal foro originale del cordino. Li fisso x bene con una fascietta x essere sicuro che da li non si muovono. prima di rimontare il manubrio con una molla da elettricista o con il cordino tiro il filo fino alla ruota. costruisco una staffetta a L in ferro da 6mm e pratico 2 fori filettati che fungeranno da dadi dell'ammortizzatore, e pratico 2 fori da 4mm nella parte superiore per poter fissare con 2 fascette il sensore. Il sensore del ciclocomputer non sapevo come fissarlo... allora ho usato un tamper (contatto magnetico utilizzato x antifurti casa). mentre al magnete ho praticato 2 gole per poterlo fissare al cerchio con 2 seger. un piccolo foro da 7.5mm nei 2 semicerchi e sforzo dentro il magnete fino a circaq 1 mm dal sensore. installo i seger. per oggi basta così. l'ho gia provato e sembra funzionare bene... domani o dopo sistemo x bene i cavi e i pulsanti...
  18. Come da titolo, ho montato sul mio motore la suddetta frizione, adesso a 1500 km circa inizia a slittare (montata con 14 molle) olio usato un normalissimo 15-40 w allora vi chiedo, secondo voi dovrei rimontare la frizza con tutte le 28 molle a discapito della leggerezza di leva e mettere un sae30 per risolvere il problema? aggiungo che slitta leggermente quando apro gass di botto forse per la cavalleria del motore che elenco qua sotto. Ho anche girato la domanda a Denis ma avrei piacere di sentire i vostri pareri allora smanettoni aspetto Cordialmente G. Gt pinasco 225 alluminio con testa dedicata vrh corsa lunga albero worb5 special lip corsa 60 accensione vtronic CON VENTOLA PER vna vbb in plastica (questione raffredamento!)in arrivo ventola artigianale per arrivare a 2kg centrata con la strobo circa 19°al minimo COLLETTORE lamellare mmw evo2 limato e allargato CON CUSPIDE BMG RD350 carburo phbh 30mm bs con valvola saracinesca da 50 valvola spillo 300 polverizzatore 266t e spillo x41 tacca intermedia getto max 142 min 60 Soffietto al telaio con fori nella scocca e filtro spugna dentro La scocca e sotto la sella marmitta simonini semi espansione cromata(in arrivo gfproject compact) quarta corta 37 drt , frizione 14-28 molle dal pieno drt (monto 4 dischi 14 molle) primaria polini per 200 23/64 denti dritti bitubo gas anteriore grimeca disco perno 16mm semi idraulico strumento sip by koso con sensore temperatura sotto candela con tachimetro digitale contagiri ora media velocitaÔÇÖ ecc ecc. velocitaÔÇÖ 105kmh a 7000 giri 115 ,120 kmh con vento a favore o sdraiato.
  19. Ciao a tutti , oggi ho rischiato grosso banalmente. Ho sostituito il carburatore, e facevo le prove del caso, appena avviato il motore davo gas fino a scaldare bene, fin qui' tutto ok il motore un'orologio ma all'improvviso un'esplosione quando ho aperto al max saranno stati 8500 giri in folle ed io con la faccia a guardare l'emulsione che usciva dall'ugello polverizzatore senza il filtro Avevo montato sul vtronik una ventola in alluminio adattata e avvitata al rotore tornita per essere abbastanza equilibrata Come e' salito di giri boooom si spacca tutto coprivolano cuffia e anche qualche pezzo di carter, uno mi ha preso alla gamba bucando tuta e pantaloni e meno male solo un livido, altri sparsi per tutto il garage e uno conficcato nella porta. Avete idea di cosa sarebbe potuto succedere? se mi avesse centrato in faccia o peggio al collo? Ma tutto e bene quel che finisce bene Ma questa storia fara' da lezione a me e spero a chi leggera' questo post. Mai adattare niente di non sicuro o non omologato senza essere esperti, ma veramente esperti Ciao A tutti e sempre buona vespa a tutti
  20. Con mia grandissima soddifazione ho messo il computerino di bordo digitale! Si tratta di questo modello (SIGMA BC 1009) che ho acquistato presso un negozio di biciclette a 22 euro completo di tutto: SIGMA SPORT┬« online - Bike Computer, Puls Computer, Beleuchtung Per montarlo: 1)Ho avvitato la base del contakm al manubrio da sotto con piccole viti. 2)Poi ho allungato il cavo del sensore (l'originale è corto per la Vespa) facendolo passare dentro la forcella e facendolo entrare da dove il parafango avvitata sul piantone. 3)Ho messo il magnete sulla ruota praticando una fessura sul magnete stesso con delle forbicine, nella quale poi ho applicato una fascetta che lo stringe sul mozzo della ruota. 4)Per il sensore ho utilizzato una semplicissima L di quelle che si trovano in ferramente, l'ho piegata e ho fatto un buco col trapano calcolando la distanza dal magnete regolandomi in modo che, piazzato il sensore e fissatolo con delle fascette, passasse ad un ad una distanza di qualche millimetro dal magnete. 5)Ho settato infine sul computerino il diametro della ruota a 1316mm che è la circonferenza di un giro esatto di ruota. Provato il tutto funziona alla grande! Questo affarino è una figata perchè: -Impermeabile come dice il sito (proprio ieri ho preso l'acqua in Vespa e non si è nemmeno appannato). -Si toglie dalla base con un mezzo giro, quindi quando parcheggi se vuoi te lo porti dietro. Ha delle funzioni spettacolo tra le quali: -KM totali (che ho impostato ovviamente come l'analogico e scattano precisi quando scattano sull'analogico!) -Km parziali -Tempo totale -Tempo parziale -Velocità media del viaggio -Velocità massima raggiunta -Display settabile nella lingua in italiano! -OROLOGIO!!! (Sul sito c'è un ottima funzione demo che vi fa testare il tutto virtualmente) Insomma secondo me proprio un bell'attrezino a un prezzo umano! CIAO! Ecco alcune foto esplicative:
  21. sto procedendo al restauro parziale del Vespone. Devo smontare il manubrio da consegnare al carrozziere. ho levato il coprimanubrio, il contakm (entrambi da sistemare;) ed il faro! ora mi sono bloccato in presenza di tutte le guaine (fari, frecce, accensione, acceleratore e frizione;). come devo procedere, senza fare danni per lo smontaggio completo del manubrio?
  22. Ciao Raga! Sono in cerca di un orlogio con termometro da applicare sul cruscotto della vespa..... Avete qualche consiglio? Ho visto i tachimetri digitali che si montano sulle bici, andrebbero bene? Ciao Marco
×
  • Crea nuovo...